Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Vietri sul Mare, predisposto piano in difesa dei "due Fratelli" dai pescatori di frodo

10/06/2021

 Si è svolta stamani, nelle acque antistanti al territorio di Vietri sul Mare, l’operazione “due Fratelli” per la salvaguardia dei leggendari scogli posti di fronte alla costa vietrese, alle porte di ingresso della Costiera Amalfitana, presi di mira dai pescatori abusivi di “datteri di mare” (lithophaga lithophaga), molluschi bivalvi che vivono nel Mediterraneo, all’interno di rocce calcaree. L’iniziativa, diretta operativamente dal Comandante della Capitaneria di Porto di Salerno C.V. (CP) Daniele Di Guardo, rappresenta il frutto dell’attività di un “gruppo di lavoro” istituito per volere del Prefetto di Salerno Francesco Russo a seguito delle segnalazioni pervenute dal Sindaco di Vietri Giovanni De Simone e dal Presidente della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa - Associazione Territoriale di Salerno Lucio Ronca, preoccupati per le conseguenze di un fenomeno che viene perpetrato da tempo ai danni degli scogli simbolo della cittadina di Vietri sul Mare.

«La pesca del dattero di mare – ha evidenziato il Prefetto Russo – oltre ad essere vietata dalla legge (l’art. 8 del Regolamento (CE) 1967/2006 e, in precedenza, il D.M. 16 ottobre 1998) trattandosi di una specie protetta, rappresenta una vera e propria piaga per l’intero ambiente marino in quanto viene praticata picconando le pareti rocciose con l’utilizzo di attrezzature (pinze, martelli) che devastano le rocce dove vivono i datteri e danneggiano gravemente la fauna e la flora marina, il cui ripristino richiede decenni».

Da qui, l’idea di mettere in campo iniziative come quella di oggi, che vede coinvolti diversi attori istituzionali – oltre alla Capitaneria di Porto di Salerno e al comune di Vietri sul Mare, anche il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università degli Studi di Salerno e l’Istituto Nautico cittadino “Giovanni XXIII” – coordinati dalla Prefettura, con il duplice obiettivo di reprimere le condotte illecite e monitorare lo “stato di salute” dell’ambiente marino. Nelle scorse settimane sono state effettuate immersioni e videoriprese da parte del Nucleo Sommozzatori della Guardia Costiera di Napoli seguite, oggi, dall’impiego di un drone subacqueo, di proprietà dell’Istituto Nautico di Salerno, per verificare se siano in atto fenomeni tali da pregiudicare l’integrità e la stabilità degli scogli. Al termine delle riprese, le immagini realizzate saranno oggetto di un’attività di studio e ricerca per riscontrare la presenza di eventuali anomalie che coinvolgerà il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’UNISA nell’ambito di una convenzione di collaborazione, in corso di definizione, che avrà come responsabile scientifico il prof. Luciano Feo, ordinario di scienza delle costruzioni all’interno dello stesso Dipartimento. Oltre alle attività già messe in campo, anche ridurre la “domanda” da parte del mercato può rappresentare una strategia utile per il contrasto al fenomeno.

Pertanto il Prefetto Russo, nell’esprimere grande apprezzamento per l’operazione, ha voluto sensibilizzare i consumatori, sempre più attenti alle tematiche ambientali, invitandoli a segnalare agli Enti competenti – innanzitutto la Capitaneria di Porto – eventuali esercizi commerciali, di ristorazione e punti vendita che propongono l’acquisto di datteri di mare. Un gesto semplice ma efficace, che potrà contribuire a tutelare il patrimonio floro-faunistico e a prevenire i danni all’ecosistema marino derivanti dalla “pesca di frodo”.

Ufficio Stampa - Attualità - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Tratta degli schiavi nel Cilento, 9 misure cautelari: smantellata organizzazione criminale

I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, in collaborazione con il Reparto rerritoriale di Aprilia e con le Compagnie di Agropoli, Castrovillari e Scalea, hanno...

Olga Tokarczuk consegna il “Nobel” a Salerno

Olga Tokarczuk ha conquistato il pubblico di Salerno. Protagonista nella prima serata della rassegna culturale “Salerno Letteratura”, il premio Nobel ha voluto dire...

Salerno, pacchi con il sale agli anziani, presa truffatrice

Prima, al telefono, si presentava come un corriere incaricato di consegnare un pacco; poi, una volta raggiunta l'abitazione, riusciva a farsi pagare bene per una scatola che...

Traffico di anfetamine, il Porto di Salerno snodo cruciale per lo spaccio

Gioia Tauro è l’hub della cocaina in Italia, dove è arrivato il 50% di questo stupefacente; Salerno invece è la porta di ingresso di anfetamine da...

Salernitana, un compleanno in chiaroscuro

Si è stati “zitt” per troppo tempo che si attendeva davvero questa data per poter sprigionare ulteriormente quella gioia e quell’amore che solo i...

De Luca show contro i festival: "Darei due anni di carcere al creativo di Salerno Letteratura". E riscoppia la polemica con Saviano

E’ un De Luca molto critico quello che ieri ha concluso la diretta social del venerdì. Un De Luca critico soprattutto nei confronti dei festival e degli eventi...

Salerno, restyling per la spiaggia libera del lungomare Tafuri

Completati gli interventi di rimozione dei massi e di livellamento della sabbia sulla nuova spiaggia libera del lungomare Tafuri. Lo ha annunciato il sindaco di Salerno,...

Al via la seconda Giornata mondiale del Cinema italiano

Rimettere le ali al Cinema italiano attraverso i suoi giovani e migliori talenti, partendo dalla scena nazionale e proiettandoli nel panorama internazionale. Con questo...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?