Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, il Giappone diverte ma il Settebello dilaga d'autorità e doppia i nipponici: 200 caps in azzurro per Di Fulvio

31/07/2021

Con la terza vittoria in quattro partite l'Italia, già qualificata ai Quarti di finale, resta al comando della classifca del gruppo A. Giappone battutto 16-8. Sul tabellino anche il gol di Francesco Di Fulvio (foto Orange Pictures/Marcel ter Bals) che raggiunge le 200 partite con la calottina della Nazionale. Sette punti per i Campioni del mondo e bronzo olimpico a Rio 2016 che lunedì 2 agosto alle 3.00 italiane affrontano l'Ungheria nella gara conclusiva della fase a gironi. I magari, dopo il brutto esordio con la Grecia, hanno ottenuto tre vittorie consecutive rilanciandosi al terzo posto; l'ultima con gli Stati Uniti 11-8, spinti dalla tripletta di Manhercz nel terzo e quarto tempo. Il Giappone è tra le squadre nazionali più titolate del continente asiatico, avendo conquistato per quattro volte l'oro ai Giochi Asiatici ed essendo salito sul podio 13 volte su 14 partecipazioni alla manifestazione. Il miglior risultato olimpico èil quarto posto nel torneo del 1932, a cui però presero parte solo cinque squadre.

Il primo gol è di Matteo Aicardi, da posizione centrale, dopo 2'15". Raddoppia Bodegas al terzo minuto, poi Presciutti commette fallo da rigore e Del Lungo ipnotizza Aarai che fallisce l'occasione. Inizia in discesa il quarto impegno dei campioni del mondo di Alessandro Campagna, che per la terza volta lascia in tribuna il secondo portiere Nicosia (impiegato invece nel terzo e quarto tempo con il Sud Africa). Pressing asfissiante dei giapponesi, molto veloci e sbarazzini con giocate ad effetto ed altrettante ingenuità, ma l'Italia risponde alzando subito il ritmo. Di Fulvio che festeggia le 200 calottine azzurre, capitan Figlioli dai cinque metri e Bodegas con l'uomo in più blindano il primo tempo 5-0. Inaba, difensore del Quinto, realizza il primo gol nipponico dopo 9'07" di gioco in extra player. In questo seconto tempo la squadra di Omoto arriva alla conclusione con maggiore facilità ma il Settebello si mantiene comunque a distanza di sicurezza. Sul 7-1 Takata sorprende la difesa con un tiro al volo da destra, sull'8-2 Arai segna ancora in superiorità numerica. Figlioli fa 9-3 in avvio di terzo periodo, Shiga va via in controfuga per il quarto gol dei padroni di casa e Figari, due volte campione del mondo e alla sua prima Olimpiade, e il capitano (tripletta) rimettono le cose a posto (11-4). Un po' di rilassamento nel finale; Echenique, Velotto e Luongo aggiungono i propri nomi nel tabellino dei marcatori, Inaba fa triletta realizzando il secondo e terzo rigore a favore dei giapponesi, Dolce fa 16-7 su rigore (terzo anche per l'Italia) quando mancano due minuti da giocare chiudendo di fatto le ostilità prima dell'ultimo acuto nipponico.

"E' stata una partita molto nuotata dove sicuramente ci siamo svegliati sul piano dell'attenzione e dei tempi di reazione, perché loro entrano e palleggiano molto velocemente - le parole a caldo di Sandro Campagna. - Sicuramente una buona prestazione sotto questo punto di vista. Hanno disputato tutti un alto minutaggio, anche quelli che hanno giocato di meno le prime partite, per cui stiamo cercando di portare in condizione tutti i giocatori, perché da ora in poi si fal sul serio e abbiamo bisogno di tutti e 13, anche Gian Marco Nicosia. Dobbiamo essere più coesi e più in forna di quanto lo siamo stati fino adesso e non ho dubbi che questo accadrà".

"Fin qui siamo abbastanza soddisfatti - l'Alessandro Velotto pensiero - seppur non abbiamo iniziato bene. Con Grecia e Stati Uniti ci siamo fatti sorprendere, poi ci siamo ripresi anche sul piano del gioco. Questo ci è servito oggi e ci servirà soprattutto nelle prossime partite con l'Ungheria e nel quarto di finale, chè sarà la più importante del torneo. Intanto pensiamo all'Ungheria contro la quale ci giocheremo il primo posto nel girone con la Grecia".

Chiude la voce di Michel Alexandre Bodegas: "Questa partita l'abbiamo iniziata bene. Era importante l'approccio, la chiusura in difesa e ce l'abbiamo messa tutta. Partita dopo partita aggiungiamo sempre qualcosa in più e l'aspetto positivo di oggi è la partenza. I tre gol segnati sono importanti per la fiducia personale ma alla fine è la vittoria della squadra che conta. il gruppo fa sempre la differenza e noi siamo un gruppo unito".

TABELLINO

Italia-Giappone 16-8
ITALIA: Del Lungo, Di Fulvio 1, Luongo 1, Figlioli 3 (1 rig), Presciutti, Velotto, Renzuto Iodice 1 (rig), Echenique 1, Figari 2, Bodegas 3, Aicardi 2, Dolce 2 (1 rig). All.: Campagna
GIAPPONE: Tanamura, Adachi 1, Koppu, Shiga 1, Yoshida, Suzuki 1, Shimizu, Takata 1, Arai 1, Inaba 3 (2 rig), Okawa (C), Araki. All.: Omoto
ARBITRI: Ivanovski (MNE) e Peris (CRO)
NOTE: parziali 5-0, 3-3, 3-1, 5-4. Superiorità numeriche: Italia 7/9 + 3 rigori realizzati e Giappone 4/10 + 3 rigori, di cui due realizzati e uno fallito da Arai nel primo tempo sul risultato di 2-0.

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, Trieste cala l'asso: calottina numero 12 affidata al talento di Roberta Santapaola

Il Sole della Sicilia illumina Trieste. E' Roberta Santapaola l'ultimo innesto della Pallanuoto Trieste di Ilaria Colautti, pronta a recitare il ruolo di outsider nel prossimo...

Pallavolo, il 16 ottobre parte la nuova stagione di Serie C: Salerno Guiscards inserita nel girone A

La nuova stagione è alle porte per il team volley della Polisportiva Salerno Guiscards. Mentre la squadra agli ordini di coach Paolo Cacace prosegue la preparazione alla...

Claudio Sandrigo: "Ho lasciato il Montecorvino per divergenze con la società; torno a Giffoni dove sono stato bene"

Claudio Sandrigo: "Ho lasciato il Montecorvino per divergenze con la società; Torno a Giffoni dove sono stato bene"
Il calcio dilettantistico è ripartito e la...

Nel segno della solidarietà, una borsa di studio intitolata a Melissa La Rocca

di Giuseppe Vitolo
Quanto è bello il cuore della solidarietà. Quella grande macchina che spinge la volontà oltre l’ostacolo, con l’unico fine...

Pallanuoto, l'anno sabbatico di Elena Borg: "Tempo necessario per capire cosa voglio davvero dalla vita. A Verona trovata seconda famiglia"

Nell'ampio bailamme di cambi di calottina e ritiri estivi in vista del prossimo campionato di A1 femminile c'è anche chi ha deciso di prendersi una pausa. Si tratta di...

Olympic Salerno, sottoscritto accordo di partnership con Franco Grasso Revenue Team per la stagione 2021/22

L'Olympic Salerno è lieta di annunciare l'accordo di partnership con Franco Grasso Revenue Team che sarà Bronze Partner del sodalizio biancorosso nella stagione...

Pallanuoto, la Vela Ancona si affida alla linea verde: 4 giovani promosse in prima squadra, dai Castelli Romani arriva Monterubbianesi

La Vela Ancona nuota forte verso il primo turno di Coppa Italia, suddiviso in due gironi e in programma il prossimo weekend a Firenze e Ostia. Anconetane a Ostia con Bogliasco,...

Pallanuoto, una gemella tira l'altra: anche Martina Savioli appende la calottina al chiodo. "A Padova le migliori compagne che potessi desiderare"

Per la prima volta in vent’anni di attività, non ci sarà nemmeno una Savioli in squadra al Plebiscito Padova: dopo l’addio alla Pallanuoto giocata di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?