Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, l'inedito Settebello entusiasma a Zagabria: battuta la Croazia sul gong

07/12/2021

Un Settebello giovane e caparbio, grazie a un goal all'ultimo respiro di Bruni, supera 12-11 la Croazia, a Zagabria (foto FIN), nel secondo confronto amichevole, dopo quello vinto dai biancorossi con lo stesso punteggio lo scorso 2 novembre ad Imperia. Gli azzurri conducono 6-3 a metà gara e 9-7 dopo tre tempi. I croati ribaltano il punteggio, trovando l'unico vantaggio dell'incontro, in apertura di quarta frazione con i gol in sequenza Bukic, Benic e Biljaka (10-9). Vibranti gli ultimi quatto minuti di gioco: Pippo Ferrero con una doppietta riporta avanti i campioni del mondo (11-10); a trenta seconda dalla conclusione Bukic, autore di una cinquina, sfrutta la superiorità numerica e sigla l'11-11. Il match sembra finito ma Bruni, quando sta per calare il sipario, conquista un espulsione al centro e punisce Popadic con una conclusione ravvicinata sul suono dell'ultima sirena. Una squadra sperimentale solo sulla carta quella che si è ben disimpegnata nel common training in terra croata: oltre all'aretuseo Ferrero, autore di una tripletta, vanno a bersaglio per la prima volta con la calottina della Nazionale maggiore nella gara d'esordio anche il salernitano del TeLiMar Mario Del Basso, il posillipino Massimo Di Martire ed il savonese Matteo Iocchi Gratta. Rete solo sfiorata da Mezzarobba e Condemi, poi uscito anzitempo per limite di falli insieme a Del Basso.

I ritmi sono alti e il Settebello nuota veloce e si diverte. La doppietta di Bruni, ben servito al centro prima da Cassia e poi da Mezzarobba, fissa il 2-0 dopo quattro minuti. La Croazia sbanda e gli azzurri con il diagonale di Di Martire e la conclusione ravvicinata di Marziali si portano sul 4-0. Poi si sbloccano i biancorossi con Bukic che trasforma il rigore per il 4-1 che chiude la prima frazione. Si riparte con Popadic e Nicosia che fanno buona guardia rispettivamente su Condemi e Tomasovic. In seguito l'Italia vola sul +5 con Del Basso (perimetro) e Iocchi Gratta (angolo corto) per il 6-1. Poche pause in acqua: la Croazia accorcia con Krapic e Bukic che superano Nicosia per il 6-3 a metà gara. Due botta e risposta in avvio di terzo periodo tra Biljaka e Ferrero (7-4) e in seguito tra Bukic e Fondelli (8-5). La difesa italiana si rilassa un po' e i croati tornano in scia con il mini break firmato da Lazic e Bukic (8-7). De Michelis subentra a Nicosia in porta nel Settebello e Marziali in extra player timbra il 9-7 dopo tre tempi. I croati partono a tutta nell'ultimo periodo e ribaltano il punteggio con i goal in sequenza di Bukic, Benic e Biljaka (10-9). La giovane Italia ribatte colpo su colpo: due squilli, nel giro di cento secondi, del talentuoso Ferrero valgono il controsorpasso e l'11-10 per gli azzurri. L'intensità non cala: De Michelis si supera su Benic. Ultimo minuto vibrante: Di Martire commette fallo grave su Duzevic; Tukac chiama time out per organizzare l'ultima azione offensiva; e Benic pulisce l'Italia, finalizzando un veloce giro palla, e sigla l'11-11. Sembra finito il match. Ma Campagna chiama il suo secondo time out. Gli azzurri si esaltano. Bruni conquista espulsione al centro e poi è lo stesso centroboa a beffare Popadic con una conclusione ravvicinata, che accarezza il palo e finisce in rete per il 12-11 finale

"E' stata una partita bella, giocata con grande intensità e molto nuotata - spiega il commissario tecnico azzurro Sandro Campagna - Mi fa piacere che questi ragazzi abbiano avuto la possibilità di disputare una partita di questo livello, ma per crescere dovranno disputarne ancora di più. Sono contento del progetto che stiamo portando avanti con la Federazione, per far crescere i giovani che sono tanti e molto validi. Bisogna guardare non solo al medio breve termine, ma anche al lungo. Questa vittoria da morale, lascia il tempo che trova ma è importante perchè trasmette fiducia a un gruppo che si è impegnato molto negli ultimi due collegiali".

TABELLINO

CROAZIA: Popadic, Tomasovic, Butic, Krapic 1, Kragic, Bukic 5 (1 rig.), Lazic 1, Duzevic, Viskovic, Zuvela, Benic 2, Basic, Marcelic, Biljaka 2. All. Tucak
ITALIA: Nicosia, Cassia, Condemi, Del Basso 1, Fondelli 1, Ferrero 3, Di Martire 1, Patchaliev, Iocchi Gratta 1, Mezzarobba, Bruni 3, Marziali 2, De Michelis, Mladossich. All. Campagna
ARBITRI: Matijevic (Cro) e D. Bianco (Ita)
NOTE: parziali 1-4, 2-2, 4-3, 4-3. Usciti per limite di falli Del Basso (I), Fondelli (I), Condemi (I) e Biljaka (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Croazia 5/16 + un rigore e Italia 6/12. De Michelis (I) subentra a Nicosia nel terzo tempo.

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Scherma, Rossella Gregorio terza nella tappa georgiana della Coppa del Mondo di sciabola

La giornata clou delle gare individuali a Tbilisi, nella tappa georgiana di Coppa del Mondo di sciabola maschile e femminile, porta l'Italia sul podio tra le donne grazie al...

Covid, l'odissea di una giovane madre salernitana non automunita

Un'altra storia dove ai danni creati dal Covid si aggiunge la beffa causata dalla burocrazia. E' quella di una donna, residente a Salerno, madre di due bambini, rispettivamente...

Calcio a 5, l'Alma Salerno bagna la prima del nuovo anno con un preziosissimo successo

L’Alma Salerno torna alla vittoria superando con il punteggio di sei a quattro il Leoni Acerra. Protagonista della sfida l’ex Benevento Cerrone: galvanizzato dalla...

Salernum Baronissi, saluta Calabrese: panchina affidata a Peppe De Palma

L’ASD Salernum Baronissi è felice di annunciare di aver raggiunto un accordo con Giuseppe De Palma, che da oggi ricoprirà il ruolo di allenatore della...

Salernitana, esordio in A per Motoc e Perrone: la soddisfazione di chi li ha visti crescere

Una vittoria al di là della preventivabile sconfitta sul campo. Quella dell'esordio in massima serie per due virgulti del settore giovanile granata dalle storie diverse...

Salernitana-Lazio, Sarri: "Non abbiamo passato una settimana semplice anche noi"

Al termine della sfida vinta senza patemi all' "Arechi", tira un sospiro l'ambiente Lazio (foto Adnkronos). "Non siamo stati superficiali, mi è piaciuta la squadra che ha...

Salernitana, Iervolino perde la prima in casa... contro Lotito. Colantuono: "Lazio comunque superiore ma non comprendo determinate regole"

Dopo il blitz di Verona, arriva la prima sconfitta dell'era Danilo Iervolino per la Salernitana. Le sliding doors dell' "Arechi" vedono, come un beffardo scherzo del destino, la...

San Mango Piemonte, arrestato 26enne già ai domiciliari fermato in strada con stupefacenti

Nel corso della serata di ieri, in San Mango Piemonte, i militari della stazione di San Cipriano Picentino, hanno tratto in arresto per evasione e detenzione ai fini di spaccio...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?