Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Angels Episcopio ed Intercampania, Sarno brinda ad una doppia promozione

23/06/2022

Il primo dei cinque gironi di Terza Categoria a concludersi è stato quello A con una doppia promozione cittadina. A vincere la regular season l'Angels Episcopio, emblema di passione e longevità calcistica. Il sodalizio presieduto da Alfonso Molisse, capostipite di un foltro gruppo dirigenziale di amici soci, ha messo in riga le avversarie vantando anche la miglior difesa con sole 15 reti subite, lo stesso numero di quelle realizzate dal capocannoniere del torneo Ognibene del Cava 2000. "Sarno non vinceva un campionato dai tempi della Polisportiva di Francesco Origo in Eccellenza - commenta Molisse - Abbiamo messo sempre cuore e anima in quest'avventura e dopo anni difficili legati alla pandemia siamo riusciti a toglierci questa grande soddisfazione. Merito alla squadra, giusto mix di giovani ed esperti, ma soprattutto ai tifosi. Il nostro percorso dimostra quanto la nostra frazione sia unita e coesa e da valore all'intento principale della creazione della squadra: quello di dare lustro ad una piccola comunità martoriata dalla frana del '98 in cui persero la vita 137 angeli. A loro dedichiamo questo successo". Lavoro importante quello svolto dal tecnico Antonio Molisse: "Ad inizio anno, soprattutto dopo un avvio di campionato non facile, questa vittoria diretta non era preventivata. Siamo stati bravi a non perdere la bussola. La squadra ha sempre avuto un atteggiamento propositivo, offensivo e cercato di esprimere un buon gioco per quanto consente la categoria e gli innesti mirati fatti in corso d'opera hanno aggiunto quel pizzico che ci mancava per puntare più in alto. La coesione del gruppo e la mentalità sono state le migliori armi a nostra disposizione, nelle ultime partite siamo stati bravi a trasformare la pressione in carica positiva". Sulla stessa lunghezza d'onda il capitano Dario Ingenito, tra i più in evidenza insieme ai vari Verdino, Adiletta, Fortes, Guastafierro, Piscoscquito e Da Luz: "La forza del collettivo è stata determinante, la vittoria nel derby d'andata con l'Intercampania (0-1, poi 2-2 al ritorno) ci ha lasciato la consapevolezza di poter vincere il campionato". 

Rassegnatisi a giocare i play-off con due giornate d'anticipo vista la vittoria dei "cugini", l'Intercampania è riuscita comunque a centrare l'obiettivo festeggiando contestualmente i 40 anni di attività sportiva. Retrocessa prima del Covid dalla Prima alla Seconda Categoria, la formazione biancorossa ha optato per ripartire dal gradino più basso del calcio provinciale per dar vita ad un nuovo progetto ed i risultati le hanno dato ragione dopo aver convissuto anche con le difficoltà imposte dalla pandemia negli ultimi due anni. La squadra di mister Giuseppe Lanzetta, miglior attacco con 39 reti fatte, agli spareggi promozione ha prima battuto 4-1 il Cava 2000 (Adiletta, Falciani, Crescenzo e Cassettino i marcatori, Ognibene per i metelliani) poi si è imposta 1-0 sul Luca Vive Nocera con acuto decisivo di Falciani, vice capocannoniere del torneo con 9 goal e tra i principali protagonisti insieme ai succitati compagni. In precedenza i nocerini avevano conquistato la finale sorprendendo 1-2 in casa il Real Angri 2019. "Si è concluso positivamente un cammino entusiasmante - ha spiegato il presidente Antonio Orza - in cui i giocatori vanno elogiati per aver accettato di sposare questo progetto fatto di sacrifici e sana passione sportiva. Quarant'anni di storia. Non capita sempre una ricorrenza così prestigiosa per una società sportiva: l'anniversario della fondazione. Nella splendida cornice dei giardini piccoli di Villa Lanzara, abbiamo raccontato le emozioni, le storie e le vicissitudini sportive di un periodo così importante di sport ma soprattutto dell’importanza sociale che un club calcistico può ricoprire nella realtà di tutti i giorni. Ringraziamo il sindaco Canfora e l'amministrazione comunale per aver concesso il patrocinio morale, il vice sindaco Roberto Robustelli, l'assessore agli eventi Annamaria Della Porta, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Esposito, il delegato allo sport Toti Orza, i consiglieri comunali Renzo Bacarelli e Domenico Crescenzo (nella doppia veste di Consigliere e Dirigente calcistico), il presidente del CR Campania, Carmine Zigarelli, con il consigliere Vincenzo Ripa. Un grazie di cuore alla FC Sarnese, presente con la presidente Maria Adiletta e il vice presidente Lucio Annunziata, al Lavorate Calcio, presente con il presidente Domenico Crescenzo, all'Asd San Valentino, presente con il dirigente Sergio Velardo. Un ringraziamento speciale alle famiglie Cerrato, Crescenzo, Ferrentino, Ianniello, Pappacena e Prevete: durante la serata, condotta con bravura e professionalità da Pino Belmonte, che ringraziamo, sono stati ricordati Antonio Cerrato, Alfonso Crescenzo, Gaetano Ferrentino, Tommaso Ianniello, Franco Pappacena, Franco Prevete, ognuno dei quali ha lasciato un ricordo indelebile nello sport e nella comunità sarnese. Nel ricordarli abbiamo vissuto momenti di forte commozione. Un riconoscimento particolare a Lorenzo Cerrato, per 30 anni presidente dell'Intercampania, che ha ricevuto una targa con dedica, e per Leonida Scoppetta, storico massaggiatore della Sarnese, al quale l'amministrazione comunale ha consegnato una targa per la sua dedizione ai colori granata e al calcio locale".

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, la De Akker resiste all'assalto Canottieri e vola in A1. Bogliasco e Vis Nova a gara 3

E' la De Akker Bologna la prima squadra promossa in A1. Gli emiliani superano il CC Napoli 10-9 in gara 3. I padroni di casa conducono il gioco, trascinati dalle triplette...

Pallanuoto, Settebello dai due volti: la Spagna controrimonta e si prende i Quarti

Non basta un Settebello combattivo e a tratti spettacolare per battere la Spagna, vice campionessa olimpica, e approdare direttamente ai Quarti di finale dei 19esimi Mondiali....

Salerno, riapre la sacrestia di Sant'Agostino

Un luogo della storia della città apre le sue porte a visitatori e fedeli. Sarà inaugurata martedì prossimo (ore 19.30) la storica sacrestia della chiesa di...

Salerno, lotta ai "cafoni" dei rifiuti: sparisce l'indifferenziata

Nelle ultime due settimane gli operatori di Salerno Pulita hanno raccolto 100 tonnellate di indifferenziato in meno e circa 60 tonnellate di organico in più dai sacchetti...

Pallanuoto, esordio vincente per l'Italia ai Giochi del Mediterraneo

Esordio vincente ai Giochi del Mediterraneo, in programma ad Orano (24-30 giugno), in Algeria, per la Nazionale Under 18 guidata dal tecnico responsabile Alberto Angelini,...

Calcio a 5, Sporting Sala Consilina e Vietri Raito si laureano campioni provinciali Under 17 e 15

Si sono conclusi i campionati provinciali di Calcio a 5. Nell'Under 17 successo dello Sporting Sala Consilina che superando nello scontro diretto L'Ancora Atrani Minori in quel...

Università, numeri preoccupanti per Salerno

Emorragia di iscrizioni a Salerno. Il Covid non fa bene alle Università ma qualcuna ne risente più delle altre. E Unisa, stando ai freddi numeri, è tra...

Pallanuoto, il Setterosa travolge la Colombia e congela il primato

Il primo obiettivo è stato centrato. Il Setterosa (foto DBM) vince il girone preliminare e approdare direttamente ai Quarti di finale, in programma martedì 28...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?