Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, l'AN Brescia batte Trieste e si conferma l'anti Recco. L'Anzio inguaia il Bogliasco, vittorie pesanti per Ortigia, TeLiMar e De Akker

21/01/2023

Si svolta. Nel massimo campionato maschile si conclude la tredicesima ed ultima giornata d'andata. l vice campioni d'Italia dell'AN Brescia piegano la Pallanuoto Trieste 11-9 nel big match della giornata. La squadra di Bovo vince con merito e dopo tanta fatica. Quella di Bettini merita altrettanti applausi per essere stata in partita fino agli ultimi 40 secondi. E' Stefano Luongo, in superiorità numerica, a chiudere il match con un tiro a giro dei suoi quando mancano 17 secondi alla sirena. Quattro minuti prima il giapponese Inaba, autore del primo goal dell'incontro dai 5 metri, con una prodezza aveva di nuovo rilanciato Trieste sorretta anche dal bis di Valentino. L'equlibrio c'è sempre stato, le occasioni da entrambe le parti, ma la parità anche nel risultato dura fino al 6-6 di metà terzo tempo; poi nell'arco di un minuto e mezzo cambia tutto: Di Somma con il quarto goal personale, Vapenski (2) in superiorità e Dolce in controfuga segnano il primo break che risulterà decisivo. In avvio di quarto ruggisce di nuovo Trieste che sfrutta due errori di Brescia e riduce lo svantaggio a -1 con Vrlic e Bini (due volte due giocatori lasciati soli). La partita è ancora aperta. Cresce anche un po' di nervosismo in acqua e fuori. Capitan Presciutti sembra chiuderla al minuto 30'07" (in precedenza a segno Renzuto Iodice e Alesiani) ma la replica di Inaba è immediata. Il numero uno triestino Oliva è super anche nelle conclusioni ravvicinate, il montenegrino di Brescia Tesanovic è altrettanto reattivo nel difendere la sua porta; quando restano 40 secondi da giocare Petronio riceve il rosso diretto e lasciando il campo si rivolge in maniera polemica verso gli arbitri. Bovo chiama time-out e catechizza i suoi prima di giocare la dodicesima superiorità numerica che Luongo tramuta in oro per il goal che assicura la vittoria. A bersaglio per i giuliani anche Mezzarobba, Mladossich e Razzi.

In serata la Pro Recco torna solitario al comando della classifica superando 4-18 l'Iren Genova Quinto alla piscina "Paganuzzi". Primo goal dei padroni di casa con Molina Rios e poi i Campioni d'Italia e d'Europa segnano un parizale di 0-14 fino alla conclusione del terzo tempo. Hallock fa la quaterna, Presciutti (solo in extra player), Echenique e Cannella segnano triplette. Doppietta di rigore a firma Zalanki, medesimo score per Fondelli ed Echenique che alzano la percentuale realizzativa in superiorità numerica. Younger ed il sempre puntuale Velotto chiudono i giochi. Assente l'ex Figari, i biancorossi ancora scossi dal ko con la RN Salerno riescono a perforare la difesa recchelina solo altre tre volte con Di Somma, Nora e Mijuskovic.

Alla "Scandone" di Napoli l'Ortigia reagisce alla sconfitta casalinga di mercoledì con il Brescia e passa contro i lanciati partenopei del CN Posillipo (7-9) reduci dalle vittorie contro Anzio e il pari col Savona. Siracusani sempre avanti di due reti, scavano il solco nel secondo tempo con Velkic e doppio Ciccio Condemi (6-2 a metà gara). Tanti errori con l'uomo in più per i biancoverdi (2/10) mentre sotto di quattro reti i napoletani sfruttano la buona vena di capitan Saccoia (tris) per rientrare sul meno due. Doppiette di Milicic e Mattiello per i rossoverdi che confermano comunque di aver invertito il trend iniziale; le altre doppiette del rigorista Ferrero e Rossi consentono agli aretusei (espulso coach Piccardo per proteste) di poter contenere la sfuriata finale dei locali. A segno anche Vidovic e Di Luciano.

Sale al quarto posto, affiancando Trieste, il TeLiMar Palermo che batte 12-11 la RN Savona, al termine di un match vibrante e spigoloso. I biancorossi conducono 7-8 dopo tre tempi. I siciliani ribaltano il punteggio in avvio di quarta frazione con le reti di Del Basso ed Hooper che poi centra la traversa dai 5 metri. Durdic (2) e Rizzo riportano nuovamente i liguri avanti. Il botta e risposta tra Hooper (top scorer dell'incontro con una quaterna al pari di Occhione) e Guidi (bis anche per lui come per Patchaliev e il fresco di compleanno Rocchi) mantiene Savona avanti. Negli ultimi due minuti (con Guidi, Rizzo e Durdic fuori insieme all'altro marcatore locale Giorgetti per limite di falli) viene fuori tutta la caparbietà della squadra di Baldineti che riequilibra tutto con il rigore trasformato da Del Basso; e in seguito mette la definitiva freccia con il goal in extra player di Giliberti. Illudono il Sette di Angelini anche le reti di Lanzoni e Camopiano così come il rigore parato dal grande ex di turno Nicosia ad Irving, tenuto a secco.

Seconda vittoria in campionato, pesantissima in chiave salvezza, della Nuoto Catania che supera 11-8 la RN Salerno (al seguente LINK la cronaca integrale). I rossazzurri, avanti 5-3 all'inversione di campo, producono lo strappo decisivo in avvio di terza frazione con i goal in sequenza di Camilleri, autore di una tripletta, De Freitas ed Eskert che fissano il determinante 8-3. Vano l'assalto conclusivo dei giallorossi con il solito Bertoli (doppietta) in evidenza.

Punti pesanti li conquista anche l'Anzio Waterpolis che torna alla vittoria e passa 8-12 in casa del Bogliasco. Sempre avanti nel punteggio i laziali che conducono 4-5 a metà gara e 5-8 dopo tre tempi. Lo strappo decisivo con la doppietta di Pelicaric con la seconda rete dai 5 metri ed i goal della sicurezza di Lapenna (tripletta e miglior marcatore), Goreta e Presciutti, entrambi autori di una doppietta. In preda al nervosisimo (fuori per proteste Boero, Prian e Mudrazija), i levantini provano la disperata rimonta trainati dal tris di Guidaldi e dal solito Radojevic (2) ma ogni tentativo viene rispedito puntualmente al mittente. Suggellano il successo neroniano Cuccovillo, Koprcina e Bajic. Di Blanchard l'altra segnatura biancazzurra.

La De Akker vince e convince: due parziali a testa ma a fare la differenza è la partenza razzo della squadra di Mistrangelo. Con due goal a uomini pari di Kadar e Guerrato e i due di Milakovic in superiorità numerica la squadra bolognese gela i Distretti Ecologici Nuoto Roma nei primi cinque minuti di gioco. Dopo 1'42" del secondo tempo c'è il primo acuto degli ospiti con Francesco Faraglia che trasforma un tiro di rigore; trascorrono altri cinque minuti e l'attaccante ospite Cristiano Mirarchi, figlio del tecnico Maurizio, segna in beduina il 4-2 con cui si va al cambio campo. Non c'è spazio per la rimonta romana: Boggiano e Milakovic che torna a bersaglio allontanano di nuovo i locali e Manzi nell'ultimo attacco del terzo periodo fa centro con un missile dalla distanza e allarga la forbice a +5. Un altro tiro dai 5 metri, questa volta di Viskovic, e la doppietta di Tartaro in avvio del quarto periodo riaccendono le speranze neroverdi quando restano sei minuti da giocare. Tutti col fiato sospeso fino al goal di Boggiano (il secondo personale) che fa 8-5 e richiude la partita a 84 secondi dal fischio della sirena. Alla vigilia del match De Akker e Roma dividevano il nono posto con 10 punti; adesso la squadra felsinera sale all'ottavo posto con 13 punti e raggiunge Salerno, che perde a Catania.

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Salerno, vandalismo sul lungomare di Santa Teresa: un atto di violenza che sfida la comunità a rispondere

di Massimiliano Catapano
Nella quiete della notte tra sabato e domenica, il lungomare di Santa Teresa si è trasformato nel palcoscenico di un atto di vandalismo che...

Pallavolo, Asia Bonotto prepara il ritorno in campo con l'Eagles Vergati: "Fiduciosa nelle capacità della squadra"

Importante vittoria esterna per l'Eagles Vergati che guadagna due punti d'oro al tie-break sul campo dell'Ecoservice a Chions agganciando le friulane al terzo posto della...

Pallavolo, l'ambizione di Giulia Viscioni sposa quella del suo Perugia: "Fortunata a giocare qui, sogno le Olimpiadi"

E' della Bartoccini-Fortinfissi Perugia il primo trofeo stagionale. La compagine umbra si è aggiudicata la Coppa Italia di A2 femminile superando la Futura Giovani...

Pallanuoto, il super derby sorride allo Sporting Club Salerno: i gialloneri agguantano la Swim Academy in vetta

Nel derby di disputato lo scorso sabato alla piscina "Simone Vitale" di Salerno, lo Sporting Club Salerno porta a casa i tre punti in palio contro la Swim Academy, conquistando...

Pallanuoto, B femminile: Vis Nova e Imperia travolgenti al debutto. Ritorni in acqua di spessore per Camogli e Circolo Villani

Al via nei gironi lombardo e laziale il campionato di B femminile che si presenta nella sua interezza rinnovato e più competitivo grazie all'assorbimento sotto l'egida di...

Incidente dopo aver fischiato in Prima Categoria a Nocera Inferiore, muore il giovane arbitro Fabio Buoninsegni

L'Associazione Italiana Arbitri è in lutto per la scomparsa di Fabio Buoninsegni della sezione di Napoli. Il giovane arbitro nonchè dipendente RAI, 22 anni,...

Pallanuoto, antipasto di ritorno in vasca per l'A1 maschile: alla Roma Vis Nova il quadrangolare di Monterotondo

Due su due e coppa al cielo. La Roma Vis Nova vince la quarta edizione del torneo Città di Monterotondo che si è svolto allo Stadio del Nuoto lo scorso fine...

Pallanuoto, Muri Antichi campione d'inverno. Impresa Cesport, i Lions inguaiano la Basilicata. Blitz d'oro per il Cus Palermo

Giro di boa per il campionato nazionale di Serie B. Nel girone 4 l'ultima d'andata (aperta dal successo 8-11 del Circolo Nautico Salerno in casa dell'Ortigia Academy, al...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?