Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Grido d'allarme del procuratore Borrelli: "Fiumi di denaro nel salernitano La criminalità pronta a fare affari"

07/10/2021

«Sulle somme di denaro che arriveranno con i finanziamenti legati al Pnrr si precipiteranno imprese mafiose che non saranno solamente salernitane ma che arriveranno da varie parti del territorio nazionale». Ad affermarlo ieri, a margine della conferenza stampa sul sequestro beni a carico dell’imprenditore Citarella, è stato il procuratore capo di Salerno, Giuseppe Borrelli, che prefigura tanto un’invasione delle imprese legate alla malavita organizzata anche di altre province della Campania e oltre quanto la consapevolezza del fenomeno e la risposta conseguente della Dda e delle forze dell’ordine. «C’è da fare un monitoraggio costante della situazione ed un’analisi attenta per evitare - spiega Borrelli - una stabilizzazione della concentrazione di attività imprenditoriali in mano mafiose».

Azioni di monitoraggio e sequestro di beni già in corso che hanno tolto, dalle mani della criminalità, patrimoni di ingente valore: «Negli ultimi 18 mesi sono state eseguite numerose misure di prevenzione patrimoniale, dal Cilento all’Agro nocerino – ricorda il capo dei magistrati inquirenti - In varie operazioni abbiamo sottoposto a sequestro beni per circa 50 milioni di euro». «Il Distretto giudiziario di Salerno - spiega Borrelli - si connota dall’alta concentrazione di capitali e da qui le attività di riciclaggio presenti sul territorio. Un’affermazione riportata in vari rapporti dell’Antimafia e che oggi stiamo ancor più riempendo di contenuti con i sequestri di beni effettuati e altri che verranno di qui a breve. Il territorio del Salernitano è territorio di riciclaggio di clan salernitani, napoletano e delle cosche calabresi». Le tante attività in ogni settore, specie quello turistico e della ristorazione ma anche degli appalti pubblici, spesso presentate come un segnale di un’economia in ripresa, nascondono in molti casi capitali sporchi che vanno in direzione di luoghi divenuti molto attrattivi come sta capitando, ad esempio, proprio con la città di Salerno, che vive un boom di turismo, anche in questo periodo di uscita dalla Covid.

«L’attenzione della procura di Salerno, grazie anche all’indirizzo del procuratore Borrelli si è soffermata in particolare sui patrimoni accumulatisi negli anni e specialmente in questo periodo Covid 19, mesi in cui sono arrivati ingenti finanziamenti pubblici- ha ribadito il procuratore aggiunto della Dda Luigi Alberto Cannavale L’attenzione sarà costantemente alta, con monitoraggio di varie attività e di società operanti nel Salernitano». Proprio sugli effetti economici della pandemia si è poi soffermato Borrelli: «In merito a quello che è avvenuto in questi mesi di pandemia, è indiscutibile che vi sia stata una crisi economica, con una forte esposizione e difficoltà per tutti gli imprenditori, soprattutto del settore turistico; ma non mi riferisco solo a questo, ma ad esempio anche alle attività commerciali. Una situazione sicuramente che ha avuto una ricaduta sia in termini proprio di riciclaggio di beni, essendo attività imprenditoriali che si prestano evidentemente ad essere rilevate da chi ha somme liquide da investire sia sul piano di altri reati commessi ad esempio all’usura».

Da qui la necessità «di fare un monitoraggio della situazione ed un’analisi attenta per evitare che dall’emergenza possa poi nascere l’ordinario, una stabilizzazione della concentrazione di attività imprenditoriali in mani mafiose». Indagini che saranno estese anche il contesto sociale e amministrativo dove maturano appalti e riciclaggio.

FONTE: La Città

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, Mondiali Under 18: l'Ungheria si ripete anche al maschile e fa fuori l'Italia dalla corsa al podio

La Nazionale Under 18 maschile (foto Slobodan Sandic), guidata da Alberto Angelini, perde 11-4 i Quarti di finale con l'Ungheria (3-2, 1-1, 4-0, 3-1) e giovedì 18 agosto...

Pallanuoto, Mondiali Under 18 maschili: Italia a valanga sul Canada, Quarti con l'Ungheria

La Nazionale under 18 maschile, guidata da Alberto Angelini, rialza la testa e travolge 18-5 il Canada nei playoff dei campionati del mondo junior a Belgrado, in programma...

Ausiliare del traffico presa a calci e pugni per un verbale

Ausiliare del traffico malmenata con calci e pugni per avere elevato una multa di 18 euro. L'episodio si è verificato la notte scorsa a Palinuro, nota località...

Mercati a Salerno, scoppia la rivolta per le tariffe

Sono gli operatori dei mercati cittadini i primi a pagare i costi - salati - del piano di rientro messo in campo da Palazzo di Città con l’adesione al cosiddetto...

Salernitana, patron Iervolino smentisce candidatura con Forza Italia

"Leggo il mio nome tra i possibili candidati alle prossime competizioni politiche, posso ringraziare chi ci ha pensato, ma voglio precisare che il fatto è totalmente...

Elezioni, i candidati del Partito Democratico nei collegi di Camera e Senato del Salernitano

Si riportano di seguito i candidati del PD in vista delle prossime elezioni politiche del 25 settembre:
Camera
Lista Proporzionale SALERNO-AVELLINOPiero De LucaRosetta...

Maiori, a fuoco chiatta durante lo spettacolo pirotecnico

Un incendio si è sviluppato ieri notte a bordo di una chiatta durante lo spettacolo pirotecnico di Santa Maria a Mare, ieri sera nello specchio d'acqua davanti Maiori,...

Pallanuoto, Mondiali Under 18 maschili: l'Italia cede alla Serbia e trova il Canada agli Ottavi

Non basta un avvio all'insegna dell'equilibrio all'Italia per uscire indenne dal match ferragostano con la Serbia che ha chiuso la prima fase dei Mondiali Under 18 maschili in...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?