Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, il Recco non si annoia mai: terza Champions League di fila ed ennesimo triplete

03/06/2023

Strepitosa Pro Recco che si conferma per il terzo anno consecutivo padrona del vecchio continente. Superati in finale 11-14 i padroni di casa del Novi Beograd, nel remake dell'atto conclusivo del 2022, al termine di una grande prestazione da parte dei ragazzi di Sukno. La città di Belgrado, che ospiterà anche la prossima edizione della fase finale della Champions League, porta bene al club presieduto da Maurizio Felugo, premiato prima dell'incontro per le 6 Coppe vinte. Si gioca, infatti, nella piscina "Vlaho Orlic", all'interno del centro sportivo 11 Aprile: una data legata anche alla storia della Pro Recco che l'11 aprile del 1965 vinse la sua prima Coppa dei Campioni contro gli jugoslavi del Partizan Belgrado e nelle ultime due stagioni ha fatto il bis. Terzo il Barceloneta contro l'ottimo Vouliagmeni che trascina gli iberici ai rigori dopo il 9-9 del 32': dai 5 metri i catalani la spuntano per il complessivo 14-13 finale. "È difficile dire qualcosa adesso. - commenta a caldo Sandro Sukno - Sono molto contento. Per tutto il torneo, a partire dal primo giorno, sapevo che eravamo una delle squadre favorite".

Il tecnico croato lascia in tribuna due grandi protagonisti della prima fase come Aicardi e Iocchi Gratta. Match mai in discussione con i Campioni d'Italia avanti 1-4 con il rigore di Zalanki dopo un tempo e 5-9 con i goal in sequenza di Di Fulvio e Ivovic all'inversione di campo. I serbi rientrano fino al -2 di Pijetlovic; ma le due sassate dal perimetro di Di Fulvio (quaterna) fissano il 7-11 che dà più certezze ai recchelini. Il rigore di Granados, cinquina per lo spagnolo, vale il nuovo -3. In seguito, il botta e risposta tra Zalanki e lo stesso Granados fissa il 9-12. Lo squillo di Zalanki, in superiorità numerica, fissa il punteggio che indirizza in definitiva la gara a 8 minuti dalla conclusione: ennesimo poker stagionale per il funambolico ungherese. Non sbaglia più niente la Pro Recco: arriva il massimo vantaggio (+5) con Hallock. Si iscrivono al registro dei bersaglieri anche Younger e Velotto, al passio d'addio, mentre Echenique veniva espulso per brutalità e Fondelli (insieme ad Hallock e proprio Velotto) per limite di falli. Vlachopoulos e Jaksic riducono lo svantaggio del Novi Beograd cui non bastava neanche il tris di Rasovic, osservato speciale della Pallanuoto Trieste. La sirena decreta la fine del match. Pro Recco di nuovo sul tetto d'Europa. 

"Questa vittoria è storica ed è frutto dell’ambiente che si è creato negli ultimi anni - le parole di capitan Leka Ivovic - siamo una famiglia e si è visto questa sera nel momento di difficoltà dopo l’espulsione di Echenique: quattro minuti con l’uomo in meno ci hanno fortificato, sono stati i migliori della gara dove abbiamo deciso la finale. Sembra paradossale ma è così, psicologicamente li abbiamo distrutti in quel momento. È stata una delle finali più dure, contro una squadra forte che è arrivata due anni di seguito fino a qui: mi dispiace non aver affrontato Mandic, non entro nel merito della sua situazione, ma un giocatore così non merita di guardare la partita dalla tribuna". Ancora una volta on fire la freccia azzurra: "L'espulsione ci ha fortificato, sono orgoglioso del gruppo, abbiamo scritto una pagina di storia della Pallanuoto vincendo tre Champions consecutive. - aggiunge Francesco Di Fulvio - Sukno è un allenatore incredibile, è stata una serata emozionante: da settembre pensiamo a questa serata, ci alleniamo per vivere momenti così. Dedico la coppa a mio fratello Carlo e a mio papà che hanno avuto una stagione difficile con il Pescara, sono retrocessi e spero di avergli regalato un po' di gioia".

NOVI BEOGRAD-PRO RECCO 11-14
NOVI BEOGRAD: R. Filipovic, S. Rasovic 3 (1 rig.), Martinovic, Granados 5 (1 rig.), Vucinic, Pijetlovic 1, Drasovic, Jaksic 1, Perkovic, Vlachopoulos 1, Skoumpakis, V. Rasovic, Joao Pedro. All.: Gocic
PRO RECCO: Del Lungo, Di Fulvio 4, Zalanki 4 (1 rig.), Cannella, Younger 1, Fondelli, N. Presciutti, Echenique, Ivovic 3, Velotto 1, Loncar, Hallock 1, Negri. All.: Sukno
ARBITRI: Margeta (Slovenia) e Zwart (Olanda)
NOTE: Parziali 1-4, 4-5, 4-4, 2-1. Superiorità numeriche: Novi Beograd 7/20, Pro Recco 6/10: Rigori: Novi B 2/2, Pro Recco 1/1. Espulso per brutalità Echenique (PR) a 5.52 del secondo tempo, uscito per limite di falli Velotto (PR) a 6.31del terzo tempo, Loncar (PR) a 3.59 e Fondelli (PR) a 2.05 del quarto tempo.

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallavolo, il timbro salernitano nell'impresa promozione della Vesuvio Oplonti: le ragazze di Alminni volano in B1

C'è un pezzo di Pallavolo salernitana nel trionfo della Vesuvio Oplonti che, superando in una finale play-off vietata ai deboli di cuore l'Ariete Pallavolo Prato, ha...

Football Americano, gli Eagles Salerno archiviano il campionato con un successo e avviano nuovo reclutamento

Si è conclusa al quinto posto del girone A il campionato 2023/24 di Terza Divisione (Nine Football League) da parte degli Eagles Salerno, unica espressione provinciale di...

Hockey su pista, la Roller Salerno festeggia la salvezza. L'Under 19 chiude la stagione alle finali nazionali

Si è conclusa la stagione 2023/2024 della Roller Salerno con la conclusione sia del campionato di Serie B che di Serie A2. La compagine granata si è assicurata la...

Calcio salernitano in fermento, inizia l'era Cardillo a Pagani. Titolo del Giffoni Sei Casali verso Battipaglia. Scafatese in D

E' appena iniziata la calda stagione dei trasferimenti di titoli, fusioni e fallimenti sportivi. A movimentare il calcio dilettantistico regionale oltre alle società...

Juniores Nazionale, la Cavese demolisce il Cynthialbalonga e vola in finale Scudetto

Una fantastica Cavese vendica con gli interessi il ko dell'andata al "Simonetta Lamberti" e, ribaltando tutto con un perentorio 0-4 ad Albano Laziale, supera l'ostacolo...

Pallanuoto, la Copral agguanta sul pari lo Sporting Club Salerno: la promozione in B si deciderà a Catania

Termina con uno spettacolare 9-9 il match d'andata della finale play-off del campionato di Serie C tra lo Sporting Club Salerno, seconda del raggruppamento Puglia-Campania, e la...

Calcio a 5, Mama San Marzano nel segno della continuità: si riparte da mister Mele

Sarà ancora Giuseppe Mele il tecnico della prima squadra del Mama Futsal San Marzano per la stagione 2024/25 che vedrà la compagine granata ai nastri di partenza...

Calcio a 5, storico double per il Santa Marina: i costieri campioni provinciali Under 17 e Under 15

Una doppietta storica è arrivata a conclusione di una cavalcata trionfante. Il Santa Marina si laurea campione provinciale di Calcio a 5 Under 15 e Under 17 mettendo a...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?