Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, la porta del Firenze Pallanuoto in mani sicure con Rebecca Landi: "Mi spingo al limite senza accontentarmi mai"

28/11/2023

Inizierà nel 2024 il campionato di Serie B femminile ma le formazioni partecipanti sono già al lavoro. In Toscana il Firenze Pallanuoto, dopo aver sfiorato i play-off promozione, punta sensibilmente ad alzare l'asticella forte dell'esperienza accumulata dalle sue giovani leve. Tra queste l'estremo difensore Rebecca Landi, miglior portiere su scala nazionale dello scorso torneo cadetto e autentica pararigori. "Siamo cariche ed entusiaste dopo queste prime settimane di lavoro. - racconta ai nostri microfoni - Sento molte responsabilità verso la mia squadra e verso me stessa, il ruolo del portiere è un ruolo particolare, più "distaccato", ho il dovere di gestire la difesa ma anche stare concentrata ed aspettarmi sempre il tiro".

Una crescita esponenziale quella dell'atleta gigliata: "Il mio lavoro è stato orientato su molte cose, tecnica, rapidità, e tutte le caratteristiche che servono ad un portiere. Ci lavoro molto specialmente il lunedì e il giovedì, con circuiti di rapidità, palle mediche, cinture e taniche d'acqua. E' dura fisicamente ma mentalmente, specialmente quest'anno, sono molto nel mood, cerco di spingermi sempre al limite e di non accontentarmi mai. Credo che sia questa l'arma vincente, provare e riprovare senza abbattersi".

Agli impegni in acqua, Rebecca abbina quelli scolastici alle soglie della maturità: "Per conciliare attività sportiva e studio, nel mio caso, sta tutto nel sapersi organizzare. Appena ho un'ora libera mi butto a capofitto nello studio, anche perchè il pomeriggio 16:00-17:30 vado in palestra e poi la sera alle 18/19 in piscina, tornando a casa a mezzanotte. Ma sta tutto nel sapersi organizzare, rientro bene in tutto e devo dire che anche a scuola sono molto comprensivi".

Lo scorso campionato ha rappresentato anche l'ideale uscita dal vortice Covid che ha condizionato e non poco soprattutto gli sport acquatici: "Il periodo di stop in realtà l'ho vissuto abbastanza bene, sicuramente mi mancava l'acqua, il sentire la stessa acqua che mi scivola addosso, però facevamo le videochiamate zoom con la squadra dove venivano creati circuiti etc. quindi in realtà non mi sono mai fermata. Per quanto riguarda il tampone sono sempre stata favorevole, anche perchè se questo era il prezzo da pagare per giocare, questo ed altro….Iniziare l'ultima stagione senza questi obblighi è stato liberatorio e più tranquillo, ma non ha comportato molti cambiamenti per quanto mi riguarda, mi basta giocare. Purtroppo le squadre in queste categorie sono sempre state molto poche, la Pallanuoto non è uno sport conosciuto. Quest'anno ce ne sono molte meno, e mi piacerebbe fare più amichevoli fuori casa, così da 'riunirsi il più possibile'".

Una passione nata per caso, quasi un segno della provvidenza: "Per me la passione per la Pallanuoto nasce un po' a caso, a me piace pensare sia il destino che 'ci ha fatto incontrare'. Ero alle medie in 2ª, e andai a casa di quella che era la mia attuale migliore amica. Lei però aveva gli allenamenti e quindi la accompagnai. Io avevo da poco lasciato il mio vecchio sport e mi era sembrato uno sport interessante e in più lo faceva lei quindi avevo già un 'rapporto sicuro', Quindi decisi di provarlo. Da quel giorno me ne innamorai, mi innamorai della squadra (Sesto Sport) mi innamorai delle dinamiche, e non mi è mai venuto in mente di smettere".

Nonostante la giovanissima età, sono già tante le esperienza da mettere nelle storie in evidenza: "Il ricordo sportivo alla quale sono più legata sono i collegiali con la Rappresentativa Toscana U15, esperienze bellissime che continuerei a fare anche ora così come quelle 2/3volte che mi hanno chiamata a fare dei ritiri con la Nazionale. E rifarei tutta la vita l'esperienza col Poggibonsi arrivando ai play-off: squadra fantastica e allenatori fantastici".

Lo sguardo volge poi al presente e futuro prossimo: "I sogni e gli obiettivi individuali sono sicuramente riuscire ad arrivare in alto, come penso sia il sogno di tutti quelli che giocano a questo sport. - conclude - Spero di farcela, mi sto impegnando tanto e sto lavorando su gli errori, sono molto concentrata su questi obiettivi, e devo dire che i risultati si stanno facendo vedere". Determinata, ambiziosa ma con la giusta dose di umilità. Caratteristiche che unite agli indiscutibili valori tecnici ma anche e soprattutto umani, rari per le nuove generazioni, non potranno che consentire a Rebecca di splendere sempre di più e spiccare il volo verso l'esaudimento dei suoi desideri. 

Davide Maddaluno - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Salerno, vandalismo sul lungomare di Santa Teresa: un atto di violenza che sfida la comunità a rispondere

di Massimiliano Catapano
Nella quiete della notte tra sabato e domenica, il lungomare di Santa Teresa si è trasformato nel palcoscenico di un atto di vandalismo che...

Pallavolo, Asia Bonotto prepara il ritorno in campo con l'Eagles Vergati: "Fiduciosa nelle capacità della squadra"

Importante vittoria esterna per l'Eagles Vergati che guadagna due punti d'oro al tie-break sul campo dell'Ecoservice a Chions agganciando le friulane al terzo posto della...

Pallavolo, l'ambizione di Giulia Viscioni sposa quella del suo Perugia: "Fortunata a giocare qui, sogno le Olimpiadi"

E' della Bartoccini-Fortinfissi Perugia il primo trofeo stagionale. La compagine umbra si è aggiudicata la Coppa Italia di A2 femminile superando la Futura Giovani...

Pallanuoto, il super derby sorride allo Sporting Club Salerno: i gialloneri agguantano la Swim Academy in vetta

Nel derby di disputato lo scorso sabato alla piscina "Simone Vitale" di Salerno, lo Sporting Club Salerno porta a casa i tre punti in palio contro la Swim Academy, conquistando...

Pallanuoto, B femminile: Vis Nova e Imperia travolgenti al debutto. Ritorni in acqua di spessore per Camogli e Circolo Villani

Al via nei gironi lombardo e laziale il campionato di B femminile che si presenta nella sua interezza rinnovato e più competitivo grazie all'assorbimento sotto l'egida di...

Incidente dopo aver fischiato in Prima Categoria a Nocera Inferiore, muore il giovane arbitro Fabio Buoninsegni

L'Associazione Italiana Arbitri è in lutto per la scomparsa di Fabio Buoninsegni della sezione di Napoli. Il giovane arbitro nonchè dipendente RAI, 22 anni,...

Pallanuoto, antipasto di ritorno in vasca per l'A1 maschile: alla Roma Vis Nova il quadrangolare di Monterotondo

Due su due e coppa al cielo. La Roma Vis Nova vince la quarta edizione del torneo Città di Monterotondo che si è svolto allo Stadio del Nuoto lo scorso fine...

Pallanuoto, Muri Antichi campione d'inverno. Impresa Cesport, i Lions inguaiano la Basilicata. Blitz d'oro per il Cus Palermo

Giro di boa per il campionato nazionale di Serie B. Nel girone 4 l'ultima d'andata (aperta dal successo 8-11 del Circolo Nautico Salerno in casa dell'Ortigia Academy, al...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?