Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, A2 femminile: alla Locatelli lo scontro play-off. Brizz ko a Tolentino, Napoli Nuoto di nuovo in vetta

16/05/2022

Giornata campale per le sorti della regular season del campionato di A2. La penultima giornata da calendario (a partire dal 29 maggio al via i quattro turni di recupero iniziali saltati per l'inizio posticipato del torneo causa Covid) va in archivio con risultati di capitale importanza. Nel girone Nord continua insesorabile il cammino in vetta alla classifica della RN Bologna che sfrutta tutta la sua qualità ed esperienza per uscire vincente anche dalla tana della Pallanuoto Treviglio (10-15). Le giovani bergamasche, trascinate dalla quaterna di Cassarà e dai bis di Valentina Sgrò e Zanoccoli, costringono le felsinee al pari nei primi due parziali poi le ragazze di Posterivo mettono la freccia grazie al pokerissimo di Verducci, alle triplette di Perna e Budassi ed agli acuti individuali di Carrasco, Morselli, Nicolai e Lepore. 

Alle spalle delle emiliane continua ad infiammarsi la lotta per i due posti play-off. Un passo da gigante lo fa la Locatelli che si aggiudica lo scontro diretto con l'AN Brescia (8-5). Le lombarde di Calderara replicano alla fiammata iniziale delle Lontre e si aggiudicano il secondo periodo trainate dalle Bovo sisters (doppiette per Corinne e Carola, di Matilde Vitali l'altro acuto) per poi essere tenute a secco di reti per tutta la terza frazione dove la squadra di Carbone costruisce il suo fondamentale successo. Determinanti la tripletta della solita Lele Bianco, le doppiette di Rossi e Banchi con il sigillo di Nucifora a mettere la ciliegina sulla torta insieme al rigore parato da Avenoso ad Usanza.

Resta in piena corsa per la post season anche il Rapallo che sciorina una gran prestazione nel derby ligure, travolgendo 3-13 la RN Imperia alla "Cascione". Le giallorosse riescono a trafigge Caso solo dopo undici minuti con Accordino (doppietta complessiva per lei, di Sattin l'altra realizzazione locale) dai 5 metri e nulla può contro la sempre più ariosa manovra offensiva delle gialloblu di Antonucci che perfora a ripetizione la porta della neo azzurrina Cappello con Gitto (poker e assist fantascientifici) e Cabona (tripletta). Da spettacolo anche il duo Costa-Pisacane (tris per la prima e rasoiata da mano sbagliata per la seconda), Grasso e Vanelo si mettono in proprio per aumentare il divario finale. 

Importantissimo anche il blitz esterno della 2001 Padova che viola la "Nannini", costringendo alla resa l'NGM Firenze (8-12). Le gigliate ribattono colpo su colpo raggiungendo anche la parita al 16' grazie ai timbri di Capaccioli, Merli, Azzini ed Osti (sarà però Barbieri con una doppietta la miglior marcatrice di giornata delle sue) ma poi cede di schianto alla verve e alla brillantezza delle giovani biancoscudate, nelle cui fila brilla il talento di Emma Bacelle, classe 2007 autrice di un poker. Nel computo finale incidono anche la tripletta di Francesca Bozzolan, la doppietta di Varrati e i riflessi tra i pali di Pozzani. Si iscrivono a referto anche Morelli, Proietti e Dametto. 

Si preannuncia un finale di stagione positivo per l'Aquatica Torino che supera senza patemi e con un'ampia rotazione d'organico la Promogest nella trasferta sarda. Ferrigno ruota le ragazze a sua disposizione traendo ottimi spunti nel 5-12 finale dove si mettono in luce Fasolo e Panattoni con una tripletta ed Andreeva con una doppietta. Sul punteggio di 1-8 spazio a Vitale tra i pali in luogo dell'insuperabile Ignaccolo poi c'è spazio per le reti singole di Liardo, Crepaldi, Catto ed ovviamente D'Amico.

Nel girone Sud accade quel che non ti aspetti. La capolista Brizz, reduce dal pari di martedì nel recupero della sesta giornata in casa della Cosernuoto (12-12 raggiunto a 15 secondi dalla fine con palla in mano persa incredibilmente), si fa piegare al termine di una sfida rocambolesca dal redivivo Tolentino, rinato grazie alla cura Caproli ed al secondo successo di fila che tiene aperto il lumicino della speranza di agguantare i play-out. La russa Samsonova, Santandrea, Dignani e Marconi cesellano il 17-16 che costa il primato alle acesi (prive delle indisponibili Jaffe e Mascari), cui non bastano le 7 marcature di Marta Giuffrida nonchè le doppiette di capitan Vitaliano che fallirà anche un rigore, Santoro e Sapienza (di Pane, Spampinato e Arcidiacono le altre segnature). 

Vince un derby di autentica battaglia in acqua e riconquista il primato il Napoli Nuoto. A Santa Maria Capua Vetere il Volturno (vittorioso con il parco punteggio di 4-2 nel recupero del sesto turno con il Torre del Grifo soppiantato dalla doppietta di Starace e dalle stoccate di Di Grazia e Genzano) da filo da torcere alle nerazzurre, entrambe le squadre non si risparmiano e tra i due tecnici Damiani ed Occhiello è un'autentica partita a scacchi. Le sammaritane si portano più volte sul -1 e ad inizio quarto periodo dal possibile pareggio subiscono in sequenza le reti di De Magistris e Sgrò, attesa ex di turno protagonista con una tripletta con immancabile sigillo dai 5 metri, che instradano i tre punti dalla parte ospite. Ci avevano creduto le padrone di casa grazie ai bis di Di Grazia e Genzano (proteste di marca locale per un rigore invalidato alla numero 5 per una presunta irregolarità nell'esecuzione) e alle firme d'esperienza di Starace e Masciandaro (di Fusco l'altro goal). Nonostante due tiri dai 5 metri neutralizzati da Pamp, è ancora una volta Foresta la chiave di volta napoletana con una tripletta di giustezza (con annesso riscatto di rigore) e tanti provvidenziali anticipi nelle retrovie. Costante anche il contributo realizzativo di Anastasio (3) che sopperisce alla marcatura asfissiante che ha ridotto sensibilmente l'incisività offensiva ai 2 metri della De Magistris. 

Pioggia di reti anche in Sicilia dove il Cosenza conferma segnali di completa rinascita avendo la meglio (11-12) sul Torre del Grifo, reduce dal duplice stop in Campania con Napoli Nuoto prima e Volturno poi (Moschetti e Marletta a segno). Le giovani di Moira Vaccalluzzo si tengono aggrappate al punteggio grazie alle reti della stessa Marletta, Pulvirenti e alla doppietta in sequenza di Buccheri ma si arrende al maggior cinismo calabrese. Brilla il talento di Federica Morrone, quattro volte a segno di cui una dai 5 metri e tante belle giocate. Si conferma mina vagante offensiva la Nisticò con una tripletta, emulata da Malluzzo, mentre l'uno-due di Koide sarà altrettanto fondamentale per mettere in cassaforte i tre punti.

Si prepara ad un finale di fuoco la Cosernuoto. La squadra di Lisi inizia la settimana con la rimontona sulla Brizz ed il pari griffato da Mircoli allo scadere al termine di una poderosa rincorsa con le cosentine Citino (5) e De Mari (4) sugli scudi. La chiude con un roboante 20-10 alla Lazio con la la Citino ad aumentare sensibilmente il proprio score stagionale con 6 reti. Non da meno capitan Tortora, Mircoli e Braccini con una tripletta ma altrettanto cruciale è il bis (con una glaciale trasformazione dai 5 metri annessa) per De Mari. Le biancocelesti reggono a metà con le solite Tori, Mandelli, Rambaldi e Rovetta poi perdono tre giocatrici per espulsione definitiva e crollano nel finale dove c'è gloria anche per Pipponzi e Sartorelli.

Derby vietato ai deboli di cuore al c.s "Santa Maria" davanti ad una bella cornice di pubblico tra Roma Vis Nova ed F&D/Sis Roma che restano invischiate nel limbo della zona play-out. Le giallorosse, avanti anche di cinque reti, sembrano chiudere i giochi con le seconde marcature personali di De Luca e Cosentino alla fine del terzo tempo poi si espongono alla rabbiosa e definitiva rimonta delle Leonesse di Carapella che non perdono mai la testa e agguantano un punto inizialmente insperato, anche grazie alle parate dell'Under 16 Sofia De Acutis che ha sostituito per l'occasione Riccardi. A fare da spartiacque le triplette di Tarsia, Boldrini (una sentenza dal perimetro e su rigore) e capitan Angiulli più la girata di Fabbri mentre il guizzo del definitivo 11-11 è siglato da Di Marcantonio. La tripletta di Papi, che nel finale sfiora il nuovo ribaltone, e le altre realizzazioni di Bianchi, Ambrosini, Bassotti ed Andreacarola Aprea (protagonista con cinque assist al rientro dopo l'infortunio) nel computo finale valgono solo punto al Sette di Luotto che colleziona l'ennesimo pareggio con le stesse sembianze del vantaggio dilapidato allo scadere. 

Davide Maddaluno - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, la De Akker resiste all'assalto Canottieri e vola in A1. Bogliasco e Vis Nova a gara 3

E' la De Akker Bologna la prima squadra promossa in A1. Gli emiliani superano il CC Napoli 10-9 in gara 3. I padroni di casa conducono il gioco, trascinati dalle triplette...

Pallanuoto, Settebello dai due volti: la Spagna controrimonta e si prende i Quarti

Non basta un Settebello combattivo e a tratti spettacolare per battere la Spagna, vice campionessa olimpica, e approdare direttamente ai Quarti di finale dei 19esimi Mondiali....

Salerno, riapre la sacrestia di Sant'Agostino

Un luogo della storia della città apre le sue porte a visitatori e fedeli. Sarà inaugurata martedì prossimo (ore 19.30) la storica sacrestia della chiesa di...

Salerno, lotta ai "cafoni" dei rifiuti: sparisce l'indifferenziata

Nelle ultime due settimane gli operatori di Salerno Pulita hanno raccolto 100 tonnellate di indifferenziato in meno e circa 60 tonnellate di organico in più dai sacchetti...

Pallanuoto, esordio vincente per l'Italia ai Giochi del Mediterraneo

Esordio vincente ai Giochi del Mediterraneo, in programma ad Orano (24-30 giugno), in Algeria, per la Nazionale Under 18 guidata dal tecnico responsabile Alberto Angelini,...

Calcio a 5, Sporting Sala Consilina e Vietri Raito si laureano campioni provinciali Under 17 e 15

Si sono conclusi i campionati provinciali di Calcio a 5. Nell'Under 17 successo dello Sporting Sala Consilina che superando nello scontro diretto L'Ancora Atrani Minori in quel...

Università, numeri preoccupanti per Salerno

Emorragia di iscrizioni a Salerno. Il Covid non fa bene alle Università ma qualcuna ne risente più delle altre. E Unisa, stando ai freddi numeri, è tra...

Pallanuoto, il Setterosa travolge la Colombia e congela il primato

Il primo obiettivo è stato centrato. Il Setterosa (foto DBM) vince il girone preliminare e approdare direttamente ai Quarti di finale, in programma martedì 28...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?