Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, un attacco più cinico e una difesa arcigna regalano anche gara 2 all'Orizzonte

16/05/2022

Viaggia di nuovo verso l'Etna lo Scudetto numero 38 della massima serie femminile. In una "Scuderi" gremita in ogni ordine di posto (400 gli spettatori accorsi in via Zurria) L'Ekipe Orizzonte bissa il successo in Veneto e si aggiudica anche gara 2 della serie finale superando 8-6 l'Antenore Plebiscito Padova. Una partenza sprint con la giusta dose di cinismo offensivo ed una difesa arcigna con una Condorelli superlativa suggellano il successo siciliano al cospetto di una squadra, quella biancoscudata, apparsa a più riprese poco lucida e 'cattiva' come dimostrato dalle bassissime percentuali realizzative nel fondamentale della superiorità. Si rinnova l'arbitraggio misto italo-croato con Peris ad accompagnare Petronilli. In avvio di partita si segna solo in superiorità: apre le danze Halligan con un tracciante da post 4, replica Alessia Millo in diagonale. I ritmi si mantengono elevati e fioccano le espulsioni temporanee ma nessuno ne approfitta e ci vuole una tambureggiante iniziativa personale della succitata Halligan per il raddoppio locale. Un'avvolgente manovra offensiva porta poi capitan Palmieri a depositare in rete la sfera del 3-1. Nella seconda frazione il Plebiscito prova a ricucire il divario ma trova sulla sua strada l'attentissima Condorelli che vola sulle conclusioni di Barzon e Borisova, dall'altra parte anche Teani si difende come può per poi capitolare sul 5 metri trasformato da Marletta. Sull'azione successiva con rabbia Casson pesca l'angolo lungo dopo un gran dribbling e tiene vivo Padova che poi si salva grazie ad un rocambolesco intervento con i piedi sulla linea di porta di Teani che evita la segnatura di Emmolo.

Al rientro dall'intervallo lungo Bettini (cui verrà annullata una rete per infrazione ai 2 metri in doppia superiorità), lasciata colpevolmente libera di concludere dal perimetro, non sbaglia per la quinta marcatura di casa. Non ci sta Casson che insacca su assist di Armit ma le ragazze di Posterivo sono lontane parenti della squadra spesso ammirata in tutta Europa e dopo la gran parata di Condorelli sul rigore di Queirolo Halligan realizza in più la tripletta personale poi Viacava replica al colpo da biliardo da posizione defilata di Dario e con una liftata colomba mette al sicuro il risultato. Negli ultimi 8' Posterivo ci riprova con il doppio centro ma riesce a trovare la via della porta avversaria solo dai 5 metri con Barzon che riesce per la prima volta a vincere le resistenze di Condorelli, protagonista di altri plastici interventi e poi salvata dalla traversa sula stoccata della stessa Barzon che rimbalza sulla linea e non entra. La schiacciata volante in extra player di Palmieri dopo il time-out della Miceli manda in visibilio il pubblico catanese che può esultare a braccia levate anche dopo il rigore realizzato da Millo con Gant fuori per limite di falli a seguire Viacava e Vukovic e sul fronte avverso Meggiato e Centanni. Troppo poco il tempo a disposizione del club patavino per rimontare, il cronometro scorre veloce tanto da annullare anche la prodezza da centro vasca di Palmieri a porta sguarnita con Teani in avanti all'ultimo assalto: la sirena suona prima e porta l'Orizzonte a 32' dal tricolore.

"Sono state più brave loro, con più fame e cattiveria agonistica. - le prime parole di Stefano Posterivo - La mia squadra rispetto al passato dove fino all'ultimo secondo mi ha abituato a rincorse e alla voglia di agguantare il risultato non ha mostrato la stessa intensità e carattere, mancando in aspetti fondamentali. Questa, però, non deve essere una resa: chiamando il time-out sul -2 a 20 secondi dalla fine ho voluto dare un segnale, abbiamo ancora una minima possibilità di riaprire i giochi e a gara 3 in casa nostra dovremo fare tutto quello che non abbiamo fatto in queste prime due partite".

"Sono fiera ed orgogliosa di ogni mia singola compagna. - dichiara, invece, Valeria Palmieri, ennesima prestazione di quantità e qualità sia davanti che dietro - La lettura giusta del match è stato il nostro maggior cinismo, l'attenzione spasmodica al dettaglio e su questo devo dire che Martina ha fatto e continua a fare un lavoro straordinario. Il nostro pubblico, poi, è stato magnifico e lo ringrazio vivamente. Nei momenti topici dell'incontro siamo state più determinate nelle due fasi di gioco, abbiamo un bel vantaggio da gestire ma non abbiamo fatto nulla. Per qualche ora godiamoci il successo e liberiamo la mente dai pensieri ma da domani focalizzazione esclusiva sulla prossima partita con la voglia di continuare su questa strada e fare quel qualcosa in più che ci consentirebbe di raggiungere l'obiettivo finale". 

Davide Maddaluno - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, la De Akker resiste all'assalto Canottieri e vola in A1. Bogliasco e Vis Nova a gara 3

E' la De Akker Bologna la prima squadra promossa in A1. Gli emiliani superano il CC Napoli 10-9 in gara 3. I padroni di casa conducono il gioco, trascinati dalle triplette...

Pallanuoto, Settebello dai due volti: la Spagna controrimonta e si prende i Quarti

Non basta un Settebello combattivo e a tratti spettacolare per battere la Spagna, vice campionessa olimpica, e approdare direttamente ai Quarti di finale dei 19esimi Mondiali....

Salerno, riapre la sacrestia di Sant'Agostino

Un luogo della storia della città apre le sue porte a visitatori e fedeli. Sarà inaugurata martedì prossimo (ore 19.30) la storica sacrestia della chiesa di...

Salerno, lotta ai "cafoni" dei rifiuti: sparisce l'indifferenziata

Nelle ultime due settimane gli operatori di Salerno Pulita hanno raccolto 100 tonnellate di indifferenziato in meno e circa 60 tonnellate di organico in più dai sacchetti...

Pallanuoto, esordio vincente per l'Italia ai Giochi del Mediterraneo

Esordio vincente ai Giochi del Mediterraneo, in programma ad Orano (24-30 giugno), in Algeria, per la Nazionale Under 18 guidata dal tecnico responsabile Alberto Angelini,...

Calcio a 5, Sporting Sala Consilina e Vietri Raito si laureano campioni provinciali Under 17 e 15

Si sono conclusi i campionati provinciali di Calcio a 5. Nell'Under 17 successo dello Sporting Sala Consilina che superando nello scontro diretto L'Ancora Atrani Minori in quel...

Università, numeri preoccupanti per Salerno

Emorragia di iscrizioni a Salerno. Il Covid non fa bene alle Università ma qualcuna ne risente più delle altre. E Unisa, stando ai freddi numeri, è tra...

Pallanuoto, il Setterosa travolge la Colombia e congela il primato

Il primo obiettivo è stato centrato. Il Setterosa (foto DBM) vince il girone preliminare e approdare direttamente ai Quarti di finale, in programma martedì 28...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?