Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, la RN Salerno getta il cuore oltre l'ostacolo e porta l'Anzio a gara 3

20/05/2023

La Check Up RN Salerno rispetta ancora una volta il fattore campo e come accaduto con la De Akker in Semifinale, porta l'Anzio Waterpolis a gara 3 nella finalissima play-out. Ennesima gara rocambolesca davanti ad una "Vitale" gremita in ogni ordine di posto. La spuntano i giallorossi di Malinconico al termine di un confronto condito da diversi errori da una parte e dall'altra ma a pesare di più nell'economia della partita sono quelli degli ospiti. Gara di nervi in cui la lucidità dei padroni di casa nel momento clou ha avuto la meglio. La sfida, inaugurata da un minuto di raccoglimento per le vittime dell'alluvione in Emilia Romagna, vede la partenza razzo dei salernitani con l'uno-due firmato da Barroso con una spettacolare beduina dalla distanza e Gallo con una comoda schiacciata sotto porta poi Parrilli colpisce in pieno il palo a tu per tu con Santini. Il Sette di Tofani parte contratto, spreca una colossale chance con l'ex Cuccovillo lanciato a rete in contropiede ma stoppato da Vassallo. Ci pensa Lapenna con la sua esperienza ai 2 metri a sbloccare in superiorità numerica i neroniani che pervengono al pari sfruttando una nuova controfuga che porta all'assegnazione del rigore trasformato da Goreta. La Rari va in panne e l'Anzio chiude il primo periodo con un parziale di 0-5 con la deviazione sottomisura di Caponero in più, la bomba di Susak ed un nuovo 5 metri di Goreta. I locali non demordono e si rifanno sotto con la staffilata di Barroso e l'entrata vincente di Esposito in extra player ma un colpo da biliardo di Pelicaric da post 4 tiene a distanza di sicurezza i laziali. L'uomo in più finalizzato da Barroso manda le due squadre all'intervallo lungo sul +1 Anzio.

Al cambio vasca Gallo trova subito il pertugio giusto per il 6-6 poi entrambe le squadre non riescono più a trovare soluzioni vincenti per oltre 5'. L'ex Santini si supera con un doppio intervento da urlo su Barroso e Pica ed è bravo a neutralizzare anche Bertoli, la difesa di casa argina con pressing e raddoppi gli avversari ma non può nulla sul piazzato di Susak che trae in inganno Vassallo. I ragazzi in calottina scura potrebbero rimettere la testa avanti ma falliscono una clamorosa doppia superiorità poi gestiscono male un altro extra player con Caponero: sul ribaltamento di fronte Gallozzi da post 2 fa secco l'amico ed ex compagno di squadra marchigiano. Le emozioni non cennano a finire e la compagine anziate riesce a trovare nuovamente il pari cogliendo di sorpresa, ancora in superiorità, la difesa locale trovando con l'indisturbato Lapenna la girata vincente dal centro dell'8-8. Il testa a testa continua nell'ultimo tempo: Pelicaric (a cui veniva annullata una rete avendo segnato a gioco fermo) risponde al poker di Barroso poi entra in scena, dopo una prima parte di gara in ombra, un titanico Bertoli che prende per mano la squadra e porta i suoi al successo con una letale doppietta con l'uomo in più (tap-in sul secondo palo e tracciante dal perimetro) rendendo vano il successivo extra player di Goreta ter con la personale tripletta, dopo l'ennesima ingenuità di Caponero, fulminando dalla distanza Santini. Tofani si gioca Santini portiere di movimento nell'ultimo assalto a 18'' dalla fine ma Koprcina si fa assalire dalla pressione e gestisce male i secondi a sua disposizione con un flemmatico tiro centrale che non crea problemi all'attento Vassallo. La salvezza si deciderà venerdì 26 allo Stadio del Nuoto.

"Era fondamentale vincere e ci siamo riusciti. Andiamo a gara 3 a giocarci la permanenza nella massima serie con fiducia", le parole del presidente Enrico Gallozzi. Carico il ds salernitano Mariano Rampolla: "Oggi ho visto tutto il cuore, la passione e la vera anima della Rari. Nonostante la squadra sia andata in svantaggio dopo una buona partenza, siamo riusciti a recuperare e a giocare testa a testa. È stata una partita a scacchi anche tra i due tecnici. Oggi abbiamo rivisto la "Vitale" dei tempi d'oro e il pubblico ci ha spinto in modo eccezionale. L'auspicio è quello di ritrovarli tutti l'anno prossimo in massima serie. Siamo fiduciosi per la partita di Anzio. Lo scherzo del destino vuole che giocheremo nello stesso impianto dove 4 anni fa abbiamo conquistato la promozione. Questa volta affronteremo il portiere che difendeva la porta della Rari e aveva parato il rigore decisivo ma siamo estremamente fiduciosi di farcela". 

"Ottima partenza della Rari, poi c'è stato un black-out imprevisto. Tuttavia, ho sempre cercato di tenere la squadra concentrata, incoraggiandola a una paziente e scrupolosa rincorsa. Abbiamo cercato di giocare la partita negli ultimi otto minuti, e così è stato. - spiega mister Luca Malinconico - Abbiamo dimostrato una solida difesa nei momenti cruciali, che ha impedito all'Anzio di prendere il sopravvento. Le giocate dei veterani, come il goal di Bertoli, hanno spalancato le porte della rimonta. In questa serie di play-out, il fattore campo ha sicuramente influito sia a Bologna che nella sfida successiva ad Anzio. Tuttavia, lavoreremo durante la settimana per prepararci mentalmente e ribaltare il fattore campo, poichè la squadra è unita e compatta sia dal punto di vista atletico che mentale. Sarà una partita tesa, decisa da dettagli ed episodi. Ringrazio il pubblico per il loro sostegno, sperando che saranno altrettanto numerosi anche il prossimo anno, e che sia sempre in massima serie".

"È stata una partita con continui strappi fin dai primi minuti. - commenta il tecnico ospite Roberto Tofani - Siamo stati bravi a piazzare un break importante al primo tempo, mancando però in superiorità numerica nel secondo. Bravi nel mettere la testa avanti nei secondi finali del terzo. Nell'ultimo quarto abbiamo subito due volte in inferiorità, una a uomini pari e un alzo e tiro che lascia qualche dubbio; da parte nostra un goal in controfuga e un secondo in superiorità; vanificando, però, due palle nel finale per portarla ai rigori. Nonostante la sconfitta, non ho nulla da recriminare alla squadra, che è scesa in acqua con la giusta determinazione, lottando su ogni pallone fino alla fine. Merito al Salerno. Ora ci giocheremo tutto in casa venerdì 26". 

CHECK UP RN SALERNO-ANZIO WATERPOLIS 11-10
CHECK UP RN SALERNO: G. Taurisano, M. Luongo, U. Esposito 1, C. Sanges, Barela, D. Gallozzi 1, M. Tomasic, V. Gallo 2, G. Parrilli, Z. Bertoli 3, A. Barroso Macarro 4, D. Pica, G. Vassallo. All.: Malinconico
ANZIO WATERPOLIS: S. Santini, N. Fratarcangeli, R. Pelicaric 2, S. Susak 2, D. Caponero 1, A. Goreta 3, G. Barberini, N. Cuccovillo, F. Lapenna 2, L. Bajic, E. Koprcina, D. Presciutti, A. Antonini. All.: Tofani
ARBITRI: L. Bianco e Nicolosi
NOTE: Parziali 2-5, 3-1, 2-2, 4-2. Uscito per limite di falli Sanges (S) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Salerno 4/12 e Anzio 4/11 + un rigore. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime dell'alluvione in Emilia Romagna. Spettatori 500 circa. 

 

Davide Maddaluno - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Football Americano, gli Eagles Salerno archiviano il campionato con un successo e avviano nuovo reclutamento

Si è conclusa al quinto posto del girone A il campionato 2023/24 di Terza Divisione (Nine Football League) da parte degli Eagles Salerno, unica espressione provinciale di...

Hockey su pista, la Roller Salerno festeggia la salvezza. L'Under 19 chiude la stagione alle finali nazionali

Si è conclusa la stagione 2023/2024 della Roller Salerno con la conclusione sia del campionato di Serie B che di Serie A2. La compagine granata si è assicurata la...

Calcio salernitano in fermento, inizia l'era Cardillo a Pagani. Titolo del Giffoni Sei Casali verso Battipaglia. Scafatese in D

E' appena iniziata la calda stagione dei trasferimenti di titoli, fusioni e fallimenti sportivi. A movimentare il calcio dilettantistico regionale oltre alle società...

Juniores Nazionale, la Cavese demolisce il Cynthialbalonga e vola in finale Scudetto

Una fantastica Cavese vendica con gli interessi il ko dell'andata al "Simonetta Lamberti" e, ribaltando tutto con un perentorio 0-4 ad Albano Laziale, supera l'ostacolo...

Pallanuoto, la Copral agguanta sul pari lo Sporting Club Salerno: la promozione in B si deciderà a Catania

Termina con uno spettacolare 9-9 il match d'andata della finale play-off del campionato di Serie C tra lo Sporting Club Salerno, seconda del raggruppamento Puglia-Campania, e la...

Calcio a 5, Mama San Marzano nel segno della continuità: si riparte da mister Mele

Sarà ancora Giuseppe Mele il tecnico della prima squadra del Mama Futsal San Marzano per la stagione 2024/25 che vedrà la compagine granata ai nastri di partenza...

Calcio a 5, storico double per il Santa Marina: i costieri campioni provinciali Under 17 e Under 15

Una doppietta storica è arrivata a conclusione di una cavalcata trionfante. Il Santa Marina si laurea campione provinciale di Calcio a 5 Under 15 e Under 17 mettendo a...

Salernitana, sciolto il nodo ds: ufficializzato Petrachi. Per la panchina spunta Aquilani

In attesa di definire la composizione societaria, la Salernitana mette il primo tassello per il prossimo campionato di Serie B. Il sodalizio granata ha comunicato di aver...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?