Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

20/09/2021

L'INCIDENTE

Schianto in moto a Palinuro, 22enne di Padula in gravi condizioni. Il centauro, ieri pomeriggio, stava percorrendo la Mingardina, quando, con molta probabilità a causa di un guasto al mezzo su cui viaggiava, ha perso il controllo della moto schiantandosi al suolo. Sul posto sono intervenuti i volontari del servizio sanitario 118 che hanno trasportato all'ospedale di Vallo della Lucania il ragazzo, dove è stato ricoverato in codice rosso. (La Città)

AV

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, tira il freno a mano sul percorso della linea ferroviaria ad Alta velocità Salerno- Reggio Calabria. «Tutti i progetti del Ten-T devono essere sottoposti ai necessari studi di fattibilità, incluse le valutazioni di impatto ambientale, ed è necessario che vi sia la prova che non siano dannosi per la strategia sulla biodiversità europea o che non siano in grado di danneggiare gli oltre 2000 siti Natura già esistenti», sottolinea. E, onde evitare voli pindarici o speculazioni, spiega come «Il progetto in questione non costituirà un’eccezione sotto tale profilo e sarà scrutinato con grande attenzione». In pratica nulla di deciso sul piano del Governo italiano volto a migliorare la linea ferroviaria ad Alta velocità tra Salerno e Reggio Calabria iniziando con la sezione Battipaglia-Praia a Mare il cui itinerario, con le relative fermate, da settimane genera sul territorio salernitano contrapposizioni tra le varie comunità locali come fra i rappresentanti istituzionali che secondo le proprie convinzioni rivendicano il passaggio della linea ad Alta velocità in un’area rispetto ad un’altra come motore di sviluppo. (La Città)

VIABILITA'

Si è tenuto ieri l'incontro tra il sindaco di Cetara, Fortunato Della Monica , i dirigenti Anas e i rappresentanti della prefettura di Salerno per stabilire quali siano gli interventi da effettuare in vista della riapertura della strada statale 163. I lavori di messa in sicurezza prenderanno il via nei prossimi giorni, non appena saranno espletate le formalità burocratiche. Al momento, quindi, resta in vigore il senso unico alternato. Nel tardo pomeriggio di venerdì dal costone roccioso che sovrasta la strada statale 163, per la precisione al chilometro 46,500, si sono staccati alcuni massi che sono volati giù fino ad invadere la carreggiata. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco per mettere in sicurezza la zona mentre l'Anas ha limitato la circolazione veicolare per evitare pericoli alle tante persone che ogni giorno utilizzano questa arteria. Il sindaco di Cetara, Della Monica, ha immediatamente predisposto tutti gli interventi del caso. Il costone roccioso è di proprietà di un cittadino residente a Roma che dovrà provvedere alle spese per i lavori di messa in sicurezza. Nel caso in cui questo non dovesse accadere l'ente comunale potrà comunque procedere con gli interventi in danno, in modo da consentire un rapido ritorno alla normalità e rivalendosi successivamente nei confronti del privato. In tal senso intervenire in maniera rapida è molto importante in quanto il cedimento del muro di contenimento non esclude che possano ripetersi eventi franosi simili se non ancor più gravi e pericolosi. Nel tardo pomeriggio di ieri la circolazione a senso unico alternato ha provocato lunghissime code. La circolazione, in considerazione delle tantissime vetture che hanno percorso la strada statale 163, è andata a rilento. La principale carreggiata che attraversa la Divina per la sua conformazione non può assolutamente reggere un così alto numero di presenze. La situazione si complica ancora di più se si considerano i tanti cantieri aperti, l'ultimo è proprio quello relativo allo smottamento caduto tra i comuni di Cetara e Vietri sul Mare. Purtroppo in Costiera Amalfitana si verificano troppo spesso episodi di questo tipo. Il dissesto idrogeologico è un problema quanto mai concreto per questo territorio che richiede risposte organiche e immediate delle quali le istituzioni devono farsi carico. La speranza dei cittadini di Cetara e della Divina è che possano essere ripristinate quanto prima le condizioni di sicurezza e la principale arteria del territorio possa tornare percorribile normalmente. (La Città)

IL PUSHER

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto S.A., 39enne incensurato, domiciliato nel Comune di Montecorvino Rovella. In particolare, i poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. distaccato di Battipaglia, a seguito di una preliminare attività info-investigativa, venivano a conoscenza che l’incensurato S.A. aveva avviato una florida attività di spaccio di varie sostanze stupefacenti. Gli Agenti hanno sorvegliato per un continuato periodo l’individuo seguendo i suoi movimenti che sono risultati alquanto sospetti e ambigui e, pertanto, hanno deciso di intervenire e controllare il presunto pusher nel momento in cui veniva notato aggirarsi per il centro cittadino del Comune di Bellizzi. Tempestivamente bloccato, S.A. veniva sottoposto a una prima perquisizione, operazione che sortiva esito positivo in relazione ad una somma di denaro che lo stesso aveva in possesso. La successiva perquisizione domiciliare effettuata dagli agenti di polizia ha consentito di rinvenire, all’interno di una camera adibita a palestra, un beauty occultato in un contenitore in plastica. L’oggetto aveva al suo interno varie plance di hashish per un peso di circa 360 grammi, della cocaina, in parte suddivisa in dosi da porre in vendita e in parte in polvere, del peso di circa 17,5 grammi, una busta con all’interno della marijuana del peso di circa 40 grammi, oltre a tutto l’occorrente per il confezionamento dello stupefacente e una somma di denaro ritenuta il provento dello spaccio al dettaglio. Gli Agenti del Commissariato di P.S. distaccato di Battipaglia hanno quindi arrestato lo spacciatore e l’hanno posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha ordinato la collocazione agli arresti domiciliari presso il proprio domicilio, in attesa del provvedimento di convalida.

L'EVENTO

Le tartarughe nascono anche in costiera amalfitana. Incredibile evento ieri sera sulla spiaggia di Maiori: nate 82 Caretta caretta. Sul posto anche l'Area Marina Protetta Punta Campanella.A luglio una femmina aveva provato a deporre poco lontano, poi aveva desistito. Ottandadue tartarughe marine sono nate ieri sera sulla spiaggia di Maiori in costiera amalfitana. Un evento incredibile e mai verificatosi a memoria d'uomo. (La Città)

QUI SCAFATI

La scuola ai tempi di Covid-19, per via delle nuove igienico sanitarie, ha sicuramente bisogno per una migliore riorganizzazione di spazi fruibili e salubri. Ma a Scafati il liceo Renato Caccioppoli perde la succursale per incompatibilità ambientale. Una preoccupazione che dura da tempo, e che diventa realtà nel momento di massimo bisogno di aule per evitare il sovraffollamento delle strutture scolastiche. È la triste notizie che viene dal Caccioppoli di Scafati, uno degli istituti scolastici della città con i suoi quattro indirizzi formativi e che conta al suo attivo 1.500 studenti dislocati in due plessi: la sede centrale in via Domenico Velleca e nella succursale di Via Sant'Antonio Abate. Tuttavia, stato comunicato dall’ex Provveditorato di Salerno alla dirigenza scolastica che le circa 12 aule della succursale non siano più di disponibilità del liceo per via di una situazione igienico-ambientale non conforme ad un regolare svolgimento delle lezioni. Gli studenti e non solo, d’altronde, avevano denunciato la situazione da molto tempo prima dell'arrivo del Covid-19, dato che tale stabile era utilizzato circa cinque mesi l'anno come azienda conserviera e, da anni, chiedevano una nuova sede che sia di soluzione prima che fosse troppo tardi. Il momento è però arrivato, e nessuna alternativa è stata presentata. La storia surreale del sovraffollamento del liceo scafatese, così, continua inesorabile dal 20 15, e da parte della Provincia di Salerno nonostante qualche timido impegno non viene proposta ancora nessuna soluzione per risolvere il grave problema di edilizia scolastica sul territorio. L'unica idea presentata negli ultimi cinque anni ha riguardato una possibilità di recupero della vecchia sede del liceo, in via Martiri d'Ungheria, ma il tutto andò prematuramente in fumo per problemi legati alla funzione dei diversi piani della struttura, che era stata adibita, nel frattempo, a uffici professionali. «Per ora né l’amministrazione comunale né la Provincia, investite del problema, hanno offerto un aiuto concreto », ha spiegato, in una lettera, gli esponenti della comunità scolastica del liceo, formata da dirigenza scolastica, docenti e studenti. Una lettera in cui si spiegano anche le mosse adoperate per evitare un pericoloso blocco della didattica: «La dirigenza scolastica, insieme al collegio dei docenti e al consiglio d’istituto, ha operato al meglio per garantire la ripresa delle attività anche per gli allievi del liceo Renato Caccioppoli di Scafati con una determina di rotazione delle classi nelle aule, ingressi con orari scaglionati e con una organizzazione del tempo scuola che preveda l’introduzione della sesta ora di lezione per tutti gli indirizzi». (La Città)

LEGGI ANCHE «Ministro Franceschini, salviamo l’antica Nuceria»

LEGGI ANCHE Dal Cilento alla Svizzera: ecco gli orfani del lavoro

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, il Settebello riparte dall'asse salernitano: con Dolce c'è Del Basso. Spinelli nel progetto tecnico in chiave futura

Il Settebello apre il triennio che porterà alle Olimpiadi di Parigi 2024 con una prestigiosa amichevole contro la Croazia, in programma alla piscina "Felice...

Red Bull Neymar Jr’s Five: il team King Sport vince il torneo nazionale e stacca il pass per la finale mondiale in Qatar

Si è concluso sabato 23 ottobre il torneo nazionale del Red Bull Neymar Jr’s Five, competizione che porta il nome della stella brasiliana. Presso il riqualificato...

Pallanuoto, la Top 7 della prima giornata di A1 femminile

E' iniziato sabato scorso con il ritorno alla formula classica il massimo campionato femminile di Pallanuoto. Le big 4 rispettano il pronostico e si portano subito al comando...

Associazione Nazionale Commercialisti Salerno: devoluti contributi a favore delle mense dei bisognosi salernitane e alla LILT

L’iniziativa solidale dell’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno, anche quest’anno, non tarda nella sua azione benefica e non dimentica i meno...

Calcio a 5, esordio vincente per il Salerno Guiscards

Inizia nel migliore dei modi il cammino della Salerno Guiscards nel campionato di Serie D di calcio a 5. All’esordio a Marina di Camerota...

Il Primo premio “Giallo al centro 2021” allo scrittore salernitano Carmine Mari con il suo "Hotel d'Angleterre"

Il romanzo storico “Hotel d’Angleterre” (Marlin editore), ambientato nella Salerno del 1911, ha prevalso nel concorso dedicato alla letteratura gialla e noir....

Un punto per uno nel derby Longobarda-Guiscards

Il derby Longobarda-Guiscards termina in parità. 2-2 e pari sostanzialmente giusto tra due squadre che di sicuro saranno protagoniste in questo campionato. Primo tempo...

Centro Storico Salerno, tris al Nocera Superiore e primato consolidato

Continua inesorabile la marcia del Centro Storico Salerno. Dopo aver passato il turno in Coppa Campania (5-1 all'Herajon con doppiette di Donadio e Genovese più goal...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?