Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallavolo, il Chianti Volley cambia marcia. Capitan Sara Forgillo: "Dimostriamo che non siamo quelle di inizio campionato"

28/02/2024

Impegno esterno alle porte per il Chianti Volley che, dopo il netto successo casalingo con la Piandisco' Valdarninsieme, è attesa dalla sfida in casa del C.S San Michele Firenze nel girone A del campionato regionale di Serie C. La compagine di Claudio Crisanaz stazione al quinto posto della classifica, a tracciare l'istantanea del percorso sin qui svolto dalle fiorentine ci pensa il capitano Sara Forgillo: "Quest'anno non abbiamo avuto il migliore degli inizi. Non siamo riuscite a giocare da squadra, ma durante le partite sembrava piuttosto vedere 6/7 persone in campo giocare ognuna per conto suo. Abbiamo parlato e cercato di capire quale fossero i problemi e come risolvervi. Da gennaio si è notato un netto miglioramento, non tanto tecnicamente, ma un miglioramento nella coesione e nell'equilibrio della squadra. Fortunatamente siamo una squadra che fa gruppo sia dentro che fuori dalla palestra grazie specialmente a delle ragazze che hanno delle personalità tali da poter far sentire le nuove arrivate a loro agio. Questa credo sia una delle cose più importanti. Riuscire a creare dei rapporti con le compagne in modo tale da far si che ognuna si senta parte della squadra e che riesca a dare il meglio se durante gli allenamenti e durante le partite".

?Agli impegni in palestra si uniscono quelli accademici: "Il non riuscire a sostenere il carico di conciliare sport e scuola è stato il motivo per il quale la molte delle ragazze con cui ho giocato hanno smesso. Ci sono stati dei periodi, soprattutto durante le superiori, in cui avevamo tre allenamenti, due partite con la nostra squadra e inoltre spesso venivo convocata con le ragazze più grandi perchè avevano soltanto una palleggiatrice. Questo voleva dire avere un giorno libero alla settimana. Sono state tante le nottate che ho passato a studiare e le mattine in cui mi svegliavo alle 5 per farlo. Non è stato per niente facile fare 5 anni di liceo con questo tipo di impegno, ma non cambierei niente. Adesso con l'Università è molto più facile perchè il tempo ha disposizione per studiare è maggiore non avendo lezione tutti i giorni".

Un amore nato all'improvviso: "La mia passione per la Pallavolo è nata per caso. Quando avevo 8 anni, dopo aver provato tutti gli sport disponibili vicino casa, non ricordo bene come ma venni a sapere degli allenamenti di prova che si tenevano in palestra ogni anno a San Casciano. Inizialmente non mi ha fatto impazzire, non è stato proprio un colpo di fulmine, ma più passavano gli anni e più mi innamoravo di questo sport. Il mio ruolo attuale, ovvero palleggiatore, non è stato il mio primo ruolo, ma mi ci sono ritrovata all’inizio dell'U16. Inizialmente ero opposto, ma a fine U14 due delle nostre alzatrici smisero di giocare e quindi mi chiesero se volessi provare un nuovo ruolo visto che il mio palleggio non era male. Da quel momento ho lavorato tanto perchè non è un ruolo facile, nè dal punto di vista tecnico nè tattico. Al contrario di tante ragazze contro cui giocavo, il mio non era e non è tuttora un palleggio naturale, ma un qualcosa si cui ho lavorato molto, con esercizi di precisione e ore e ore di palle mediche. Nonostante la fatica, le difficoltà che ho incontrato e le insicurezze che si faceva strada negli anni, questo ruolo mi ha fatto amare la Pallavolo ancora di più". 

?Tante le esperienze significative così come i legami che hanno contrassegnato il suo percorso sportivo: "Uno dei ricordi più belli che ho è un torneo che abbiamo fatto nel 2019 a Barcellona. È stata un'esperienza indimenticabile. Siamo arrivate in finale contro la squadra di Barcellona, ragazze che erano un anno più grandi di noi. La finale purtroppo l'abbiamo persa ma sinceramente eravamo talmente contente del torneo e del gruppo che la tristezza è durata ben poco. Di compagne che mi hanno lasciate il segno ce ne sono più di una, tutte a modo loro mi hanno dato qualcosa. C'è stata la mia allenatrice, Giulia Pistolesi, che per un anno ha anche avuto il ruolo di giocatrice. Lei mi ha insegnato cosa vuol dire giocare a Pallavolo e a credere nelle mie capacità. Ci sono poi delle ragazze nella mia squadra attuale coi cui gioco da anni che mi hanno insegnato e dato tanto". 

Idee chiare in vista del futuro prossimo: "L'unico 'sogno' che ho in questo momento è riuscire a dare il nostro 100% come squadra, che si riesca a vedere anche da fuori l'impegno che viene messo da tutte noi ogni settimana. Soprattutto che le persone si rendano conto che la squadra che ha giocato questa prima parte di campionato non ci rispecchia perchè siamo molto di più. Come obiettivo individuale, in quanto palleggiatore, è quello di riuscire a leggere sempre al meglio le mie compagne e creare situazioni di gioco che gli consentano di avere più uscite in attacco possibili. - conclude - A questo aggiungerei anche il non pretendere troppo da me stessa costantemente, riuscire a riconoscere i miei limiti". Umiltà, testa sulle spalle, voglia di migliorarsi sempre: il monito di Sara Forgillo sarà sicuramente recepito.

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Atletico Battipaglia, dopo la finale di Coppa arriva una storica qualificazione ai play-off

Il campionato dell'Atletico Battipaglia si conclude con un'affermazione di prestigio, contro la prima della classe, il Campagna, vincitore del girone H di Prima Categoria. Allo...

Real Filetta Pezzano, il sogno continua: i picentini volano ai play-off. Attesa per l'avversario

Obiettivo play-off raggiunto per il Real Filetta Pezzano che ha chiuso la regular season del girone G di Seconda Categoria superando 1-0 gli Aquilotti Irno. Tre punti che...

Pallanuoto, A1 femminile: la Top 7 della diciassettesima giornata

Ultimi 32' in vista per il massimo campionato femminile, pronto ad emettere i suoi ultimi verdetti. In ottica play-off è già certa del primato L'Ekipe Orizzonte,...

Kant, a 300 anni per la pace perpetua

Kant, a 300 anni per la pace perpetua
Esattamente ieri si è festeggiato il trecentesimo anniversario della nascita dell'illustre filosofo Immanuel Kant.
Ma chi era...

Pallanuoto, i Muri Antichi difendono il primato. Ottava sinfonia per i Lions, il Cus Palermo vede i play-off. Unime salvo

Settima giornata di ritorno e terzultimo turno per il campionato di Serie B. Nel girone 4 torna alla vittoria la Giorgini Ottica Muri Antichi e lo fa con una goleada ai danni...

Pallanuoto, A2 femminile: alla Lazio l'ultimo pass play-off, Parma salvo con la Metanopoli ai play-out. Il Volturno chiude in vetta

Si è chiusa ufficialmente nel tardo pomeriggio di domenica la regular season del campionato di A2 femminile. Completato il quadro dei play-off con la Lazio, terza a Sud,...

Pallanuoto, la Roma Vis Nova denuncia episodi di razzismo ai danni di un proprio tesserato: "Siamo indignati"

La Rari Nantes Roma Vis Nova ha presentato alla Federazione Italiana Nuoto, nello specifico al Comitato Regionale Lazio, un esposto circa fatti molto gravi di razzismo, che si...

Pallavolo, la Salerno Guiscards non fa sconti: Agropoli Paestum battuta al tie break. Vitiello: "Vittoria dimostra forza del gruppo"

Non si ferma la corsa della GLS Salerno Guiscards. Con il primo posto aritmetico già in tasca, le foxes, in rimonta, al tie break, si aggiudicano il derby sul campo...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?