Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

27/08/2021

VERSO LE COMUNALI

Mamma di due figli, moglie, lavoratrice, da sempre al servizio della sua comunità, anche attraverso l’associazione “Buon Vivere”, Alessandra Francese è pronta a conquistare il consiglio comunale. L’aspirante consigliera comunale è candidata nella lista Progressisti per Salerno, a sostegno del sindaco uscente Vincenzo Napoli e, nei giorni scorsi, ha inaugurato la sua sede elettorale in via Liguori, tra il rione Petrosino e piazza Ippolito di Pastina. “Ho voluto creare un punto riferimento per quanti mi sostengono già e per coloro che ancora non mi conoscono ed in queste settimane avranno voglia di farlo – ha dichiarato la Francese – Sono qui per voi, ricordate che è finalmente tempo di scrivere una storia salernitana. Se avete piacere ad incontrarmi di persona scrivetemi qui in pagina privatamente e ci metteremo d’accordo per un appuntamento”. Alessandra, perché ha scelto di candidarsi al consiglio comunale? “io già cinque anni fa mi sono candidata, un’esperienza che mi ha dato tanto ma vorrei riprovarci per essere eletta. Poi, il rione Petrosino e tutta la zona della Clinica del Sole, mia zona di nascita, ha bisogno di un punto di riferimento ma vorrei anche essere parte integrante dell’amministrazione comunale ed impegnarmi in prima persona”. Lei in questi anni ha lavorato ma sempre dietro le quinte per il bene del suo rione e di tutta la comunità. Qual è la battaglia che vorrebbe portare in consiglio comunale? “La battaglia che più mi sta al cuore è al femminile. Vorrei essere la voce delle donne in difficoltà, ascoltare i loro bisogni e le loro necessità a livello sociale, soprattutto. Questa è la mia battaglia principale ma non intendo trascurare la città, in tutta la sua bellezza; voglio partire dalla base, tutti dicono ma nessuno fa senza però spacciarmi per paladina, vorrei solo fare i fatti e lavorare insieme perché solo facendo squadra si raggiungono i risultati sperati per la comunità. Con umiltà voglio cercare di dare il mio contributo”. Perché ha scelto di sostenere il sindaco Napoli? “Ho scelto di sostenere il sindaco uscente perché credo sia necessario portare avanti un progetto già avviato, ho fiducia nel nostro primo cittadino e credo che possa dare ancora tanto a questa città. Altrove, non vedo alternativa ed è necessario che il sindaco porti avanti progetti come l’aeroporto e il Crescent”. La città di Salerno paga le conseguenze di una crisi economica e commerciale. Secondo lei l’amministrazione poteva fare qualcosa in più per aiutare i settori particolarmente in crisi? “Da commerciante, io credo di aver avuto un sostegno importante da parte dell’assessore Dario Loffredo e dell’amministrazione comunale; ci sono state decisioni assunte proprio per tutelare le attività commerciali e ristorative”. Da commerciante, cosa manca per rimettere in moto l’economia? “Indubbiamente, c’è sempre e tanto da fare. Non mi sono sentita abbandonata dalle istituzioni ed è giusto che io lo dica. Poi, ognuno di noi dovrebbe metterci il suo ed è così che funziona, in tutte le cose. Una “regola” che, ad esempio, può riguardare anche la pulizia delle strade, i cittadini devono fare la loro parte, essere responsabili e avere comportamenti civili”. Appello al voto, perché i cittadini dovrebbero votare per lei? “Il mio non è un appello, non amo elogiarmi. Chi mi conosce sa chi sono e come mi comporto. Ho sempre teso una mano a chi ne aveva bisogno, anche solo per ascoltare. Sono una persona presente. Semmai dovessi essere eletta potrei davvero dimostrare quanto valgo e chi sono. Credo di essere una persona che si impegna e si mette a disposizione di tutti”. (Cronache)

IL VINCOLO

“Sono venuti 4 o 5 mesi fa, non ricordo bene, si sono presentati e mi hanno comunicato che il mio negozio doveva essere sottoposto a vincolo e che al momento non potevo oppormi”. A parlare è Enzo?Cirillo, titolare della cartoleria sita in via Da Procida aperta dal nonno nel 1919, poi gestita dal padre ed ora da lui, che spiega come la sua attività commerciale sia stata sottoposta a vincolo dalla sovrintendenza ai beni culturali di Salerno. “Quando sono venuti, hanno voluto controllare tutto, hanno preso le misure del locale, degli arredi, hanno preparato una relazione e alla fine mi hanno comunicato che da quel momento nulla di quello che si trova nel negozio può essere modificato”. L’attività commerciale della famiglia Cirillo già sul finire degli anni 80, inizi degli anni 90, fu considerata un’attività storica con arredi esterni che dovevano essere salvaguardati, tanto che fu una delle poche attività a non dover eliminare le vetrine esterne e le saracinesche d’alluminio che invece furono tolte da tutti gli altri commercianti della città. “Si ricordo che allora a mio padre fu dato il permesso per non modificare la parte esterna del negozio, ma non credevo che poi a distanza di tanti anni, la sovrintendenza decidesse addirittura di mettere un vincolo, anzi un doppio vincolo su tutto il negozio”. Una decisione questa della sovrintendenza che non è stata presa positivamente dal signor Enzo che commenta… “Sono lusingato che il mio negozio venga considerato come un patrimonio storico della città, però questo diventa un bel problema per me e per la mia famiglia. Penso a un domani ai miei figli, se volessero cambiare la tipologia di merce da vendere, oppure se volessero fittare il negozio, dovranno farlo imponendo a chi lo prende di non cambiare gli arredi e soprattutto di stare molto attenti perchè non possono essere rovinati. Capite bene che diventerà molto difficile trovare degli inquilini a queste condizioni”. Come la cartoleria Cirillo, sottoposto a vincolo della sovrintendenza ai beni culturali dovrebbe diventare nel giro di una settimana anche il locale che fino allo scorso mese di ottobre ha ospitato il ristorante “Vicolo della Neve”. Su sollecitazione dell’assessore Willburger, già nella giornata di martedì c’è stato da parte della sovrintendenza un primo sopralluogo nel ristorante del centro storico, il prossimo passo è un incontro tra sovrintendenza, assessore alla cultura e uno storico d’arte non solo per stabilire se il locale potrà essere sottoposto a vincolo, ma anche per preparare una mappatura di tutti i locali storici di Salerno, che come Cirillo e come il?Vicolo della Neve devono essere tutelati. (Cronache)

Redazione Sport - Cronaca , Attualità - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, la determinazione di Lucrezia Massa: "Seguo le orme di papà e mamma, orgogliosa della mia allenatrice. Al Napoli Nuoto per far bene"

Conto alla rovescia per la partenza del campionato di A2 femminile. Sono attesi a giorni i calendari del torneo tornato, salvo casi di forza maggiore legati all'eventuale...

Pallanuoto, l'inedito Settebello entusiasma a Zagabria: battuta la Croazia sul gong

Un Settebello giovane e caparbio, grazie a un goal all'ultimo respiro di Bruni, supera 12-11 la Croazia, a Zagabria (foto FIN), nel secondo confronto amichevole, dopo quello...

Progetto E-Labor, Furore (M5S): “Fondi europei unica opportunità per far rivivere aree interne del Sud”.

Progetto E-Labor, Furore (M5S): “Fondi europei unica opportunità per far rivivere aree interne del Sud”
“L’Europa sta mettendo a disposizione...

Pallanuoto, pubblicati i calendari dei quattro gironi di Serie B: si parte all'insegna dei derby

Sono stati diramati nel pomeriggio odierno i calendari dei quattro gironi di Serie B, edizione 2021/22. Si torna alla formula classica, salvo non preventivati casi di forza...

Pallanuoto Salerno, doppio trionfo al Calcaterra Challange e al Memorial Lapenna

Continuano i successi in ambito giovanile nazionale per la Pallanuoto Salerno. L'Under 14 guidata da coach Tonino Luongo si è aggiudicata anche il prestigioso torneo...

Pallanuoto, A1 femminile: la Top 7 della settima giornata

Con il sorpasso in vetta della Sis Roma ai danni del Plebiscito Padova al termine di una gara condotta in maniera esemplare dal Sette di Marco Capanna, va in archivio la settima...

Pallanuoto, nuovo cambio di programma: il Settebello parte per Zagabria con un'inedita formazione

Contrariamente a quanto comunicato sabato dopo il caso di Covid che ha imposto il rinvio del big match tra Brescia e Recco, il Settebello sta raggiungendo Zagabria per onorare...

Pallanuoto d'Artista, grande successo per il torneo alla "Vitale": vince la Waterpolo Palermo, sorpresa Trieste

Grande successo per la prima edizione di "Pallanuoto d'Artista". Un vero e proprio tour de force quello che si è tenuto alla piscina comunale "Simone Vitale" di Salerno....
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?