Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

15/09/2021

PARLA LA BARONE

Con la ripresa della scuola è davvero avvilente constatare come, ad un anno di distanza, si sia praticamente al punto di partenza. Lo sdoppiamento degli ingressi tra le 8:00 e le 9:00 è una farsa che lascia semplicemente per strada i ragazzi, esposti alle intemperie e allo spaccio. Considerato lo sforzo fatto dai dirigenti scolastici lo scorso anno, per fornire i dati relativi alle consistenze numeriche e alle provenienze degli studenti, sarebbe stato auspicabile adottare misure più efficaci in ordine al trasporto pubblico. Ancora una volta sarà compito dei dirigenti scolastici farsi carico di un problema che l’amministrazione cittadina non ha saputo affrontare. Un’amministrazione che ha dimostrato scarsa attenzione verso il settore scolastico anche attraverso la mancata partecipazione all’Avviso pubblico del Miur per la destinazione di 270 milioni di euro agli Enti locali (200 mln per lavori di edilizia leggera e 70 mln per affitti di spazi per la didattica). Visto il grave dissesto finanziario in cui versano le casse comunali, sarebbe stato doveroso per l’Amministrazione cittadina partecipare al suddetto Avviso, così come hanno fatto altri comuni e altri enti. Il buon governo della città passa anche attraverso la capacità di attrarre risorse sul territorio, a maggior ragione per le scuole, i cui edifici hanno sempre bisogno di interventi di manutenzione ordinaria e di ammodernamento per garantirne la totale sicurezza.

PARLA IL RETTORE

“Unisa Salerno ha cercato non solo di essere sempre attenta alle nuove disposizioni, sia quelle nazionali che quelle regionali, ma allo stesso tempo, come luogo di studio, cultura e di ricerca, ha cercato, sempre nella correttezza dei protocolli di sicurezza, di essere un luogo aperto sicuro”. Il Magnifico Rettore Vincenzo Loia, spiega come è stato organizzato l’Ateneo salernitano in merito alle nuove disposizioni anti-covid emesse dal Governo.?Disposizioni che obbligano l’accesso alle Università solo a docenti, personale e studenti in possesso del green pass… “Stiamo attuando il decreto 111, pubblicato nel mese di agosto. E proprio per questo abbiamo e stiamo lavorando molto intensamente per, ri-aggiornare e anche essere ovviamente coerenti verso la legge. Sulla questione del green pass, devo essere sincero, queste grandi perplessità o difficoltà non sono state registrate. Ne da parte dei docenti e del personale universitario e neanche da parte degli studenti. Come ho detto abbiamo già iniziato ad adottare le disposizione del Governo e del ministro e ad oggi sono meno davvero pochissimi gli studenti privi di green pass.?E credo che questo sia il dato più importante, ovvero la risposta dei giovani nei confronti del vaccino. I giovani hanno dimostrato di essere avanti. Hanno capito che vaccinarsi per loro vuol dire poter frequentare un anno accademico serio e sereno e di poter tornare, con le dovute precauzioni, alla vita di prima”. Il Magnifico Rettore Loia, commenta poi la presentazione del progetto da parte del Governatore De Luca, del nuovo ospedale di Salerno… “Per Unisa Salerno questa è una svolta epocale. Il nostro Ateneo è cresciuto con i numeri ed è cresciuto anche dal punto di vista qualitativo, di impatto scientifico, con l’introduzione anche di moltissimi nuovi settori della medicina. Questa crescita non è stata solo degli strutturati e dei professori ma è stata soprattutto degli studenti, degli specializzanti che sono una forza incredibile e che però necessitano gli spazi adeguati, che oggi non sono a nostra disposizione. Lavoriamo in grande sinergia con l’Azienda Ospedaliera ma ci vogliono spazi, ci vogliono nuove tecnologie e quindi poter avere un nuovo ospedale, come quello presentato dal Governatore, è veramente un’opportunità unica per l’Università e per il territorio. Ospedali di nuova generazione, non sono solo luoghi di cura e di eccellenza, ma sono luoghi di vita, quindi con questa la visione presentata da De Luca, noi abbiamo un ospedale davvero avanzato, che permetterà ai nostri studenti di avere a disposizione il meglio in assoluto”. Un nuovo ospedale che era doveroso vista la storia della nostra città legata alla “Scuola medica salernitana”? “Certamente, un nuovo ospedale, che come ho detto, era davvero molto atteso. Ora ci auguriamo che tutto proceda in maniera veloce e che tra un paio d’anni possiamo finalmente godere di questa struttura che ci porterà ad essere al pari di altri Atenei internazionali”. (Cronache)

IL MESSAGGIO

Suonerà stamattina la campanella per tutti i bambini, ragazzi e adolescenti della Campania.?Da oggi tutti in classe e in presenza, anche se per questi primi giorni, molti dirigenti scolastici, nel rispetto delle normative anti covid, per le scuole superiori hanno stabilito ingressi scaglionati per classi, così da evitare assembramenti. Dunque oggi sarà il giorno della ripartenza, come ha dichiarato anche l’assessore alla pubblica istruzione Eva Avossa… “Sarà ancora più emozionante che in passato, assistere all’ingresso degli alunni. Sarà bello osservare gli occhi emozionati, gli abbracci e qualche capriccio. La scuola rappresenta un patrimonio inestimabile per il nostro Paese. La pandemia ha provato a metterla in ginocchio ma, al contrario dei suoi detrattori, il nostro sistema scolastico ha retto grazie a uno spirito di resilienza fuori dal comune. Abbiamo fatto il possibile per mettere le Scuole in sicurezza con l’obiettivo di limitare i disagi, ma sarà fondamentale trasmettere serenità agli alunni affinché il suono della campanella segni per loro l’inizio di un nuovo percorso entusiasmante della loro vita. Sarà il giorno della ripartenza, della nostra personale rivincita. – dice ancora Eva Avossa – Stiamo riconquistando una quotidianità che appariva ormai perduta. È fondamentale proseguire con i buoni comportamenti, applicando alla lettera i protocolli disposti dal Comitato Tecnico Scientifico. Non vanifichiamo i progressi fatti perché è fondamentale che la Scuola si svolga in presenza. Per questo invito ancora una volta chi non l’avesse fatto, a rispondere alla campagna vaccinale. È fondamentale tutelare la salute del nostro personale scolastico e dei nostri studenti. A tutti i dirigenti, ai docenti, al personale ATA, ai nostri valorosi studenti, va il mio affettuoso augurio di buon anno scolastico. Buona Scuola a tutti!”.

COMMERCIO

Se da un lato la pandemia ha visto andare in crisi diversi settori economici (vedi ristorazione e teatri, tanto per citarne alcuni) ci sono settori commerciali che invece hanno registrato un incremento delle vendite grazie proprio al lockdown.?Se per le donne durante le giornate di costrizione a casa il lievito di birra era diventato l’ingrediente fondamentale, per gli uomini sono stati gli attrezzi e il materiale da ferramenta. Materiale questo che ha visto un boom d’acquisto fuori da ogni previsione come ci racconta Luigi Nasti, responsabile di comunicazione di Dfl srl, una tra le più grandi azienda d’ingrosso di materiale per ferramenti e non solo, aperta 40 anni fa a Sala Consilina da Pinuccio Lamura, oggi è gestita dai suoi figli, Pasquale, Francesco e Carol, e fornisce tutto il centro sud Italia… Un’azienda questa, dunque gestita da giovani, visto che i tre titolari non superano i 40 anni d’età e che come poche volte accade sono riusciti a fare meglio quello che ha fatto il fondatore.?Ed ora sta vivendo proprio grazie ai tre fratelli una nuova giovinezza, in un territorio non facile, un piccolo centro del sud Italia, che non vanta collegamenti ferroviari o altro e che quindi non facile da raggiungere. Ma è questa la sfida che Pinuccio Lamura voleva vincere.?Riuscire ad aprire un’azienda d’ingrosso in una terra che non ha certo questa vocazione, ma la sua visione alla fine si è rivelata vincente. Tornando alla pandemia e alle vendite durante il lockdown Nasti spiega… “La prima parte di pandemia, ha visto tanti italiani ritrovarsi chiusi in casa e quindi dedicarsi al fai da te, per occupare il tempo e il nostro ne ha gioito di questo. Ecco questo grande boom di vendite, ci ha dato la spinta a fare qualcosa in più. Però è ovvio che il bilancio positivo del comparto, non ha portato benefici solo a noi grossisti, ma a tutti, perchè è ovvio che più cresce la domanda da parte dei consumatori, più ampliano i negozi la loro offerta, più le aziende crescono e più hanno bisogno di dipendenti. E quindi di conseguenza è un cerchio che si chiude”. Ma la situazione ore che ognuno è tornato al suo lavoro originario com’é per il settore della ferramenta? “Al momento la crescita si sta stabilizzando. Noi come azienda stiamo confermando gli stessi dati dello scorso anno, e questo è già un risultato importantissimo, considerando che siamo cresciuti veramente tanto nell’arco di tre anni. Comunque come dicevo attualmente il mercato si sta stabilizzando, va anche detto che tra le tante cose negative che ci ha dato questa pandemia, una cosa positiva è stata data. Gli italiani hanno imparato a consumare meglio, sprecare di meno e comprare nel proprio paese e quindi muovere l’economia locale.?E’ vero sono stati fatti anche acquisti online, ma per quanto riguarda il nostro comparto, gli italiani hanno preferito fare acquisti nei negozi di ferramenta di vicinato”. (Cronache)

BARBUTI FESTIVAL

Teatro, danza, cinema… è questo quello che è stato offerto al pubblico nel corso della XXXVI edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”, che si è appena conclusa. Tanti gli appuntamenti in cartellone, proprio come quando a curare la rassegna, che ormai caratterizza l’estate salernitana, senza soluzione di continuità, da oltre sette lustri, vi era il compianto Peppe Natella. Tanti appuntamenti, molti dei quali di ottima qualità. Inutile dire che tra gli spettacoli che hanno ottenuto il maggior consenso da parte del pubblico, quello di Peppe Barra, oramai appuntamento fisso della rassegna e che non delude mai. La rassegna teatrali, tra più longeve della Campania, fortemente legata a un luogo del centro storico: l’antico slargo longobardo di Santa Maria dei Barbuti, dove gli eventi si svolgono in uno scenario a cielo a aperto, sotto le stelle e con le quinte dei palazzi antichi, dunque ancora una volta chiude in positivo, nonostante le tante difficoltà legate alle restrizioni Covid. A tracciare un bilancio di quest’edizione la direttrice organizzativa, Chiara Natella, della Bottega San Lazzaro, che non nasconde la sua soddisfazione sia per il lavoro fatto che per la risposta ottenuta dal pubblico: “Fare teatro al tempo della pandemia è cosa molto difficile. Organizzare un’intera rassegna che si è sviluppata per oltre due mesi – luglio e agosto, con prolungamento a settembre – è stata un’impresa che ha richiesto tenacia, caparbietà e sacrifici. Ma è stato bello vedere il pubblico tornare a teatro in sicurezza”. Natella precisa che la richiesta di esibire il green pass per gli spettatori al botteghino “non è stato dettato solo da un obbligo di legge, ma dalla volontà di rendere ancor più sicura e serena la fruizione degli spettacoli”. “Il pienone”, inteso nel senso classico di una volta, non si è potuto registrare, ma è stato bello vedere che in diverse occasione sono stati occupati tutti i 99 posti previsti dalle norme di sicurezza. Lo slogan dell’edizione 2021 è stato “Ritornano le sere”, parafrasando un verso del poeta Alfonso Gatto che è invece declinato al futuro e che ora, finalmente, è diventato auspicio di una ripresa culturale e a aggregativa. Da luglio a settembre sono tanti gli eventi che si sono susseguiti all’interno del cartellone generale con mini rassegne tematiche che torneranno anche l’anno prossimo: “Sul filo delle stelle”, con le arti circensi approdate a teatro; “La Notte dei Barbuti” a cura di Brunella Caputo; “Il Cinema ritrovato”, una mini rassegna di film d’autore restaurati dalla Cineteca di Bologna, a cura di Linea D’Ombra; Il progetto internazionale “Salerno animo del Mediterraneo”; Il Premio Peppe Natella; Foglie di teatro”, a cura di Andrea Carraro, spettacoli a tema preceduti da visite guidate nel centro storico di Salerno a con l’associazione Erchemperto; “Danza sotto le stelle” e il recente “Salerno Day”. Chiara Natella ci tiene a ringraziare: “Il pubblico che ci ha seguito con costanza quasi tutte le sere, gli organi di informazione che hanno dato eco agli spettacoli in programmazione e i tanti attori, attrici e registi che con le loro parole di incoraggiamento ci hanno invitato a resistere e a proseguire questo sogno iniziato da mio padre, Peppe Natella, nel lontano 1982”. (Cronache)

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, la determinazione di Lucrezia Massa: "Seguo le orme di papà e mamma, orgogliosa della mia allenatrice. Al Napoli Nuoto per far bene"

Conto alla rovescia per la partenza del campionato di A2 femminile. Sono attesi a giorni i calendari del torneo tornato, salvo casi di forza maggiore legati all'eventuale...

Pallanuoto, l'inedito Settebello entusiasma a Zagabria: battuta la Croazia sul gong

Un Settebello giovane e caparbio, grazie a un goal all'ultimo respiro di Bruni, supera 12-11 la Croazia, a Zagabria (foto FIN), nel secondo confronto amichevole, dopo quello...

Progetto E-Labor, Furore (M5S): “Fondi europei unica opportunità per far rivivere aree interne del Sud”.

Progetto E-Labor, Furore (M5S): “Fondi europei unica opportunità per far rivivere aree interne del Sud”
“L’Europa sta mettendo a disposizione...

Pallanuoto, pubblicati i calendari dei quattro gironi di Serie B: si parte all'insegna dei derby

Sono stati diramati nel pomeriggio odierno i calendari dei quattro gironi di Serie B, edizione 2021/22. Si torna alla formula classica, salvo non preventivati casi di forza...

Pallanuoto Salerno, doppio trionfo al Calcaterra Challange e al Memorial Lapenna

Continuano i successi in ambito giovanile nazionale per la Pallanuoto Salerno. L'Under 14 guidata da coach Tonino Luongo si è aggiudicata anche il prestigioso torneo...

Pallanuoto, A1 femminile: la Top 7 della settima giornata

Con il sorpasso in vetta della Sis Roma ai danni del Plebiscito Padova al termine di una gara condotta in maniera esemplare dal Sette di Marco Capanna, va in archivio la settima...

Pallanuoto, nuovo cambio di programma: il Settebello parte per Zagabria con un'inedita formazione

Contrariamente a quanto comunicato sabato dopo il caso di Covid che ha imposto il rinvio del big match tra Brescia e Recco, il Settebello sta raggiungendo Zagabria per onorare...

Pallanuoto d'Artista, grande successo per il torneo alla "Vitale": vince la Waterpolo Palermo, sorpresa Trieste

Grande successo per la prima edizione di "Pallanuoto d'Artista". Un vero e proprio tour de force quello che si è tenuto alla piscina comunale "Simone Vitale" di Salerno....
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?