Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

07/10/2021

LA RISSA

Rissa tra ubriachi in un sottopassaggio: in manette salernitano. Arrestati dagli agenti della sezione Volanti per rissa, i 4 uomini, che si sono picchiati all'interno del sottopassaggio sottostante a piazza del Sant'Uffizio. A chiamare il 112 uno degli partecipanti, F.V.E., 34enne originario di Napoli, dicendo di essere stato minacciato da una persona armata di coltello. Dalle prime ricostruzioni fatte dai poliziotti, anche grazie alla testimonianza resa dal capo scorta del sito dell'Esercito in servizio a piazza Sant'Uffizio, gli agenti hanno potuto capire che il 34enne insieme a G.L, 62enne originario di Salerno, entrambi ubriachi, si erano picchiati con altre due persone, nel sottopassaggio sottostante alla piazza, M.K., 30enne di origine polacca ed un altro straniero di cui è ancora in corso la identificazione, anche loro sotto l'effetto di alcol. Dopo il trasporto di tutte le parti in ospedale per le cure del caso, una di loro, per la quale è ancora in corso l'identificazione, è stata ricoverata in ospedale per un grave trauma facciale. F.V.E. e G.L. sono stati refertati con 4 giorni di prognosi, M.K. ha rifiutato ogni di cura; tutti e 4 sono stati arrestati per rissa. (La Città)

LA TRUFFA

Percepisce il reddito di cittadinanza ma lavora in nero presso un cantiere: nei guai salernitano. Otto lavoratori in nero sono stati scoperti nel corso delle ispezioni negli ultimi giorni da parte dei finanzieri del comando provinciale di Potenza, in servizio presso la tenenza di Maratea. Quattro erano impiegati in un ristorante e costituivano il 100% della forza lavoro. Risultano regolarmente assunti fino al 31 agosto, poi hanno proseguito a prestare la propria collaborazione anche a settembre ricevendo i salari in contanti per nascondere la continuazione del rapporto di lavoro. Altri lavoratori in nero, come emerso dai controlli della Guardia di finanza, erano occupati alle dipendenze di ditte operanti nella gestione di parcheggi, commercio di mobili e lavorazione del ferro. Nel corso di un intervento presso un cantiere, inoltre, è stata rilevata la presenza di un cittadino originario della provincia di Salerno che lavorava in nero come operaio pur appartenendo ad un nucleo familiare beneficiario del reddito di cittadinanza e per questo sarà segnalato per la sospensione della misura. (La Città)

TRAFFICO DI ANIMALI

I militari del nucleo Carabinieri Cites Salerno e del nucleo investigativo di polizia ambientale di Salerno, al termine di articolata attività di indagine on-line con l'utilizzo di strumenti informatici e banche dati dedicate, hanno scoperto il commercio di specie animali protette dalla convenzione di Washington, nella fattispecie giovani esemplari di tartaruga "Testudo Hermanni Hermanni". Le indagini espletate hanno consentito di ipotizzare che le tartarughe erano proposte in vendita in mancanza della necessaria documentazione o certificazione autorizzativa prevista per tutte le specie animali e vegetali in pericolo di estinzione, in violazione di quanto previsto dalle normative. I militari hanno quindi effettuato un controllo a sorpresa della persona individuata quale proponente la vendita ed hanno rinvenuto nel baule della sua autovettura 12 esemplari della suddetta tartaruga per un valore commerciale stimato di circa 1.500 euro. Alla luce di quanto accertato, hanno proceduto all'immediato sequestro dei rettili ed al loro trasferimento presso una struttura idonea situata nel comune di Monte Miletto alla quale sono stati affidati. Hanno quindi deferito all'autorità giudiziaria il trentatreenne autore del reato.

FORMAZIONE E LAVORO

Salerno ottiene finalmente una sede di un Istituto tecnico superiore, cioè una scuola di alta specializzazione tecnologica che costituisce un canale formativo di livello post secondario, parallelo ai percorsi universitari, che integra istruzione, formazione e lavoro. La Regione, infatti, delibera la costituzione di una nuova fondazione Its all’indirizzo “nuove tecnologie per il made in Italy - sistema casa e sostegno corso meccatronico” nell’area territoriale salernitana, colmando così un gap per certi versi incomprensibile. Perché Salerno, che ha un territorio in cui il fatturato industriale rappresenta una consistente fetta del Pil provinciale, era inspiegabilmente l’unico territorio della Campania a non avere un Its che, al contrario, sono presenti a Napoli, Caserta, Benevento ed Avellino. A fare pressione sulla Regione è stata proprio Confindustria Salerno che, attraverso il presidente, Antonio Ferraioli , ha spinto sull’acceleratore per avere in “casa” un Its in grado di formare la manodopera specializzata e di rispondere alle richieste delle aziende che, molto spesso, non riescono a trovare le figure adatte. Un lavoro finora silenzioso che adesso ha la strada spianata, visto che la Regione non solo ha dato il via libera ma, con una precedente delibera di giunta, ha previsto di attivare sei nuovi Its per «ampliare gli ambiti disciplinari connessi ai nuovi fabbisogni formativi per le figure professionali richieste dalle filiere produttive campane che si estendono a settori disciplinari in aree non presidiate attualmente dalle Fondazioni operanti in Campania». E che ora diventa realtà in virtù del pressing degli industriali. Un particolare, quest’ultimo, che viene evidenziato anche nell’ultima delibera regionale, nella quale si mette in risalto come «Confindustria Salerno, socio fondatore della Fondazione Its “Antonio Bruno” », abbia «trasmesso specifica nota Pec indirizzata all’assessorato alla Scuola, alle Politiche sociali ed alle Politiche giovanili, evidenziando l’esigenza manifestata da numerose imprese manifatturiere del Salernitano, associate e non alla confederazione, di figure tecnico professionali con alte competenze nel campo dell’innovazione tecnologica che favoriscano il transito verso un Industry 4.0, nell’ambito delle realtà produttive del territorio regionale della Campania». E che la Fondazione “Antonio Bruno” con sede a Grottaminarda, che presenta «nella propria offerta formativa già alcune edizioni ultimate con successo ed alto tasso di impiego degli studenti in uscita, di corsi per la formazione di “Tecnico superiore per l’automazione ed i sistemi meccatronici con implementazione di Industry 4.0”» abbia già «esplicitamente espresso la propria disponibilità a realizzare percorsi formativi per rispondere alle esigenze formative dell’area salernitana rilevate con adeguati strumenti di indagine da Confindustria Salerno». Proprio per questo motivo, dunque, la Regione, per «favorire il migliore allineamento tra domanda ed offerta in ambito meccatronico e la crescente richiesta di figure professionali con specifiche competenze nell’applicazione progressiva di metodologie e strumenti digitali in tutte le fasi di produzione e di gestione di prodotti e servizi (Industria 4.0)» ha ritenuto necessario «rafforzare l’area Nuove tecnologie per il made in Italy, ambito Sistema Meccanico con specificità legate alla formazione di figure professionali di Tecnico superiore per l’automazione ed i sistemi meccatronici». (La Città)

QUI EBOLI

Due euro di sosta per potersi vaccinare. Si era organizzato persino con un cartello posto nell’area di parcheggio nei pressi del distretto sanitario, in una traversa di via Buozzi che il pregiudicato gestiva come se l’avesse in concessione. C’è stato chi ha segnalato la sua presenza, del tutto abusiva, ai vigili urbani. E ieri mattina i caschi bianchi al comando del tenente colonnello Sigismondo Lettieri , sono intervenuti per allontanare il parcheggiatore abusivo. L’uomo è stato sanzionato e la somma che aveva in tasca sequestrata. Di 800 euro è la somma che gli investigatori della polizia locale hanno sequestrato perché ritengono possa essere il frutto della sua attività non autorizzata. Poiché si trattava di una vecchia conoscenza, in quanto aveva già commesso in passato le stesse violazioni, è stata inviata un’informativa alla Procura di Salerno. Nei suoi confronti è stato emesso pure un provvedimento di Daspo urbano. Si tratta di un cinquantenne ebolitano che si era fatto già “notare” quando gestiva, sempre abusivamente, un’area di parcheggio al cimitero. In quel caso l’uomo si diede alla fuga saltando e correndo nel camposanto tra le tombe. Una fuga rocambolesca che diede filo da torcere agli agenti. Anche in quel caso i caschi bianchi ebbero la meglio. Venne preso, sanzionato e la somma in suo possesso sequestrata. Il fenomeno dei parcheggiatori abusivi è uno dei più deprecabili in città. D’estate si verifica soprattutto in litoranea dove, nei tratti non gestiti dai lidi, la presenza di questi persone è un fastidio per i bagnanti. Non versare “l’obolo” significa spesso trovare la vettura danneggiata, se non peggio. In alcune zone della città, soprattutto in quella ospedaliera, nei pressi del cimitero o in centro dove le aree di sosta scarseggiano, gli abusivi sono una vera dannazione. Capita che si diano i turni nelle diverse aree oppure che litighino tra di loro per chi debba gestirle. Intanto in questi giorni se è stata smaltita la coda per i tamponi, che era diventata una vera processione nei primi giorni di scuola quando tanti bambini e insegnanti avevano dovuto ricorrere al controllo per il contagio da Covid, c’è un’altra situazione di forte disagio. Alla fine di settembre, con le lezioni di nuovo in presenza, c’era stato un aumento dei casi di positività. Fenomeno rientrato da qualche giorno grazie anche all’aumento dei vaccini somministrati. E la ricerca di un parcheggio, infatti, è sempre affannosa e complicata. La fila estenuante si verifica per la necessità di disporre il cambio del medico di famiglia. Grazie a quota cento, infatti, quattro medici di base sono andati contemporaneamente in pensione. Un fatto che ha provocato la corsa allo sportello per il cambio, soprattutto vista la delicata situazione sanitaria e l’arrivo del freddo incombente con i relativi malanni stagionali. Allo sportello dedicato vi è un solo impiegato. Ovvio, quindi, che la coda sia lunghissima, faticosa e provochi una serie di disagi, quando non veri e propri litigi. (La Città)

QUI GIFFONI VALLE PIANA

Tremila piantine di ciclamini a disposizione dei Comuni che ne faranno richiesta. Da questa mattina è possibile ritirarle gratuitamente presso l’impianto di trasferenza di Sardone di Giffoni Valle Piana gestito da Ecoambiente Spa, la società operativa dell’Ente d’Ambito Salerno. Le piantine sono arrivate ieri pomeriggio da Este, Comune in provincia di Padova, dove è ubicato l’impianto di compostaggio della S.E.S.A., la società dove Ecoambiente invia i rifiuti organici provenienti dalla raccolta differenziata perché nel Salernitano non ci sono ancora impianti a sufficienza per la loro trasformazione in ammendante per l’agricoltura e in energia. Le piantine di ciclamini, con cui i Comuni che ne faranno richiesta potranno abbellire aiuole e giardini pubblici, sono prodotte in serre situate accanto all’impianto della S.E.S.A., concimate con il compost e riscaldate con l’aria calda proveniente dalle biocelle per la produzione dell’ammendante dai rifiuti organici delle nostre cucine. Un esempio virtuoso di economia circolare. (La Città)

QUI SCAFATI

Sono ventisei le persone coinvolti a vario titolo nel crac della società partecipata Scafati Sviluppo, che fallì nell’aprile 2017. L’avviso di conclusione delle indagini preliminari è stato notificato all’allora primo cittadino, Pasquale Aliberti, nelle vesti di sindaco nel periodo 2008-2016, con gli assessori delegati ai rapporti con le partecipate Giacinto Grandito, Guglielmo D’Aniello, Giancarlo Fele e Annalisa Pisacane. Secondo l’accusa avrebbero “omesso di sovraintendere al funzionamento dei servizi e di impartire ai dirigenti responsabili del servizio economico-finanziario dell’ente territoriale le direttive necessarie ad impedire lo stato di insolvenza ed il fallimento della società”. (La Città)

VIABILITA'

La Provincia di Salerno consegna vari lavori di miglioramento della sicurezza stradale. Il primo intervento riguarda la SP 268-b (innesto SP 10 San Gregorio Magno – Innesto SP 36 lago di Palomonte) ricadente in parte nel comprensorio comunale di San Gregorio Magno e in parte nel comprensorio comunale di Colliano, per l’importo netto di 74.717,89 euro. Il secondo intervento riguarda la SR ex SS 267 dalla Km.ca 10+400 alla km.ca 16+300, ricadente nei comuni di Laureana Cilento e di Castellabate, per l’importo netto di 62.7308,80 euro. “Entrambi i lavori - dichiara il Presidente Michele Strianese - iniziano in questi giorni, condizioni metereologiche permettendo. Il primo, sulla SP 268-b, riguarda il consolidamento e rinforzo della sovrastruttura stradale con rifacimento di parte della segnaletica orizzontale. Il secondo, sulla SR ex SS 267, riguarda invece la messa in sicurezza del piano viabile nei tratti con presenza di fessurazioni e manto bituminato usurato e regimentazione acque di superficie. Apriamo nuovi cantieri - conclude Strianese - per la manutenzione e messa in sicurezza di tutta la nostra rete viaria, ma anche per promuovere sviluppo e occupazione nei nostri territori. La Provincia non si ferma e continuiamo a lavorare in assoluta vicinanza alle esigenze concrete delle nostre comunità”.

 

 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, il Settebello riparte dall'asse salernitano: con Dolce c'è Del Basso. Spinelli nel progetto tecnico in chiave futura

Il Settebello apre il triennio che porterà alle Olimpiadi di Parigi 2024 con una prestigiosa amichevole contro la Croazia, in programma alla piscina "Felice...

Red Bull Neymar Jr’s Five: il team King Sport vince il torneo nazionale e stacca il pass per la finale mondiale in Qatar

Si è concluso sabato 23 ottobre il torneo nazionale del Red Bull Neymar Jr’s Five, competizione che porta il nome della stella brasiliana. Presso il riqualificato...

Pallanuoto, la Top 7 della prima giornata di A1 femminile

E' iniziato sabato scorso con il ritorno alla formula classica il massimo campionato femminile di Pallanuoto. Le big 4 rispettano il pronostico e si portano subito al comando...

Associazione Nazionale Commercialisti Salerno: devoluti contributi a favore delle mense dei bisognosi salernitane e alla LILT

L’iniziativa solidale dell’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno, anche quest’anno, non tarda nella sua azione benefica e non dimentica i meno...

Calcio a 5, esordio vincente per il Salerno Guiscards

Inizia nel migliore dei modi il cammino della Salerno Guiscards nel campionato di Serie D di calcio a 5. All’esordio a Marina di Camerota...

Il Primo premio “Giallo al centro 2021” allo scrittore salernitano Carmine Mari con il suo "Hotel d'Angleterre"

Il romanzo storico “Hotel d’Angleterre” (Marlin editore), ambientato nella Salerno del 1911, ha prevalso nel concorso dedicato alla letteratura gialla e noir....

Un punto per uno nel derby Longobarda-Guiscards

Il derby Longobarda-Guiscards termina in parità. 2-2 e pari sostanzialmente giusto tra due squadre che di sicuro saranno protagoniste in questo campionato. Primo tempo...

Centro Storico Salerno, tris al Nocera Superiore e primato consolidato

Continua inesorabile la marcia del Centro Storico Salerno. Dopo aver passato il turno in Coppa Campania (5-1 all'Herajon con doppiette di Donadio e Genovese più goal...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?