Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Salernitana, il Frosinone manda aritmeticamente i granata in B. Colantuono: "La tifoseria non retrocede mai"

26/04/2024

Arriva la tanto attesa ufficialità. La Salernita dopo tre anni torna matematicamente in Serie B. Lo fa dopo essere stata affossata 3-0 allo "Stirpe" dal Frosinone che si rianima con il penalty di Soulè, Brescianini (foto Frosinone Calcio) e nel finale la zampata del redivivo ex granata Zortea. "Mi riesce difficile commentare un risultato forse troppo punitivo. Ho visto qualche episodio che poteva essere valutato diversamente. Abbiamo sbagliato qualche occasione, ma è inutile piangerci addosso. - le prime parole a fine gara di Stefano Colantuono riprese da SalernitanaNews - Volevamo rimandare questa retrocessione, alla fine cambia poco. Ripartiremo per chiudere il campionato. La società sta ragionando da tempo sul futuro. Pensiamo solo a finire il campionato e a continuare a giocare. Il management è importante, come la tifoseria che è stata encomiabile ovunque e non è mai retrocessa. La Salernitana è retrocessa sul campo, a volte da cadute rovinose si può costruire un futuro importante. Tchaouna ha margini ampi di miglioramenti per l’età, non so se ci sarà l’anno prossimo, certamente ha mercato, qualcuno ha già bussato, ma deciderà la società. Anche altri ragazzi hanno fatto buone cose. Ci sono buoni giocatori in questa squadra. La stagione è stata sciagurata, ci sono stati degli errori. Ci si è messa anche la mala sorte. Non serve pensare al passato. C’è tempo per ricostruire in un ambiente sano che può riaccendersi. La Salernitana tornerà a far parlare di sé, la piazza lo merita. Provo sensazioni di amarezza perché usciamo sconfitti con 3 goal di scarto ed è stata una constante di questa squadra, ma non vedo questa differenza col Frosinone. Oggi abbiamo giocato bene, si può anche perdere ma non così. Abbiamo giocato alla pari del Frosinone, forse anche meglio, mi lascia amarezza il risultato. Per quanto riguarda l’aritmetica, sapevamo che prima o poi sarebbe arrivata, quindi non ci sorprende".

Il tecnico non ha risparmiato alcune riflessioni sul direttore di gara, match giocato senza tifosi ospiti residenti in Campania: "Quando sei ultimo le decisioni possono essere anche a tuo sfavore, non sono molto convinto di alcune scelte ma andiamo avanti. Non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi. Si riparte, la società ha il tempo per programmare, abbiamo una tifoseria che non è retrocessa e che è stata sempre presente. Da queste annate nate male si può ricreare un futuro positivo, perché la società ha le capacità e la voglia di ripartire. Le analisi le andremo a fare quando sarà il momento, lo farà tutto il gruppo dirigenziale. E’ capitato anche ai migliori di avere delle stagioni negative, si finisce il campionato in maniera degna e poi si riparte. Noi abbiamo giovani molto interessanti in questa squadra, come Tchaouna, poi la società deciderà quello che sarà il futuro. Ci sarà tempo per fare mercato e per riprogrammare. Atalanta prossimo avversario allo stadio "Arechi"? Dobbiamo motivarci da soli, dobbiamo finire un campionato in maniera importante, non dobbiamo regalare niente a nessuno. Come stasera. Dobbiamo essere degni della maglia che indossiamo, stasera per come abbiamo giocato mi girano molto".

A mettere la pietra tombale sulla stagione della Salernitana è un ex di turno, protagonista della storica cavalcata salvezza con Davide Nicola alla guida.  "Oggi contava solo vincere, abbiamo fatto degli ultimi pareggi, che ci stavano più stretti, altri sono stati un buon punto. - racconta Nadir Zortea al primo centro in gialloblu - Abbiamo sempre cercato di costruire qualcosa in più, per fortuna e bravura nostra oggi è arrivata la vittoria. Il modulo è cambiato ma noi interpretiamo le partite allo stesso modo, siamo passati a 5 che dà più compattezza dietro. Ultimamente siamo giocando sempre gli stessi ma sono tutti partecipi, è bellissimo ogni giorno fare allenamento. Il goal mi mancava, avevo segnato alla prima di campionato poi non riuscivo più a tirare in porta, sono arrivato lì e ho tirato. L’avevo un po’ preparato, quindi sono molto felice. Oggi c’è stata l’occasione di segnare. A Soulè serviva il goal, in allenamento vediamo delle giocate che non si vedono da altre parti, cerco di dargli superiorità quando posso. Con la palla è un giocatore di altro livello".

Redazione Sport - Salernitana - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, bilancio positivo per l'Under 18 della RN Arechi. Apicella: "Grato per la fiducia, miglioramenti costanti"

Terminata ormai da quasi due mesi la stagione della prima squadra, in casa BricoBros Arechi è tempo di bilanci anche sul fronte settore giovanile. Particolarmente...

Pallanuoto, l'Italia supera d'autorità l'ostacolo Romania e vola ai Quarti dei Mondiali Under 16

Soffre, alza la testa e vince di giustezza l'Italia che batte la Romania nel match valido per gli Ottavi di finale dei Mondiali Under 16 in corso di svolgimento a Malta e...

Pallanuoto, passaggio di consegne in casa Napoli Lions: Scotti Galletta smette e diventa president-coach

Ancora non smaltiti tutti i festeggiamenti per la storica promozione in A2, in casa GLS Napoli Lions è già tempo di guardare al futuro. Come già...

Pallanuoto Paralimpica, la GLS Napoli Lions fa il bis: secondo Scudetto per i partenopei

Domenica 16 giugno alla piscina "Scandone" di Napoli è calato il sipario sulla quarta edizione del campionato italiano di Serie A di Pallanuoto Paralimpica. L'edizione...

Salernitana, continuano gli stage per la nuova stagione del vivaio. Le date di inizio dei vari campionati

Altra calda settimana di programmazione e fine tornei, non solo per le temperature bollenti, in casa Salernitana sul fronte giovanile. Dal punto di vista del calcio giocato, una...

Pallanuoto, dopo Marletta anche capitan Palmieri saluta l'Orizzonte: sarà derby greco tra le due

Quello conquistato in gara 3 con il Plebiscito Padova a Nesima sarà l'ultimo titolo di una storia infinita insieme, arrivata all'atto conclusivo. Dopo Claudia Marletta...

Pallanuoto, Mondiali Under 16: l'Italia esce fuori alla distanza e travolge anche la Georgia

Si chiude con un'altra netta affermazione la prima fase dei Mondiali Under 16 in corso di svolgimento a Malta per l'Italia di Federico Mistrangelo. Georgia battuta 17-7 e...

Pallanuoto, B femminile: Tolentino ai play-off da seconda. Moie e Canottieri Milano travolgenti. Convince il baby Sori

Ultimi scampoli per l'infinita regular season spezzatino del campionato di Serie B femminile. Si continua a giocare in due gironi. In Lombardia la penultima giornata si snoda su...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?