Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, A2 femminile: RN Bologna e Locatelli impetuose, il Brescia non perdona. Brizz alla distanza nel posticipo, pari nel derby laziale

03/05/2022

Quindicesima giornata (alias seconda di ritorno) per l'A2 femminile che procede spedita anche in chiave recuperi. Nel girone Nord pronostico ampiamente rispettato per la capolista RN Bologna che travolge 24-6 un'orgogliosa Promogest, giunta in Emilia con 9 giocatrici a referto, e capace di ribattere colpo su colpo nel secondo parziale grazie alla doppietta di Melis ed alla Simonetti. Le felsinee, onde evitare sorprese, alzano il ritmo e chiudono la pratica al rientro dall'intervallo lungo. Nel tabellino spicca il poker di una ritrovata Monaco; triplette per Perna, Verducci, Mazzia e Budassi; doppiette di Nicolai e Musso e centri personali di Nasti, Carrasco, Lepore, Farneti con queste ultime due a segno su rigore. A completare il quadro il 5 metri neutralizzato nel finale da Sesena, alternatasi tra i pali con Fiorini.

Regge il passo l'AN Brescia che non fallisce l'appuntamento in casa della RN Imperia. Alla "Cascione" la squadra di Calderara spinge l'acceleratore nei tempi centrali sorretta dal poker dell'indomabile Alogbo, respingendo il tentativo di recupero giallorosso e rendendo vano l'ultimo parziale vinto dalle padrone di casa dove è la solita Accordino (4) a mantenere vivo il reparto offensivo in tandem con Mirabella (2). Nel 9-15 finale spicca una nuova quaterna realizzata da Corinne Bovo, stesso numero di reti anche per Usanza che si conferma una sentenza anche dai 5 metri da dove segna anche Anna Alberici (doppietta complessiva). L'acuto di Vitali chiude i giochi tenendo alte le quotazioni lombarde in ottica play-off.

Nell'anticipo del sabato la Locatelli carbura con maggiore lentezza, esponendosi all'aggressiva partenza dell'NGM Firenze (furiosa alla fine per l'arbitraggio) che all'8' chiude in vantaggio con Merli, Osti e Bessi a bersaglio. La strigliata di Carbone scuote le Lontre e la premiata ditta Bianco-Rossi (cinquina per la prima, poker per la sconda) alza i giri del motore aprendo la strada del successo, corroborato dal 6-0 di parziale al cambio vasca, e consentendo di gestire senza eccessivi patemi il finale. Finisce 15-6 con il ritorno al goal di Ravenna (doppietta), bis anche per Banchi e guizzo conclusivo della sempre puntuale Donato. Da segnalare anche i tiri dai 5 metri falliti da Ravenna, Minuto ed Avenoso, schierata per l'occasione in avanti con Pizzimbone in porta.

Combattutissima sfida alla "Ferraris" dove il Rapallo la spunta dopo un continuo botta e risposta con l'Aquatica Torino (5-6). Le due compagini tengono bene in difesa con i due portieri in evidenza (superlativa Caso nel neutralizzare il rigore a D'Amico in apertura) ma faticano in superiorità. L'altalena di reti si indirizza dalla parte gialloblu all'alba del terzo periodo quando le reti di Gitto e Fiore portano sul momentaneo +3 la squadra di Antonucci. Il Sette di Ferrigno prova la disperata rimonta con Cortese ed il quarto timbro di giornata di D'Amico, nell'ultimo assalto il tecnico salernitano manda in avanti anche la Ignaccolo ma il fortino ospite tiene: di Cabona, Grasso, Pisacane e Gnetti con una pregevole sciarpata le altre marcature rapallesi.

Intensa e vivace, vietata ai deboli di cuore, anche la vittoria della 2001 Padova in casa della Pallanuoto Treviglio (10-12). Le biancoscudate partono forte sull'asse Proietti-Morelli poi trovano il massimo vantaggio al 16' con l'acuto di Bacelle. Il palo colpito da Proietti dai 5 metri rianima le bergamasche che con un parziale di 5-0 mettono la testa avanti con Cassarà, Braga e Valentina Sgrò in evidenza. Prima Varrati e poi Bozzolan impattano nuovamente per le venete che riconquistano il vantaggio con Proietti che fulmina Giai dopo aver subito fallo ai 6 metri. La stessa Proietti sforna poi l'assist della sicurezza per la stoccata definitiva di Bacelle, in grande spolvero insieme alle altre nazionali Under 16 Pozzani tra i pali, Varrati e Bozzolan oltre alla solita Proietti. "Senza tre titolari in acqua sono pienamente soddisfatta della reazione delle ragazze che ci hanno creduto fino all'ultimo fischio ed hanno portato a casa tre punti fondamentali per la salvezza", così il tecnico patavino Claudia Ciocci analizza l'incontro.

Nel girone Sud posticipo odierno di cartello nell'insolita finestra del martedì a 12.30 tra la capolista Brizz e la Cosernuoto. La spuntano alla distanza le ragazze di Carlo Zilleri (9-6) con il punto decisivo siglato da Arcidiacono a pochi istanti dalla sirena conclusiva. Partenza a rilento delle padrone di casa che subiscono il letale uno-due messo a segno da Sartorelli e capitan Tortora poi Francesca Sapienza prende per mano le sue e con una spaventosa azione di forza e tecnica sigla il primo vantaggio locale dopo le precedenti reti di Vitaliano e Spampinato. Nonostante il 5 metri procurato con mestiere da Mascari e respinto da Giorgia Bottiglieri a Vitaliano, le acesi provano l'allungo con una saetta di Sapienza, Spampinato e il rigore di Cappello ma la tripletta d'autrice di Citino (che in precedenza tentava una giocata pazzesca alzandosi il pallone con un piede) e la schiacciata di Mircoli tenevano in partita le gialloblu. A far calare il sipario la doppietta di Giuffrida che precedeva l'acuto finale della numero 5. Buona prestazione comunque da parte della squadra di Lisi che martedì superava 16-6 il Tolentino nel recupero con quattro timbri a testa per Erika Bottiglieri e Citino. 

In parità, invece, l'atteso derby tra Lazio ed F&D/Sis Roma (11-11). Beffa per le giallorosse di Luotto a 5 secondi dalla fine dopo una palla sotto fischiata in attacco con le biancocelesti a segno all'ultima azione. Non è bastato per assicurarsi i tre punti alle capitoline aggiudicarsi l'ultimo parziale con tre titolari fuori per raggiunto limite di falli e tenersi in vantaggio dopo l'avvio sprint della squadra di Alonzi, in gran spolvero con la solita Mandelli (4), Rovetta e Rambaldi autrici di una doppietta ciascuno. Le triplette di capitan Bianchi, Papi ed Ambrosini (due realizzazioni dai 5 metri), uniti agli acuti singoli di Fava e Rugora, consentono comunque al Sette ospite di incamerare un punto importante in vista dei prossimi quattro scontri diretti. "Abbiamo sofferto un po' il fisico e l'esperienza degli elementi cardine della Lazio ma al di là degli episodi sono soddisfatto. - il commento di Steven Luotto - Dobbiamo acquisire maggior coraggio in determinate situazioni di gioco ma non dimentichiamoci che questa squadra ha un'età media di 17 anni e come lei nessuna più giovane. Le ragazze sono presenti, reagiscono e questo mi infonde fiducia per il futuro".

Missione compiuta per la Napoli Nuoto che complica, invece, la corsa alla salvezza diretta della Roma Vis Nova. Un avvio bruciante di partita consente alla squadra di Barbara Damiani di assicurarsi un vantaggio tale da poter contenere il veemente ritorno della squadra di Carapella cui non bastano le quattro reti (miglior prestazione stagionale) di Fabbri e le tre di capitan Angiulli (di Petrini, Boldrini, Di Marcantonio e Tomassini le altre marcature). Le nerazzurre (recuperata l'ex di turno Martucci, ancora ai box D'Antonio con Cipriano confermata tra i pali) non perdonano con il poker di Anna De Magistris e le doppiette di Foresta, Parisi e Sgrò, di nuovo a segno dai 5 metri. L'11-13 finale è griffato da Zizza, Abbate e Anastasio. 

Ritorno al successo per il Torre del Grifo che batte 9-7 il Volturno, reduce dall'insperato pari nel recupero infrasettimanale con il Cosenza (8-8 con guizzo decisivo di Gaia Fatone, tripletta per lei, su assist al bacio di Di Grazia). Le sammaritane accusano la fatica eppure si tengono aggrappate al punteggio con Starace e Di Grazia per poi cedere alla fine al pokerissimo della scatenata Teresina Lombardo, alla doppietta di Buccheri e alle reti singole di Marletta su rigore e Moschetti. 

Dopo quattro sconfitte ed un pareggio torna a sorridere il Cosenza. A trascinare le rossoblu al successo una rinvigorita Alessia Marani che dopo la tripletta di Santa Maria Capua Vetere ne fa quattro al fanalino di coda Tolentino, strapazzato (5-12) anche dalla cinquina di Nisticò con due centri dai 5 metri, dalla terza doppietta consecutiva di Koide e dal sigillo di Zaffina. Giovedì la compagine calabrese chiuderà il proprio cerchio di recuperi nel lunch match in casa della Napoli Nuoto.

Davide Maddaluno - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, la De Akker resiste all'assalto Canottieri e vola in A1. Bogliasco e Vis Nova a gara 3

E' la De Akker Bologna la prima squadra promossa in A1. Gli emiliani superano il CC Napoli 10-9 in gara 3. I padroni di casa conducono il gioco, trascinati dalle triplette...

Pallanuoto, Settebello dai due volti: la Spagna controrimonta e si prende i Quarti

Non basta un Settebello combattivo e a tratti spettacolare per battere la Spagna, vice campionessa olimpica, e approdare direttamente ai Quarti di finale dei 19esimi Mondiali....

Salerno, riapre la sacrestia di Sant'Agostino

Un luogo della storia della città apre le sue porte a visitatori e fedeli. Sarà inaugurata martedì prossimo (ore 19.30) la storica sacrestia della chiesa di...

Salerno, lotta ai "cafoni" dei rifiuti: sparisce l'indifferenziata

Nelle ultime due settimane gli operatori di Salerno Pulita hanno raccolto 100 tonnellate di indifferenziato in meno e circa 60 tonnellate di organico in più dai sacchetti...

Pallanuoto, esordio vincente per l'Italia ai Giochi del Mediterraneo

Esordio vincente ai Giochi del Mediterraneo, in programma ad Orano (24-30 giugno), in Algeria, per la Nazionale Under 18 guidata dal tecnico responsabile Alberto Angelini,...

Calcio a 5, Sporting Sala Consilina e Vietri Raito si laureano campioni provinciali Under 17 e 15

Si sono conclusi i campionati provinciali di Calcio a 5. Nell'Under 17 successo dello Sporting Sala Consilina che superando nello scontro diretto L'Ancora Atrani Minori in quel...

Università, numeri preoccupanti per Salerno

Emorragia di iscrizioni a Salerno. Il Covid non fa bene alle Università ma qualcuna ne risente più delle altre. E Unisa, stando ai freddi numeri, è tra...

Pallanuoto, il Setterosa travolge la Colombia e congela il primato

Il primo obiettivo è stato centrato. Il Setterosa (foto DBM) vince il girone preliminare e approdare direttamente ai Quarti di finale, in programma martedì 28...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?