Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, la Pro Recco scappa poi rischia il clamoroso aggancio del Brescia ma alla fine si conferma re di Coppa

05/05/2021

Si riparte da dove si era interrotto. La Pro Recco si aggiudica la ventinovesima Coppa Italia maschile, UnipolSai Cup. E' la quindicesima per la società ligure e l'ottava consecutiva. Battuta l'AN Brescia 11-10 in un match condotto anche di sette reti (8-1, 10-3). Poi il recupero dei lombardi con un parziale di 5-0 nel finale che non concretizza la rimonta. Il Brescia fu l'ultimo a spezzare il predominio recchelino nel 2012 vincendo l'unica coccarda alla Scandone di Napoli. Quaterna del capitano del Settebello iridato Figlioli che è l'MVP della finale e non dimostra le trentasette primavere che compirà il prossimo 29 maggio. Renzuto è bravo e lesto a smarcarsi sul primo palo e sul lancio lungo timbra la prima rete della finale (0-1). Un supergol di Figlioli però riequilibra la sfida: il destro è da urlo e dopo due minuti si naviga in parità 1-1. I campioni d'Italia si scuotono ed è capitan Ivovic a raddoppiare ancora con la bomba incrociata da fuori (2-1). Alesiani spreca in controfuga e allora il 3-1 di Younger spaventa i brasciani perché l'azione a uomini pari è ben manovrata e l'assist del "Chalo" è perfetto. Brescia sbaglia stavolta il primo extraman ed è Echenique in controfuga ben lanciato da Bijac a timbrare il 4-1. Secondo uomo in più del Recco e sempre col mancino stavolta è Mandic che insacca sul primo palo il 5-1. L'AN Brescia è alle corde, i liguri manovrano da favola e la prima rete di Di Fulvio è un bijoux in extraman, la bomba di Figlioli (bis) e la controfuga del capitano azzurro (tris) legittimano una superiorità schiacciante (8-1). Nel finale si ravviva la sfida: Christian Presciutti piazza il lob del 2-8 rianimando i lombardi dopo 14 minuti a secco. Il fratello minore Nicholas capitalizza la terza superiorità su quattro tentativi (9-2), mentre Alesiani finalmente insacca in extraman (1/4) per il 3-9 di metà gara.
Mandic apre le ostilità con il settimo gol a uomini pari (10-3), poi il Recco si concede il lusso di sprecare l'uomo in più (3/6) e allora Lazic è bravo e lesto sul primo palo a trasformare la sesta superiorità (4-10). I detentori si disuniscono in difesa e Renzuto ne approfitta timbrando in controfuga il 5-10. Cannella spreca un doppio extraman e si vira all'ultima boa.
Il quarto tempo è la passerella per il capitano azzurro Figlioli che realizza su imbeccata di Mandic la quaterna che lo innalza a MVP del match. Nel finale il Brescia finalmente si scioglie e piazza un 5-0 misto di speranza e rammarico che la riporta sul meno uno a trentotto secondi dal termine, provando ad emulare quanto subito a sue spese dal Barceloneta in Champions: Alesiani fa doppietta (6-11) da lato corto, Jokovic due volte in extraman (5/10), Vlachoupoulos doppietta da fuori e il 10-11 è servito. Negli ultimi secondi però il Recco difende bene e i lombardi non riescono neanche a provare l'ultimo disperato tentativo (l’ultimo tiro era su un fallo nei 6 metri; l’eventuale gol non sarebbe stato valido).

LE DICHIARAZIONI E IL TERZO POSTO

Così Gabi Hernandez, tecnico della Pro Recco: "La partita è iniziata bene i primi due tempi, poi abbiamo faticato a gestire l'incontro. Importante era esser concentrati sulla vittoria e andare avanti verso i prossimi impegni. La loro zona a M alta ci ha messo in difficoltà. Alla fine non dovevamo concedere quel parziale ma comunque sono soddisfatto". Prosegue Pietro Figlioli: "E' stato bello alzare una Coppa e giocare una partita così di valore dopo due anni. Era dal mondiale di Gwangju che non c'era questa tensione. Il punto di riferimento siamo stati noi per tre tempi e avremmo dovuto solo gestire meglio il finale contro un ottimo avversario". Tocca a capitan Alexsander Ivovic: "Prima della partita avevo avvertito i compagni che il Brescia avrebbe avuto grandi motivazioni. Loro sono migliorati, ma abbiamo disputato una partita per tre quarti perfetta".

Sul fronte lombardo deluso Sandro Bovo: "Faccio i complimenti a loro, abbiamo subito troppi gol a uomini pari, tante controfughe e abbiamo commesso troppi errori di lettura. Siamo rimasti un po' imbambolati dal loro inizio. Poi abbiamo giocato senza centro come loro e le cose sono migliorate. La consapevolezza di poterli fermare è cresciuta nel corso della partita. Peccato". Lapidario il capitano Christian Presciutti: "Siamo più consapevoli dei nostri mezzi, dopo questo match ancora di più; sappiamo che possiamo giocarcela con loro e possiamo batterli. Noi ci siamo e possiamo dire la nostra. Certo l'inizio è stato scioccante. Forse c'è mancata un po' di cattiveria nel difendere ed è lì la chiave per vincere contro una squadra così forte". 

Nella finale per il terzo posto la TeLiMar Palermo batte ai rigori il CC Ortigia 13-12 dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi per 8-8. Il match è stato serrato, combattuto a tratti nervoso con molte espulsioni. La compagine locale aveva condotto per buona parte della gara e il 7-4 in scioltezza del mancino Damonte nel terzo tempo sembrava aver incanalato il match. Poi un grande parziale di 4-0 per i siracusani condotti magistralmente da capitan Giacoppo e Di Luciano (doppiette) aveva ribaltato il derby. Di Vlahovic il penalty del pareggio. Ai rigori due errori dei padroni di casa (due parate di Tempesti su Lo Cascio e Del Basso) ma ben tre dell'Ortigia con quello decisivo di Rossi (parata dell'iridato Nicosia). Alla fine il cinque metri di Migliaccio mette tutti d'accordo. Il patron del club dell'Addaura Marcello Giliberti su di giri: "Abbiamo coronato un piccolo sogno, il nostro percorso di crescita prosegue a pieno regime e non vogliamo fermarci qui. Si è palesata l'ipotesi, visti i recenti casi Covid, di eliminare le Semifinali di campionato e passare direttamente alla Finale: mi sono opposto con tutte le mie forze, possiamo anche perdere ma vogliamo farlo in acqua. Complimenti a Baldineti e tutta la squadra, fiero della forte senso di appartenenza al territorio dei miei ragazzi".

Redazione Sport - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Ad Amalfi il mito di Quasimodo rivive in un corto

 Ad Amalfi rivive il mito di Salvatore Quasimodo. A cinquantatré anni dalla scomparsa del Premio Nobel, attraverso un cortometraggio saranno raccontati gli ultimi...

Asl Salerno e forestale sequestrano 5 quintali di carne non tracciabile

I militari della stazione Carabinieri forestale di Cava de' Tirreni, in collaborazione con personale dell'Asl di Salerno, hanno posto sotto sequestro sanitario amministrativo...

Minacce ed estorsioni ad un anziano, ai domiciliari due giovani di Salerno e Vietri

Questa mattina Gli Agenti della Polizia di Stato, in servizio alla Squadra Mobile di Salerno hanno eseguito l’Ordinanza applicativa di misura cautelare degli arresti...

Picchia la compagna in centro a Salerno, il sindaco: "L’uomo sarà processato per direttissima. Plauso alla Municipale"

Ha picchiato la compagna in strada, in pieno centro cittadino. Il fatto è accaduto questo pomeriggio all’altezza delle Poste a Salerno. Un uomo di circa 28 anni...

Comitato Tecnico Scientifico, Pfizer/Moderna per seconda dose, AstraZeneca a over 60

Il vaccino di AstraZeneca e’ fortemente raccomandato per gli over 60 mentre chi ha meno di sessant’anni e ha gia’ fatto una dose del siero a vettore virale...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

VERSO LE COMUNALI
“L’Udc è e rimane saldamente ancorato alla coalizione di centrodestra con cui si presenterà nelle prossime elezioni Comunali. Le...

Salernitana, comunicati chiarificatori di società e Gruppo Rainone

L’U.S. Salernitana 1919 comunica di aver affidato a professionisti del settore l’incarico di gestire la cessione delle quote societarie. Tali trattative sono...

In Campania ultimo giorno di scuola tra cartelloni, applausi, e canzoni: il Covid non ha soffocato le emozioni

Oggi la campanella della nostra regione ha chiamato i propri studenti per l’ultima volta. Un giorno carico di emozioni sia per gli alunni che gli...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?