Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

In crociera con il Covid, infetti viaggiatori cilentani

13/10/2022

Qualcuno i primi sintomi li ha cominciati ad accusare quando era ancora a bordo del “gigante del mare”: un leggero fastidio alla gola che, con il passare delle ore, ha preso anche alla testa mentre cresceva pure il raffreddore. Fenomeni classici di un contagio da Covid che, adesso, è stato certificato dai tamponi al rientro a casa. Si è chiuso con una sorta di “focolaio” la vacanza per un nutrito gruppo di cilentani che, negli scorsi giorni, hanno effettuato una crociera nel Mediterraneo: dei circa quaranta partecipanti - tutti residenti fra Omignano, Ascea, Casalvelino e Castelnuovo Cilento molti, adesso, sono in isolamento domiciliare in attesa di un tampone negativo. Una conclusione pessima di un viaggio da sogno. Che, però, è finito nel mirino dei partecipanti che, adesso, puntano il dito contro la compagnia di navigazione, “rea” - a loro avviso - di aver «nascosto qualcosa». Come sia nato questo “cluster” a bordo di una nave da crociera resta ancora una giallo. Anche per Raffaele Di Marco, 87enne di Omignano e “decano” del gruppo cilentano che ha intrapreso questo viaggio. Anche lui è stato colpito dal “mostro invisibile” ma sta bene. Tanto da trovare l’energia per raccontare questa disavventura: «Ci siamo imbarcati da Napoli, un paio di settimane fa, per intraprendere questo viaggio attraverso il Mediterraneo», spiega Di Marco entrando nel dettaglio del viaggio. E, soprattutto, del primo rebus: «Poche ore dopo la partenza, siamo stati avvisati dagli altoparlanti che la nave si sarebbe fermata al largo delle coste della Sardegna per consentire alla Capitaneria di porto di “recuperare” uno dei viaggiatori a bordo colpito da gravi problemi di salute», spiega l’87enne di Omignano. Del suo stato di salute e di quale patologia abbia colpito la persona da soccorrere, però, i viaggiatori non hanno avuto alcuna notizia: «Non abbiamo saputo più nulla di cosa sia successo: a questo punto potremmo anche sospettare che i contagi da Covid possano essersi scaturiti da quella persona», evidenzia De Marco. Fatto sta che, nei giorni successivi del viaggio, alcune delle persone a bordo della nave da crociera iniziano ad accusare i sintomi tipici del Covid. E cominciano a “piovere” le positività: «Alcune persone che hanno avuto qualche sintomo sono risultate positive già nel corso del viaggio. Io, invece, mi sono sottoposto al tampone soltanto al rientro a casa: mi ha preso il mal di gola e un lieve ma persistente raffreddore che poi il test ha confermato essere causato dal virus», spiega De Marco che, negli ultimi giorni, si è informato anche di possibili conseguenze dei suoi “compagni di viaggio”: «Anche buona parte delle persone che risiedono qui in Cilento sono risultate positive. Per fortuna nessuno ha sintomi molto particolari ma, comunque, questa situazione è davvero fastidiosa». E quanto accaduto a bordo della nave da crociera e le conseguenze successive, adesso, finiscono nel mirino dei viaggiatori cilentani: «Purtroppo all’interno di queste navi c’è ormai il “liberi tutti”, servirebbe qualche precauzione in più per evitare episodi come quelli che ci hanno visto inconsapevoli protagonisti», il consiglio dell’87enne cilentano che punta il dito in particolare contro i tanti assembramenti che, a detta di Di Marco, si sono «creati ovunque, in particolare nelle ascensori e nelle altre aree al chiuso». Ma l’amarezza riguarda soprattutto la mancata chiarezza da parte della compagnia di navigazione su alcune situazioni “particolari” che si sono verificate a bordo: «A tutti i passeggeri era prescritta la necessità di effettuare un tampone con risultato naturalmente negativo entro le quarantott’ore precedenti all’imbarco. Credo, dunque, che tutte le persone a bordo dovessero essere negative: non comprendiamo come ci possa essere stata questa diffusione del contagio e, perciò, il mio consiglio è cercare di mantenere qualche precauzione in più, anche nelle escursioni che vengono effettuate a terra. E, poi, soprattutto resta il rebus su quella persona prelevata dalla capitaneria a poche ore dalla partenza: non ci hanno detto nulla - conclude Di Marco - e sarebbe bene capire se i contagi si possano essere diffusi da quel poverino».

FONTE: La Città

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Salerno, vandalismo sul lungomare di Santa Teresa: un atto di violenza che sfida la comunità a rispondere

di Massimiliano Catapano
Nella quiete della notte tra sabato e domenica, il lungomare di Santa Teresa si è trasformato nel palcoscenico di un atto di vandalismo che...

Pallavolo, Asia Bonotto prepara il ritorno in campo con l'Eagles Vergati: "Fiduciosa nelle capacità della squadra"

Importante vittoria esterna per l'Eagles Vergati che guadagna due punti d'oro al tie-break sul campo dell'Ecoservice a Chions agganciando le friulane al terzo posto della...

Pallavolo, l'ambizione di Giulia Viscioni sposa quella del suo Perugia: "Fortunata a giocare qui, sogno le Olimpiadi"

E' della Bartoccini-Fortinfissi Perugia il primo trofeo stagionale. La compagine umbra si è aggiudicata la Coppa Italia di A2 femminile superando la Futura Giovani...

Pallanuoto, il super derby sorride allo Sporting Club Salerno: i gialloneri agguantano la Swim Academy in vetta

Nel derby di disputato lo scorso sabato alla piscina "Simone Vitale" di Salerno, lo Sporting Club Salerno porta a casa i tre punti in palio contro la Swim Academy, conquistando...

Pallanuoto, B femminile: Vis Nova e Imperia travolgenti al debutto. Ritorni in acqua di spessore per Camogli e Circolo Villani

Al via nei gironi lombardo e laziale il campionato di B femminile che si presenta nella sua interezza rinnovato e più competitivo grazie all'assorbimento sotto l'egida di...

Incidente dopo aver fischiato in Prima Categoria a Nocera Inferiore, muore il giovane arbitro Fabio Buoninsegni

L'Associazione Italiana Arbitri è in lutto per la scomparsa di Fabio Buoninsegni della sezione di Napoli. Il giovane arbitro nonchè dipendente RAI, 22 anni,...

Pallanuoto, antipasto di ritorno in vasca per l'A1 maschile: alla Roma Vis Nova il quadrangolare di Monterotondo

Due su due e coppa al cielo. La Roma Vis Nova vince la quarta edizione del torneo Città di Monterotondo che si è svolto allo Stadio del Nuoto lo scorso fine...

Pallanuoto, Muri Antichi campione d'inverno. Impresa Cesport, i Lions inguaiano la Basilicata. Blitz d'oro per il Cus Palermo

Giro di boa per il campionato nazionale di Serie B. Nel girone 4 l'ultima d'andata (aperta dal successo 8-11 del Circolo Nautico Salerno in casa dell'Ortigia Academy, al...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?