Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Civil war, il film del momento

26/04/2024

Civil war, il film del momento

è da un po che si sente parlare di “Civil war”, il film di Garland che sta dividendo l'opinione pubblica. La pellicola stava entrando nei nostri cinema come un capolavoro affermato ancor prima di essere visto, eppure qualcosa è andato storto. Analizziamo insieme questo film, cercando di evitare spoiler ove possibile.

Ma partiamo proprio dalla regia e dal cast

Come già anticipato, il regista è Alex Garland, già affermato per pellicole come “Annihilation“ o “Ex Machina”. La sua presenza si sente, è imponenente e ricalca tutto il film.
Ad accompagnarlo ci sono sia attori affermati, del calibro di Kirsten Dust o Stephen M. Henderson, che nuovi, in un mix che mantiene estremamente alto il livello della recitazione. Forse l’unico difetto da questo punto di vista riguarda proprio la protagonista che a volte sembra un po’ “vuota”, come fosse un manichino, ma tale interpretazione è giustificabile perché contestualizzata nella trama del film.

Ma parlando di trama

La trama del film riguarda, come facilmente intuibile dal titolo, un'ennesima guerra civile in America. La storia segue le vicende di una giornalista di guerra, Lee Smith, con la sua compagnia fatta da giornalisti esperti ed una nuova recluta, impegnata in un viaggio fra gli states per scattare l’ultima foto al Presidente della nazione, prima dell’imminente vittoria dei secessionisti. Tale punto di vista e' nuovo al campo cinematografico che, nonostante faccia ampio uso di foto e cinematiche di guerra reali, non ha mai reso giustizia a quello che e’ il mestiere del giornalista di guerra. Questo film riesce perfettamente a fare ciò, mostrandoci la loro vita in un'epoca di caos, proiettata lievemente nel futuro rispetto alla nostra. La trama e’ coerente e lineare, non troppo simbolica ed estremamente solida. L’unico difetto di questa storia e’ la superficialità dello sfondo: non si riesce a capire chi combatta per cosa. Sarebbe stato interessante capire per cosa le fazioni combattano e che piani abbiano per il futuro, oltre a riproporre la classica formula del “Il sud secede e vuole ribaltare il governo degli USA perché sì”. È altresì vero però che, in caso tale formula sarebbe stata eccessivamente presente nel film, essa avrebbe compromesso il suo intento di mostrare ciò che c’è dietro la guerra; tuttavia, allo stato attuale, la guerra civile che da il titolo al film non e’ che uno sfondo molto passivo e poco comprensibile con cui lo spettatore non riesce ad interfacciarsi pienamente. Da escludere però e’ la mancanza di azione che, sebbene non troppo presente, si fa guardare ed apprezzare. Nonostante il finale del film sia abbastanza telefonato già dall’inizio, ciò non lo rende meno godibile, dato che non solo e’ rigorosamente il linea con ciò che doveva succedere nella trama, ma ha anche qualche piccolo colpo di scena ed e’ possibile leggere al suo interno una sottile critica all’attuale politica americana ( e non solo ).

Gli effetti speciali, un punto di forza di questo film

Questo film brilla per gli effetti speciali. Chiariamoci subito, non è all’altezza di film che fanno degli effetti speciali il loro centro, ma presenta comunque un lavoro consistente e svolto a dovere. Le scene di azione prima menzionate riescono ad emozionare abbastanza, mentre spari ed esplosioni sembrano del tutto realistici. Le colonne sonore che accompagnano il tutto non sono pero’ delle più iconiche, anche se fanno il loro dovere nell’aumentare suspance e tensione. Non c'è molto altro da dire se non: "Complimenti alla regia!"

Ma quindi, è un capolavoro?

Civil war è un bellissimo film, particolare e sicuramente unico. Risulta essere un film pienamente godibile e da vedere assolutamente per chi fa parte del mondo del giornalismo o è interessato ad esso. Anche chi cerca un film d’azione diverso dal solito potrebbe gioire nella visione di Civil war, anche se esso non è strettamente un film d’azione.
Questo è uno di quei film che viene rovinato dall’aspettativa, dall’hype compulsivo di chi aspetta da mesi la sua venuta e poi si ritrova un prodotto non brutto, ma diverso da ciò che si aspettava. De facto, il film è ottimo a discapito delle voci che girano che lo inquadrano come un flop o un film mediocre, ed adatto ad un contesto geopolitico come quello attuale. Non è difficile immaginare una Lee nei ghetti di Gaza oggi, per mezzo della quale noi abbiamo le immagini di ciò che sta avenendo. Magari, usciti dalla sala, avremo una visione un pò diversa della guerra ed impareremo a rispettarci un po’ in più.

 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, passaggio di consegne in casa Napoli Lions: Scotti Galletta smette e diventa president-coach

Ancora non smaltiti tutti i festeggiamenti per la storica promozione in A2, in casa GLS Napoli Lions è già tempo di guardare al futuro. Come già...

Pallanuoto Paralimpica, la GLS Napoli Lions fa il bis: secondo Scudetto per i partenopei

Domenica 16 giugno alla piscina "Scandone" di Napoli è calato il sipario sulla quarta edizione del campionato italiano di Serie A di Pallanuoto Paralimpica. L'edizione...

Salernitana, continuano gli stage per la nuova stagione del vivaio. Le date di inizio dei vari campionati

Altra calda settimana di programmazione e fine tornei, non solo per le temperature bollenti, in casa Salernitana sul fronte giovanile. Dal punto di vista del calcio giocato, una...

Pallanuoto, dopo Marletta anche capitan Palmieri saluta l'Orizzonte: sarà derby greco tra le due

Quello conquistato in gara 3 con il Plebiscito Padova a Nesima sarà l'ultimo titolo di una storia infinita insieme, arrivata all'atto conclusivo. Dopo Claudia Marletta...

Pallanuoto, Mondiali Under 16: l'Italia esce fuori alla distanza e travolge anche la Georgia

Si chiude con un'altra netta affermazione la prima fase dei Mondiali Under 16 in corso di svolgimento a Malta per l'Italia di Federico Mistrangelo. Georgia battuta 17-7 e...

Pallanuoto, B femminile: Tolentino ai play-off da seconda. Moie e Canottieri Milano travolgenti. Convince il baby Sori

Ultimi scampoli per l'infinita regular season spezzatino del campionato di Serie B femminile. Si continua a giocare in due gironi. In Lombardia la penultima giornata si snoda su...

Salernitana, alla fine della corsa la spunta Sottil: i granata ripartono dall'ex Udinese

Il dado è tratto. Sarà Andrea Sottil a guidare la Salernitana nel prossimo campionato di Serie B. Ad annunciarlo attraverso una nota ufficiale è lo stesso...

Pallanuoto, archiviati i Quarti Under 16 B: la RN Trento continua a sorprendere, bene le romane. Storico pass per l'SC Salerno

In concomitanza con le gare valevoli per la categoria A, si sono disputati tra il 12 ed il 13 maggio gli otto concentramenti dei Quarti di finale del campionato Under 16 B...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?