Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Il Giffoni Film Festival celebra Pino Daniele tra ricordi e solidarietà: show di Alessandro Siani e Clementino

26/07/2021

«È l’icona più grande della musica napoletana nel mondo»: è il tributo di Clementino e di Alessandro Siani a Pino Daniele nella serata dedicata da #Giffoni50Plus al grande artista, che ha saputo cantare Napoli come nessun altro mai, in occasione della premiazione di “Sedici modi di dire ciao” promossa in collaborazione con la “Pino Daniele Trust Onlus” ed in sinergia con i music talk di Giffoni Music Concept. Una notte magica in Sala Truffaut, dalla commozione all’energia pura di Clementino che travolge i giffoner. Pathos e comicità che si fondono con l’onda d’urto Clementino, che fa saltare i giffoner sul posto con il suo rap dedicato a #Giffoni50Plus, per chiudere il suo show-racconto con una rima esclusiva, insieme ai giovani musicisti del Conservatorio di Milano, che fonde in un unicum tutti i titoli e i versi di alcuni dei successi più grandi di Pino Paniele, da “Napul’è con i suoi mille culur”, a “Terra Mia”, “Appucundria”, “Je so’ pazzo”, “Quando”. La Napoli “dè vicoli e dè criature” diventa così un potente freestyle che attraversa la platea, commuove ed emoziona.  Anche “Yes i kwon my way”, diventa una rima originale da parte di Clementino, intervenuto insieme a Siani all’assegnazione dei premi di “Sedici modi di dire ciao”, il progetto speciale di #Giffoni50Plus, tra cui il conferimento del premio “Musicante Award” assegnato direttamente dalla Pino Daniele Trust Onlus e il premio della giuria del Giffoni, il “Music Concept Award”. Una fan consegna un disegno a Siani: “Per me sei davvero un idolo, perché hai fatto della quotidianità un’arte, della tua ironia un punto di forza e di dialogo con noi ragazzi e il tuo pubblico”.  Un show in cui Alessandro scherza sul modo in cui molti usano le mascherine, “per soffiarsi il naso, appesa vicino alle chiavi, sul tavolo, insomma prende tutti i microbi tranne il Covid – sorride, per poi tornare serio e concludere con un messaggio ai giovani – Immagino quanto sia stato difficile per voi ragazzi il lockdown. La vita sarà migliore. Speriamo che l’anno prossimo ci ritroveremo qui a Giffoni, senza mascherina, respirando e godendoci una vita migliore”. Il mood cambia, con l’arrivo in sala del ciclone Clementino, che si muove tra la platea per salutare tutti ragazzi: “Voglio vedervi, siete bellissimi”, afferma il rapper diventato il portafortuna della nazionale italiana di calcio agli Europei 2020, tanto da doversi tatuare sul braccio il “tiro a giro”, dopo una scommessa fatta in occasione di una Notte Azzurra su Rai 1, dopo un freestyle improvvisato. Saluta Giffoni in freestyle e poi racconta il suo legame più intimo con Pino Daniele: “L’ultimo suo brano registrato è contenuto nel mio album, sono stato fortunato, quando poi è venuta a mancare la leggenda assoluta di Napoli – si commuove – Mi ricordo la prima volta al Palapartenope, entrai nel suo camerino, lui stava suonando la mia canzone “‘O vient”.

PINO DANIELE ALIVE

Il giorno dopo il Music Concept dedicato a Pino Daniele, per i ragazzi del Campus di “Sedici Modi di Dire Ciao” è arrivato il momento di conoscere fino in fondo l’artista, attraverso i suoi album, le scalette dei concerti, i suoi oggetti, la musica, le sue chitarre. Con la guida speciale di Alex, figlio dell’indimenticabile cantante, sono stati in visita al “Pino Daniele Alive”, la mostra permanente a cura della Pino Daniele Trust Onlus allestita presso il Museo della Pace - Mamt di Napoli. Un percorso che è stato emozionante per i ragazzi dagli 11 ai 17 anni provenienti da cinque regioni italiane: Campania (Eboli e Giffoni Valle Piana), Calabria (Cittanova), Basilicata (Terranova di Pollino), Sardegna (Nuoro) e Veneto (San Donà di Piave). La sera prima si erano esibiti sul palco assieme ai musicisti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano nel corso della serata dedicata alla memoria dell’artista, e nella giornata successiva hanno potuto immergersi completamente nel mondo dal quale è nata la musica che hanno imparato ed eseguito negli ultimi giorni. Alex Daniele, presidente della Pino Daniele Trust Onlus, ha svelato loro i segreti e le storie legate ad ogni oggetto in mostra: dai nastri originali di brani storici come Napul’è e il disco di platino che ha poi riscosso, agli strumenti che lo hanno accompagnato durante la sua carriera. Ha mostrato come veniva allestito il camerino in tournée, ha raccontato gli aneddoti legati a diverse chitarre, e ha poi mostrato la ricostruzione di uno studio di registrazione, dove a fare bella mostra è conservato lo strumento con il quale sono stati registrati grandi classici del repertorio, come ad esempio Quando Quando. E poi la sliding doors che ha portato Pino Daniele alla musica sotto forma di un telegramma, che lo invitava ad un colloquio con Alitalia. Colloquio mai avvenuto, perché quel giorno scelse di andare a Roma, ad un incontro per una possibile scrittura da artista. Alla fine, immancabile il momento musicale con l’esecuzione live di alcuni brani del nero a metà. Momenti che hanno trasportato i ragazzi in un sogno fatto di musica, diventato una bellissima realtà della storia della musica italiana. Una giornata importante per i Giffoners: è stato mostrato loro come da una condizione non semplice sia fiorito un grande percorso, artistico e umano. Un invito a cercare in sé la chiave giusta per costruire il futuro. Il percorso nel quale vuole accompagnarli l’iniziativa di Giffoni Experience, selezionata dall’impresa sociale Con i Bambini e interamente partecipata da Fondazione con il Sud per combattere le povertà educative e offrire ai più giovani l'opportunità di crescere e ampliare il proprio background umano e culturale. “Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD www.conibambini.org”.

Ufficio Stampa - Extratime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, Trieste cala l'asso: calottina numero 12 affidata al talento di Roberta Santapaola

Il Sole della Sicilia illumina Trieste. E' Roberta Santapaola l'ultimo innesto della Pallanuoto Trieste di Ilaria Colautti, pronta a recitare il ruolo di outsider nel prossimo...

Pallavolo, il 16 ottobre parte la nuova stagione di Serie C: Salerno Guiscards inserita nel girone A

La nuova stagione è alle porte per il team volley della Polisportiva Salerno Guiscards. Mentre la squadra agli ordini di coach Paolo Cacace prosegue la preparazione alla...

Claudio Sandrigo: "Ho lasciato il Montecorvino per divergenze con la società; torno a Giffoni dove sono stato bene"

Claudio Sandrigo: "Ho lasciato il Montecorvino per divergenze con la società; Torno a Giffoni dove sono stato bene"
Il calcio dilettantistico è ripartito e la...

Nel segno della solidarietà, una borsa di studio intitolata a Melissa La Rocca

di Giuseppe Vitolo
Quanto è bello il cuore della solidarietà. Quella grande macchina che spinge la volontà oltre l’ostacolo, con l’unico fine...

Pallanuoto, l'anno sabbatico di Elena Borg: "Tempo necessario per capire cosa voglio davvero dalla vita. A Verona trovata seconda famiglia"

Nell'ampio bailamme di cambi di calottina e ritiri estivi in vista del prossimo campionato di A1 femminile c'è anche chi ha deciso di prendersi una pausa. Si tratta di...

Olympic Salerno, sottoscritto accordo di partnership con Franco Grasso Revenue Team per la stagione 2021/22

L'Olympic Salerno è lieta di annunciare l'accordo di partnership con Franco Grasso Revenue Team che sarà Bronze Partner del sodalizio biancorosso nella stagione...

Pallanuoto, la Vela Ancona si affida alla linea verde: 4 giovani promosse in prima squadra, dai Castelli Romani arriva Monterubbianesi

La Vela Ancona nuota forte verso il primo turno di Coppa Italia, suddiviso in due gironi e in programma il prossimo weekend a Firenze e Ostia. Anconetane a Ostia con Bogliasco,...

Pallanuoto, una gemella tira l'altra: anche Martina Savioli appende la calottina al chiodo. "A Padova le migliori compagne che potessi desiderare"

Per la prima volta in vent’anni di attività, non ci sarà nemmeno una Savioli in squadra al Plebiscito Padova: dopo l’addio alla Pallanuoto giocata di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?