Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Coronavirus, la Regione Campania avvia il monitoraggio nelle fogne riprendendo il modello spagnolo

08/05/2021

Il virus nelle fogne. La Campania riprende il modello Spagna. Il “metodo Madrid”, così lo chiamano. Caccia al mostro Covid nel sotto- terra felix : questa la nuova missione decretata dalla giunta regionale, che spedisce la Centrale operativa per il monitoraggio ambientale a campionare i reflui che scorrono nel sottosuolo per stanare tracce di Sars-Cov-2 nei rivoli d’acqua che gorgogliano sotto le nostre case. A Madrid è prassi da nove mesi. Le autorità spagnole misurano il virus nei reflui: al di sopra d’una determinata soglia ritengono possibile preconizzare con 48 ore d’anticipo l’esplosione d’un focolaio: le condotte fognarie parlano, ed i quartieri “incriminati” finiscono in lockdown. È quel che potrebbe accadere pure tra Sapri e Sessa Aurunca.

Nelle scorse ore, infatti, su proposta del presidente Vincenzo De Luca e del suo vice, l’assessore all’Ambiente Fulvio Bonavitacola, dai piani alti di Palazzo Santa Lucia è arrivato il via libera al Programma per la realizzazione e l’avvio della Centrale operativa regionale per il monitoraggio ambientale e alle correlate azioni integrate: una to-do list da 7,6 milioni di euro che recepisce gli indirizzi regionali, nazionali e comunitari. Fu la Commissione europea, il 17 marzo scorso, a spiccare una raccomandazione rivolta agli Stati membri, chiamati a «monitorare le acque reflue per effettuare il tracciamento del Covid e delle sue varianti, condividere i dati con le autorità sanitarie competenti per l’individuazione precoce della presenza del virus e individuare i cluster epidemici, promuovendo il ricorso a metodi comuni di campionamento, diagnosi e analisi dei dati».

Prevenire il Coronavirus scovandolo nelle fognature: la giunta campana ha recepito il diktat di Ursula von der Leyen, a seguito d’un briefing dell’Unità di coordinamento ambientale, il 1 aprile scorso: la seconda delle tre azioni previste dal Programma ecologico triennale mira proprio al monitoraggio dinamico e alla gestione del rischio sanitario ambientale in aree sensibili, anche in relazione al Covid. Early warning, lo chiamano a Palazzo Santa Lucia: tradotto dal “tecnichese”, si tratta d’un avvertimento tempestivo sullo sviluppo di potenziali focolai. Cluster d’infezione localizzati preventivamente tramite l’analisi dei reflui urbani: la verità scorre nelle fognature. «La sorveglianza delle acque reflue - si legge nel piano “made in Campania” - può fornire un metodo imparziale per valutare la diffusione dell’infezione in diverse aree e aiutare a rilevare le variazioni dei ceppi circolanti attraverso l’analisi fitogenetica».

Screening ambientali e sanitari: il tampone alle acque di scarico. Tutto nelle mani degli uomini della Centrale strategica, nel Real Sito di Carditello a San Tammaro, nel Casertano. Ci sono Arpac, Istituto zooprofilattico, “Sma Campania”, dipartimenti delle Asl e Università. In regia le direzioni generali. Ambiente e salute. Binomio inscindibile, non solo ai tempi della pandemia. Nelle azioni correlate al Piano, infatti, è previsto pure il monitoraggio delle matrici ambientali della terra felix e delle condizioni di salute della popolazione, «con riferimento a patologie oncologiche e cronico-degenerative nelle aree ad elevato indice di pressione ambientale ». Aria, acqua, terra e fuoco: quanto pesano sui tumori, sulle cardiopatie, sugli ictus e su ogni alta malattia? La risposta dagli eserciti d’esperti, armati di nuove apparecchiature - droni, velivoli, torri radar, fotorilievi 3d et similia - e rinfoltiti da forze umane extra. C’è pure una piattaforma per la gestione dell’ecosistema ambientale, con immagini satellitari per monitorare frane ed alluvioni, perimetrare aree incendiate, discariche e zone ecologicamente complesse e debellare gli abusi edilizi. Aria, acqua, suolo e sottosuolo: i fronti della guerra ai virus. Quello da Wuhan e l’altro, che distrugge la terra ammalata: l’uomo.

FONTE: La Città

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Tratta degli schiavi nel Cilento, 9 misure cautelari: smantellata organizzazione criminale

I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, in collaborazione con il Reparto rerritoriale di Aprilia e con le Compagnie di Agropoli, Castrovillari e Scalea, hanno...

Olga Tokarczuk consegna il “Nobel” a Salerno

Olga Tokarczuk ha conquistato il pubblico di Salerno. Protagonista nella prima serata della rassegna culturale “Salerno Letteratura”, il premio Nobel ha voluto dire...

Salerno, pacchi con il sale agli anziani, presa truffatrice

Prima, al telefono, si presentava come un corriere incaricato di consegnare un pacco; poi, una volta raggiunta l'abitazione, riusciva a farsi pagare bene per una scatola che...

Traffico di anfetamine, il Porto di Salerno snodo cruciale per lo spaccio

Gioia Tauro è l’hub della cocaina in Italia, dove è arrivato il 50% di questo stupefacente; Salerno invece è la porta di ingresso di anfetamine da...

Salernitana, un compleanno in chiaroscuro

Si è stati “zitt” per troppo tempo che si attendeva davvero questa data per poter sprigionare ulteriormente quella gioia e quell’amore che solo i...

De Luca show contro i festival: "Darei due anni di carcere al creativo di Salerno Letteratura". E riscoppia la polemica con Saviano

E’ un De Luca molto critico quello che ieri ha concluso la diretta social del venerdì. Un De Luca critico soprattutto nei confronti dei festival e degli eventi...

Salerno, restyling per la spiaggia libera del lungomare Tafuri

Completati gli interventi di rimozione dei massi e di livellamento della sabbia sulla nuova spiaggia libera del lungomare Tafuri. Lo ha annunciato il sindaco di Salerno,...

Al via la seconda Giornata mondiale del Cinema italiano

Rimettere le ali al Cinema italiano attraverso i suoi giovani e migliori talenti, partendo dalla scena nazionale e proiettandoli nel panorama internazionale. Con questo...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?