Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, il Settebello piega di misura l'Ungheria. Campagna: "Vittoria di prestigio, potevamo segnare di più per quanto prodotto"

10/03/2023

Seconda vittoria nel gruppo A della prima fase di World Cup a Zagabria. Settebello ancora fatale per l'Ungheria anche nel nuovo corso di Zsolt Varga (foto Aniko Kovacs). Tripletta di Bruni e doppietta dei Di Fulvio che trascinano gli azzurri, prima in svantaggio di due reti (4-2) e poi avanti anche di tre reti (6-9) alla fine del terzo tempo. Nel quarto periodo il rientro dei magiari, battuti di nuovo dopo la storica vittoria 11-10 lo scorso anno alla "Alfred Hajos" nei Quarti di finale iridati che costarono la panchina a Tamas Marcz, che trovano il meno uno con Burian a 3' dalla fine ma vengono stoppati nel finale dalla difesa azzurra. Concessi solo tre reti su tredici tentativi in inferiorità numerica. Sabato alle 18.30 la Croazia, Campione d'Europa, nel remake della Semifinale beffa del torneo continentale a Spalato dello scorso settembre.

Inizio inchiodato poi il fallo al centro di Presciutti concede l'uomo in più ai magiari che passano col fendente di Manhercz. Cannella sbaglia il primo uomo in più, ma sul controfallo il Chalo Echenique impatta con l'incrociato da cinque metri. L'Italia raddoppia ancora col mancino: Nagy commette fallo grave e sul giro palla Damonte insacca sotto la traversa. L'Ungheria sbaglia due extraman ma trova il pareggio con un tiro sul primo palo di Vismeg che beffa Del Lungo. Il secondo si apre con il terzo uomo in più sciupato dagli azzurri e la rapida controfuga che porta alla bella soluzione da fuori di Vigvari per il 3-2 magiaro. Dolce spara sulle mani il quarto extra player e sul capovolgimento l'Ungheria prende il penalty che ancora Vigvari trasforma per il primo doppio vantaggio. Gli azzurri si ricompattano, difendono bene la quarta inferiorità e nella controfuga successiva trovano il meno uno con Bruni magistralmente servito da Echenique al centro. Ancora il 10 azzurro si libera sulla destra e al quinto uomo in più trova la soluzione personale del 4-4 di metà gara. Ispiratissimo il Panda azzurro sguscia dalla marcatura di Pohl e dopo trenta secondi trova il nuovo vantaggio con una beduina d'autore. Tripletta e tre gol consecutivi.

Dall'altra parte Burian nuota veloce e si trova ben assisto ai due metri e col mancino pareggia (5-5). La partita diventa veloce e Di Somma col primo tempo riporta in vantaggio i suoi con una "veloce" dopo un bello scambio con Di Fulvio. Reazione immediata sulle mani dell'esperto Vamos che col mancino trova la soluzione personale del nuovo pareggio. Gli azzurri però aumentano i giri e piazzano il break: prima Fondelli si mette in solitario e spara la bomba del +1, poi Bruni trova il penalty che Di Fulvio trasforma (6-8). La freccia azzurra, che aveva saltato il primo match, si accende e decide di deliziare il pubblico con una palomba d'autore: il 6-9 da nove metri è dolce e velenoso allo stesso tempo. L'Italia gira a +3 con 8 minuti da giocare. Lo stesso 2 azzurro purtroppo sciupa la chance del +4 in extraman, e allora i magiari si sbloccano in superiorità con Angyal che segna, da sotto, la seconda su dieci tentativi (7-9). L'Italia difende bene ma prende un controfallo con successiva espulsione e a tre minuti dal termine Burian fa doppietta e rianima invano le speranze magiare, si chiude così.

"Una vittoria di prestigio. - così il ct Sandro Campagna al termine della gara - All'inizio siamo andati in difficoltà sulle loro entrate; poi ci siamo assestati e con la zona abbiamo recuperato nel punteggio. Davanti molto bene in controfuga, l'unica pecca che abbiamo prodotto tanto e potevamo fare qualche goal in più. Qualche passaggio a vuoto c'è stato sul piano del gioco ma è soprattutto fisico. L'Ungheria non è mai un avversario facile e noi dobbiamo guardare a noi stessi e crescere molto sul piano individuale. Sono tre partite difficilissime di seguito considerando la Croazia domani e la Francia domenica. Domani dovremo alzare l'asticella considerando che la Croazia sta giocando bene, ha aumentato la propria autostima dall'europeo vittorioso e comunque oggi ha riposato". Sulla stessa lunghezza d'onda Edoardo Di Somma: "Una vittoria di prestigio ottenuta con una buona difesa di squadra. Abbiamo fatto un bel break anche grazie a un mio goal, poi forse qualche giocata forzata in avanti e loro buone soluzioni che li hanno riportati sotto. Domani faremo una grande partita con la Croazia, loro hanno vinto l'Europeo e sono in fiducia ma il Settebello c'è e oggi l'ha dimostrato". Chiude Francesco Di Fulvio: "Siamo stati bravi a non disunirci nel momento migliore dell'Ungheria e poi siamo venuti fuori di squadra. Era difficile entrare in una partita così importante dopo aver riposato la prima giornata. Il rigore mi ha sbloccato e poi sono contento di aver regalato il goal vittoria. Domani con la Croazia sarà difficilissima perché loro hanno trovato la chiave nel gioco, si esprimono bene soprattutto con questo metodo di arbitraggio che concede molti fischi. Stasera l'analizzeremo bene al video e giocheremo con fiducia dopo la buona prestazione di oggi".

UNGHERIA-ITALIA 8-9
UNGHERIA: Levai M., Angyal 1, Manhercz K. 1, Pohl, Vamos 1, Molnar, A. Nagy, Burian 2, Nemet, Fekete, Vismeg 1, Vigvari 2 (1 rig.), Szakonyi. All.: Varga
ITALIA: Del Lungo, Di Fulvio 2 (1 rig.), Damonte 1, Marziali, Fondelli 1, Cannella, Renzuto Iodice, Echenique 1, Presciutti, Bruni 3, Di Somma 1, Dolce, Massaro. All.: Campagna
ARBITRI: Cabanas (Spa) e Zwart (Ola)
NOTE: Parziali 2-2, 2-2, 2-5, 2-0. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Ungheria 3/13 + 1 rigore, Italia 3/10 + 1 rigore. Spettatori 300 circa. In tribuna per l'Italia Condemi, Ferrero, Alesiani, Iocchi Gratta e Gianazza.

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Basket, la Power Salerno abbatte il One Team Caserta e festeggia la promozione in B2 con sei turni d'anticipo. Renis: "E' solo l'inizio"

Missione compiuta. Con sei giornate di anticipo rispetto alla fine del Girone Oro, la Power Basket Salerno conquista la promozione in quello che sarà il...

Basket, la Virtus Arechi torna a vincere e convincere: stesa Pozzuoli. Esordio e canestro per due babies

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Al Pala Longo la Lars Virtus Arechi Salerno non ha problemi a imporsi contro i cugini della Bava Pozzuoli (90-58 il finale)....

Pallavolo, un'ottima Salerno Guiscards cede con l'onore delle armi alla Volley World Napoli

Un’ottima prestazione non basta alla GLS Salerno Guiscards per strappare punti sul campo della Volley World Napoli. Nel match valido per la penultima giornata del...

Calcio a 5, Salerno Guiscards sorpresa in casa dall'Albanella

Dopo quattro vittorie consecutive, si ferma la corsa del team Calcio a 5 della Polisportiva Salerno Guiscards. Al PalaTulimieri, nel match valido per la penultima giornata del...

Pallanuoto, Crotone e Nuoto 2000 consolidano la vetta. Scatto play-off dell'Unime, derby al San Mauro. Bari ritrova il sorriso

Quarta giornata di ritorno per il campionato di B maschile che tra un mese e mezzo chiuderà la sua regular season per dare spazio ai play-off e play-out. Nel girone 4 il...

Pontecagnano, iniziati i lavori di pulizia delle spiagge pubbliche

Sono iniziati questa mattina i lavori di pulizia delle spiagge pubbliche di Pontecagnano Faiano. A darne notizie il delegato all'igiene urbana del comune picentino Beniamino...

Sognava di diventare medico, 28enne di Nocera Superiore si schianta con ambulanza e muore sul colpo

Muore in un incidente stradale 28enne aspirante medico di Nocera Superiore. La sua auto, una Fiat Panda, è finita contro un'ambulanza del 118, un frontale all'uscita...

Avvocatura salernitana a lutto per la scomparsa di Paolo Carbone

L'avvocatura salernitana è in lutto: è morto Paolo Carbone. Il legale si è spento quasta mattina all'età di 84 anni lasciando un vuoto immenso nel...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?