Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

A Minori suoneranno le campane di Autilia Avagliano, suo figlio Alberto e di tutta la famiglia

07/05/2021

Sarà presentato domani sera a Minori, in Largo Solaio dei Pastai, alle ore 18:45 il libro “Din don down!” di Autilia Avagliano, Marlin editore, nell’ambito della rassegna letteraria “èPrimavera…fioriscono Libri”, organizzata dall’associazione “..incostiera Amalfitana.it”, patrocinata dal Comune e dalla Proloco di Minori.

Sullo splendido scenario della Divina Costiera Amalfitana si sentiranno le campane a festa che l’autrice ha sentito con la nascita del suo secondogenito Alberto, un figlio “imperfetto”, ma solo agli occhi degli altri. Non certo a quelli di una madre, come lei, che da sempre affronta la coraggiosa sfida contro i pregiudizi sulla disabilità. Una sfida vincente, come si evince, infatti, già dal titolo e dalla copertina del libro.

Analizzando la copertina ci accorgiamo che il titolo “Din don down!” rimanda al rintocco delle campane a festa, ma quel “down” sostituito al “dan” sembrerebbe un’interruzione. A toglierci il dubbio, però, vi è il punto esclamativo finale, nonché l’immagine gioiosa di Alberto.

L’autrice è da diversi anni impegnata nel sociale e, oltre ad aver ricoperto il ruolo di Assessore alle Politiche Sociali al Comune di Cava de’ Tirreni, è attualmente membro del Comitato Direttivo del CoorDown (Coordinamento Nazionale delle Associazioni di persone con sindrome di Down) e presidente dell’Associazione Persone con la sindrome di Down e Disabilità intellettiva. Con il suo libro, inoltre, intende, ancora una volta, dare seguito alla sua battaglia e, oltre che denunciare i pregiudizi subiti, guarda ben più in là. Ha deciso di destinare parte del ricavato delle vendite della sua opera per finanziare progetti per l’inserimento nel mondo del lavoro di giovani con disabilità intellettive.

Lo scopo sociale è sicuramente un gran valido motivo per seguire l’evento di stasera, ma il libro stesso è meritevole di grande attenzione e di appassionata lettura.

Si tratta di un’opera che non è propriamente definibile né un romanzo, né un saggio sociale, nè un diario, ma anzi, ha elementi di tutti e tre, in quanto è strutturato in capitoli, che talvolta assumono la forma di racconto, talvolta di diario, di lettera e anche di poesia. Sono tutte pagine che si aprono come porte sulla vita di una famiglia, che ha fatto un lungo ed impervio percorso per accompagnare il figlio in un mondo poco incline ad accettare e a saper convivere con la diversità. Pagine anche di denuncia contro un sistema burocratico tutt’altro che snello e di un sistema scolastico non sempre adeguato alle esigenze di ragazzi portatori delle diverse tipologie di disabilità intellettive. Denunce che mostrano che avere un figlio disabile sia più complicato in relazione alla società, che oltre ai pregiudizi, pone innumerevoli ostacoli alle famiglie, piuttosto che crescerlo tra le mura e l’amore di una famiglia. Infatti la purezza e la semplicità di Alberto traspare, senza ombre e senza difficoltà di comprensione, nei temi, che l’autrice-madre-coraggio riporta nella sua opera.

Un libro che scuote gli animi sensibili, che ci lascia innumerevoli spunti riflessivi e che soprattutto ci dà un’immensa lezione di umanità.

L’invito a seguire la presentazione di stasera è accompagnato da quello di immergersi nella piacevole lettura di questo libro, che oltre a finanziare un lodevole progetto sociale, sarà un arricchimento interiore per ciascun lettore.

Elvira Venosi - Extratime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Tratta degli schiavi nel Cilento, 9 misure cautelari: smantellata organizzazione criminale

I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, in collaborazione con il Reparto rerritoriale di Aprilia e con le Compagnie di Agropoli, Castrovillari e Scalea, hanno...

Olga Tokarczuk consegna il “Nobel” a Salerno

Olga Tokarczuk ha conquistato il pubblico di Salerno. Protagonista nella prima serata della rassegna culturale “Salerno Letteratura”, il premio Nobel ha voluto dire...

Salerno, pacchi con il sale agli anziani, presa truffatrice

Prima, al telefono, si presentava come un corriere incaricato di consegnare un pacco; poi, una volta raggiunta l'abitazione, riusciva a farsi pagare bene per una scatola che...

Traffico di anfetamine, il Porto di Salerno snodo cruciale per lo spaccio

Gioia Tauro è l’hub della cocaina in Italia, dove è arrivato il 50% di questo stupefacente; Salerno invece è la porta di ingresso di anfetamine da...

Salernitana, un compleanno in chiaroscuro

Si è stati “zitt” per troppo tempo che si attendeva davvero questa data per poter sprigionare ulteriormente quella gioia e quell’amore che solo i...

De Luca show contro i festival: "Darei due anni di carcere al creativo di Salerno Letteratura". E riscoppia la polemica con Saviano

E’ un De Luca molto critico quello che ieri ha concluso la diretta social del venerdì. Un De Luca critico soprattutto nei confronti dei festival e degli eventi...

Salerno, restyling per la spiaggia libera del lungomare Tafuri

Completati gli interventi di rimozione dei massi e di livellamento della sabbia sulla nuova spiaggia libera del lungomare Tafuri. Lo ha annunciato il sindaco di Salerno,...

Al via la seconda Giornata mondiale del Cinema italiano

Rimettere le ali al Cinema italiano attraverso i suoi giovani e migliori talenti, partendo dalla scena nazionale e proiettandoli nel panorama internazionale. Con questo...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?