Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

28/07/2021

VERSO LE COMUNALI

Giovedì 29 luglio, dalle ore 18 si terrà l’inaugurazione della sede elettorale dell’assessore alla cultura del comune di Salerno, Antonia Willburger, candidata al consiglio comunale per il Partito Socialista alle prossime elezioni amministrative La sede sita in Via Botteghelle, 19 nel cuore del centro storico cittadino, consentirà alla Willburger di incontrare e di confrontarsi con gli elettori. Saranno presenti all’inaugurazione il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, il segretario nazionale del Psi Enzo Maraio ed il consigliere regionale Andrea Volpe. Antonia Willburger, austriaca d’origine e salernitana per scelta. Negli ultimi due anni ha ricoperto il ruolo di assessore alla Cultura del Comune di Salerno, attingendo all’esperienza maturata nell’organizzazione di eventi e nella promozione degli stessi presso le più importanti fiere del settore. Ha scelto di candidarsi con la lista del Psi, per Vincenzo Napoli sindaco, per portare avanti i progetti sui quali ha lavorato e per svilupparne di nuovi, ponendo al centro i giovani.

PARLA CAMMAROTA

“Come ogni anno assistiamo all’omicidio del mare e al suicidio della giunta comunale. Come per i ratti e le blatte, si predica bene e si razzola male. E non si fa nulla. Ogni stagione balneare si denuncia lo stesso scempio”. Così l’avvocato Antonio Cammarota, presidente della commissione trasparenza e candidato sindaco de “La Nostra Libertà” in merito alle indecenti condizioni del mare della città di Salerno. “Hanno previsto le spiagge nuove, tra l’altro solo per secchielli e palette ma non si sono preoccupati del mare che da anni versa in queste condizioni, se non peggio”, prosegue Cammarota. “Una cronaca di un disastro annunciato, con responsabilità amministrative e politiche gravissime. Tra l’altro abbiamo segnalato anche l’annoso problema delle fogne soprattutto dei rioni collinari con un sistema sollecitato dai cittadini che con una petizione pubblica dal 2006 chiedono un impianto fognario nelle strade secondarie. Sono acque nere che sversano in libertà e che raggiungono il mare e tutto ciò alla giunta sfugge o non interessa. In più la vicinanza del porto e del transito delle navi è sicuramente motivo di inquinamento e di sporcizia, ed anche in questo caso noi rivendichiamo con forza la sua delocalizzazione”, prosegue ancor Cammarota. “Noi vogliamo l’assessorato al mare, una regia unica che sappia valorizzare, proteggere e sviluppare la più bella risorsa e la più forte moneta per questa città è che risolva il problema fognario e la localizzazione del porto commerciale”, conclude Cammarota.

PARLA CAMMARANO

“Prevedere la costruzione di una centrale per la gestione e il trattamento di rifiuti speciali ad Albanella equivale a deturpare per sempre un’area a chiara vocazione agricola. La decisione della Regione Campania è assolutamente incoerente con i processi di transizione ecologica che dovrebbero vedere aree come questa assolutamente protagoniste. Da mesi insieme alla mia collega in Senato Felicia Gaudiano seguiamo da vicino la vicenda. Siamo al fianco dei cittadini e del locale Comitato Ambiente e Salute affinché la loro voce non resti inascoltata. Al contempo, confidiamo nella decisione dei giudici del Tar, a cui siamo pronti a fare ricorso a sostegno dell’amministrazione comunale, affinché si riveda una volta e per tutte una decisione a cui una intera comunità si sta opponendo”. Lo dichiara il presidente della Commissione regionale speciale Aree Interne Michele Cammarano.

LE INDAGINI

C’e’ un allarme scattato nel pomeriggio di venerdì alla Banca del quartiere Irno dove è stato messo a segno il colpo dell’anno. E’ la novità che emerge dalle indagini degli inquirenti. Un allarme scattato e verificato dalla vigilanza che ha dato però esito negativo, nessuna effrazione, né anomalie, nei locali dell’istituto bancario, chiuso a quell’ora al pubblico. Le indagini dalla squadra Mobile della questura di Salerno, supportate dai rilievi della scientifica, si muovono in modo particolare sul sistema di sicurezza della Banca Campania Centro di Via Silvio Baratta, nel quartiere Irno, dove lunedi’ mattina i dipendenti all’apertura dell’istituto bancario hanno scoperto che era stato svuotato il caveau della banca, con tutte le cassette di sicurezza aperte. Attenzione puntata su come i malviventi abbiamo completamente evaso ogni sistema di sicurezza ed allarme. Occhio puntato alle immagini catturate da diverse telecamere di videosorveglianza anche di esercizi commerciali e privati della zona. Un colpo in grande stile che ha permesso ad ignoti di creare nella parte sottorrenea della banca un foro da una parete di cemento armato profondo 47 cm di poco più’ largo, un tunnel che ha permesso ai malviventi di guadagnare l’ingresso e di portar via 140 mila euro in banconote ma soprattutto il contenuto delle cassette di sicurezza di molti privati dove erano custoditi, valori, gioielli e altri pezzi pregiati, come la speciale cassetta della chiesa di Siano dove erano custoditi tutti gli ori della statua di San Rocco. Ad oggi sono una decina le persone che hanno denunciato quanto è stato rubato dalle casette di sicurezza, poche se si considera che sono oltre 100, ma la lentezza o addirittura assenza nella prontezza della denuncia con l’elencazione dei beni sottratti, non stupisce gli investigatori, proprio per la natura delle cassette, utilizzate generalmente come luogo rifugio segreto. Sul contenuto specifico delle cassette la legge prevede estrema riservatezza in virtù del cosiddetto “segreto di deposito”. Lo riporta TvOggi. (Ora Notizie)

SANITA'

La Segreteria Provinciale e la RSU di Presidio “G.Fucito” della Funzione Pubblica Cgil Salerno esprimono soddisfazione per l’arrivo presso il reparto di Urologia di un Dirigente Medico a partire dal prossimo 1 agosto. Con la Delibera n.546 del 27/07/2021 la Direzione strategica dell’azienda Ospedaliera “Ruggi d’Aragona” di Salerno ha stipulato apposita convenzione con l’Azienda “San Pio” di Benevento per l’utilizzo della graduatoria di Diregente Medico di Urologia. La FP Cgil Salerno, a febbraio 2021 e nella conferenza stampa dello scorso 21 giugno, avevano rimarcato la necessità di colmare la carenza di personale del Reparto a seguito del pensionamento di due Dirigenti Medici. Con l’arrivo di un’altra unità a partire dal 1 agosto sarà possibile proseguire a pieno regime nelle attività di Reparto, garantendo l’alta specializzazione che da sempre viene erogata presso un presidio strategico per la Valle dell’Irno e la sua intera comunità.

REATI AMBIENTALI

È in corso una vasta operazione di polizia giudiziaria su ordine della Procura della Repubblica di Torre Annunziata eseguita dalla Guardia Costiera della Campania per gravi reati di disastro ambientale collegati alla raccolta dei datteri di mare. Sono in corso di esecuzione 21 misure cautelari tra le regioni Campania, Puglia, Lombardia e Liguria. I dettagli dell’operazione saranno resi noti durante la conferenza stampa che sarà tenuta presso la Procura di Torre Annunziata dal Procuratore Capo Nunzio Fragliasso alle ore 11.30.

IL RESTAURO

Il Comune di Salerno potrà beneficiare di un finanziamento di 8 milioni finalizzati al recupero e alla rifunzionalizzazione dell’immobile del Convento Santa Maria della Consolazione, poi trasformato in carcere femminile. Lo annuncia in una nota, il sindaco Vincenzo Napoli. Lo scorso mese di novembre, infatti, l’amministrazione comunale ha partecipato al bando PINQUA (Piano innovativo per la qualità dell’abitare), promosso dal Ministero delle Infrastrutture, proponendo un progetto di riqualificazione di tutta l’imponente struttura ormai abbandonata da anni. “Si tratta di un passo importante e significativo per avviare il processo di riqualificazione di questo luogo del nostro centro storico alto” ha detto il primo cittadino.

QUI AGROPOLI - IL CASO

“Ingannato il Consiglio comunale”. Questo in sintesi l’accusa a carico del primo cittadino di Agropoli Adamo Coppola che nei giorni scorsi ha ricevuto, insieme ad altre dodici persone, l’avviso di conclusione indagini in merito all’inchiesta su presunti rapporti collusivi tra il Comune e la società “Agropoli Cilento Servizi”. A notificare il provvedimento sono stati gli uomini della Squadra mobile di Salerno su disposizione della Procura di Vallo della Lucania. Un solo episodio, tra quelli contestati, vede coinvolto il primo cittadino di Agropoli Adamo Coppola. E’ accusato di falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici, con l’aggravante “dell’errore in atto pubblico determinato dall’altrui inganno”. All’esito dell’indagine e citando atti pubblici precisi, il procuratore capo Antonio Ricci ed il pm Vincenzo Palumbo, infatti, testualmente riportano che “in concorso tra loro e previo concerto, Giuseppe Capozzolo, in qualità di responsabile del servizio finanziario comunale, ed il sindaco con delega al Bilancio, Adamo Coppola, formavano un atto falso quale la proposta del rendiconto dell’esercizio finanziario 2016 del 9 maggio 2017, inducendo così in errore il Consiglio comunale di Agropoli che, con deliberazione n. 27 del 29 maggio 2017, approvava il rendiconto dell’esercizio finanziario 2016, così formando una delibera viziata da falsità ideologica”. Nello specifico, il capo della Procura vallese ed il magistrato inquirente scrivono che i due “nel prospetto denominato ‘composizione del risultato di amministrazione al 31 dicembre 2016’, indicavano falsamente come parte destinata agli investimenti (lett. D) l’importo di euro 2.890.105,29 anziché l’importo di euro 5.942.830,35 in guisa da alterare il valore algebrico negativo del totale della parte disponibile (indicata in euro 6.423.803,53 anziché in -9.476.531,59 euro) così occultando un disavanzo tecnico da recuperare pari ad euro 2.180.403,57 e, per l’effetto, falsando il valore complessivo del disavanzo (tenendo conto che l’obiettivo programmatico 2016 che l’ente non doveva superare era pari a -7.296.128,02 euro)”. Coppola, riguardo la propria implicazione nell’indagine, aveva subito spiegato che “finalmente, con la notifica degli avvisi di conclusione indagini, nella piena consapevolezza di aver agito nel solo ed unico interesse della nostra Città, avremo la possibilità di chiarire davanti al magistrato il nostro operato. Siamo certi di poter fornire tutti gli elementi affinché nessun dubbio possa permanere sulla correttezza e la legittimità di quanto compiuto”. Così come tutti gli altri indagati, il sindaco e Capozzolo hanno 20 giorni di tempo, dalla data di notifica dell’avviso della Procura, per presentare memorie difensive a propria discolpa e/o farsi interrogare per chiarire la propria posizione in ordine ai fatti contestati dal pm inquirente, il quale poi, per ogni singola posizione, deciderà se disporre l’archiviazione del procedimento o chiedere il rinvio a giudizio. (Cronache)

QUI PONTECAGNANO - IL RICORDO

Il Comune di Pontecagnano Faiano, il Comando Provinciale di Salerno della Guardia di Finanza e la famiglia Zoccola hanno ricordato, ieri sera, il ventunesimo anno dalla scomparsa di Daniele Zoccola, Finanziere Mare Medaglia d’Oro al Valor Civile, caduto, in servizio, nelle acque del canale di Otranto. Il 24 luglio 1999 il giovane pontecagnanese era in procinto di attuare un’operazione volta al contrasto dell’immigrazione clandestina quando perse la vita, suscitando un’onda immensa di dolore e di commozione nella città. Ancora oggi le Istituzioni e la società civile ne celebrano l’immenso sacrificio, riconosciuto anche grazie al conferimento della Medaglia d’Oro al Valor Civile. Significativa, in questo senso, la partecipazione delle Forze dell’Ordine, delle Associazioni combattentistiche e della comunità tutta, che non si è sottratta all’impegno di presenziare ad un momento di riflessione e di ricordo. Parole di gratitudine sono state spese dal Sindaco Sindaco di Pontecagnano Faiano Giuseppe Lanzara: “La Città di Pontecagnano Faiano sente ancora forte la mancanza di Daniele Zoccola come proiezione ingrandita della famiglia vera e propria. La Città è una grande famiglia che affronta i lutti ed i dolori, ma anche le soddisfazioni e i meriti con spirito unitario. Sarebbe intollerabile pensarla diversamente. L’annuale cerimonia in ricordo del nostro caduto riaggancia il legame che c’è fra singolo cittadino e comunità. Un legame non solo fatto di doveri e di diritti ma fatto anche di sentimenti e di partecipazione emotiva. La comunità non onora un monumento ma onora una persona che ha dato la sua giovinezza. Una giovinezza che non può essere restituita ma che è germogliata nell’esempio e che ci lascia ammirati. Ognuno di noi, facendo il suo dovere, in qualsiasi ambito si operi, ha da tenere presente che il sacrificio di molti è presupposto per la vita di tutti”.

QUI BATTIPAGLIA

Il Partito Democratico presenta due nuovi candidati al consiglio comunale, a sostegno della coalizione di centrosinistra con Antonio Visconti, in vista delle prossime elezioni amministrative 2021 di Battipaglia. Si tratta di Vincenzo Anzalone, classe ‘56, e Giulia Bini, classe ‘99. La vecchia e la nuova a scuola in campo alle prossime elezioni comunali. Anzalone, nato e cresciuto a via Olevano, per 43 anni ha lavorato come operaio alla “Smae Pirelli” – oggi Cooper Standard – dove ha cominciato a partecipare attivamente alla difesa dei diritti individuali e dei lavoratori. Nel 1990 fu eletto consigliere comunale tra le fila del Partito Comunista Italiano. Nel 2004 alle provinciali, e nel 2016 alle comunali di Battipaglia, ha cercato la riconferma, senza esito, pur ottenendo un’ottima affermazione in termini di consenso. «La candidatura di Antonio Visconti – dice Anzalone – ha rafforzato la mia scelta di candidarmi con il Pd. È un giovane ricco di esperienze professionali che ha dimostrato concreto interesse per lo sviluppo industriale, tema da sempre a me particolarmente caro, e che ha caratterizzato la mia azione anche negli anni in cui non ho fatto politica attiva. Con Antonio Visconti si creeranno le condizioni utili a favorire, anche attraverso il rinnovamento, lo sviluppo di una nuova fase per la città, che da almeno venticinque anni ha visto alternarsi amministrazioni che poco hanno prodotto per i cittadini». Il volto giovane di questa campagna elettorale, invece, si chiama Giulia Bini. Cugina di Paolo Bini, artista molto conosciuto in città, oggi ha deciso di schierarsi al lato di Antonio Visconti. 22enne, giovane scrittrice emergente, ha già pubblicato il suo primo scritto “Sussurralo a gran voce”, una raccolta di diverse mini storie a sfondo romantico. «Battipaglia è la città in cui sono nata e cresciuta, ma molto spesso ho avuto la sensazione che lei non sia cresciuta con me. Noi giovani – sottolinea Bini – necessitiamo di stimoli per restare, perché quando sentiamo che qualcosa ci manca o ci viene negata, tendiamo immediatamente a cercarla altrove. E così Battipaglia rischia di svuotarsi, di diventare un luogo da cui fuggire il prima possibile. Io invece voglio restare, perché a questa città mi sento legata, ma anche io ho bisogno delle giuste prospettive. Ecco perché credo vivamente che questa città meriti un riscatto, tanto per sé stessa quanto per i suoi cittadini. Perché Antonio Visconti? È una persona capace, competente, e che sarebbe in grado di amministrare la cosa pubblica. E poi è un giovane papà, questo mi fa credere che vorrà investire per fa rinascere Battipaglia».

QUI CAVA

“Ho presentato un’interpellanza al sindaco Vincenzo Servalli e alla Giunta Comunale per sapere per quale motivo non si è provveduto all’adozione del bilancio di previsione, del rendiconto della gestione e dei documenti complementari allegati, atti propedeutici alla successiva convocazione del Consiglio comunale per le trattazioni e le approvazioni del bilancio di previsione 2021/2023 e del rendiconto della gestione 2020”. Lo annuncia, in una nota, il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Italo Cirielli: “Sarebbe opportuno, inoltre, che l’Amministrazione Comunale – sottolinea Cirielli – fornisse delucidazioni sulla modalità con cui intende far fronte alle minori entrate dovute in parte all’attuale emergenza da Covid-19 ed quali siano le iniziative volte a ridurre le spese correnti e a recuperare i residui attivi accertati ma mai riscossi. Infine, vorrei sapere quali sono i tempi previsti per la convocazione del Consiglio comunale per la trattazione e l’approvazione del bilancio di previsione 2021/2023 e del rendiconto di gestione 2020. Il grave ritardo nell’approvazione di tali provvedimenti rischia di comportare conseguenze negative sulla corretta e trasparente gestione del Comune di Cava de’ Tirreni. Per questo – conclude Cirielli – mi aspetto risposte rapide e credibili per informare la cittadinanza tutta sulla reale situazione dei conti comunali”.

QUI NOCERA INFERIORE

In mattinata il sindaco Manlio Torquato ha richiesto un incontro a Sua Eccellenza il Prefetto, per trattare le criticità dovute alla circolazione di autocarri eccedenti i 3,5 t, nel tratto della SS.18, ricadente nel territorio del Comune di Nocera Inferiore. La Polizia Locale ha riscontrato difatti, negli ultimi giorni, l’aggravarsi delle problematiche legate alla congestione della circolazione veicolare dovuta ad una serie interminabile e costante di veicoli ingombranti che occupano l’arteria principale di scorrimento della città. Il Sindaco, quale massima autorità sanitaria locale, ritiene estremamente urgente l’adozione di provvedimenti correttivi per tutelare la salute dei cittadini anche in considerazione delle rilevazioni degli agenti inquinanti registrati dalle postazioni di rilevamento cittadine. (Ora Notizie)

SIGILLI

La Polizia Municipale di Eboli, nei giorni scorsi, a seguito di un sopralluogo in un noto ristorante-pizzeria del posto, è intervenuta nel corso di una cerimonia privata per apporre i sigilli alla struttura in quanto il titolare avrebbe ampliato la superficie di somministrazione usufruendo irregolarmente del piazzale antistante l’ingresso del locale. L’area di 400mq serviva ad ospitare feste private ed eventi, raggirando le normative anti-covid per il rispetto del distanziamento sociale tra i clienti e i tavoli. Gli agenti hanno notificato lo svolgimento di un battesimo a cui hanno partecipato circa 150 invitati. Per l’imprenditore è scattata una multa da 5000 euro ed è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per abuso edilizio. Chiuso al pubblico anche il ristorante. (Ora Notizie)

SIGILLI/2

Il Comune di Pontecagnano Faiano dispone la chiusura di un noto stabilimento balneare, che fa capo pure ad Alfonso Amoroso, presidente provinciale del Sib, il Sindacato italiano dei balneatori. Il responsabile del Suap, Sportello unico attività produttive, Mario Borrelli, ha ordinato la cessazione delle attività in seguito ad una serie di controlli effettuati presso alcuni lidi della fascia costiera. Niente da fare per l’“Ocean Beach”: sono state riscontrate carenze di natura amministrativa. «In seguito ai controlli effettuati - afferma Borelli - la ditta non ha titolo per operare sull’area demaniale oggetto della concessione rilasciata per lo stabilimento balneare in questione», dichiara il responsabile del Suap, confermando quanto riportato in ordinanza. Stop ad uno degli stabilimenti storici del litorale di Pontecagnano Faiano. Nato negli anni Settanta, ha rappresentato a lungo un punto di riferimento per tante generazioni. Decenni di lavoro e di impegno hanno consentito alla struttura di resistere soprattutto ai noti problemi che interessano da tempo la fascia costiera. A cominciare dal ripascimento, un fenomeno che negli anni ha toccato diversi stabilimenti balneari della zona, tra cui il lido in questione. (La Città)

I FURTI

Banda di ladri in azione, qualche giorno fa, all’interno di un’azienda agricola sita nei pressi della litoranea di Battipaglia: i malviventi hanno fatto irruzione scavalcando la recinzione di delimitazione dell’area e hanno rubato attrezzi da lavoro, utensili vari e cavi di rame dalla rete elettrica. Un colpo da diverse migliaia di euro: i ladri hanno caricato poi tutta la refurtiva a bordo di un furgone facendo perdere le loro tracce. Sull’episodio indagano le forze dell’ordine. (Ora Notizie)

GFF - IL RICORDO

“Mi raccomando, quando sarai grande, devi riuscire a guardare il mondo con gli occhi di un bambino, come se fosse la prima volta che sali su una giostra di un bellissimo luna park”. Francesca Fabbri Fellini, nipote del grande Maestro del cinema Federico Fellini, ha voluto trasferire ai juror di Giffoni uno degli insegnamenti più belli ricevuti dal cinque volte premio Oscar, in occasione del corto animato che la vede nei panni di regista, La Fellinette. “Chi di voi ha mai sentito nominare Fellini?”, ha esordito rivolgendosi alla platea dove le manine alzate sono state tantissime. “Lo sapete che l'Academy, in occasione della sua prima statuetta per il film La strada, creò appositamente la categoria miglior film straniero?". Francesca Fabbri Fellini si è detta “felicissima di essere a Giffoni, perché è la prima volta che presento il mio lavoro di fronte a un pubblico così importante”. La regista ha raccontato in dodici minuti una favola splendida che nasce da un sogno: “Mio zio Federico diceva sempre che abbiamo due vite, una ad occhi aperti e una ad occhi chiusi. I sogni sono importanti. Ed io ho capito questo messaggio solo dopo molti anni – ha detto ai giurati – Il mio corto animato è nato così, da una passeggiata in spiaggia e da un disegno”. Fellini, oltre ad essere un genio della macchina da presa, era infatti anche un visionario disegnatore e decise di raffigurare la nipote con un paio di stivali rossi, una lunga treccia e il naso all'insù: “Mi disse, resterai sempre la Fellinette, come nelle favole”, ha ricordato Federica Fabbri Fellini che per il suo corto animato ha ricevuto un riconoscimento ai Nastri d'argento ed una bellissima lettera del grande Vittorio Storaro, tra i più importanti direttori della fotografia. “Con il mio lavoro, tributo per il suo centenario della nascita, credo di aver completato l’ultimo tassello del puzzle, avendo nel mio sangue il suo dna. Ritengo magico questo mio debutto alla regia, grazie ad una storia che mi è arrivata in sogno la notte tra l’11 e il 12 maggio del 2019. La Fellinette è un sogno di cartone. Era il 20 gennaio, il suo compleanno, quando arrivò da Roma con un regalo per me: una mantellina di panno blu pavone e un paio di stivaletti rossi. Il disegno, grazie agli animatori dello Studio Ibrido di Torino, ha cominciato a muoversi con un’animazione fluida e scivola su sfondi che lasciano trasparire la trama della carta su una spiaggia invernale di Rimini negli anni ‘70. Sono felice che per questo tributo perché sono riuscita a mettere insieme due straordinari cast fatti di grandi professionalità che coprono tutte le età, dal mio direttore della fotografia, il Maestro Blasco Giurato, ai miei protagonisti in carne ed ossa: Milena Vukotic, Ivano Marescotti, Sergio Bustric”.

IL CONVEGNO

Un convegno sui fondi europei e sulle risorse ed opportunità per i giovani del Sud: giovedì 29 luglio 2021, alle ore 18:00, presso il Museo Archeologico di Pontecagnano Faiano, con l’Europarlamentare del Movimento 5 Stelle Mario Furore, si discuterà di opportunità concrete per i giovani attingendo ai fondi europei a gestione diretta. All’incontro parteciperanno: il Sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, l’Europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Mario Furore, il presidente Confindustria giovani Salerno, Marco Gambardella, il presidente Cisl giovani Salerno, Luigi Bisogno, l’esperta in Europrogettazione, Roberta Mancia, il vice presidente Freedom, Mattia Leone, il presidente Avalon, Michele D’Elia e il presidente Proloco Etruschi di Frontiera, Gianluca Procida.

IL PREMIO

Si svolgerà venerdì 30 luglio nello splendido scenario della nuova Piazza Plebiscito a Sapri, a partire dalle 21.30, la settima edizione del Premio “Terre del Bussento” – Summer Edition. Un evento nato daun’intuizione di Matteo Martino, recentemente nominato responsabile nazionale di Confimpresa Turismo, che premia gli ‘ambasciatori’ del territorio. Un premio che ha come partner istituzionali il Comune di Sapri, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, il Distretto Rurale Terre Basiliane del Cilento, Confimpresa Turismo con la produzione esecutiva affidata a Gruppo Eventi e il main partner del gruppo siciliano Il Greco. Tanti sono i personaggi di spicco che negli anni hanno ritirato il premio “Terre del Bussento”: da Vincenzo Boccia (allora presidente di Confindustria) ad Alfonso Andria (già presidente della Provincia di Salerno), da Claudio Gubitosi (patron del Giffoni Film Festival) a Pippo Pelo (speaker di punta di Radio Kiss Kiss), da Daniela Ferolla (Miss Italia 2001 e attuale conduttrice Rai) a Domenico De Masi (sociologo). Premio che è stato conferito in passato anche al regista Rai Nello Pepe e al patron di Casa Sanremo Vincenzo Russolillo che in questa edizione ne hanno assunto rispettivamente il ruolo di direttore artistico e produttore esecutivo. I premiati dell’edizione 2021, scelti dalla giuria presieduta anche quest’anno dall’Avvocato Franco Maldonato sono: Cataldo Calabretta (giornalista e conduttore televisivo), Mariolina Cannuli (conduttrice televisiva), Carlo Paris (già direttore Rai Sport), Massimo Cinque (autore televisivo, sceneggiatore e regista teatrale), Maurizio De Giovanni (scrittore), Roberta Morise (modella e conduttrice televisiva), Simona Rolandi (conduttrice televisiva Dribbling Europei Rai2), Gianni Ferreri (attore), Guglielmo Stendardo (opinionista sportivo Rai2), Veronica Maya (conduttrice televisiva), Silvia Chirico (casara ‘Tenuta Chirico’), Diego Bianchi (conduttore Propaganda Live La7). Nel corso della serata, condotta da Maria Rosaria Sica Giornalista ‘IlSole24ore’ e volto di Discovery Food Network, lo spettacolo a cura di Marianne Li e Carlo Maria Todini. Al termine dell’evento, grazie allo chef Pascal Sfara, ambasciatore del progetto territoriale “Terre del Bussento”, nei giardini dell’Hotel del Sole al Plebiscito sarà possibile degustarele prelibatezze culinarie con prodotti esclusivamente del territorio.

Redazione Sport - Cronaca , Attualità - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, Trieste cala l'asso: calottina numero 12 affidata al talento di Roberta Santapaola

Il Sole della Sicilia illumina Trieste. E' Roberta Santapaola l'ultimo innesto della Pallanuoto Trieste di Ilaria Colautti, pronta a recitare il ruolo di outsider nel prossimo...

Pallavolo, il 16 ottobre parte la nuova stagione di Serie C: Salerno Guiscards inserita nel girone A

La nuova stagione è alle porte per il team volley della Polisportiva Salerno Guiscards. Mentre la squadra agli ordini di coach Paolo Cacace prosegue la preparazione alla...

Claudio Sandrigo: "Ho lasciato il Montecorvino per divergenze con la società; torno a Giffoni dove sono stato bene"

Claudio Sandrigo: "Ho lasciato il Montecorvino per divergenze con la società; Torno a Giffoni dove sono stato bene"
Il calcio dilettantistico è ripartito e la...

Nel segno della solidarietà, una borsa di studio intitolata a Melissa La Rocca

di Giuseppe Vitolo
Quanto è bello il cuore della solidarietà. Quella grande macchina che spinge la volontà oltre l’ostacolo, con l’unico fine...

Pallanuoto, l'anno sabbatico di Elena Borg: "Tempo necessario per capire cosa voglio davvero dalla vita. A Verona trovata seconda famiglia"

Nell'ampio bailamme di cambi di calottina e ritiri estivi in vista del prossimo campionato di A1 femminile c'è anche chi ha deciso di prendersi una pausa. Si tratta di...

Olympic Salerno, sottoscritto accordo di partnership con Franco Grasso Revenue Team per la stagione 2021/22

L'Olympic Salerno è lieta di annunciare l'accordo di partnership con Franco Grasso Revenue Team che sarà Bronze Partner del sodalizio biancorosso nella stagione...

Pallanuoto, la Vela Ancona si affida alla linea verde: 4 giovani promosse in prima squadra, dai Castelli Romani arriva Monterubbianesi

La Vela Ancona nuota forte verso il primo turno di Coppa Italia, suddiviso in due gironi e in programma il prossimo weekend a Firenze e Ostia. Anconetane a Ostia con Bogliasco,...

Pallanuoto, una gemella tira l'altra: anche Martina Savioli appende la calottina al chiodo. "A Padova le migliori compagne che potessi desiderare"

Per la prima volta in vent’anni di attività, non ci sarà nemmeno una Savioli in squadra al Plebiscito Padova: dopo l’addio alla Pallanuoto giocata di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?