Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

10/08/2021

L'ACCOLTELLAMENTO

Il 33enne accoltellato con un’arma da taglio, sabato sera nei pressi della spiaggia di Santa Teresa, è in grave condizioni ricoverato all’ospedale “Ruggi” di Salerno. L’uomo è stato colpito da diversi fendenti che lo hanno raggiunto all’addome: trasportato al nosocomio salernitano, i medici hanno dovuto sottoporlo ad un delicato intervento chirurgico durato diverse ore. Al momento il 33enne si trova nel reparto di rianimazione. Proseguono a tutto campo le indagini delle forze dell’ordine per ricostruire la dinamica di quanto accaduto nell’ennesimo sabato sera di sangue a Salerno nei luoghi della movida. Gli inquirenti avrebbero effettuato già alcune perquisizioni domiciliari nei confronti di soggetti già noti alle autorità per cercare di fare luce sulla vicenda. (Cronache della Sera)

IL RIESAME

Rissa, lesioni personali gravi, porto ingiustificato di armi e oggetti atti a offendere, con queste accuse 11 ragazzi, tutti minori, residenti tra Castiglione del Genovesi e Giffoni Sei Casali erano finiti nei guai. Due di loro da ieri possono tirare un sospiro di sollievo. I giudici del Riesame, a cui si erano rivolti i difensori hanno disposto che uno di essi può lasciare la comunità dove era stato ristretto e rientrare a cassa, mentre per l’altro è stata annullata la permanenza in casa. Confermata in tutto l’ordinanza del Gip per tutti gli altri minori rimasti coinvolti nell’episodio di violenza contestato. Ad eseguire il provvedimento emesso dal tribunale per i minorenni di Salerno, sono stati, intorno al 20 di luglio scorso, i carabinieri della Compagnia di Battipaglia. Il minori, secondo la pubblica accusa si sarebbero dati appuntamento tramite chat e, poi, una volta gli uni di fronte agli altri, si sono malmenati utilizzando anche bastoni e roncole. Uno di loro, un sedicenne, ha riportato danni permanenti al cervello. Sono due distinti gruppi di giovanissimi, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, i protagonisti di una rissa scoppiata il 22 aprile scorso a Giffoni Sei Casali, nel Salernitano. Dalla ricostruzione degli inquirenti, la sera del 22 aprile scorso, circa 17 ragazzi, la maggioranza dei quali minorenni, “in modo preordinato e premeditato”, si sarebbero dati appuntamento a Giffoni Sei Casali con l’obiettivo di “scatenare con efferata violenza uno scontro fisico”, aggravato dall’uso di armi, spiega la procura. Un bastone è stato sequestrato quella sera e sarebbe quello utilizzato per colpire il sedicenne il quale, dopo gli accertamenti medico-legali, ha riportato “un indebolimento permanente dell’organo cervello”. All’arrivo sul posto dei carabinieri, molti dei ragazzi coinvolti erano riusciti a dileguarsi. Da li’, è stata avviata un’indagine, delegata ai militari dell’Arma in collaborazione con la sezione di polizia giudiziaria della procura, che ha portato all’identificazione dei presunti responsabili e al sequestro di due coltelli a scatto e di una pistola scacciacani senza tappo rosso. (Cronache)

TEAM FREE

Una lettera aperta è staa inviata ai media e alla stampa dal gruppo Team Free Salerno, collegato ad altri gruppi spontanei in tutta Italia che stanno manifestando contro il green Pass. La pubblichiamo come semplice informazione e non per partito preso. Sabato alle ore 18 in molte piazze della nazione, i cittadini sono scesi in strada per manifestare il loro dissenso verso il certificato verde leggendo alcuni passi della costituzione e dei diritti dell’uomo. La lettera recita: “Liberi cittadini si riuniscono per dire NO GREEN PASS sostenendo tutte le categorie, rispettando ogni scelta individuale ma il green pass va veramente oltre tutto: Discrimina Divide Confonde “Marchia”. La storia insegna: “Tutto iniziò con i politici che dividevano le persone, iniziò con i discorsi di odio nelle piazze e attraverso i mezzi di comunicazione, iniziò con le leggi che distinguevano le persone in base a dei precisi requisiti, iniziò con i bambini allontanati dalle scuole, iniziò con la schedatura degli intellettuali, iniziò con le “etichette”, iniziò puntando il dito senza coscienza e coerenza, iniziò quando la gente smise di preoccuparsene, quando la gente divenne insensibile, obbediente con la convinzione che tutto era normale…”… Ma oggi non siamo il passato Oggi siamo il PRESENTE..!!!! Un Presente Attivo per un Futuro Libero…!!! BASTA PRESSIONI BASTA INGANNI BASTA LIMITAZIONI BASTA GREEN PASS. LIBERTÀ di ESSERE. Team free Salerno (Cronache della Sera)

LA CONFISCA

Nei giorni scorsi, su disposizione della Procura della Repubblica, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni, finalizzato alla confisca per equivalente, per circa un milione e mezzo di euro, nei confronti di quattro soggetti, indagati a vario titolo per diversi reati di natura tributaria. Le attività investigative sono state avviate dai militari della Tenenza di Sala Consilina sulla base delle anomalie emerse in ordine alla posizione fiscale di alcune imprese cilentane, la cui contabilità era tenuta dal medesimo commercialista, noto alle Fiamme Gialle per aver già “aiutato” propri clienti a sottrarsi al pagamento delle imposte, mediante artifizi contabili. Nel corso degli approfondimenti, è stato ricostruito, invero, un “giro” d’affari ancora più ampio. Il professionista, infatti, aveva recentemente costituito una società, formalmente intestata ad una donna bulgara (mera “testa di legno”, peraltro senza fissa dimora), per concentrare su di essa, attraverso la stipula di fittizi contratti di somministrazione della manodopera, tutte le incombenze amministrative connesse ai rapporti di lavoro dei dipendenti di un’impresa di smaltimento dei rifiuti. Con questa pratica fraudolenta, gli oneri contributivi e previdenziali ricadevano in capo alla società neocostituita, schermo societario che in ogni caso compensava i debiti con l’Erario mediante l’utilizzo di falsi crediti d’imposta. Sotto la guida “tecnica” del commercialista, venivano adoperati anche ulteriori éscamotage, così da risolvere contabilmente i “problemi” con il Fisco dell’impresa realmente operativa. In sostanza, quest’ultima, avvalendosi di fatture per operazioni inesistenti emesse dalla società “cuscinetto”, documentava sistematicamente costi mai sostenuti, grazie ai quali poteva abbattere le proprie esposizioni debitorie verso lo Stato. Accertato il complessivo meccanismo di frode, quantificato dagli investigatori della Guardia di Finanza in circa 1,4 milioni di euro, il G.I.P. del Tribunale alla sede ha disposto il sequestro preventivo di beni riconducibili ai quattro indagati e alle due società coinvolte, fino allo stesso importo, così da garantire il pagamento dei debiti insoluti. Al termine delle perquisizioni, sono stati così sottoposti a vincolo cautelare quattro immobili, nonché quote societarie e liquidità sui conti correnti, raggiungendo la piena concorrenza delle somme stabilite nel provvedimento del Giudice. I responsabili sono ora chiamati a rispondere degli illeciti penal-tributari configurati a loro carico, per i quali rischiano condanne ad elevate pene detentive.

L'INIZIATIVA

La comunità di Baronissi abbraccia il sociale grazie all’iniziativa “c’è anche Annuccella” dell’Associazione Athena. Un momento di riflessione, aggregazione ed accoglienza quello vissuto nel pomeriggio di ieri presso la sala conferenze del museo F.R.A.C. Il progetto, patrocinato dall’amministrazione comunale, è stato presentato ieri lunedì 9 agosto. All’incontro, seguito da un numero pubblico, hanno partecipato la professoressa Maria Maddalena Quaranta, in rappresentanza della famiglia Quaranta che ha voluto fortemente la nascita dell’iniziativa, il Presidente di Athena, Giovanni Pio Sapere, e Marco Picarone, Assessore alle politiche sociali del comune di Baronissi. L’obiettivo di “C’è anche Annuccella” è tendere una mano a chi ha bisogno di generi di prima necessità, compagnia, assistenza in iter burocratici, imparare la lingua italiana, migliorare e approfondire la lingua italiana e la cultura in genere, incontri per far conoscere i vari organismi dello Stato italiano, favorire incontri tra popolazioni indigene, non far sentire solo nessuno ed in particolare bambini ed anziani. “Siamo felici di essere al fianco di chi ha bisogno e continueremo a farlo nel nome di Annuccella e di un progetto che semina accoglienza”, queste le parole del Presidente di Athena Giovanni Pio Sapere. Meticolosa sarà l’identificazione dei destinatari attraverso supporto fondamentale degli uffici comunali preposti, parroci, dirigenti scolastici e le segnalazioni della popolazione. “Un momento che conferma ancora una volta l’impegno intenso e tenace dell’amministrazione comunale per una intera comunità”, la sottolineatura dell’Assessore alle politiche sociali Marco Picarone. Al termine della conferenza di presentazione, a cui ha fatto seguito una emozionante parentesi musicale curata dalla violinista Marzia De Nardo e la violoncellista Serena Giordano, consegnata una targa ricordo alla famiglia Quaranta vogliosa di intraprendere questo cammino sociale al fianco dell’Associazione Athena attiva dall’agosto del 2019 nel campo della formazione, ricerca, tutela ambientale, sport e cooperazione: “Sono grata dell’impegno profuso da questi ragazzi – ha commentato la professoressa Maria Maddalena Quaranta – augurandoci che tutto questo possa proseguire a lungo proprio nel nome di Annuccella per chi necessita di sostegno”.

LO SPETTACOLO

Giovedì 12 agosto, alle ore 22, in largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, per la XXXVI edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”, Foglie di Teatro e Casa del Contemporaneo presentano “Giacomo Casanova”, per la regia di Andrea Carraro. Ingresso 10 euro. Con lo stesso biglietto, un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, alle ore 21, sarà possibile partecipare gratuitamente ad una visita guidata per le strade della città antica, con itinerari sempre diversi, a cura dell’associazione Erchemperto (appuntamento dinanzi al Duomo di Salerno). Andrea Carraro (Giacomo Casanova); Voce fuori campo, Amelia Imparato; Effetti, riprese, suoni, Fabio Notari; Registrazioni, Lagartija Studio Recording; Arredo scena, Cecilia Vispo; Costume, Bottega S.Lazzaro; Assistenza regia, Angelo Ruocco; Audio/Luci, Virna Prescenzo. Ha scritto Piero Chiara: “Casanova è quello che è, e non vuole essere altro; vero eroe del suo tempo per l’audacia, la sincerità con la quale lo visse, allo sbaraglio, senza temere i colpi di spada o di pistola, il carcere o l’esilio, pur di consumare fino all’ultimo l’avventura della sua esistenza in un’epoca in cui la vita era un’opera d’arte e si poteva farne, con vera gioia, un capolavoro di sensi”.

MUSEO SOTTO LE STELLE

Torna a Campagna “Museo sotto le stelle”, manifestazione culturale che si tiene oggi, nel giorno di?San Lorenzo, alle ore 20. L’iniziativa giunta alla sua quinta edizione è organizzata come di consueto dal Museo Itinerario della Memoria e della Pace “Giovanni Palatucci”, il tutto con la collaborazione dell Comune di Campagna, la Pro Loco, Il Comitato Palatucci, l’Associazione Amici del Tricolore, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Teresa Confalonieri”, Il Teatro dei Dioscuri, l’Associazione Nazionale Polizia di Stato -Sezione di Campagna, IGNIS, Mangio Tipico, Fast event, La Dance ed altre associazioni locali. La manifestazione di questa sera si svolgerà nella splendida cornice del complesso conventuale di San Bartolomeo, unico Museo della memoria della Regione Campania. Nel corso della serata si assisterà ad una rievocazione storica con mezzi e costumi della Seconda Guerra Mondiale, accompagnata da esibizioni teatrali, musicali e di danza. L’evento che ha riscosso un grande successo nel corso delle precedenti edizioni, saprà ottenere lo stesso consenso anche quest’anno soprattutto grazie alla sinergica collaborazione messa in campo dal Direttore del museo Palatucci, arch. Marcello Naimoli, con le associazioni del territorio. La performance multilinguaggi e multisensoriale “Una storia diversa” si ispira alle vicende storiche che hanno interessato la Città di Campagna dal 16 giugno 1940 all’8 settembre 1943, periodo in cui sono stati internati nel Campo di Concentramento di San Bartolomeo centinaia di ebrei. I visitatori condivideranno emozioni e frammenti di vita degli internati Ebrei e rivivranno la grande storia di solidarietà tra gli internati e la comunità campagnese, semplice e generosa nella sua umanità. La performance “Una storia diversa” rientra nel progetto transnazionale “M-EMO-histoRY” sostenuto dal programma “Europa per i cittadini – Strand Memoria Europea”. I partner del progetto sono: la Municipalità di Rezekne (Lettonia) – Capofila, Teatro dei Dioscuri di Campagna (Italia), il Museo regionale di Kedainiai (Lituania), il Palatul Copiilori di Iasi (Romania). I brani musicali, tratti dall’Antologia Musicale Concentrazionaria di Francesco Lotoro, saranno eseguiti a cura del Liceo Musicale di Campagna nell’ambito del PON Conf-Estate. La visita continuerà nel giardino del Museo, dove sarà allestita una mostra a cura dell’associazione “Amici del Tricolore” e saranno esposti alcuni prodotti enogastronomici del territorio; infine sarà possibile studiare le stelle con quattro telescopi professionali del Centro Astronomico Neil Armstrong di Salerno. Ma non è tutto all’ingresso del centro storico sarà allestito un Infoteam dell’Esercito con il personale del 4° Reggimento Carri e alcuni mezzi d’epoca. Le attività si svolgeranno nel rispetto della vigente normativa Anti Covid-19. L’ingresso sarà consentito esclusivamente ai possessori di Green Pass muniti di prenotazione dal sito internet del Museo www.museomemoriapalatucci.it. Ingresso contingentatoper gruppi di 20 persone ogni 20 minuti a partire dalle ore 20. infoline: +39 333 11 33 503.

LEGGI ANCHE Caso Coscioni: guardare il registro delle operazioni e i ricoveri del reparto

LEGGI ANCHE Concerto all’alba: sinestesie musicali

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, Mondiali Under 18: l'Ungheria si ripete anche al maschile e fa fuori l'Italia dalla corsa al podio

La Nazionale Under 18 maschile (foto Slobodan Sandic), guidata da Alberto Angelini, perde 11-4 i Quarti di finale con l'Ungheria (3-2, 1-1, 4-0, 3-1) e giovedì 18 agosto...

Pallanuoto, Mondiali Under 18 maschili: Italia a valanga sul Canada, Quarti con l'Ungheria

La Nazionale under 18 maschile, guidata da Alberto Angelini, rialza la testa e travolge 18-5 il Canada nei playoff dei campionati del mondo junior a Belgrado, in programma...

Ausiliare del traffico presa a calci e pugni per un verbale

Ausiliare del traffico malmenata con calci e pugni per avere elevato una multa di 18 euro. L'episodio si è verificato la notte scorsa a Palinuro, nota località...

Mercati a Salerno, scoppia la rivolta per le tariffe

Sono gli operatori dei mercati cittadini i primi a pagare i costi - salati - del piano di rientro messo in campo da Palazzo di Città con l’adesione al cosiddetto...

Salernitana, patron Iervolino smentisce candidatura con Forza Italia

"Leggo il mio nome tra i possibili candidati alle prossime competizioni politiche, posso ringraziare chi ci ha pensato, ma voglio precisare che il fatto è totalmente...

Elezioni, i candidati del Partito Democratico nei collegi di Camera e Senato del Salernitano

Si riportano di seguito i candidati del PD in vista delle prossime elezioni politiche del 25 settembre:
Camera
Lista Proporzionale SALERNO-AVELLINOPiero De LucaRosetta...

Maiori, a fuoco chiatta durante lo spettacolo pirotecnico

Un incendio si è sviluppato ieri notte a bordo di una chiatta durante lo spettacolo pirotecnico di Santa Maria a Mare, ieri sera nello specchio d'acqua davanti Maiori,...

Pallanuoto, Mondiali Under 18 maschili: l'Italia cede alla Serbia e trova il Canada agli Ottavi

Non basta un avvio all'insegna dell'equilibrio all'Italia per uscire indenne dal match ferragostano con la Serbia che ha chiuso la prima fase dei Mondiali Under 18 maschili in...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?