Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, la World League è della Serbia: Settebello ko con onore. Campagna: "Imparare da queste sconfitte"

01/05/2022

La finale della World League Europe Final Men 2022 è della Serbia, ma il Settebello non sfigura, dimostrandosi già grande squadra, e chiude un torneo giocato costantemente ad alti livelli e con la qualificazione alla SuperFinal (23-29 luglio) strappata dopo il successo in Semifinale contro il Montenegro. L'Italia (foto Gazzetta), che paga la stanchezza accumulata in questi giorni e qualche insolita sbavatura in difesa, resta in scia fino al 5-6 di Bruni in apertura di terzo tempo; poi lo strappo decisivo dei serbi con il mini break firmato da Gogov e Vico che vale il +3 che indirizza il match e spegne i sogni azzurri. Ultima ammessa alla SuperFinal di Strasburgo è la Spagna che nella finale per il terzo posto sconfigge 15-10 il Montenegro per la delusione del caloroso pubblico dello "Sporting Club Moraca" di Podgorica.

"Sapevo che oggi sarebbe stata difficile, contro la Serbia è sempre durissima. - le parole a caldo di Sandro Campagna - Ho provato a motivare i ragazzi che hanno comunque disputato un ottimo match, di grande intensità. Da queste sconfitte c'è molto da imparare per crescere e maturare. L'obiettivo era la qualificazione alla SuperFinal e l'abbiamo brillantemente raggiunto".

Campagna lascia a riposo Iocchi Gratta ed Echenique. I primi sette sono Del Lungo, Di Fulvio, Fondelli, Presciutti, Dolce, Bruni e Damonte; dentro a gara in corso gli aretusei Rossi e Condemi (entrambi fuori per limite di falli). Rapido botta e risposta in extra player in avvio tra Rasovic e Fondelli (1-1). Dedovic si prende con astuzia fallo da rigore che Gogov trasforma. Del Lungo dice di no sul tocco ravvicinato di Stojanovic; poi capitola su Randelovic (doppia superiorità serba) per l'1-3. Azzurri subito in scia con lo schiaffo ravvicinato di Marziali che vale il 2-3 che chiude la frazione d'apertura. Si apre il secondo periodo con un'azione spettacolo del Settebello. Damonte trova libero al centro Di Fulvio che con uno schiaffo morbido sorprende Mitrovic per il 3-3. Serbi nuovamente avanti con Rasovic che questa volta sorprende sul primo palo Del Lungo. Il giro palla degli azzurri è sempre d'alto livello e i serbi lo soffrono: Damonte dal lato corto punisce Mitrovic e sigla il 4-4. Ritmi alti. Del Lungo si riscatta subito con una parata super su una bordata dal perimetro di Gogov. Il diagonle di Mandic invece fa male e porta di nuovo in vantaggio i bicampioni olimpici. Radulovic sul suono della seconda sirena, in extra player, timbra il 4-6 a metà gara. Si riparte con il Settebello che torna immediatamente in scia con Bruni, superiorità numerica, bravissimo anche nell'aggirare la marcatura di Lazic. Serbia nuovamente sul +2 con Gogov (post 5), Marziali spreca in superiorità numerica e i serbi volano sul 5-8 con la sciarpata di Vico. Gli azzurri hanno carattere ed orgoglio: Di Somma si sblocca con un bel tap-in che fissa il -2. Drasovic dai sette metri supera Del Lungo, replicando immediatamente. Calano leggermente i ritmi nella quarta frazione. L'Italia, nel frattempo c'è spazio per l'esordio assoluto tra i pali di Pierre Pellegrini, perde un po' di lucidità in avanti. E la Serbia si porta sul decisivo + 4 con Gogov. Poi vanno a segno in rapida sequenza Presciutti, Jaksic, Di Somma, Mandic e Damonte per il 9-12 conclusivo.

ITALIA-SERBIA 9-12
ITALIA: Del Lungo, Di Fulvio 1, Damonte 2, Bruni 1, Fondelli 1, Cannella, Marziali 1, Rossi, Presciutti 1, Di Somma 2, Condemi, Dolce, Pellegrini . All.: Campagna
SERBIA: Dobozanov, Mandic 2, Dedovic, Randelovic 1, Lazic, Vico 1, Gogov 3 (1 rig.), Drasovic 1, Jaksic 1, Radulovic 1, Stojanovic, Rasovic 2, Mitrovic. All.: Savic
ARBITRI: Margeta (Slo), Bereshvili (Geo)
NOTE: parziali 2-3, 2-3, 2-3, 3-3. Usciti per limite di falli Rossi a 4'20 (I) del terzo tempo, Condemi a 0'35 del quarto tempo e Drasovic (S) a 1'17 del quarto tempo, Di Fulvio a 4'53 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 8/19 e Serbia 8/14 + un rigore. In porta Del Lungo (I) e Mitrovic (S). Pellegrini subentra a De Lungo a 4'21 del quarto tempo. In tribuna Iocchi Gratta ed Echenique (I). Spettatori 200 circa

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, la De Akker resiste all'assalto Canottieri e vola in A1. Bogliasco e Vis Nova a gara 3

E' la De Akker Bologna la prima squadra promossa in A1. Gli emiliani superano il CC Napoli 10-9 in gara 3. I padroni di casa conducono il gioco, trascinati dalle triplette...

Pallanuoto, Settebello dai due volti: la Spagna controrimonta e si prende i Quarti

Non basta un Settebello combattivo e a tratti spettacolare per battere la Spagna, vice campionessa olimpica, e approdare direttamente ai Quarti di finale dei 19esimi Mondiali....

Salerno, riapre la sacrestia di Sant'Agostino

Un luogo della storia della città apre le sue porte a visitatori e fedeli. Sarà inaugurata martedì prossimo (ore 19.30) la storica sacrestia della chiesa di...

Salerno, lotta ai "cafoni" dei rifiuti: sparisce l'indifferenziata

Nelle ultime due settimane gli operatori di Salerno Pulita hanno raccolto 100 tonnellate di indifferenziato in meno e circa 60 tonnellate di organico in più dai sacchetti...

Pallanuoto, esordio vincente per l'Italia ai Giochi del Mediterraneo

Esordio vincente ai Giochi del Mediterraneo, in programma ad Orano (24-30 giugno), in Algeria, per la Nazionale Under 18 guidata dal tecnico responsabile Alberto Angelini,...

Calcio a 5, Sporting Sala Consilina e Vietri Raito si laureano campioni provinciali Under 17 e 15

Si sono conclusi i campionati provinciali di Calcio a 5. Nell'Under 17 successo dello Sporting Sala Consilina che superando nello scontro diretto L'Ancora Atrani Minori in quel...

Università, numeri preoccupanti per Salerno

Emorragia di iscrizioni a Salerno. Il Covid non fa bene alle Università ma qualcuna ne risente più delle altre. E Unisa, stando ai freddi numeri, è tra...

Pallanuoto, il Setterosa travolge la Colombia e congela il primato

Il primo obiettivo è stato centrato. Il Setterosa (foto DBM) vince il girone preliminare e approdare direttamente ai Quarti di finale, in programma martedì 28...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?