Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Bimba adescata con un cane e violentata

13/08/2022

È scappata in bagno a lavarsi la bocca, come se l’acqua ed il sapone potessero cancellare il ricordo d’un uomo sei volte più vecchio, che prima l’ha adescata servendosi d’un cane e poi l’ha stretta a sé, l’ha baciata e ribaciata e ha palpeggiato le sue parti intime. Violenza sessuale aggravata su una bimba di 11 anni: così un 66enne battipagliese - recidivo - è finito in carcere. Negli hard disk del pc - sequestrato - dell’uomo (difeso dal legale Gianpaolo Melchionda) gli investigatori hanno trovato filmati pedopornografici: «Disturbanti », li definisce Gerardina Romaniello, gip del tribunale di Salerno che ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare richiesta dal pm Gianpaolo Nuzzo. I cinque video mostrano «giovanissime» e «bambini in età pre-puberale». Anche Francesca (nome di fantasia), protagonista della storiaccia nel cuore del rione Turco, ha solo 11 anni. Una bimba, ma assai responsabile: ogni mattina alle 9,30 accompagna la sorellina di quattro anni alle materne del quartiere, a due passi da casa. Non bisogna neppure attraversare la strada, e la piccola ne va fiera: così aiuta la mamma. Pure in questo dannato 19 ottobre 2021, orribile spartiacque nella sua vita. C’è un prima e c’è un dopo. Il prima è una bimba di 11 anni che spinge la carrozzina con la sorellina verso l’asilo. Per strada incontra il 66enne che purtroppo non dimenticherà mai. Lo ha già visto: ha notato quell’uomo - che nel quartiere ha messo su un laboratorio di riparazione dei computer - per quel chow chow che « sembrava – riferirà la piccola in sede d’incidente probatorio - un leoncino. Ed era molto carino». È molto carino, quel cane: il 66enne lo tiene al guinzaglio in un’aiuola. Le piccole ci giocano: lo hanno già incrociato. «Solo un’altra volta - soggiungerà Francesca - ha insistito a farci entrare, c’era anche mia sorella (l’altra, ndr), e c’ha fatto dare dei croccantini al cane e poi c’ha fatto andare via». Sembra un anziano innocuo e affidabile, quello che pure il 19 ottobre - stando agli inquirenti - invita le piccole nel laboratorio per dar da mangiare al chow chow. Francesca acconsente: la sorellina adora il cucciolo. Solo che, nella bottega, alle spalle della carrozzina, l’uomo - per i pm - cinge l’11enne e la tira a sé. « Quanto sei carina, quanto sei bella», le frasi riportate nell’ordinanza. Francesca resta rigida, le braccia ferme lungo il corpo: è paralizzata. Il 66enne le abbassa la mascherina: « Quanto sei bella... non mi vuoi dare un bacetto?». Lei non fiata. «No, in bocca», continua lui. La stringe e le dà un bacio con la lingua. Francesca prova a divincolarsi. Invano. L’uomo la ribacia e fa scivolare la mano sulle parti intime della ragazzina, senza toglierle i vestiti. Poi le permette d’andare via. Francesca ha le lacrime agli occhi mentre sospinge la carrozzina alla materna. Poi scappa. Allunga il tragitto pur di non ripassar di lì: lui è alla porta, «come se aspettasse qualcuno, forse il suo rientro». Lei sputacchia: vuol tirare tutto fuori, liberarsi del disgusto e dell’acre odore di fumo. A casa si rintana in bagno: piange e si sciacqua la bocca. È sconvolta: la madre se ne accorge. E chiede. Francesca chiude la cameretta a chiave, come a voler lasciare il mondo fuori, e racconta tutto alla donna che la ama di più. La madre scende di casa: strilla all’uomo che lo denuncerà. Detto fatto: corre in caserma. I Carabinieri della locale Compagnia, diretta dal maggiore Vitantonio Sisto, prendono a cuore Francesca: sono militari e padri. Il 5 novembre, delegati dal pm, perquisiscono la casa ed il laboratorio del 66enne: sequestrano i suoi pc e viene fuori di tutto. L’uomo era già stato condannato per fatti analoghi, ma remoti. La bimba viene ascoltata. E l’11 febbraio è il giorno dell’incidente probatorio: le dichiarazioni sue e della madre? «Sincere, attendibili e riscontrate». L’avvocato del 66enne prova a saggiare la suggestionabilità e chiede di film e fiction: Francesca risponde che lei guarda solo qualche cartone con le sorelline e non usa telefoni o tablet se non con la supervisione dei genitori. Per la psicologa la piccola «è in grado di organizzare e riferire un ricordo in maniera adeguata». È credibile. E il gip dispone l’arresto dell’uomo: «La pregressa condanna, l’inganno per attirare la bimba e la detenzione di materiale pedopornografico sono indici di una sicura ripetizione di condotte analoghe». Il 5 agosto lo incarcerano: la misura è già stata convalidata.

FONTE: La Città

Salerno - Cronaca - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Speciale Svincolati, tutti i calciatori in cerca di sistemazione dalla D al Calcio a 5 IN AGGIORNAMENTO

Con l'inizio ritardato di numerosi campionati dilettantistici e la mancata iscrizione di numerose realtà locali, è davvero considerevole il numero di calciatori...

Pallanuoto, disputata la prima storica partita della Nazionale Paralimpica con i campioni della Pro Recco

Segnare con un assist di Di Fulvio, proteggere la porta difesa da Del Lungo, servire il mancino di Zalanki: la prima uscita della rappresentativa nazionale Paralimpica di...

Olympic Salerno, Luigi Delli Venneri allenatore del team eSport. Biancorossi premiati con la Coppa Disciplina vinta dalla Juniores

L'Olympic Salerno si prepara a fare il suo esordio ufficiale nel mondo degli eSports. Sono, infatti, previsti a partire dagli inizi di ottobre i primi eventi che vedranno...

Venerdì 30 settembre, alle ore 18.00 al Teatro Instabile Napoli,! Orgoglio '43", uno spettacolo di Gianni Sallustro

Orgoglio '43
 
 Uno spettacolo di Gianni Sallustro sulle Quattro Giornate
conGianni SallustroRoberta D'Agostinoe con
Francesca Fusaro, Tommaso Sepe, Davide...

La Vitruvio Academy inaugura l'inizio dei corsi

Giovedì 29 settembre dalle ore 18, presso la sede di Salerno a via Raffaele Mauri 49, sarà possibile partecipare all’inaugurazione della Vitruvio Academy,...

Covid, la curva in crescita: tremila contagi in 7 giorni

Quasi trecento casi in più in una sola settimana. Il trend, dunque, si è invertito. E il Covid torna a crescere anche in provincia di Salerno. La situazione...

Salernitana, la sfida col Sassuolo diretta dal primo arbitro donna in Serie A

L'arbitro Maria Sole Ferrieri Caputi esordirà domenica in Serie A nella partita Sassuolo-Salernitana. Ad annunciarlo è stata l'Associazione italiana arbitri...

Power Basket Salerno e Hippo Basket uniscono le proprie forze per il settore giovanile: nasce il progetto Salerno United

Un importante accordo di collaborazione tra due società salernitane è stato firmato in occasione della Festa Patronale di San Matteo, particolarmente sentita da...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?