Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Diciannovenne salernitana stuprata da coppia di fidanzati dopo serata in disco

21/01/2023

Uscire con un’amica e collega di lavoro per poi ritrovarsi costretta a recarsi dalla polizia per denunciare gli abusi sessuali subiti. È l’inquietante episodio che la scorsa estate ha visto vittima una ragazza di 19 anni: ieri, su disposizione del Gip del Tribunale di Salerno dopo la richiesta del pm titolare delle indagini, Morris Saba, gli aguzzini della giovane sono finiti in manette. Una coppia di fidanzati. Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Salerno - che hanno condotto gli approfondimenti investigativi sulla vicenda con la Sezione operativa per la sicurezza cibernetica della polizia postale - hanno condotto in carcere un salernitano di 35 anni, già noto alle forze dell’ordine per furto, rapina e maltrattamenti in famiglia, ed eseguito la misura cautelare dei domiciliari nei confronti dell’amica della giovane, una ragazza di 21 anni. Entrambi sono indagati per il reato di violenza sessuale di gruppo. I fatti risalgono alla scorsa estate, al 31 agosto del 2022: secondo quanto ricostruito dalle indagini, la 19enne vittima delle violenze sarebbe stata invitata dalla collega di lavoro ora finita ai domiciliari a trascorrere la serata in una nota discoteca della Costa Sud di Pontecagnano Faiano anche insieme al suo fidanzato. Cose di amiche, la normale prassi di tanti giovani che cercano svago in particolare nelle giornate più calde dell’anno. I saluti, l’arrivo nel locale, la musica e qualche ballata. Tutto normale. Se non fosse che, all’improvviso, il post serata si è trasformato in un inferno.

La 19enne, infatti, ha chiesto con forza alla coppia di essere riaccompagnata a casa anche perché - come riferito nel corso dell’incidente probatorio tenuto nelle scorse settimane - aveva accusato qualche malessere. E, invece, la 19enne è stata condotta proprio nell’abitazione della sua amica. Dove è accaduto ciò che mai si sarebbe aspettata: la coppia di fidanzati, infatti, avrebbe abusato sessualmente di lei. Un trauma difficilissimo da cancellare. Subito dopo le violenze, la giovane non si è persa d’animo: il giorno dopo, infatti, si è recata dalla polizia per denunciare l’accaduto. Gli agenti, ascoltate le sue parole e accertato il fortissimo trauma subito dalla ragazza, hanno fatto scattare immediatamente la segnalazione del “codice rosso”, avviando le indagini su disposizione della Procura guidata da Giuseppe Borrelli e le verifiche per accertare le violenze subite. Fino alla svolta arrivata nelle ultime ore. «Quest’episodio è avvenuto in un contesto di fiducia», sottolinea l’avvocata Claudia Pecoraro che assiste la 19enne. «Si fidava di un’amica che non si è dimostrata tale».

La giovane di 19 anni, subito dopo la segnalazione del “codice rosso”, è stata seguita dal centro antiviolenza “Leucosia” gestito dall’associazione Differenza Donna. E proprio l’assistenza della struttura si è rivelata fondamentale per dare il via a un percorso di recupero e di “cancellazione” delle violenze subite. «Questo importante sviluppo nelle indagini testimonia quanto il costante lavoro dei centri anti-violenza possa fare la differenza nel sostenere le donne che subiscono qualsiasi forma di violenza», sottolinea Michela Masucci, responsabile del centro “Leucosia”. «Essere sostenute da un centro antiviolenza significa trovare un luogo specializzato in cui essere credute, accolte e accompagnate nel loro percorso, a più livelli, così da poter poi riuscire a raccontare tutto il doloroso vissuto ed intraprendere con consapevolezza, forza e determinazione importanti azioni di tutela, per se stesse e per altre donne. La vittimizzazione secondaria soprattutto nei casi di stupro di giovani donne conclude Masucci - è ancora troppo spesso presente e molte volte diventa l’ostacolo che porta le donne a non denunciare o a non essere credute». L’avvocata Pecoraro, che assiste la giovane dal punto di vista legale e che è anche componente dell’ufficio legale di Differenza Donna, sottolinea l’importanza del lavoro di raccordo e collaborazione portato avanti dalle strutture presenti sul territorio con la Procura: «Questa è anche la conferma di quanto il lavoro di rete fatto con la Procura di Salerno, pronto a riconoscere il lavoro e l’esperienza del centro antiviolenza di Differenza Donna, è determinante durante le indagini e nei processi delle donne».

FONTE: La Città

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Nocera Inferiore, De Nicola nuova presidente dell'Ordine degli Avvocati

Concluse le elezioni all'Ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore per il triennio 2023-2026. A spuntarla la lista della neo presidente Anna Laura De Nicola. Questa la...

Salerno, sicurezza stradale sacrificata per la burocrazia: "Niente mezzi e uomini"

La sicurezza delle strade e dei cittadini “sacrificata” sull’altare della burocrazia e della carenza dei fondi. È quanto emerge dalle parole del sindaco...

Pallanuoto, il Circolo Nautico si fa riprendere clamorosamente dai Muri Antichi e regala tre punti agli etnei

A Catania ultimo tempo da incubo e da dimenticare per il Circolo Nautico Salerno che subisce un parziale di 6-1 ed esce sconfitto nello scontro diretto con i Muri...

Centro Storico Salerno, blitz di misura con la Sarnese

Secondo successo consecutivo per il Centro Storico Salerno, corsaro allo "Squitieri" (teatro della indimenticabile vittoria della Coppa Campania di Prima Categoria contro il...

Valentino Mazzola, ritorno al successo per i coperchiesi: Mercogliano stende il Montoro

Una bella, bellissima Valentino Mazzola esce trionfante col punteggio di 0-1 sul difficile campo di Montoro e torna al successo. Nelle ultime gara non è mancata la...

Pallanuoto, il Recco passa alla "Vitale" contro una reattiva RN Salerno

La Pro Recco sconfigge la Check Up RN Salerno nel posticipo della sedicesima giornata di Serie A1: alla "Vitale" i biancocelesti si impongono per 7-13 e mantengono tre punti di...

Salerno Guiscards-Pol. Baronissi 1-0. Una pennellata di Bosco restituisce il sorriso ai foxes. Debutto per i cugini Solimene

Una pennellata dal limite di Bosco regala tre punti pesantissimi alla Salerno Guiscards che batte il Baronissi nello scontro salvezza ritrovando la vittoria dopo sette giornate....

Calcio a 5, Alma Salerno rimontata dal Pisticci: dopo otto anni i granata si avviano a salutare la B

Non è bastata l'ennesima rivoluzione in casa Alma Salerno per dare una svolta alla stagione. I granata, reduci dal ko 3-8 col Sammichele (reti di Marino, Dariel e...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?