Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

12/08/2021

VACCINI

Prosegue, con qualche calo in alcune giornate, la campagna vaccinale a Salerno e provincia. Prosegue nonostante piccole defaiances nelle iscrizioni in piattaforma. A tracciare ancora una volta un bilancio che fa registrare il record vaccinazione in provincia di Salerno, immunizzato il 101% delle persone iscritte in piattaforma e non, si è andati in pratica oltre le adesioni alla piattaforma regionale, è il dottor Arcangelo Saggese Tozzi, direttore igiene pubblica e referente delle attività covid dell’Asl di Salerno. Nel giro di un paio di settimane è cresciuto anche il numero degli over 12 vaccinati. Quasi 40.000 quelli raggiunti con la prima dose nella fascia d’età fra 12 e 20 anni, una fascia di cui però va detto ad oggi solo il 55% ha aderito alla campagna vaccinale e dunque bisognerà continuare a lavorare per raggiungere l’altro 45% dei giovanissimi e dei giovani. Come detto la somministrazione dei vaccini prosegue, anche se in questa settimana di ferragosto i numeri saranno dimezzati rispetto al solito. Saggese riferisce infatti, che ogni giorno vengono effettuate 5000 vaccinazioni su tutto il territorio contro le 10mila che venivano effettuate fino alla prima settimana di settembre, ovviamente si ritornerà a pieno ritmo già dall’ultima settima di agosto. Ma nonostante la minor somministrazione di dosi, sul nostro territorio si continuano a registrare numeri importanti di vaccinati, grazie anche alle numerose iniziative messe in campo dall’Asl di Salerno, in collaborazione anche con l’Asl Napoli 1 e l’Anci. Una collaborazione, come ha spiegato lo stesso Saggese “che ci sta permettendo di vaccinare anche persone non iscritte in piattaforma. Grazie a questo abbiamo vaccinato più persone residenti sul nostro territorio di quanti sono iscritti in piattaforma. Senza contare che in questo periodo stiamo vaccinando anche persone che vengono da altri territorio, in accordo con altre Asl. Ad esempio ieri sera l’Asl Napoli 1 ha vaccinato ben 300 persone a Casalvelino. Queste azioni ci dimostrano che la strategia dell’Asl di Salerno, ovvero quella di andare vicino alle persone, sta funzionando. Quando stiamo vicino alle persone, queste capiscono che non è complicato vaccinarsi, che è facile e questo ci permette di raggiungere grandi numeri. – ha proseguito ancora il direttore Arcangelo Saggese – Sul territorio salernitano siamo a un buon punto siamo arrivati al 73% dei vaccinati con una sola dose, siamo oltre il 60% dei vaccinati con due dosi, questo vuol dire che siamo in considizioni di regere questo avanzare della variante Delta, che si sta allargando. Sta scendendo l’età delle persone da vaccinare, per questo io insisto con la necessità di vaccinare i più giovani. – conclude Saggese – Su questa popolazione faremo uno sforzo maggiore perchè dobbiamo riuscire a garantire una tranquilla riapertura delle scuole su tutto il nostro territorio provinciale”. (Cronache)

L'INTERVENTO

“Abbiamo completato l’opera di ripulitura completa della Villa Comunale di via Roma deturpata da un gruppo di vandali criminali sui quali stanno indagando le forze dell’ordine a cominciare dalla visione delle telecamere di video sorveglianza”. A parlare è il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, l’indomani dell’episodio vandalico, l’ennesimo, verificatosi nella città di Salerno, per mano di gruppi di vandali ora ricercati dalle forze dell’ordine. Il primo cittadino ha poi proseguito… “Data doverosa informazione ai concittadini di questa attività, colgo l’occasione per rimarcare due elementi di forte preoccupazione. Negli ultimi mesi Salerno Pulita ha dovuto rimuovere centinaia di micro-discariche bonificando le aree aggredite dagli sversamenti abusivi. Ogni lunedì notte subiamo raid criminali di vere e proprie bande impegnate a rovistare tra l’indifferenziato alla ricerca di materiali da rivendere. – ha detto ancora Napoli – Questi due fenomeni sono un coacervo devastante di sciatteria, inciviltà, vandalismo, criminalità che mette a rischio l’igiene ed il decoro urbano. Talvolta è palese, un’area ripulita al mattina che ridiventa una discarica al pomeriggio, l’intento di boicottare il servizio di pulizia per ragioni ed interessi oscuri. Dobbiamo renderci conto che chi mette in esser simili comportamenti è un delinquente che danneggia tre volte la collettività: sporca la proprietà pubblica; costringe le squadre di pulizia ad interventi aggiuntivi che li distolgono (il personale ed i mezzi sono sempre quelli) dall’attività in altre zone che restano scoperte; mette in cattiva luce Salerno a favore di altri destinazioni alimentando polemiche strumentali. – ha concluso il sindaco – Amministrazione, Forze dell’Ordine e Cittadini devono fare fronte comune ciascuno per la propria competenza: difendiamo Salerno dagli incivili, dai vandali, dai criminali”. (Cronache)

LA TESTIMONIANZA OLIMPICA

Nonostante sia tornato da Tokyo già da tempo è ancora preso dall’avventura olimpica appena vissuta. Neanche il jet lag è riuscito a spegnere anche solo per un momento l’adrenalina che ancora si avverte dalle sue parole. Andrea Capobianco, professione allenatore di pallacanestro, molisano d’origine e ormai vietrese d’adozione, è reduce dalla bella avventura con la nazionale italiana femminile di basket 3×3 con la quale è riuscito in una grande impresa: acciuffare uno storico pass per i Giochi Olimpici e giocarsela con le grandi nazioni del mondo. Per Chiara Consolini, Rae Lin D’Alie, Marcella Filippi e Giulia Rulli solo un quinto posto in condominio con i padroni di casa del Giappone, nessuna medaglia al collo, ma Capobianco non nasconde tutta la sua soddisfazione: «Abbiamo strappato una qualificazione impensabile per Tokyo dove c’erano le migliori otto squadre del mondo, per noi era un’occasione per dire la nostra, dimostrare chi siamo e fare una bellissima esperienza. E’ chiaro che tutti vogliamo vincere ma non ho nessun rimpianto e bisogna essere onesti: lì c’erano le squadre più forti del pianeta e vincere sarebbe stato impossibile». Effettivamente la nazionale italiana femminile di basket 3×3 ha avuto un percorso per niente facile. Pandemia a parte, le azzurre erano reduci da un 11° posto agli europei ed un 9° posto ai mondiali, ma la vera impresa è stata fatta a Debrecen in Ungheria dove l’Italia, battendo proprio le padrone di casa, ha vinto ed ottenuto la qualificazione per Tokyo dove c’erano già ad attendere Mongolia, Francia, Romania, Cina, Giappone, Stati Uniti e Russia. «L’esordio è stato positivo perché abbiamo vinto ma non si può capire la pressione che si avverte – spiega Capobianco – ti prende quell’ansia perché essere ad un’olimpiade non è una cosa di tutti i giorni. Infatti con la Mongolia non abbiamo avuto una percentuale da tiro eccezionale ma questo non ci impedito di imporci. Molto meglio con Francia e soprattutto con le americane che abbiamo contenuto molto bene ma questo non è servito ad uscire indenni da campo. A rinfrancarci è stata poi la vittoria sulla Romania che ci ha aperto la porta allo spareggio con la corazzata Cina. Le ragazze ci hanno provato in tutti i modi ma le avversarie erano indubbiamente superiori. Per la qualità del torneo, per il l’alto livello delle nazionali presenti, per quello che le mie ragazze hanno dato, le energie profuse e per come hanno affrontato l’intero torneo non posso che essere soddisfatto. Non ho davvero nessun rammarico». I Giochi Olimpici sono stati anche occasione di vivere una fantastica esperienza a Tokyo… «E chi l’ha vista? La pandemia ci ha tolto la possibilità di vistare questa grande città ma, in compenso, ci ha fatto vivere come non mai la vita del villaggio olimpico dove pure c’erano migliaia di persone. Sono rimasto davvero colpito da questa esperienza con atleti e dirigenti provenienti da tutto il mondo, nonostante le varie norme anti covid da seguire. Devo dire la verità mi ha colpito il lato umano, puoi trovarti al fianco di atleti mito come Djokovic, o altri che vedi solo in tv o sui giornali, e realizzare la loro semplicità, tenere il vassoio accanto a lui e doverti districare tra i piatti alla stessa maniera e scambiare qualche battuta. E’ la parte più bella in competizioni come queste». Per Capobianco è stato bello realizzare anche la compattezza della delegazione italiana presente in Giappone che ha regalato molte soddisfazioni ai colori azzurri. «Al primo piano della nostra palazzina c’era una sorta di hall con una tv e dei divanetti. Non era difficile trovarci alteti italiani di varie discipline che seguivano e tifavano come allo stadio per i propri colleghi azzurri, in quel momento impegnati in gara. Davvero molto bello. Ho visto, per esempio, la judoka molisana Maria Centracchio, figlia del mio insegnante a Venafro, vincere la medaglia di bronzo. Ed è stato anche emozionante ritrovare tante persone che conosco o con le quali ho anche vissuto momenti professionali bellissimi. E’ stato bello rivedersi. L’esperienza di Tokyo? Bellissima e mi sono sentito in dovere di ringraziare tante persone. L’ho fatto attraverso il mio profilo Facebook proprio mentre ero sull’aereo che mi riportava in Italia». Ora però è tempo di vacanze. Ma non tanto. «Sono rientrato da Tokyo e già sono stato a Cesenatico per le finali del campionato italiano 3×3. Ora sono subito rientrato nella mia Vietri dove ormai ci sto benissimo e mi sento come a casa… tanto che l’ho anche comprata. Stare qui mi fa sentire bene, ho il sole ed il mare a portata di mano ma l’ambiente mi da anche la possibilità concentrarmi sui progetti futuri». Dunque, Andrea Capobianco si gode la sua Vietri ma settembre è già dietro l’angolo per nuove avventure. (Cronache)

FERRAGOSTO AL MUSEO

La Provincia di Salerno, in occasione della giornata festiva del prossimo 15 agosto, dispone l’apertura straordinaria di alcuni Musei provinciali. “Abbiamo deciso l’apertura straordinaria – afferma il Presidente Michele Strianese – per il prossimo Ferragosto, dalle ore 9.00 alle ore 14.00, sia della Pinacoteca provinciale di Salerno che del Museo archeologico della Lucania Occidentale di Padula. I restanti musei provinciali resteranno chiusi. Cerchiamo di rendere fruibili i nostri spazi museali anche in momenti festivi come questo con lo scopo di intercettare i flussi turistici previsti sul nostro territorio. È un impegno che comporta un considerevole sforzo organizzativo vista la forte carenza di personale a cui siamo costretti, ma il nostro patrimonio culturale rappresenta un attrattore importante che vogliamo mettere a disposizione del nostro territorio. Stiamo vivendo un momento di delicata ripartenza economica e noi come Provincia ci siamo”.

LE FIAMME

Incendio ad Antessano, allarme lanciato dai residenti. Una colonna di fuma è visibile da tutta Baronissi, sul posto stanno agenti i vigili del fuoco e si sono attivati gli uomini dell’associazione Il Punto di Baronissi. (aSalerno.it)

ESTATE A SCAFATI

Sono cinque gli eventi pubblicati nel cartellone della “Rassegna estiva 2021”, la cui programmazione era stata approvata con delibera n. 67 del 4 agosto scorso dalla Giunta comunale su proposta dell’Assessore alla Cultura Alessandro Arpaia. Il calendario della rassegna è stato predisposto dal competente ufficio del settore VIII “Innovazione tecnologica e Servizi culturali” sulla scorta delle adesioni alla manifestazione di interesse pubblicata dall’Amministrazione comunale a fine giugno. Cinque gli appuntamenti inseriti nel cartellone tra spettacoli ed iniziative di carattere artistico e culturale che interesseranno sia gli adulti che i bambini. Il primo appuntamento è in programma per il 14 agosto presso lo spazio antistante la chiesa di San Francesco. Alle ore 20,30 si terrà uno spettacolo di animazione per le famiglie. Secondo appuntamento per sabato 27 agosto presso la Sala Don Bosco quando alle ore 20,30 la presentazione di un libro sulla prevenzione. Terzo appuntamento in cartellone domenica 29 agosto in piazza Vittorio Veneto alle ore 19 con l’Associazione Corto Circuito che offrirà uno spettacolo musicale. Quarto appuntamento venerdì 3 settembre presso il Polverificio Borbonico alle ore 21 con il concerto di Moriba Yassa ed Espedito De Marino. Ultimo appuntamento sabato 4 settembre sempre al Polverificio Borbonico alle ore 21 con lo spettacolo di Danza Moderna Russian Ballet. “Si parte sabato 14 agosto – ha dichiarato il Sindaco Cristoforo Salvati – con il primo evento in programma presso la chiesa di San Francesco di Paola: uno spettacolo di animazione per grandi e piccini che avrà inizio alle ore 20.30. Seguiranno altri eventi, che speriamo possano allietare in qualche modo i fine settimana di questa estate calda per i tanti cittadini che resteranno in città. Ringrazio tutti gli artisti e le associazioni che hanno aderito alla manifestazione di interesse pubblicata a fine giugno, consapevoli del fatto che il nostro Ente, essendo sottoposto al piano di riequilibrio pluriennale, non ha la possibilità di utilizzare fondi per finanziare gli eventi. Come Comune potremo mettere a disposizione un importo massimo di 4000 euro per le spese previste per la Siae, per l’allestimento dei palchi e per i microfoni. Ringraziamo, pertanto, tutti coloro che hanno voluto fornire il loro contributo, a vario titolo, per consentirci di predisporre una rassegna di eventi in economia per la nostra città”. “Non è stato affatto facile – ha aggiunto l’Assessore alla Cultura, Alessandro Arpaia – predisporre il calendario di eventi considerando il particolare momento storico, aggravato dall’emergenza sanitaria ancora in corso e le difficoltà economiche dell’Ente. Abbiamo cercato, in ogni caso, di organizzare una rassegna estiva in economia, grazie anche alla disponibilità delle associazioni e degli artisti che hanno aderito alla manifestazione di interesse pubblicata a fine giugno,. Ci auguriamo che i nostri concittadini apprezzino il lavoro fatto, partecipando agli appuntamenti in programma, sempre nel rispetto scrupoloso delle norme anti-contagio. Si tratta di spettacoli ed iniziative di carattere culturale che allieteranno la stagione estiva degli scafatesi che resteranno in città”. (Cronache)

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Scherma, Rossella Gregorio terza nella tappa georgiana della Coppa del Mondo di sciabola

La giornata clou delle gare individuali a Tbilisi, nella tappa georgiana di Coppa del Mondo di sciabola maschile e femminile, porta l'Italia sul podio tra le donne grazie al...

Covid, l'odissea di una giovane madre salernitana non automunita

Un'altra storia dove ai danni creati dal Covid si aggiunge la beffa causata dalla burocrazia. E' quella di una donna, residente a Salerno, madre di due bambini, rispettivamente...

Calcio a 5, l'Alma Salerno bagna la prima del nuovo anno con un preziosissimo successo

L’Alma Salerno torna alla vittoria superando con il punteggio di sei a quattro il Leoni Acerra. Protagonista della sfida l’ex Benevento Cerrone: galvanizzato dalla...

Salernum Baronissi, saluta Calabrese: panchina affidata a Peppe De Palma

L’ASD Salernum Baronissi è felice di annunciare di aver raggiunto un accordo con Giuseppe De Palma, che da oggi ricoprirà il ruolo di allenatore della...

Salernitana, esordio in A per Motoc e Perrone: la soddisfazione di chi li ha visti crescere

Una vittoria al di là della preventivabile sconfitta sul campo. Quella dell'esordio in massima serie per due virgulti del settore giovanile granata dalle storie diverse...

Salernitana-Lazio, Sarri: "Non abbiamo passato una settimana semplice anche noi"

Al termine della sfida vinta senza patemi all' "Arechi", tira un sospiro l'ambiente Lazio (foto Adnkronos). "Non siamo stati superficiali, mi è piaciuta la squadra che ha...

Salernitana, Iervolino perde la prima in casa... contro Lotito. Colantuono: "Lazio comunque superiore ma non comprendo determinate regole"

Dopo il blitz di Verona, arriva la prima sconfitta dell'era Danilo Iervolino per la Salernitana. Le sliding doors dell' "Arechi" vedono, come un beffardo scherzo del destino, la...

San Mango Piemonte, arrestato 26enne già ai domiciliari fermato in strada con stupefacenti

Nel corso della serata di ieri, in San Mango Piemonte, i militari della stazione di San Cipriano Picentino, hanno tratto in arresto per evasione e detenzione ai fini di spaccio...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?