Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Inchiesta Coop, le intercettazioni. Il ras delle cooperative: "Sai chi è il vero sindaco di Salerno? "

13/10/2021

“…uè Roberto ci siamo rotti il ca*** mò avete avuto un’altra dimostrazione che 5 vostri candidati della vecchia guardia hanno fatto il culo tanto a tutti quanti a Salerno hanno preso 21 mila voti. Tuo fratello ha preso 2400 voti…”. Così parlava Vittorio Zoccola, il ‘ras’ delle cooperative sociali, durante una conversazione con il presidente della commissione Bilancio alla regione Campania Franco Picarone (che non è indagato nell’inchiesta), in cui affermava di aver parlato di vicende politiche del Comune con l’ex assessore Roberto De Luca, al quale avrebbe fatto pesare, vantandosene, il buon risultato elettorale raggiunto alle regionali da parte del consigliere Nino Savastano, ritenendosi il principale artefice del successo ottenuto. “Tuo fratello, purtroppo, non è per lui si mette fa cerchia che tiene intorno e tu non lo vuoi capire… io te lo stò dicendo appena ti nominarono assessore vedi che Caramanno non è buono, vedi che Bruno Di Nesta non è buono… vedi che Enzo Luciano… io poi ho girato il coltello nella piaga… – aggiunge ancora l’imprenditore parlando con Picarone – …ma il Sindaco a Salerno oggi lo sai chi è? Enzo Luciano… mò volete mettere un’altra volta ad Enzo Napoli a fare il burattino ed Enzo Luciano che fa u sergente esigente?…”. E’ quanto si legge ancora nelle intercettazioni dell’inchiesta sugli appalti truccati al comune di Salerno e i legami tra l’amministrazione comunale e gli imprenditori delle coop sociali, sui particolari riguardanti la decadenza dell’affidamento dei “servizi di manutenzione ordinaria e conservativa del patrimonio cittadino”, attraverso una determina del 20 luglio 2020 a firma del Direttore del Settore Ambiente – Igiene Urbana del comune di Salerno, Luca Caselli, a seguito della esecuzione da parte della Squadra mobile di decreto di perquisizione in data 22 giugno 2020. Zoccola avrebbe, tramite il sistema delle coop e i forti legami con Savastano e dirigenti comunali, chiesto pressantemente di prorogare i servizi di manutenzione grazie ad alcuni espedienti sui bandi comunali che gli avrebbero permesso di mantenere gli appalti. Nel decreto di perquisizione, infatti, erano contestati i reati di turbativa d’asta e truffa ai danni dell’ente pubblico a carico dei presidenti delle cooperative affidatarie del relativo servizio. Da quel momento è stata registrata una febbrile attività di contatti, colloqui e riunioni tra Vittorio Zoccola e gli imprenditori facenti capo al sodalizio, personaggi politici e pubblici funzionari, tutti finalizzati ad uno scopo unico, ovvero la conservazione dello status quo ante. L’obiettivo è stato perseguito attraverso espedienti amministrativi e giudiziari che potessero ammantare di apparente legalità l’azione della p.a. e, al contempo, garantire il protrarsi degli affidamenti dei servizi comunali senza soluzione di continuità all’imprenditore ed ai suoi sodali. Il sostegno fornito da Zoccola a Savastano, così come documentato dalle attività tecniche di intercettazione, era, infatti, motivato non già dalla generica speranza riposta in vaghe promesse, ma dal preciso adempimento del patto secondo il quale Savastano avrebbe posto al servizio di Zoccola e dei suoi sodali la propria funzione, adottando plurimi atti e comportamenti contrari ai doveri del suo ufficio. Il fine era trovare ogni espediente per raggiungere l’affidamento degli appalti.

FONTE: Ora Notizie

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, il Settebello riparte dall'asse salernitano: con Dolce c'è Del Basso. Spinelli nel progetto tecnico in chiave futura

Il Settebello apre il triennio che porterà alle Olimpiadi di Parigi 2024 con una prestigiosa amichevole contro la Croazia, in programma alla piscina "Felice...

Red Bull Neymar Jr’s Five: il team King Sport vince il torneo nazionale e stacca il pass per la finale mondiale in Qatar

Si è concluso sabato 23 ottobre il torneo nazionale del Red Bull Neymar Jr’s Five, competizione che porta il nome della stella brasiliana. Presso il riqualificato...

Pallanuoto, la Top 7 della prima giornata di A1 femminile

E' iniziato sabato scorso con il ritorno alla formula classica il massimo campionato femminile di Pallanuoto. Le big 4 rispettano il pronostico e si portano subito al comando...

Associazione Nazionale Commercialisti Salerno: devoluti contributi a favore delle mense dei bisognosi salernitane e alla LILT

L’iniziativa solidale dell’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno, anche quest’anno, non tarda nella sua azione benefica e non dimentica i meno...

Calcio a 5, esordio vincente per il Salerno Guiscards

Inizia nel migliore dei modi il cammino della Salerno Guiscards nel campionato di Serie D di calcio a 5. All’esordio a Marina di Camerota...

Il Primo premio “Giallo al centro 2021” allo scrittore salernitano Carmine Mari con il suo "Hotel d'Angleterre"

Il romanzo storico “Hotel d’Angleterre” (Marlin editore), ambientato nella Salerno del 1911, ha prevalso nel concorso dedicato alla letteratura gialla e noir....

Un punto per uno nel derby Longobarda-Guiscards

Il derby Longobarda-Guiscards termina in parità. 2-2 e pari sostanzialmente giusto tra due squadre che di sicuro saranno protagoniste in questo campionato. Primo tempo...

Centro Storico Salerno, tris al Nocera Superiore e primato consolidato

Continua inesorabile la marcia del Centro Storico Salerno. Dopo aver passato il turno in Coppa Campania (5-1 all'Herajon con doppiette di Donadio e Genovese più goal...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?