Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, chiusa la fase a gironi di Champions con la vittoria del Recco e la beffa del Brescia: il quadro dei Quarti

11/05/2022

Si chiude la fase a gironi della Champions League con le gare del quattordicesimo turno. Un'atmosfera da finale accompagna la Pro Recco alla Final 8 di Belgrado: una "Ferro" piena in ogni ordine di posto per la prima gara europea nella storia della piscina della città trascina i biancocelesti contro il Marsiglia, battuto per 11-8 nell'ultima sfida del gruppo B (eliminate Orvosi, Spandau, Stella Rossa e Steaua Bucarest). Tre punti che permettono a Ivovic e compagni di chiudere in testa il proprio girone e sfidare ai Quarti i padroni di casa del Novi Beograd. Calottine d'epoca e felpe vintage per i ragazzi di Sukno che omaggiano così i "Sette re di Recco" che proprio a Punta Sant'Anna, in mare, cominciarono l'epopea; amarcord più recente per il tributo a Prlainovic e Bodegas, oggi avversari ma autori di alcune delle pagine più belle del Club: a premiarli sono proprio Pizzo, Merello e Maraschi gli unici tre ancora in vita della squadra vincitrice del primo scudetto (nel 1959 a Trieste). Zalanki protagonista in avvio di match che chiuderà con una quaterna: inaugura il match dai sei metri e poi serve Hallock che gira al volo il bellissimo 2-0. Il Marsiglia riprende la partita con Crousillat a segno due volte in superiorità, poi botta e risposta montenegrino in chiusura di tempo: Ivovic da posizione 3 batte Lazovic (3-2), Spaic risponde a quattro secondi dalla sirena. Il secondo tempo della Pro Recco è devastante e scava il solco: Zalanki rompe l’equilibrio con due reti fotocopia da posizione, Ivovic sorprende il portiere avversario con un tiro improvviso che vale il 6-3 a metà quarto. Divario che si allarga ancora perché Zalanki cala il poker personale e Younger manda le squadre al riposo sull’8-3. Nei successivi otto minuti il Marsiglia torna sotto prepotentemente. Prlainovic trasforma un rigore, Crousillat ancora con l’uomo in più fa male a Del Lungo. I francesi vanno a segno altre due volte con l’ex Bodegas in superiorità e il penalty di Prlainovic dopo la rete di Hallock con Vanpeperstraete nel pozzetto: alla sirena la Pro Recco è avanti 9-7. Rimonta quasi completata quando Prlainovic in avvio di quarto tempo, in superiorità, porta il Marsiglia sul meno 1. La Pro Recco, però, non si scompone e continua a macinare gioco: in cattedra sale Ivovic con un bolide da posizione centrale che fa esplodere gli spalti per la tripletta personale. Decibel ancora più alti quando a 90 secondi dalla sirena Hallock (tris anche per lui) mette il sigillo sul match con una girata vincente che blinda il punteggio sull’11-8.
"Contento della prestazione dei ragazzi contro una squadra forte, la partita è stata sempre sotto controllo. - il commento del tecnico Sandro Sukno - Quello che davvero non capisco è il metro di arbitraggio, nel terzo tempo è cambiato completamente, evidentemente perché eravamo sopra di cinque gol e allora forse non è più divertente se vinciamo facile. Se giochiamo bene e meritiamo di vincere con dieci gol di scarto bisogna lasciarci giocare la nostra pallanuoto che è la migliore in Europa".

Semaforo rosso, indolore, per i Campioni d'Italia dell’AN Brescia a Budapest, già sicuri del primato nel girone, della sfida ai Quarti (eliminate dal girone B Olympiakos, Radnicki, Jadran Spalato e Dinamo Tbilisi) con i tedeschi dell'Hannover e con il pesante fardello di ribaltare la clamorosa sconfitta in gara 1 di Semifinale play-off a Mompiano contro la Pallanuoto Trieste. Vince il Ferencvaros 8-6 al termine di un match intenso e deciso negli ultimi istanti da una rete di Merkulov. Nel primo quarto l’AN Brescia inizia con l’approccio giusto andando in vantaggio dopo 30 secondi con la rete in uomo in più di Boris Vapenski. Varga pareggia i conti 3 minuti più tardi, ma i leoni non mollano e ad un minuto e 40 dal termine Christian Presciutti riporta avanti i suoi. Vincenzo Renzuto Iodice apre le danze nel secondo tempo con il gol che vale il +2 AN Brescia, ma il mancino di Vamos accorcia ancora una volta le distanze fissando il match sul 3-2. Il pareggio dei magiari arriva nel terzo periodo e a segnarlo è Jansik in una situazione di uomo in più che non lascia scampo agli ospiti. Tesanovic respinge bene gli attacchi avversari e a riportare avanti i Campioni d’Italia ci pensa il centroboa Bicari che si sdraia sull’acqua e fa partire un tiro imprendibile per Vogel. Negli ultimi otto minuti finali l’AN Brescia inizia ancora molto bene segnando per prima con Stefano Luongo su assist di Alesiani. La fucilata da posizione quattro non lascia scampo al portiere avversario e i leoni vanno così sul +2. La risposta ungherese non si fa attendere e Denes Varga da posizione due infila Tesanovic con l’aiutino del palo. L’AN Brescia poi continua a studiare il momento adatto per attaccare e tentare il sorpasso e il gol infatti arriva con Bicari dopo un timeout. Nei minuti finali il Ferencvaros si riversa nella metà vasca difesa da Brescia e trova un rigore con Vamos che mette tutto ancora in parità. A 13 secondi dalla fine poi in una situazione di uomo in più Merkulov i padroni di casa trovano il vantaggio decisivo e sulla sirena Varga con una sciarpata centra la porta ormai vuota per l’8-6 finale. Questo il commento del coach Sandro Bovo al termine della partita: "Abbiamo giocato molto bene in difesa, lamentando qualche problema in più nella fase offensiva, si è tratto di un incontro durissimo e fisico, sicuramente molto intenso. Non mi è invece piaciuto per nulla l’arbitraggio. Ho piena fiducia in questi ragazzi e da domani cominceremo a pensare alla sfida di sabato". 

La griglia della Final Eight - Belgrado, 2-4 giugno

Giovedì 2 giugno - Quarti di Finale
1A AN Brescia-4B Waspo 98 Hannover (RM1)
1B Pro Recco-4A Barceloneta (RM2)
2A Ferencvaros-3B Jug Dubrovnik (RM3)
2B CN Marseille-3A Novi Beograd (RM4)

Venerdì 3 giugno - Semifinali
LRM1-LRM4 (SF1)
LRM2-LRM3 (SF2)
WRM1-WRM4 (SF3)
WRM2-WRM3 (SF4)

Sabato 4 giugno - Finali
LSF1-LSF2 Finale 7/8posto
WSF1-WSF2 Finale 5/6 posto
LSF3-LSF4 Finale 3/4 posto
WSF3-WSF4 Finale 1/2 posto

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, Under 20 femminile: definiti gironi e sedi delle Semifinali nazionali

Si terranno il 30 e 31 maggio i quattro concentramenti di Semifinale nazionale per quanto concerne la fase conclusiva del campionato Under 20 femminile che porterà...

Pallanuoto, Settebello tra Trieste e la Croazia in vista dei Mondiali: 18 convocati in collegiale

Partirà il 6 per concludersi il 16 giugno da Trieste la preparazione del Settebello per i Mondiali di Budapest, al via il 18 giugno, con gli azzurri che esordiranno il 21...

Salerno, scoppia il caso telecamere di videosorveglianza

Per quanti occhi elettronici siano dispiegati sul territorio cittadino «il Comune non ha alcun controllo sulle telecamere di videosorveglianza». È la...

La Guardia di Finanza sequestra circa 400 capi griffati contraffatti

Circa 400 capi di abbigliamento sono stati sequestrati nel mercato rionale di Cava de' Tirreni con i marchi di note griffe della moda, tutti contraffatti, per un valore di circa...

Salerno, cambia la differenziata: niente sacconi neri

I facilitatori selezionati da Salerno Pulita stanno già suonando ai campanelli dei condomini dell’intero territorio della città d’Arechi per consegnare...

"Salerno Barocca": IV Appuntamento nella Chiesa di San Giorgio

Salerno Barocca: around la scuola napoletana
Lunedì 23 maggio IV appuntamento della stagione concertistica “In cordis cordae” promossa...

Nas Salerno, più di 500 ispezioni dall'inizio del 2022: sequestri da oltre 5 milioni

Sono 522 le ispezioni eseguite dai Carabinieri del Nas di Salerno nei primi quattro mesi del 2022. Sanità pubblica e privata, rispetto della normativa anti Covid,...

Torna a Battipaglia ed a Eboli il teatro dei Burattini della Famiglia Ferraiolo

È una tradizione che si tramanda da padre a figlio dà 162 anni, la famiglia Ferraiolo è testimone indiscussa a livello mondiale del teatro dei burattini....
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?