Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, 5 metri di felicità per L'Ekipe Orizzonte: Padova ko ai rigori e ventiduesimo Scudetto per le catanesi

22/05/2022

Va ancora una volta alle pendici dell'Etna lo Scudetto. L'Ekipe Orizzonte conquista il titolo numero 22 della sua storia, aggiudicandosi anche l'edizione numero 37 del massimo campionato femminile (foto DBM). Se lo scorso anno ci sono volute cinque gare di cui quattro decise ai rigori, quest'anno per chiudere la serie di finale con l'Antenore Plebiscito Padova basta una sola lotteria dai 5 metri per decretare l'1-3 che vale il tricolore per il sodalizio presieduto da Tania Di Mario. Determinante nei tiri ad oltranza il legno colpito da Millo e la successiva trasformazione di Giulia Emmolo (15-14). La piscina di via Zurria ribolle di passione, c'è bisogno di spazi aggiuntivi per contenere la mole di persone presenti considerando anche le squadre che si sono affrontate prima (Acquachiara e Nuoto Catania Under 20) e quelle in acqua dopo (Brizz e Vis Nova di A2 femminile). La partenza è all'insegna della tensione, le due squadre sembrano vogliano risparmiare le energie per un finale rovente e la vasca si trasforma in un campo di scacchi dove a muovere le pedine sono i due tecnici Miceli e Posterivo che centellina l'utilizzo della Borisova tenendola inizialmente lontana dai 2 metri. A sbloccare il punteggio è il diagonale di Bronte Halligan da post 5 dopo un mastodontico lavoro al centro di Valeria Palmieri. Replica immediata delle venete che però non vanno oltre la traversa colpita da Barzon ed il palo lambito dalla distanza da Borisova. Il pareggio è, però, nell'aria e lo realizza neanche a farlo apposta l'altra australiana, Armit, con un preciso lungolinea. L'Orizzonte non ci sta e si riporta subito in avanti con la calibrata parabola di Bettini con la sfera che passa sopra le braccia protese delle difendenti ospiti e termina la sua corsa in rete. Nel secondo periodo, aperto dal guizzo flash dell'ex Barzon, sono ancora le difese ad avere la meglio, Centanni si sostituisce a Teani ed evita il peggio, Condorelli dice no alla beduina di Casson nell'inedita posizione di boa poi Giulia Viacava incoccia la traversa con la palla che carambola sulla linea senza entrare. A 40 secondi dall'intervallo lungo arriva la prima marcatura in superiorità numerica: è di Gottardo che si avventa sulla sfera vacante al centro e di prima intenzione insacca il primo vantaggio patavino.

I ritmi si alzano vertiginosamente dopo il cambio vasca e in meno di due minuti e mezzo L'Ekipe si riporta avanti con due prodezze balistiche dell'ispirata Dafne Bettini che sale in cattedra prima estraendo il coniglio dal cilindro con una liftata palomba che sorprende Dario e Teani poi pescando l'incrocio con un fendente di classe e precisione. Posterivo rilancia la Borisova e sfrutta subito l'extra player con la specialità di casa Queirolo poi la russa ferma irregolarmente Viacava ed è rigore: dai 5 metri Teani si supera respingendo la conclusione a botta sicura di Marletta. Azione fotocopia sul versante opposto e stavolta il penalty viene conquistato e realizzato con freddezza da Millo cui segue, sempre in più, la beduina di prepotenza di Borisova che porta il Plebiscito per la prima volta sul +2. Dopo quattro superiorità messe a segno dalle ospite, si sblocca nel fondamentale anche la compagine etnea con la bordata di Marletta. In conclusione di periodo Centanni si fa largo in post 1 e serve sul piatto d'argento sul palo 6 Armit che anticipa la connazionale Halligan e mette dentro (ancora in extra player) il 5-7. Due interventi d'istinto di Teani su Halligan spediscono le due contendenti agli ultimi 8'. La zona M di Posterivo regge bene, Condorelli si oppone a Queirolo poi è altrettanto reattivissima nel deviare sul palo il no look a pelo d'acqua di Centanni. A rompere il digiuno la rabbiosa conclusione a rimbalzo di Jelena Vukovic che non lascia scampo a Teani. Una furbata di Emmolo a centro vasca manda Barzon nel pozzetto consentendo a Bettini d'involarsi indisturbata verso la porta e servire l'assist del comodo pareggio a Claudia Marletta. Padova va in tilt, altro impeeding in ripartenza e in 1'07'' arriva la terza marcatura consecutiva orizzontina con Halligan che fugge ad ampie bracciate e a tu per tu con il portiere avversario non sbaglia. Dal -2 al +1 al nuovo pari grazie ad un'autentica magia di Armit che si destreggia tra due avversarie ed impatta dopo il time-out chiamato dalla sua panchina (8-8). La debole conclusione di Vukovic porta alla sirena finale e conseguentemente alla lotteria dei rigori.

Parte il Plebiscito con Barzon che non sbaglia, replica Vukovic dove Teani non può arrivare. Come già accaduto l'anno scorso Centanni sbaglia ancora facendosi respingere la conclusione da Aurora Condorelli mentre dall'altra parte stavolta Marletta fa centro. Millo tiene vive le biancoscudate ma il mancino di Emmolo non perdona, idem Borisova. Bettini spiazza con personalità Teani, Queirolo insacca col brivido poi la Laura del Setterosa fa il miracolo su Halligan e si va ad oltranza. Barzon e Vukovic segnano, stessa cosa per Centanni e Marletta. Lo Scudetto si decide al sedicesimo tiro: Millo sbatte sul palo, Emmolo è letale e regala il tricolore all'Orizzonte. Il tuffo liberatorio di Martina Miceli e Renato Caruso accompagna quello delle giocatrici rossazzurre tra gli applausi della "Scuderi" e di volti storici che hanno segnato l'epopea orizzontina come Aiello, Malato e Garibotti. Primo Scudetto a Catania per Halligan, Veronica Gant e Bettini, eletta MVP delle finali, senza dimenticare il primo titolo da "grandi" dopo l'incetta di quelli giovanili di Aurora Longo ed Helga Santapaola mentre fanno bis Condorelli, Dorotea Spampinato e Morena Leone. Il nuovo ciclo riparte così come si era concluso l'ultimo.

L'EKIPE ORIZZONTE-PLEBISCITO PD 15-14
L'EKIPE ORIZZONTE: Santapaola, Halligan 2, Spampinato, Viacava, Gant, Bettini 3, Palmieri, Marletta 2, Emmolo, Vukovic 1, Longo, Leone, Condorelli. All.: Miceli
PLEBISCITO PD: Teani, Barzon 1, Gottardo 1, Borisova 1, Queirolo 1, Casson, A. Millo 1, Dario, Armit 3, Meggiato, Centanni, Grigolon, Giacon. All.: Posterivo
ARBITRI: L. Bianco e Castagnola
NOTE: Parzial: 2-1 0-2 3-4 3-1. Spettatori 500 circa. Superiorità numeriche: Catania 3/9 +1 rigore, Padova 4/8 + 1 rigore. Marletta (C) fallisce un rigore (parato da Teani ) a 3.40 del terzo tempo. Nessuna uscita per limite di falli. Tempi regolari terminati 8-8. Ai rigori: Barzon rete, Vukovic rete, Centanni parato, Marletta rete, Millo rete, Emmolo rete, Borisova rete, Bettini rete, Queirolo rete, Halligan parata; Barzon rete, Vukovic rete, Centanni rete, Marletta rete, Millo palo, Emmolo rete.

Davide Maddaluno - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, la De Akker resiste all'assalto Canottieri e vola in A1. Bogliasco e Vis Nova a gara 3

E' la De Akker Bologna la prima squadra promossa in A1. Gli emiliani superano il CC Napoli 10-9 in gara 3. I padroni di casa conducono il gioco, trascinati dalle triplette...

Pallanuoto, Settebello dai due volti: la Spagna controrimonta e si prende i Quarti

Non basta un Settebello combattivo e a tratti spettacolare per battere la Spagna, vice campionessa olimpica, e approdare direttamente ai Quarti di finale dei 19esimi Mondiali....

Salerno, riapre la sacrestia di Sant'Agostino

Un luogo della storia della città apre le sue porte a visitatori e fedeli. Sarà inaugurata martedì prossimo (ore 19.30) la storica sacrestia della chiesa di...

Salerno, lotta ai "cafoni" dei rifiuti: sparisce l'indifferenziata

Nelle ultime due settimane gli operatori di Salerno Pulita hanno raccolto 100 tonnellate di indifferenziato in meno e circa 60 tonnellate di organico in più dai sacchetti...

Pallanuoto, esordio vincente per l'Italia ai Giochi del Mediterraneo

Esordio vincente ai Giochi del Mediterraneo, in programma ad Orano (24-30 giugno), in Algeria, per la Nazionale Under 18 guidata dal tecnico responsabile Alberto Angelini,...

Calcio a 5, Sporting Sala Consilina e Vietri Raito si laureano campioni provinciali Under 17 e 15

Si sono conclusi i campionati provinciali di Calcio a 5. Nell'Under 17 successo dello Sporting Sala Consilina che superando nello scontro diretto L'Ancora Atrani Minori in quel...

Università, numeri preoccupanti per Salerno

Emorragia di iscrizioni a Salerno. Il Covid non fa bene alle Università ma qualcuna ne risente più delle altre. E Unisa, stando ai freddi numeri, è tra...

Pallanuoto, il Setterosa travolge la Colombia e congela il primato

Il primo obiettivo è stato centrato. Il Setterosa (foto DBM) vince il girone preliminare e approdare direttamente ai Quarti di finale, in programma martedì 28...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?