Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Salerno, un manager al Comune: Picardi in pole

06/10/2022

Le voci che sono circolate per mesi lungo i corridoi di Palazzo di Città sembrano trovare sempre più concretezza. Anche perché le ultime indiscrezioni raccontano dell’arrivo del necessario parere dell’Anac sulla vicenda che, salvo (improbabili) colpi di scena, sarebbe positivo. E soprattutto, terminate la campagna elettorale e “cristallizzati” i risultati delle Politiche, al Comune di Salerno si avverte maggiore agibilità per mettere in campo nuove nomine e provare a rafforzare la macchina amministrativa. E, in questo caso, il protagonista è Matteo Picardi, attualmente direttore generale di Salerno Energia e procuratore speciale di Salerno Sistemi che dovrebbe assumere l’incarico di direttore generale del Comune. Un “super manager”, dunque, pronto a prendere le redini degli “affari” di Palazzo Guerra, andando ad affiancare il sindaco Vincenzo Napoli: considerato vicino al governatore Vincenzo De Luca (è tesoriere nonché presentatore delle liste alle ultime Regionali di “Campania Libera”), Picardi assumerebbe un ruolo che è espressamente previsto dal testo unico degli Enti locali. Picardi ha una lunga esperienza in fatto di gestione di realtà complesse: a Palazzo di Città andrebbe a ricoprire un ruolo di “mediatore”, di raccordo tra le istanze dei consiglieri che, nel corso dell’ultimo anno, si sono rivolti direttamente al primo cittadino. E con l’innesto di Picardi si ricomporrebbe una sorta di “cerchio magico” del governatore al Comune di Salerno visti anche i recenti ritorni di Felice Marotta e Alberto Di Lorenzo. Il primo, fino a quando è andato via tra i veleni scatenati dall’inchiesta della Procura sulle cooperative sociali, è stato un personaggio fondamentale nel dipanare tutti i dossier più spinosi per l’amministrazione e ora è stato richiamato per risolvere la partita tra il Comune e la Salernitana, imprimendo da subito una svolta risolutiva proprio nel momento in cui i rapporti fra le parti si erano fatti sempre più tesi. Fino a quando è stato al Comune, Marotta era chiamato “il direttore”, appellativo che adesso - probabilmente dovrà lasciare a Picardi. Ed è ritornato al Comune anche Di Lorenzo, altro deluchiano di ferro in forze al settore Tributi proprio nel momento più complicato per gli uffici finanziari alle prese con la crisi economica e, soprattutto con un piano di rientro dal debito centrato in gran parte sul rientro dell’evasione. L’impressione, dunque, è che a Palazzo di Città presto si formerà una squadra sempre più nutrita di “fedelissimi” di De Luca. E soprattutto si tratta di ingressi che, secondo gli osservatori più malevoli, rappresenterebbe una sorta di “commissariamento” rispetto alla “nuova guardia”, legata sempre a De Luca, ma, in questo caso, al figlio Piero. Al di là della necessità di sostenere la macchina comunale, tra i consiglieri di maggioranza si avverte sempre di più la necessità di un cambio di passo anche nella Giunta, a maggior ragione in virtù del bilancio tratto dall’esito delle elezioni. L’amministrazione Napoli avrebbe bisogno di maggiore mordente e incisività ma sembra evidente che qualsiasi rimpasto sarebbe vincolato all’esito delle prossime udienze del processo sui rapporti tra i vertici dell’Amministrazione e i presidenti delle coop che vede fra gli imputati l’ex assessore Nino Savastano. Molto dipenderà anche dalla decisione dei giudici - attesa per giovedì rispetto all’utilizzo delle intercettazioni. In Giunta, allo stato attuale, ci sarebbero tre posti da riempire con nuovi assessori (sono nove e lo Statuto consente di arrivare a 12) ma il primo cittadino potrebbe decidere anche delle sostituzioni. Potrebbe lasciare uno o di più tra gli assessori tecnici ma anche le caselle dei “politici” potrebbero essere modificate, aprendo la porta ai consiglieri che sono stati eletti nella lista dei Progressisti. In ballo deleghe come la Cultura, lo Sport, le attività connesse al Cimitero e potrebbe essere creata una delega per la polizia municipale.

FONTE: La Città

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Longobarda Salerno verso la vittoria a tavolino, sospeso lo scontro diretto con l'Angels Episcopio

Il match clou della penultima giornata del girone G di Seconda Categoria tra Angels Episcopio e Longobarda Salerno, vede l'arbitro sospendere le ostilità al 47' del primo...

Salerno Guiscards, l'ultima casalinga si chiude con un pareggio: l'Atletico San Valentino guadagna un punto a Casignano

Termina in parità l’ultima gara casalinga della stagione della Salerno Guiscards. Al Nuovo Centro Sportivo di Casignano, contro l’Atletico San Valentino i...

Olympic Salerno-Cava United 1-3. I metelliani chiudono con un successo, ultima casalinga amara per i colchoneros

Nel penultimo turno, ultimo casalingo, del girone G di Prima Categoria, l'Olympic Salerno cede al Cava United (1-3) venendo contestualmente superata dai metelliani al settimo...

Centro Storico Salerno, pari e patta sul campo del S. Egidio: salvezza più vicina

Nel penultimo turno della regular season del girone D del campionato regionale di Promozione, il Centro Storico Salerno strappa un pari d'oro allo "Spirito" contro il S. Egidio...

Salernum Baronissi trafitto nel finale dalla Pro Sangiorgese, i rossoblu tornano in corsa per la salvezza

E' un goal nel finale a decidere il confronto tra Salernum Baronissi e Pro Sangiorgese e valido per il trentaduesimo turno del girone B del campionato di Eccellenza. Gli ospiti...

Giffoni Sei Casali, sconfitta all'inglese sul campo della Scafatese

Il Giffoni Sei Casali esce sconfitto 2-0 dal "Vitiello" di Scafati contro i padroni di casa della Scafatese che, con i tre punti conquistati, inseguono il Castel San Giorgio...

Sarnese, il double è servito: il pari con la Virtus Avellino vale il ritorno in D. Farina ed Evacuo: "Ambiente ideale per fare calcio"

Basta il pari ad occhiali (0-0) in casa della Virtus Avellino per consentire alla Sarnese con due giornate d'anticipo di centrare la tanto agognata promozione in Serie D. La...

Pallanuoto, il derby tricolore parla patavino: il Plebiscito Padova vince le resistenze triestine e trionfa in Euro Cup

Parla patavino il derby del Triveneto che assegna il primo titolo continentale per club al femminile. Il Plebiscito Padova supera 10-8 la Pallanuoto Trieste nell'ultimo atto...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?