Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

David di Donatello 2024, chi ha vinto?

04/05/2024

David di Donatello 2024, chi ha vinto?

Ieri sera, 3 maggio 2024, si è conclusa la premiazione per la sessantanovesima edizione del David di Donatello.

Per chi non fosse avvezzo al cinema, il David è il premio cinematografico più prestigioso a livello nazionale, che prende il nome dall’omonima scultura le cui riproduzioni sono usate come premi per i vincitori. Si tiene annualmente dalla metà degli anni cinquanta e molti esponenti della cinematografia italiana hanno vinto un’edizione del premio, come Marco Bellocchio o Gianni Amelio, accompagnati da personalità internazionali come Bonf Joon-ho (il regista di “Parasite” per intenderci).

Ma basta con le chiacchiere e andiamo a vedere chi ha vinto quest’anno!

 
Il vincitore indiscusso

Io Capitano”, il film di Matteo Garrone che era uscito sconfitto dagli Oscar, in casa gioca molto meglio, conquistando sei statuette che lo classificano come il film con più David dell’anno. In particolare vince:

  • Miglior film;
  • Miglior regista;
  • Migliore autore della fotografia, con Paolo Carnera;
  • Miglior montaggio;
  • miglior suono;
  • miglior effetti speciali visivi.

C’era da aspettarsi un risultato simile da un film altamente attuale e che ha conquistato il pubblico al livello internazionale e che forse dovrebbe aiutarci a riflettere un pò meglio sulla situazione politica attuale.

 


Il parziale vincitore

Ma ad affiancare “Io Capitano” c’è un film che lo pareggia in premi: “C’è ancora domani”. Anche questo film conquista sei statuette:

  • Miglior regista esordiente;
  • Miglior sceneggiatura originale;
  • Miglior attrice protagonista, con Paola Cortellesi;
  • Miglior attrice non protagonista, con Emanuela Fanelli;
  • David dello Spettatore.

Sebbene sia inutile commentare la strabiliante performance delle due attrici, in quanto perfetta e magistrale, e sia altrettanto inutile menzionare il successo che questo film ha riscosso, “C’è ancora domani” non riesce a conquistare la vetta. Sebbene infatti abbia sulla carta lo stesso numero di vincite, non vince il premio come miglior film (che a parità di statuette ha una valenza maggiore, al livello analitico). Inoltre, il premio per il miglior produttore è andato a Tarantula per “Io Capitano”, conferendogli una settima statuetta fantasma, che lo eleva definitivamente alla vittoria rispetto a “C’è ancora domani”. Nonostante non sia riuscito a conquistare la vetta, il titolo ha conquistato il cuore di molti ( ed in particolare di molte), dando un nuovo volto a quella che è la lotta per i diritti delle donne.

 


Rapito, un altro successo

Il film “Rapito” raccimola ben quattro statuette, consentendogli di entrare nella top 3 dei film per vincite. La pellicola conquista:

  • Miglior scenografia;
  • Migliori costumi;
  • Miglior trucco;
  • Miglior acconciature.

Un film forte e che non si prende concessioni in raccontare una storia tanto vera quanto triste. Forse il migliore della lista solo in campo estetico, dato che i costumi usati sono fedeli ricostruzioni degli abiti del tardo XIX secolo. Sicuramente uno dei film più discussi di quest’anno in merito a premi.

 


Palazzina Laf, un film troppo sconosciuto

La sorpresa di questo David per molti è stata “Palazzina Laf”. Questo film non è stato un successo al botteghino, per lo meno non ai livelli dei precedenti, ma è una . La sua storia gli ha permesso di guadagnarsi tre statuette:

  • Miglior attore protagonista, con Michele Riondino;
  • Miglior attore non protagonista, con Elio Germano;
  • Miglior canzone originale, con “La mia terra” di Diodato.

Un film che racconta una storia a noi molto vicina e che probabilmente dovremmo tutti tenere a mente, dato il futuro del lavoro che si sta prospettando per le nuove generazioni.

 
Altre premiazioni

Fra le altre premiazioni che sono spiccate nella serata di ieri vi è sicuramente il premio a miglior film straniero per “Anatomia di una caduta”, film che abbiamo già discusso a sufficienza per la sua vincita dell’Oscar. Un altro premio da tenere a mente è quello conferito ai Subsonica come migliori compositori, che segna il loro ritorni in grande stile nella musica mainstream, dopo un periodo di scarsa visibilità. L’ evento più particolare della serata, e per molti versi anche il più commuovente, è stato però il David speciale a Vincenzo Mollica, storico conduttore e scrittore italiano, ormai anziano e malaticcio, meritevole di una carriera di indiscussa grandezza.

Vincenzo Mollica qualche anno fa

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Eboli a lutto per la scomparsa di Antonio Cicalese, fatale lo schianto con una vettura

Non c'è l'ha fatta Antonio Cicalese, 27 anni, il centauro di Eboli rimasto coinvolto in un incidente stradale verificatosi, sabato sera, lungo la Strada...

Pallanuoto, il Rapallo fa ancora... centro: dal Bogliasco colpaccio Di Maria

Il quarto posto alle Final Eight Under 18 di Avezzano ha scritto la parola fine sul biennio trascorso da Paola Di Maria al Bogliasco 1951. L'azzurrina resta però in...

Pallanuoto, goal e spettacolo nelle Semifinali Under 18: romane e siciliane scatenate, avanti anche Quinto e Posillipo

Si sono disputati nell'ultimo week-end i quattro concentramenti valevoli come Semifinali nazionali del campionato Juniores Under 18. Otto i posti in palio per la Final Eight in...

Pallanuoto, stabilite le 8 qualificate alle finali Under 18 B. In gran spolvero Aquatica Torino, Club Aquatico e Onda Blu Dalmine

Si sono disputati nel week-end appena trascorso i quattro concentramenti valevoli come Semifinali nazionali del campionato Under 18 B le cui finali si disputeranno a cavallo tra...

Beach Waterpolo, grande successo per il 1° torneo targato CSI Salerno

Grande successo per il primo torneo di Beach Waterpolo targato CSI Salerno. L'evento, organizzato grazie alla proficua collaborazione con la 100% Waterpolo Tournament, la...

Pallavolo, Salerno Guiscards nel segno della continuità: riconfermato coach Cacace

Avanti nel segno della continuità. Dopo la storica promozione in Serie B2, alla guida del team volley della Polisportiva Salerno Guiscards ci sarà ancora coach...

Pallanuoto, la BricoBros RN Arechi riparte da Roberto Baviera: il tecnico entra anche nei ranghi societari

Rinforzare la solida base di partenza e guardare al futuro con rinnovato ottimismo e progettualità. Parte da queste prerogative la programmazione sportiva 2024/25 della...

Pallanuoto, Circolo Nautico Salerno show alle Semifinali Under 18 B: gialloblu alle Final Eight a punteggio pieno

Archiviata la stagione della prima squadra ad un passo dall'A2, il Bitdrome Circolo Nautico Salerno si è rituffato in vasca per gli impegni conclusivi del settore...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?