Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Rassegna Natali erranti: 22 dicembre concerto Boas Festas a cura di Brunella Selo ed Antonella Monetti

20/12/2022

L’associazione culturale Baba Yaga Teatro di Rosalba Di Girolamo

Nell’ambito del progetto Altri Natali del Comune di Napoli

Presenta

La rassegna Natali erranti

22 e  29 dicembre, ore 19.00

Presso la chiesa di Sant’Agostino degli Scalzi

(Vico S. Agostino degli Scalzi, 6 o Rampe S. Raffaele)

Presenta

Giovedì 22 dicembre alle ore 19.00 con il concerto Boas Festas con Brunella Selo, Dolores Melodia, Carmine D’Aniello e Roberto Trenca

Giovedì 29 dicembre ore 19.00 ITACA Richiamo mediterraneo di Rosalba Di Girolamo da scritti di Predrag Matvejevic, Jose Saramago, Konstantinos Kavafis e Worman Shire con Rosalba Di Girolamo (voce narrante), Marzouk Mejri (canti, fiati, corde, percussioni e suoni elettronici).

L’associazione culturale Baba Yaga Teatro presso la chiesa di Sant’Agostino degli Scalzi (Vico S. Agostino degli Scalzi, 6 o Rampe S. Raffaele), presenta la rassegna Natali erranti che si compone di  tre spettacoli che s’inseriscono nella rassegna Altri Natali organizzato dal Comune di Napoli.

La rassegna è realizzata con il contributo del Comune di Napoli nell’ambito del progetto “Altri Natali”.

Dopo il successo della prima tappa accolta da un numeroso pubblico, l’appuntamento è per giovedì 22 dicembre alle ore 19.00 con il concerto Boas Festas con Brunella Selo, Dolores Melodia e Carmine D’Aniello.

A Natale è festa in tutto il mondo, un tripudio di usanze e costumi che accomunano popoli di etnie, lingue e religioni diverse, in un unico caleidoscopico viaggio che abbraccia tutte le latitudini.

Il concerto Boas festas vuole raccontare la Natività attraverso le tradizioni popolari di tutto il mondo, seguendo le suggestioni e le storie narrate del Natale messicano, irlandese, del Sud America, del Portogallo, via via fino a quello napoletano.

Con le voci sanguigne ed eclettiche di Brunella Selo, Dolores Melodia e Carmine D’Aniello, che si accompagnano alla chitarra, alla tammorra e alla fisarmonica, e le suggestive corde (chitarra battente, quatro, charango, bouzouki) di Roberto Trenca, il concerto Boas festas vuole celebrare la bellezza e la spiritualità contenute nelle melodie e nei racconti legati al Natale.

Conclude la rassegna giovedì 29 dicembre ore 19.00 ITACA Richiamo mediterraneo di Rosalba Di Girolamo da scritti di Predrag Matvejevic, Jose Saramago, Konstantinos Kavafis e Worman Shire con Rosalba Di Girolamo  (voce narrante), Marzouk Mejri (canti, fiati, corde, percussioni e suoni elettronici).

ITACA nasce dall’incontro con Breviario Mediterraneo, il più grande trattato scientifico-filosofico-poetico  sul Mare Nostro, in cui Predrag Matvejevic   racconta similitudini e contrasti, dalle architetture dei fari alle città sommerse, dai profili delle coste a quelli degli uomini, dalle preghiere alle bestemmie, dalle religioni perseguitate alle tradizioni culinarie, come quella del brodo di pietre, antica pietanza del Mediterraneo che ne emblemizza la creatività, la ricchezza e la miseria. E di cui racconta le migrazioni dei pesci come quelle degli uomini, mostrandoci come non siano dissimili le une dalle altre in quanto fenomeni imprescindibili della natura in divenire: un viaggio nel Mediterraneo che è un viaggio dentro la Cultura che ci ha generati e, dunque, un viaggio dentro noi stessi. S’immagina che a compiere questo viaggio sia un uomo che decide di imbarcarsi alla ricerca di un’isola sconosciuta: ITACA, la tanto agognata patria di Ulisse.

ITACA è una favola: racconta di un essere umano coraggioso che chiede al Re in persona una barca per solcare i mari alla ricerca di un luogo dove coronare il suo sogno più umano: trovare casa e pace.

ITACA è un diario di viaggio: l’uomo che attraversa il mare ci racconta di maree e destini, del canto delle cicale e di gabbiani, di verande assolate e navi affondate, e nel farlo scopre se stesso.

ITACA è un libro di preghiere: narra di un sogno, la tanto desiderata patria di Ulisse, che l’uomo che attraversa il mare scopre essere il viaggio che compie per raggiungerla, ovvero la sua stessa preziosa vita.

ITACA narra di tutti noi, esseri umani in cammino alla ricerca di accoglienza e di pace il musicista tunisino e l'attrice napoletana attraversano in parole e musiche le acque del Mediterraneo: la narrazione di Rosalba Di Girolamo si fonde ai canti e alle musiche ancestrali di Marzouk Meijri per dar voce alla voce del Mare Nostro, fatta di silenzi e polifonie.

Ingresso libero

Per prenotazioni:

associazionebabayaga@gmail.com

whatsapp 331287680

I PROTAGONISTI

Rosalba Di Girolamo, attrice, regista e architetto, è nata a Napoli e ha vissuto a Firenze dove lavora nella Compagnia Krypton, si diploma presso la scuola del Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino; si forma con Ugo Chiti, Francesca della Monica, Agustì Humet, Juan Guillen, Augusto Boal e Rui Frati, Pippo Delbono e nel Workcenter di Jerzy Grotowski Torna a vivere a Napoli nel 2004, e lavora tra gli altri con Renato Carpentieri, Maurizio de Giovanni, Peppe Lanzetta; collabora con diversi musicisti (Letti Sfatti, Ciccio Merolla, Nando deMartino, Marzouk Meijri); scrive e interpreta, tra gli altri, “Trattamento di fine rapportodedicato alla sicurezza sul lavoro”, "Nuda-omaggio a Marilyn Monroe-una riflessione intorno al corpo della donna”, “Acqua-viaggio nell'Horcynus Orca”. A cinema è stata diretta tra gli altri da Antonio Capuano, Terry Gilliam e Marco Tullio Giordana.

Marzouk Meijri nasce a Tebourba a nord est di Tunisi da una famiglia di musicisti. E’ il padre, maestro di percussioni a instradare il suo naturale talento che lo porta a conseguire il diploma al conservatorio di Tunisi. Attento studioso delle tradizioni popolari, canta e suona strumenti a fiato (nay, zoukra e clarinetto), mentre continua la sua ricerca nel campo delle percussioni (bendir, tar e tabla tunisina), ma è la darbouka lo strumento con il quale raggiunge livelli virtuosistici assoluti. Da 25anni vive a Napoli, dove collabora con numerosi illustri musicisti: Daniele Sepe, James Senese, Eduardo de Crescenzo, Peppe Barra, Peppino di Capri, Nuova Compagnia di canto popolare, 99 Posse e molti altri.

Brunella Selo: Ha esordito giovanissima, negli anni 80, nell’ambito del folklore e della musica popolare, estendendo in seguito le proprie competenze e sperimentazioni vocali anche ad altri territori sonori ed etnici, spaziando dal pop al jazz e alla musica classica contemporanea. Ha collaborato, curandone anche gli arrangiamenti vocali, a numerosissime produzioni televisive, in Italia e all’estero, partecipando a prestigiose rassegne musicali e progetti discografici, quali, tra gli altri: Claudio Mattone ‘A città ‘e Pulecenella e la colonna sonora di Scugnizzi, Eugenio Bennato, Chorus Latino, Peppino di Capri, Gianluigi Di Franco, Tony Esposito, Fausto Mesolella, Avion Travel, Bruno Tommaso, Antonello Paliotti, Sergio Rendine, Roberto De Simone, Daniele Sepe. Proprio dalla collaborazione con quest’ultimo è nato il brano Tarantella del Gargano, colonna sonora del film di Mario Martone “L’amore molesto”, presentato al Festival di Cannes nel 1995.

Per molti anni Brunella Selo si è occupata di teatro nella duplice veste di cantante e attrice. Nel 2011 viene pubblicato dalla Polosud Records il lavoro, ” Io sono Ulisse”, un concept album di 11 tracce, una metafora della vita attraverso il viaggio e la ricerca di nuovi orizzonti. Da anni affianca all’attività concertistica anche quella di docente di canto e vocal coach, e conduce periodicamente stages e seminari sulla vocalità.

Antonella Monetti, (in arte Dolores Melodia) attrice, regista, musicista e cantante. Studia musica al Conservatorio e si diploma presso la Bottega teatrale di Vittorio Gassman, a Firenze. In TV lavora in RAI come conduttrice, attrice e autrice e per Videomusic come VJ; partecipa come ospite fissa al varietà Avanspettacolo (RAI3) esibendosi come "spogliarellista intelligente", effettuando ironici spogliarelli mentre commenta notizie di cronaca politica. A teatro fonda con Alessandra Cutolo la compagnia "I liberanti" composta da detenuti ed ex detenuti, e mette in scena diversi spettacoli e laboratori. Dal 2014, con il nome di Dolores Melodia, comincia ad esibirsi anche come cantante e musicista, in canzoni del repertorio napoletano. Lavora tra gli altri, con Giancarlo Sepe, Manlio Santanelli, Maurizio Scaparro, a cinema con Daniele Luchetti.

Stefano Pignataro - Rassegna - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, il Pescara riapre le "Naiadi" portando i Muri Antichi alla bella. Lions beffati ai rigori. In finale Bari, Metanopoli, Piacenza e Aragno

A ritmo serrato i play-off di Serie B. Mercoledì 22 maggio si sono giocate le gare 2 di Semifinale e ben cinque verdetti sono stati emessi. Insieme al Circolo Nautico...

Pallanuoto, il Cosenza allunga progressivamente e festeggia la salvezza. Locatelli giù a testa alta

Lo scorso anno di questi tempi preparavano le finali play-off che le avrebbero portate in tandem in massima serie. Questa sera una delle due quell'A1 tanto sudata e sognata la...

A 20 anni dall'addio al calcio Roberto Baggio torna in campo a Salerno per l'Operazione Nostalgia

Sembrava un sogno, ora è realtà: Roberto Baggio farà parte della grande festa in programma il prossimo 8 giugno allo stadio "Arechi" di Salerno e poi il 7...

Pallanuoto, l'infinita saga Orizzonte continua nel ricordo di la Delfa. Miceli: "Lo Scudetto più difficile". Palmieri: "Continueremo a fare la storia"

Campione d'Italia per la ventiquattresima volta, quinta consecutiva. Continua la saga tricolore de L'Ekipe Orizzonte (foto DBM) che batte il Plebiscito Padova 14-12 in gara...

Pallanuoto, L'Ekipe Orizzonte vince le resistenze del Plebiscito e porta a casa il 24esimo Scudetto

Un trionfo nel ricordo di Giuseppe La Delfa onorato da una speciale maglia celebrativa. L'Ekipe Orizzonte è campione d'Italia per la 24esima volta superando in gara 3 un...

Pallavolo, presentata la Festa regionale Volley S3: storico evento a Piazza della Libertà tra sport ed inclusione

Mercoledì mattina presso la Sala del Gonfalone del Comune di Salerno si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della Festa regionale Volley S3 in programma...

Boxe, Aziz Abbes Mouhiidine si prepara alle Olimpiadi trionfando alla Iba Champions Night

Ritorno in pompa magna per Aziz Abbes Mouhiidine, il pugile originario di Mercato S. Severino, protagonista alle prossime Olimpiadi di Parigi 2024, che sabato sera ha trionfato...

Karate, il baby talento sanseverinese Antonio Moffa campione regionale dei pesi leggeri

Sugli scudi il dodicenne Antonio Moffa della palestra Olympic Planet di Mercato San Severino, che è riuscito ad imporsi nella categoria dei pesi leggeri al campionato...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?