Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

04/05/2021

VERSO LE COMUNALI

Trattative in corso in vista delle prossime elezioni amministrative a Salerno. Il gruppo ‘Oltre’, composto da sei consiglieri comunali, dopo la ritirata di Michele Tedesco, tenta la carta Dambrosio, sostenuta, in particolare, da Michele Ragosta, rappresentante dei Davvero Verdi. La scorsa sera, durante una nuova riunione del gruppo, si è tentato nuovamente di intraprendere una strada comune allargando anche ad altri schieramenti e forze civiche. Nel centrodestra, Forza Italia è ormai spaccata. A quanto pare parte di essa potrebbe confluire verso Michele Sarno, candidato sindaco sostenuto dai Fratelli d’Italia mentre un altro pezzo potrebbe viaggiare verso Antonio Cammarota. In dubbio è la presenza del simbolo azzurro. Si attende, tra l’altro, l’ufficializzazione dei nuovi vertici provinciali. Con molta probabilità a capo di Forza Italia potrebbe rimanerci Enzo Fasano, affiancato, poi da due vice rappresentativi delle varie correnti. Quasi certamente Gaetano Amatruda, così come Roberto Celano, non sosterranno l’eventuale appoggio a Michele Sarno, proseguendo così il lavoro di una più ampia coalizione. La Lega, infine, da un lato attenderebbe indicazioni dal tavolo regionale del centrodestra, dall’altro, invece, valuterebbe – ipotesi sempre più probabile – una corsa solitaria con il suo consigliere comunale e provinciale Dante Santoro. Ancora l’Udc che, attraverso una nota stampa a firma di Mario Polichetti, ha sciolto ogni vincolo dopo il naufragio del progetto Tedesco. Non si esclude che Polichetti possa accendere i due forni, guardando, in particolare, alla coalizione del sindaco uscente Enzo Napoli. (Andrea Pellegrino)

“La rinuncia alla candidatura a sindaco di Salerno da parte dell’avvocato Michele Tedesco, proposta con trasporto dai consiglieri comunali di “Oltre”, rappresenta l’ultimo atto di una commedia purtroppo già vista in passato e che ha come “ leitmotiv” la constatazione della inconsistenza di quell’area politica ampia e composita che va sotto il nome di centrodestra, almeno per quanto riguarda la città capoluogo di provincia. L’Udc, si è speso con lealtà, onestà politica, coerenza ed intensità di azione, nonostante le non facili condizioni ambientali, per comporre un quadro unitario ed omogeneo intorno ad un candidato di indiscutibile ed innegabile spessore, espressione della società civile, che aveva dato la propria disponibilità ad impegnarsi in tal senso. Ma, dapprima le fughe in avanti di importanti componenti ed alleati, poi le azioni di disturbo nell’area civica, indi l’atteggiamento cunctatorio di altri, ed infine la colpevole richiesta di adeguamenti ai tavoli nazionali della politica, hanno vanificato come in un copione già scritto a tavolino, gli sforzi dell’Udc e dei Consiglieri di Oltre” di tenere unita la coalizione intorno ad un nome equidistante che potesse con buon margine di successo giocarsi la partita del rinnovamento e dell’alternanza democratica nelle istituzioni, cosa che, nel rispetto dell’operato di altri, pare che la città e la politica nazionale chiedessero a gran voce. Constatata di fatto la insussistenza del centrodestra, nella piena consapevolezza ed obbligo di dare una continuità fattuale alla propria azione politica che ha come obiettivo la ricostituzione di un centro moderato ed equilibrato che ponga il pensiero alla base delle azioni in politica, l’Udc si ritiene libero da vincoli di coalizione, non perché muta il proprio orizzonte politico ma perché mutata è la politica in senso generale ed anche e soprattutto perché dai fatti è chiaro a tutti che non esiste a Salerno una coalizione di centrodestra, ammesso che negli ultimi anni sia esistita. Ci riteniamo liberi di iniziare con serietà, così come dice la nostra storia, a navigare nel grande oceano della politica, pronti ad interloquire e confrontarci con tutti coloro che vorranno anteporre gli interessi della città e dei salernitani al tatticismo, alla strumentalizzazione”. Così Mario Polichetti, segretario provinciale dell’Udc, interviene sulle ultime novità relative alle elezioni amministrative in programma a Salerno.

VERSO LE COMUNALI/2

“Da mesi non si sente più parlare della bretella ferroviaria che dovrebbe collegare il Comune di Fisciano e il polo universitario di Fisciano-Baronissi con la metropolitana di Salerno. Eppure, si tratta di un progetto che rientra nella metropolitana regionale SA-AV già finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del ‘Patto per lo sviluppo’. Che fine ha fatto questo intervento? Perché un’infrastruttura che sarebbe fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio è praticamente finita nel dimenticatoio?” lo afferma Alfonso Cavaliere, candidato sindaco di Fisciano Europea – Città Universitaria per le elezioni comunali del prossimo autunno. “Comprendiamo che la pandemia abbia rallentato tutte le attività, ma è già da molto che in tutto il Paese si sta pianificando la ripartenza. In settimana, il Parlamento ha approvato il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza presentato dal Governo, grazie al quale ben 82 miliardi di euro verranno investiti al Sud. Tuttavia, se i tempi di reazione dei nostri amministratori saranno gli stessi mostrati per il collegamento veloce con Salerno, saremo di fronte a un’occasione persa per Fisciano. Quelle risorse sono fondamentali per stimolare la crescita, creare lavoro e dare opportunità a giovani e famiglie. Occorre essere propositivi con proposte e promuovendo un dialogo con le altre istituzioni. Fisciano non può restare indietro e vigileremo affinché ciò non accada” conclude Cavaliere.

PARLA CAMMAROTA

“La buona adesione alla campagna vaccinale a Salerno impone uno sforzo maggiore, in termini di uomini e mezzi, da parte dell’amministrazione comunale, per evitare disagi, code, assembramenti che si sono registrati durante l’ultimo weekend”. Così Antonio Cammarota, consigliere comunale de “La Nostra Libertà” e presidente della commissione trasparenza del Comune di Salerno. “Più di un mese fa – prosegue Cammarota – ho proposto la Stazione Marittima come una delle possibili sedi per un centro vaccinale. Ribadisco la proposta e la pongo ancora una volta all’attenzione del sindaco Enzo Napoli e dell’intera amministrazione comunale. In più aggiungo, considerata la crescente adesione della popolazione alla campagna vaccinale, la possibilità di utilizzare centri privati e pubblici convenzionati, come ad esempio l’Humanitas o la sede della protezione civile, per incrementare sempre di più i centri vaccinali a disposizione della città di Salerno”. “Ricordo al sindaco Enzo Napoli che la battaglia del Covid non ha bandiere politiche, né vincitori e vinti – prosegue Cammarota – quindi ogni proposta che va nella direzione della lotta al virus deve essere ponderata e ben accetta. Se avessimo utilizzato la stazione Marittima, o individuato ulteriori sedi, non avremmo registrato assurde difficoltà presso il centro di Matierno e probabilmente avremmo avuto una maggiore copertura vaccinale in città”. “Il vaccino è l’unica via d’uscita al Covid e dunque l’unica via d’uscita per salvaguardare anche la nostra economia, le nostre attività commerciali, il nostro turismo e la nostra vita. Il mio impegno – conclude Cammarota – è rivolto principalmente verso questo obiettivo che assume la priorità su tutto. Spero e mi auguro che valga lo stesso per il sindaco e l’amministrazione comunale che sollecito ancora una volta, invitandola a non sottovalutare suggerimenti e proposte che giungono anche da altri rappresentanti istituzionali”.

PARLA BILOTTI

Raddoppiate le risorse del fondo previsto dal Decreto legge Rilancio per il sostegno al comparto della ceramica, che ora potrà disporre di 4 milioni di euro da utilizzare nel 2021. Lo comunica Anna Bilotti, deputata del Movimento 5 Stelle, tra i promotori dell’Intergruppo parlamentare per le Città della ceramica artistica e tradizionale, presieduto dal collega Gianpaolo Cassese. «La commissione congiunta Bilancio e Finanze del Senato – spiega Bilotti – ha approvato oggi gli emendamenti presentati al Dl Sostegni che incrementano di 2 milioni di euro il fondo previsto dal Dl Rilancio per sostenere il settore. In sede di approvazione la riformulazione dei due emendamenti – a prima firma rispettivamente dei senatori Gabriele Lanzi (M5S) e Stefano Collina (Pd), anch’essi aderenti all’Intergruppo – ha consentito di rafforzare ulteriormente il fondo rispetto a quella che era stata la richiesta iniziale, portando da 3 a 4 i milioni di euro disponibili. È decisamente una buona notizia per il comparto ceramistico e conferma la bontà delle iniziative intraprese dall’Intergruppo parlamentare che abbiamo costituito appena qualche mese fa. Ora, bisogna solo attendere l’ulteriore passaggio del provvedimento alla Camera, in modo da rendere effettivamente disponibili queste importanti risorse». Non si tratta comunque, della sola iniziativa avviata dall’Intergruppo per la Ceramica artistica e tradizionale. In campo ci sono già altre proposte concrete e operative, frutto di un lavoro trasversale e in collaborazione con i principali attori e protagonisti del settore. «Il sostegno immediato alle aziende del comparto, le cui difficoltà si sono acuite per effetto della crisi pandemica, sociale ed economica era ed è sicuramente prioritario – prosegue Bilotti – ma non basta a risolvere le diverse problematiche esistenti. Non a caso, abbiamo già intrapreso altre iniziative, anche di carattere legislativo, per semplificare le norme attualmente in vigore, aggiornandole laddove necessario per consentire il reale rilancio di un comparto che rappresenta, anche in alcune realtà della provincia di Salerno, un’eccellenza del made in Italy».

PARLA GAUDIANO

Via libera al decreto Sostegni bis da parte delle commissioni Bilancio e Finanze del Senato. Tra gli emendamenti approvati l’esenzione dal pagamento del canone Rai per bar, pub e ristoranti.  Il decreto Sostegni bis ha stabilito per il 2021 che: “le strutture ricettive nonché di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico sono esonerate dal versamento del canone di abbonamento alle radioaudizioni di cui al regio decreto-legge 21 febbraio 1938, n. 246, convertito dalla legge 4 giugno 1938, n. 880″. Invece per chi lo ha già pagato sarà convertito in credito d’imposta. A dirlo è la Senatrice del Movimento 5 stelle Felicia Gaudiano. “Oggi sono molto felice nel comunicarvi che è stato approvato il mio emendamento per esonerare dal canone Rai le strutture ricettive e di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico. Un aiuto importante per le attività che più stanno pagando le conseguenze della pandemia”.

LA SENTENZA

Tentò di uccidere la ex amante per gelosia: risarcimento insufficiente, ricorso respinto. Confermata la condanna per tentato omicidio all’infermiere 64enne, Giuseppe Ingenito. La sentenza, stavolta definitiva, è della Cassazione (Settima sezione penale, presidente Luigi Mancuso). L’uomo, il 24 aprile 2019, in via Leucosia, a Mercatello, aggredì la donna, la badante rumena Emilia David. Un raptus improvviso lo prese solo vedendola in compagnia di un altro uomo. In quel frangente di ceca gelosia sferrò la coltellata non lontana dal cuore. L’infermiere disse di non voler uccidere la donna dell’Est Europa, ma solo spaventarla. E l’incontro sul lungomare era stata fortuito. In Appello era stato condannato a 6 anni, 10 mesi e 10 giorni. (La Città)

L'ANNIVERSARIO

Ricorre domani il ventitreesimo anniversario della tragica alluvione che il 5 maggio 1998 solo a Sarno provocò 137 vittime. Il programma, nel rispetto delle norme antiCovid, prevede alle ore 12.00 la messa a dimora di alberi in Piazza 5 Maggio donati dal Rotary Club di Nocera Inferiore-Sarno; alle ore 19.00, nel Duomo di Episcopio, il parroco don Antonio Calabrese celebrerà la Santa Messa in suffragio delle vittime; alle ore 20.00, il Sindaco Giuseppe Canfora, in Viale Margherita, deporrà una corona di fiori sulla statua che ricorda le vittime della frana. (Ora Notizie)

L'ANALISI

Sversamenti di rifiuti tossici nel Vallo di Diano, iniziate questa mattina le analisi dei terreni finiti al centro dell'inchiesta Shamar. L’Arpac questa mattina su disposizione della magistratura ha iniziato ad effettuare i carotaggi nei siti dove sarebbero stati sversati i rifiuti. Ora sono in corso i carotaggi in un terreno di Atena Lucana, il terreno sarà analizzato fino a 15 metri di profondità. Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina agli ordini del capitano Paolo Cristinziano. (La Città)

SPORCIZIA URBANA

Blatte, topi e insetti nelle frazioni alte di Salerno. “Intervenire prima che sia troppo tardi”, l’appello di Camillo Melchiorre, portavoce dei cittadini di Matierno, Cappelle, Sant’Eustachio, Pastorano, Ogliara, Giovi, Fratte e di via Salvatore Calenda e via Luigi Cadorna. «In questi giorni sono stato contattato da molte persone residenti nelle zone di Ogliara, Brignano inferiore, Giovi specialmente in via casa di Giacomo qui ad esempio è pieno di zecche, Matierno, Cappelle, Fratte, Salvatore Calenda, Pastorano, via Cadorna e Sant’Eustachio – spiega – tutti per la stessa causa, con il ritorno della primavera ricompaiono le famose blatte, topi, insetti». «Per il momento non è ancora una emergenza ma come ben vi ricordate l’incubo che è stato vissuto lo scorso anno si potrebbe ripetere», prosegue. «Come presidente dell’associazione Arcobaleno e portavoce di questi cittadini voglio segnalare all’Asl di Salerno di intervenire un po’ in anticipo prima che sia troppo tardi, mi auguro che si predispongano al più presto delle misure adeguate per fronteggiare quella che è stata una vera è propria emergenza durante l’estate scorsa. Mi riferivano i cittadini di queste zone sopra citate che già la settimana scorsa con i primi caldi i giardini dove loro stavano seduti sulle panchine con i loro figli erano pieni insetti volanti che come ben sapete si diffondono tra la tarda primavera è l’inizio dell’estate per poi fare la loro proliferazione. Voglio ricordare all’Asl l’episodio che ci fu’ a Matierno quando i cittadini furono costretti ad autotassarsi per finanziare una disinfestazione con prodotti anti blatte». «A mio avviso è necessario un intervento mirato da parte dell’Asl per cercare quanto meno di limitare i danni prima che incomincia ad uscire tutto è di più dai tombini, voglio ricordare che questi insetti sono pericolosi soprattutto sotto l’aspetto igienico sanitario quindi da non sottovalutare assolutamente. Faccio un appello al sindaco Vincenzo Napoli di far sentire le nostre voci agli uffici dell’Asl preposti per questo tipo di problema. Purtroppo il clima è cambiato è l’estate arriva sempre in anticipo, le temperature sono altissime è quindi questi insetti incominciano ad uscire prima, poi quando si va ad intervenire è già troppo tardi, perciò invito l’Asl di Salerno di anticipare la disinfestazione e derattizzazione onde evitare una vera è propria emergenza per tante zone della città», conclude.

QUI PONTECAGNANO

Un impianto per il trattamento dei rifiuti in prossimità della litoranea. «Una discussione accesa e motivata non ha convinto il sindaco a fare un passo indietro», parola di Antonio Mucciolo, segretario di “Mistral”, associazione che federa albergatori e balneatori della fascia costiera pontecagnanese, al termine dell’incontro di ieri con il primo cittadino, Giuseppe Lanzara, in fatto dell’Ecodistretto. Quattro ore di confronto durante il quale «ha confermato che l'ipotesi rimarrà in campo e che vuole aspettare una valutazione tecnica sulla possibilità di fare l'impianto», ha aggiunto. E specifica: «Ragioniamo sempre in termini di ipotesi. Resterà attenzionato il sito per valutazioni tecniche, dunque sarà una delle possibilità». Un’area ubicata a ridosso della fascia costiera dove nel 2000, in piena emergenza rifiuti, fu ubicata una discarica. Ma gli imprenditori dell’associazione “Mistral” ritengono la scelta inappropriata. «Al sindaco, che ha voluto incontrarci, abbiamo ribadito la nostra posizione. Non siamo contrari all’impianto di compostaggio, ma riteniamo vada realizzato nella zona industriale e non in un’area turistica ed agricola. Abbiamo chiesto attenzione per il territorio e scelte tangibili già da questa estate per partire con la famosa riqualificazione», dice Luana Moccia, presidente di “Mistral”. Un territorio penalizzato per decenni, dove la ricostruzione del piccolo ponte sul fiume Asa partirà dopo due anni di attesa. Un tempo lunghissimo durante il quale l’economia del territorio ha subito pesanti perdite, in aggiunta ai problemi dovuti alla pandemia. L’ipotesi litoranea per la localizzazione del Biodigestore ha allarmato i residenti che domenica pomeriggio si sono dati appuntamento al Belvedere di Magazzeno. Con loro il consigliere d’opposizione Angelo Mazza, che ribadisce il suo no al progetto. «Per il bene del territorio. Poca chiarezza e bugie rendono la vicenda ancora più difficile da gestire. La questione va affrontata tutti insieme in quanto a farne le spese sarà l’intera città», ha detto. (La Città)

I consiglieri di opposizione Gianfranco Ferro, Isabella Mangino, Angelo Mazza, Francesco Pastore e Raffaele Silvestri intervengono sul tema Ecodistretto dopo le ultime novità relative ad un possibile spostamento dell’impianto sul litorale di Pontecagnano Faiano. «La notizia – affermano i cinque consiglieri – ha già messo in allarme i residenti della zona. Il sindaco, con la sua solita arroganza, ha affermato che il dibattito sulla localizzazione “non lo appassiona”, mentre effettua in prima persona sopralluoghi presso l’area individuata situata nei pressi dell’Aversana. Ai cittadini della zona, invece, quel dibattito interessa eccome. Loro, come tanti altri, hanno compreso come quella tanto decantata “partecipazione” sia uno slogan vuoto che non corrisponde alla realtà. Quello dei rifiuti è un tema serio ed il modo in cui lo affronta il sindaco è l’emblema della sua arroganza e della sua irresponsabilità». (Ora Notizie)

LA STORIA

Rosario Pantalena è uno dei due direttori della Rsa Valle D’Argento di Giffoni Valle Piana. La struttura, che oggi conta 31 ospiti, ha ricevuto nella giornata di ieri una torta in dono da parte della maestra Vincenza De Donato, nota per essere la maestra che insegna la gentilezza ai suoi allievi. Un gesto, questo, che è stato molto apprezzato dagli anziani ospiti, come racconta il direttore della struttura… “I nostri ospiti sono per la maggior parte anziani con problemi di mobilità oppure soffrono di demenza o altre patologie, hanno tutti una famiglia, ma come comprensibile vengono da un anno non facile. Per salvaguardare la loro salute abbiamo dovuto sospendere le visite. Solo da un mese abbiamo allestito una stanza con un vetro e diamo il permesso ai familiari di poterli venire a trovare, ma ovviamente si possono parlare solo attraverso un vetro. Per questo il ricevere oggi (ieri per chi legge, n.d.r.) questa torta è stato per loro un po’ come una di quelle feste che prima organizzavamo”. Come avete affrontato l’emergenza pandemica? “Come ho detto, dal primo momento abbiamo chiesto ai familiari di non venir più a trovare i loro cari. Abbiamo limitato le uscire e gli ingressi anche di tutto il personale per evitare possibili contagi. Non è stato sempre facile, soprattutto all’inizio, ma non siamo mai stati soli, abbiamo avuto l’aiuto dell’Asl, dei?Nas e anche dell’amministrazione comunale”. Avete mai registrato casi di covid all’interno della vostra struttura? “Solo una volta. Anche se in realtà la persona risultata positiva non era ancora una nostra paziente. Mi spiego, dall’ospedale avevano disposto il trasferimento di un’anziana presso la nostra struttura.?Questa signora era stata sottoposta a tampone due giorni prima, ed era risultata negativa.?Quando è arrivata da noi, prima di farla accedere alla struttura l’abbiamo sottoposta nuovamente a tampone e temporaneamente in attesa di risultato, fatta alloggiare presso una stanza isolata. Il giorno dopo il suo tampone è risultato positivo e ovviamente abbiamo provveduto al suo traferimento e alla sanificazione della stanza”. Quindi avete effettuato tamponi a tutti gli ospiti nuovi che arrivavano nella struttura? “Non solo a loro, anche a chi era già ospite e a tutto il personale. Prima facevamo tamponi ogni 10 giorni, adesso ogn 15 giorni”. Gli ospiti sono stati vaccinati? “Certamente, tutti sono stati vaccinati così come anche il nostro personale. Nonostante questo continuiamo a tenere un livello di attenzione molto alto. Non possiamo permetterci nessun tipo di errore”. Il momento più difficile? “Le prime settimane, quando mancavano i dispositivi di sicurezza per personale ed ospiti. Quando non si sapeva neanche bene come questo virus si diffondeva”. Come avete sopperito alla mancanza di contatto con i familiari? “Abbiamo cercato di stare vicino ad ognuno di loro il più possibile. Non potendo far accedere nessuno all’interno della struttura abbiamo organizzato per loro delle piccole feste, delle serate di giochi. Insomma abbiamo cercato di fare tutto il possibile per far sentire loro il meno possibile la mancanza dei loro cari. Ma non potevamo fare diversamente e fortunatamente tutte le nostre precauzioni ad oggi ci hanno premiato, hanno premiato i nostri ospiti che fortunatamente non si sono mai ammalati e speriamo che continui sempre così”. (Cronache)

IL FERMO

Gli Agenti della Polizia di Stato arrestano spacciatore a Battipaglia. I poliziotti hanno fatto scattare le manette ai polsi di R.G., originario della provincia di Salerno, 42enne residente a Battipaglia. L'uomo è stato sorpreso dagli uomini del Commissariato di Battipaglia mentre cedeva eroina a un noto assuntore locale. Gli Agenti della Polizia hanno fermato lo scambio di stupefacente, che il R.G., stava cedendo all’acquirente in cambio di una banconota da dieci euro. I poliziotti sono quindi intervenuti: hanno bloccato entrambe le persone e sequestrato stupefacente e banconote. Gli Agenti hanno anche effettuato una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dello spacciatore, rinvenendo in un armadio della camera da letto, altre due confezioni di eroina. Pertanto, i poliziotti del Commissariato di Battipaglia hanno arrestato R.G. e, su disposizione dell’A.G., lo hanno collocato presso la sua abitazione in regime precautelare degli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo che si terrà questa mattina.

IL SEQUESTRO

I Carabinieri della Stazione di Santa Cecilia, unitamente all’associazione Kronos, questa mattina hanno controllato un’azienda zootecnica bufalina di Eboli. Il legale rappresentante è stato denunciato in quanto venivano smaltite illecitamente le acque reflue provenienti dalla sala mungitura che venivano convogliate attraverso un canale consortile. Nel corso dell’attività sono state sequestrate preventivamente anche 3 vasche per complessivi 6000 mq circa ed un terreno agricolo di 2000 mq. 

SPACCIO

Spaccio di droga nella Piana e nei Picentino arrivano le condanne. I giudici della Prima sezione Penale collegiale – (Montefusco presidente, Caccavale e D’Agostino a latere), hanno emesso la sentenza che ha definito il procedimento con cui la Procura della Repubblica di Salerno, in seguito a complesse e laboriose attività di indagine supportate da intercettazioni telefoniche ed ambientali, aveva acceso i fari sul gruppo che ha operato nel territorio di Campagna circa dieci anni fa. Gli imputati erano accusati, a vario titolo ed in diversa misura, di detenzione, spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti, associazione finalizzata allo spaccio, nonché porto illegale di armi e munizioni e danneggiamento aggravato. Molte delle accuse a carico di alcuni imputati sono state ridimensionate. I giudici, al termine della camera di consigli durata oltre 4 ore, hanno condannato: Davide Nieddu, a 4 anni, 1 mese e 10 giorni di reclusione (il Pm aveva chiesto 9 anni di reclusione);?Fabio Cafaro 2 anni e 5 mesi (richiesta pm 9 anni e 6 mesi di reclusione); Emanuele Sessa, 3 anni di reclusione (richiesta pm 8 anni e 6 mesi); Cosimo Busillo, 7 anni e 2 mesi (richiesta pm 8 anni); Armando De Luna, 5 anni e 2 mesi (richiesta del Pm 5 anni e 10 mesi); Camelia Agiurgioaei, 6 anni e 8 mesi (richiesta del Pm 7 anni e 3 mesi); Stefano Calzaretta, 1 anno e 8 mesi (richiesta 2 anni e 3 mesi); Anna D’Ambrosio, 2 anni e 2 mesi (richiesta 3 anni e 3 mesi); Fabio Viviani 1 anno e 6 mesi, (richiesta 1 anno e 9 mesi di reclusione); Antonio Pepe, 1 anno e 4 mesi (richiesta 3 anni e 6 mesi di reclusione); Carmine Mansi 1 anno e 5 mesi,(richiesta 1 anno e 9 mesi); Daniele Fimiano, 1 anno e 8 mesi (richiesta 3 anni); Gelsomino Del Giorno, 1 anno e 6 mesi (richiesta di 3 anni e 6 mesi); Mirko Glielmi 6 mesi (richiesta di 2 anni). Assolti dalle imputazioni a loro ascritte Angelo Ciro Tierno (difeso dall’avvocato Stefano Soriano), per il quale la Procura aveva chiesto 1 anno e 9 mesi, Cristian Busillo (difeso dall’Avv. Dario Barbirotti), per il quale la Procura aveva chiesto 1 anno e 6 mesi, Gerardina Piccirillo (difesa da Dario Barbirotti), per la quale erano stati chiesti 7 anni, Vincenzo Caiafa (difeso da Luca Ruggiero), la Procura aveva chiesto 2 anni e 6 mesi, Antonino Salito (difeso da Elisabetta Granito) erano stati chiesto 6 anni; Moscato Ruggiero (difeso da Livio Moscato), per il quale erano stati chiesti 3 anni e 6 mesi, Mastrolia Gerardo (difeso da Edoardo Rocco), per il quale il Pm aveva chiesto 2 anni e 10 mesi. Le indagini, partite nel 2013, avevano permesso di disvelare una ampia rete di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo marijuana e crack alla quale si approvvigionavano i tossicodipendenti della zona nonché un’associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti, costituita, tra gli altri, da Antonino Busillo, col ruolo di capo, promotore ed organizzatore e da Gaetano Glielmi già condannati in precedenza con il rito dell’abbreviato. (Cronche)

MARMEETING

Ogni anno, in una delle prime domeniche di Luglio, nell’incantevole scenario del fiordo di Furore, si tiene la manifestazione sportiva internazionale “Mar-Meeting”, il campionato mondiale di tuffi dalle grandi altezze. Non quest’anno, a quanto pare: l’evento si sposta a Cetara. Un cambio epocale, ufficializzato dal sindaco del paese delle alici, Fortunato Della Monica , a seguito dell’annuncio del patron della manifestazione, Oreste Varese. Via da Furore, dopo più di trent’anni. «Il “MarMeeting” - le parole del sindaco cetarese - si terrà a Cetara nella prima settimana di settembre. Verrà installata una piattaforma di 27 metri nel braccio di sopraflutto del porto». È entusiasta, Della Monica: «Dedicheremo una settimana alle attività sportive correlate al mare. Faremo una partita di pallanuoto con una squadra di serie A, una gara di nuoto da Vietri a Cetara e chiuderemo in gran bellezza, la domenica, con la gara di tuffi degli atleti internazionali in diretta su Rai1». E a Furore esplode la rabbia, della quale si fa portavoce l’ex sindaco, Raffaele Ferraioli , che lancia pesanti accuse all’indirizzo della maggioranza che sostiene il suo successore, Giovanni Milo: «Giornali e riviste con centinaia di articoli, passaggi nella rete televisiva, audience da record, due ore di diretta Rai, una vera fortuna per la promozione turistica del nostro paese, con risultati documentabili e documentati ». È tutto ciò che era, per l’ex sindaco di lungo corso, il “MarMeeting” per Furore. «Incapaci. Stanno strangolando la nostra economia: altro che Covid! I furoresi si rendano conto: questi signori stanno realizzando un vero e proprio disastro», gli strali di Ferraioli all’indirizzo di Milo. Il sindaco e la sua maggioranza, quelli di “Insieme per Furore”, non ci stanno: «Il “MarMeeting” - le parole postate sui social dal gruppo in risposta alle accuse di Ferraioli - non si tiene più da qualche anno. La causa? Avete chiuso il Fiordo - le stilettate rivolte direttamente a Ferraioli - e quest’amministrazione, l’11 luglio scorso, lo ha riaperto, ancorché parzialmente». Il gruppo di Milo si chiede «come mai non sia stato fatto prima» e contrattacca: «Queste si che sono da considerare incapacità ed inettitudine politico-amministrativa». Il sindaco parla delle trattative avviate con Varese: «Con lui e con il figlio - fanno sapere da Palazzo di Città - abbiamo più volte parlato della possibilità di riedizione del “MarMeeting”». Della Monica informato, Milo no, a quanto riferito: «Nessuno ha mai riferito di non essere interessato allo svolgimento della manifestazione. Se l’associazione guidata da Varese ritenesse di non volere più svolgere la manifestazione a Furore, sarebbe una decisione unilaterale». Ad oggi, però, «non ne abbiamo notizia, ce ne dogliamo e chiediamo eventualmente venga rivista ». E poi la stoccata: «Già nel 2019, proprio subito dopo le elezioni che ci hanno visti primeggiare, era stato dichiarato ancora unilateralmente di voler spostare il “MarMeeting” a Maiori. Comunque Varese ci faccia sapere cosa intende fare». (La Città)

COMMERCIALISTI

Si svolgerà mercoledì prossimo, 5 maggio, a partire dalle ore 16 (seconda convocazione) in videoconferenza tramite la piattaforma Concerto, l’Assemblea generale degli Iscritti all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili (ODCEC) di Salerno. All’ordine del giorno il Rendiconto generale al 31 dicembre 2020; relazione del Collegio dei Revisori; delibere consequenziali. Il rendiconto finanziario gestionale consuntivo chiuso al 31 dicembre 2020 è consultabile sul sito dell’Ordine unitamente al bilancio predisposto mantenendo l’impostazione consolidata nelle precedenti annualità. Del resto, condivisione, trasparenza e partecipazione sono i punti cardine su cui si è sempre improntata l’attività del Consiglio guidato da Salvatore Giordano che, accanto alla pubblicità e trasparenza delle attività ordinistiche, ha anche potenziato negli anni l’attività di Segreteria per dare disponibilità continua e immediata a tutte le segnalazioni degli iscritti. “Il rendiconto 2020 che sarà sottoposto all’attenzione degli iscritti – spiega il Presidente Salvatore Giordano – avrebbe dovuto rappresentare uno dei primi atti “ufficiali” del nuovo Consiglio dell’Ordine e, invece, rappresenta l’opportunità del Consiglio uscente di meglio rappresentare il resoconto di un anno di gestione non certo semplice, ma denso di importanti eventi. Come è noto, infatti, la naturale scadenza dell’attuale Consiglio al 31/12/2020 è stata sovvertita a seguito del rinvio delle elezioni che ha determinato, in attesa della pronuncia del TAR Lazio e dell’emanando Regolamento elettorale, la prorogatio del Consiglio in carica per questi primi mesi del 2021: una gestione essenzialmente “ordinaria” dell’Ordine, a garanzia della continuità delle attività di governo della professione. In questo frangente, aggravato dalla insistente pandemia che ha condizionato il normale corso di svolgimento di tutte le nostre attività professionali, il nostro Consiglio ha continuato e continua a svolgere il suo mandato con piglio propositivo e immutato spirito di servizio per la categoria ma, in un momento storico come quello attuale, in cui è cruciale poter modulare nuove e incisive iniziative per assistere e sostenere i nostri professionisti, l’ottimo sarebbe poter avere pieno margine di azione: per questo auspico che si possa al più presto superare l’impasse e dare ai commercialisti, sia a livello territoriale che nazionale, la possibilità di rinnovare i Consigli dell’Ordine”. Tra gli impegni saldamente continuativi dell’ODCEC Salerno a favore degli iscritti l’organizzazione degli eventi per l’adempimento degli obblighi della Formazione Professionale Continua pur con un sostanziale cambiamento nella modalità di fruizione, privilegiando in maniera preminente la formazione a distanza tramite e-learning e webinar. Il Consiglio dell’Ordine ha attivato, in tal senso, una propria regia per la gestione di alcuni eventi “in diretta” accanto a numerosi eventi via web in collaborazione con vari intermediari, associazioni ed organismi pubblici che hanno notevolmente ampliato l’offerta formativa del 2020. L’Assemblea sarà dunque l’occasione per il presidente Giordano di ripercorrere le tante iniziative messe in atto dal Consiglio in questo ultimo difficile anno, inclusi i servizi aggiuntivi offerti agli iscritti, quali le convenzioni con le piattaforme Concerto di Datev Koinos e con il CNDCEC per la fruizione gratuita di corsi e-learning, l’attivazione della Banca dati finanziaria-commerciale di Bureau Van Dijk, consultabile gratuitamente previo appuntamento alla sede dell’Ordine, e l’invio giornaliero del quotidiano Fiscal Focus, la cui convenzione è stata rinnovata anche per il 2021 implementando il servizio con l’inserto “Lavoro”.

OFFICINA CULTURALE

Già da qualche tempo quando si parla di orientamento a scuola, non si pensa più ad attività specifiche destinate a guidare i ragazzi verso un indirizzo di studio o un ambito lavorativo , ma a una modalità della didattica che punta, nel suo insieme, a far acquisire ai giovani la consapevolezza di sé, delle proprie attitudini, interessi e di conseguenza capacità di decidere. Il progetto “’Officina Culturale & Multimediale” finanziato dal M.I.U.R nell’ambito del P.O.N. Scuola 2014/2020, programma “Educazione all’Imprenditorialità” a titolarità del Liceo Artistico Sabatini Menna di Salerno” ha l’obiettivo di promuove la creatività, l’innovazione e la propensione al lavoro autonomo nei partecipanti. Le attività pianificate tendono a sviluppare doti personali, competenze e conoscenze alla base di una mentalità e di un comportamento propositivo, avvicinando gli adolescenti al lavoro autonomo e alla micro imprenditorialità come possibile scelta professionale e di visione del futuro . La visione strategica della Dirigente Scolastica del Sabatini Menna, dottoressa Ester Andreola, accompagna costantemente la crescita del potenziale giovanile del Liceo artistico Salernitano orientandolo verso iniziative tese alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale ampliando l’offerta formativa verso tematiche innovative e utili al sistema economico e sociale locale. I ragazzi del Sabatini Menna, stanno testando le loro idee orientando motivazioni, passione e competenze personali verso l’avvio di nuove attività; scoprono le skills dell’imprenditore con formazione pratica e personalizzata muovendo i primi passi per trasformare la loro idea in realtà economica e sociale. La loro propensione alla creatività riguarda il settore fotografico, la cinematografia e il teatro, la moda, il turismo, il designer e altre idee di nuove attività; tutto questo per far emergere “l’inclinazione all’imprenditorialità” anche latente nei ragazzi. Un progetto ambizioso fortemente voluto dalla Professoressa Claudia Imbimbo non tanto perché si vuole fare di ogni ragazzo che frequenta l’istituto salernitano, un futuro imprenditore, nonostante negli ultimi anni l’autoimprenditorialità si stia rivelando un percorso fruttuoso per la creazione di occupazione , in alternativa al lavoro dipendente ma per mettere al centro della vita economica e sociale i giovani studenti e la scuola con l’obiettivo strategico di alimentare la crescita di nuovi talenti capaci di creare valore e lavoro. “….la vera novità – spiega il docente e coach Vincenzo Quagliano – sta nella convinzione che l’imprenditorialità sia una competenza chiave della cittadinanza attiva, preziosa per i ragazzi che saranno infatti, i cittadini di domani, indipendentemente dal percorso di studio e di lavoro che imboccheranno perché insegna a essere flessibili, creativi, sensibili all’innovazione e capaci di reagire agli eventi in modo consapevole e responsabile, prevenendo i problemi e prevedendo i bisogni futuri e trovando soluzioni idonee”. (Cronache)

IL CONCORSO

L’associazione culturale Fucina Rhodium con il patrocinio del Comune di Pisciotta e del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, ha dato il via al concorso letterario “Rodio: la sua gente e i suoi luoghi. Cunta ca ti spassi”. Il Cilento è Terra di Valore. Rodio, in provincia di Salerno, è un piccolo Borgo che si preoccupa di dar valore alla propria ricchezza storico-culturale e si propone come luogo di opportunità di vita significativa. “Il nostro impegno associativo – dichiara l’Avv. Anita Feola, Presidente dell’Ass.ne Culturale Fucina Rhodium di Rodio, fraz di Pisciotta – è stato sempre quello di ricercare, valorizzare e promuovere il bagaglio storico-culturale del nostro Territorio, cercando di nutrire con linfa vitale anche un piccolo Borgo che così diviene luogo di esclusive opportunità futuristiche di vita, ancor più significative in questo momento storico”. L’Associazione, a tal fine, considerando che “Un luogo è casa, colori, profumi, radici e ricordi. È fonte di ispirazione, da sempre, per poeti e scrittori”; che un luogo, in quanto memoria e respiro vive e deve vivere e aiuta a vivere, in data 21 aprile 2021, con il Patrocinio del Comune di Pisciotta e del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, ha organizzato e promosso il concorso Letterario/Poetico “ Rodio: La Sua Gente ed i Suoi Luoghi. Cunta ca ti spassi”. Tale evento rientra in un più ampio progetto di rilancio culturale, di prossima attuazione, che consentirà di contraddistinguere il borgo quale peculiare attrattiva turistico-culturale. Per il Regolamento e la scheda di partecipazione: www.fucinarhodium.it

LA NOVITA'

Esce venerdì in fisico e digitale ‘Djungle’, il nuovo disco di TY1, Dj e uno dei maggiori producer della scena rap italiana. L’album, contenente 14 brani e con i featuring di 24 artisti delle musica contemporanea, esce per Thaurus (under exclusive license to Believe) ed è già disponibile in pre-save su Spotify, in pre-add su Apple Music e in pre-ordine nei formati fisici CD Standard, CD Deluxe / Collector’s Edition & doppio vinile autografato.Dopo aver annunciato i 24 artisti che saranno presenti all’interno del suo nuovo album, tra nomi ormai consolidati del genere urban e hip-hop (Marracash, Paky, Guè Pequeno, Massimo Pericolo, Pretty Solero, Myss Keta, Noyz Narcos, VillaBanks, Ernia, Capo Plaza, Jake La Furia, Speranza, Taxi B, Rkomi, Ketama126, Samurai Jay, Geolier) incursioni dal mondo pop (Neffa, Tiromancino), nonché dall’estero (Pablo Chill-E, Mc Buzzz, Dosseh) e nuove leve (Touchè, Vettosi), TY1 è ora finalmente pronto a tornare sulla scena da protagonista, mostrandosi in tutte le sue mille anime e sfaccettature musicali, senza mai dimenticare le sue radici. La copertina del disco – curata dall’artista Gianfranco Villegas e scattata da Francesco Bonasia – mostra un bambino con il logo di TY1 rasato sulla nuca, immerso in quella che appare come la perfetta raffigurazione di una giungla urbana (rievocata dal titolo del progetto ‘Djungle’), su cui si stagliano cemento e palazzoni, ma anche un immaginario colorato dalla fantasia del ragazzo. “Il mio disco racchiude e racconta il percorso di un dj e produttore che parte da un piccolo quartiere di Salerno, in mezzo al nulla, con in tasca solo la voglia di fare musica e di riuscire a portarla a tutti – dichiara TY1 – . È la mia storia, come quella di molti che hanno fatto della propria passione un mezzo per riuscire ad elevarsi. Arrivando da un contesto semplice in cui mancavano spesso i mezzi per fare qualunque cosa e dove perdersi in situazioni ‘spiacevoli’ era facile, Il richiamo della musica mi ha sempre dato la forza per andare avanti, ciò che volevo più di tutto era spaccare, emergere grazie alle mie abilità di dj, gareggiando e misurandomi coi più grandi. Ascolto e mi nutro di ogni genere, dalla black music all’elettronica, e in questo disco c’è tutto il mio sound, tutto me stesso. Mi ritengo fortunato, ciascuno degli artisti che si è messo a mia disposizione per la realizzazione di Djungle, ha dato il massimo. Mi sono sentito una sorta di direttore artistico che tra amici e nuove leve è riuscito a mettere insieme 24 artisti creando veri e propri legami e connessioni tra di loro su ciascun brano. Il progetto che ne è scaturito rappresenta il mio personale tributo alla musica, grazie alla quale sono potuto uscire dalla ‘giungla’ in cui sono nato, con la speranza che ognuno possa mettere a fuoco il sogno che gli permetta di uscire dalla propria. Djungle è un omaggio alla musica in tutte le sue forme, a cui devo tutto, senza musica non sarei la persona che sono oggi”. L’uscita di Djungle è stata anticipata da ‘Fantasmi’ brano feat Marracash e Geolier che sta infuocando su Spotify con milioni di ascolti. Grazie ad un sound ammaliatore in grado di catturare sin dal primo ascolto, ‘Fantasmi’ è un pezzo di grande impatto che unisce in un tutt’uno davvero sorprendente i flow di Marracash e di Geolier. Due generazioni a confronto che in questo brano s’intrecciano perfettamente e che sotto l’attenta regia dell’avveniristico producer di origine campana, affrontano in maniera disarmante il tema dei ‘Fantasmi’, intesi come i demoni che ognuno di noi è destinato ad affrontare prima o poi nella propria vita. Fantasmi che spesso, scaturendo da veri e propri traumi del passato, ci tormentano come avvoltoi, impedendoci di vivere serenamente la nostra esistenza o di godere a pieno dello status raggiunto. (Cronache)

LA NOVITA'/2

Pubblicato il nuovo album di Enema SDO e Dj Rogo per Stoned Saints Records dal titolo “Sangue sulla seta”. Sangue sulla seta nasce dall’incontro tra le liriche taglienti del rapper Enema SDO e le eleganti produzioni di Dj Rogo. Entrambi membri della Stoned Saints Records il duo si è unito per la prima volta in occasione di questa uscita, pubblicata senza nessuna anticipazione. “Il disco è nato perché tra noi due c’è una certa sintonia musicale, ed essendo entrambi fan dell’underground oltreoceano ci è sembrato quasi un dovere divertirci e cacciare un EP su quelle sonorità”. Il connubio tra le rime di Enema e le produzioni mai banali di Dj Rogo è un delitto perfetto, compiuto con gran classe, volto a creare un contrasto molto interessante ai fini musicali. L’unico featuring del disco è del rapper messinese Toni Zeno aka Zeno TDM, mentre l’artwork è stato realizzato da Oiluig per @Ideaslab, il missaggio e il mastering sono di nuovo di Enema per Sound Boutique Studio. Enema SDO Enema è un rapper, beatmaker e sound engineer della provincia di Salerno. Esordisce nel 2017 con il primo dei due capitoli “Hate EP”, l’anno successivo inizia a lavorare al secondo capitolo e nell’aprile del 2018 pubblica “Hate 2: Nevermore”. Nel 2019 entra a far parte dell’etichetta indipendente Stoned Saints Records, con la quale l’anno successivo pubblicherà “Omicidio Gucci” in collaborazione con Hysteriack. L’anno 2021 segna il connubio tra le sue rime e le produzioni di Dj Rogo che porteranno alla pubblicazione di “Sangue sulla seta”. Dj Rogo Dj Rogo muove i primi passi nella scena rap salernitana nel 1997 formando il collettivo Zse Crew, lo stesso anno produce il suo primo mixtape dal titolo “La Base”. Nel 2000 entra a far parte della storica crew salernitana Cafardo Energizer. Nel 2001 diventa il dj ufficiale degli Energizer Fast Few (Morfuco, Tonico 70, Patto Mc), partecipando alla produzione esecutiva dell’album “Oltre il sound”. Dal 2003 sarà produttore di alcuni mixtape e diventerà dj resident della Nervo Staff Management impegnandosi in tutta la penisola assieme ad importanti nomi del rap nazionale e mondiale tra i quali: Dj Gruff, Dj Tayone, 13 Bastardi, Co’ Sang, Funky Pushertz, Colle Der Fomento, Kaos One, Moddi, Dj Trix, Ensi, Sean Price, Jeru The Damaja, Rustee Jux, R.A. The Rugged Man, M.O.P., Akrobatik, Heltah Skeltah. Nel 2009 entra a far parte del Dint Movement diventando uno dei dj resident assieme a Tonico 70, sempre nel 2009 produrrà un mixtape con lo stesso Tonico dal titolo “Cafardo Energizer vol.2” primo prodotto ufficiale della neonata etichetta Dint Recordz. Nel settembre 2009 fonda e produce i Tropa D’Elite assieme a Fasan e 2Bet. Nel 2018 pubblica “Boxcutter” primo album da solista per Dint Recordz e Label XXXV che conta la collaborazione dello zoccolo duro della scena rap italiana: Esa, Danno, Ntò, Moda Loda Broda, Mirko Miro, Marmittone, Drunk, File Toy, Claver Gold, Reddog, Tropa D’Elite, Ale Zin, Oyoshe, Dope One, Dj Uncino, Tonico 70, Morfuco, E Green, Patto Mc, Lady Shona, No Fang, Totò Nasty, Ivanò, Ganjafarm Cru, The Black Sand Boys, Terza Classe, Karma. Nel 2019 produce il disco di File Toy “Euterpe” pubblicato per Glory Hole Records e nello stesso anno fonderà l’etichetta indipendente Stoned Saints Records. Nel 2020 pubblica “Botanical”, beat tape per la stessa Stoned Saints Records. Il 2021 sarà altrettanto produttivo con la pubblicazione di “Misericordia”, album in collaborazione con Rosario Molesto e “Sangue sulla seta”, in collaborazione con Enema SDO. Ascolta/Scarica “Sangue Sulla Seta” https://enemasdoxdjrogo.fanlink.to/sanguesullaseta. (Cronache)

LA KERMESSE

Mentre fervono i preparativi per la serata inaugurale, il 21 maggio nei Giardini di Palazzo Mezzacapo a Maiori, della XV edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, si avviano la 6a edizione di Atrani Muse al…Borgo, nella piazza-salotto di Atrani, e l’ottava edizione di èPrimavera…fioriscono Libri, in Largo Solaio dei Pastai a Minori. Tre gli appuntamenti di Atrani, in collaborazione con il Comune ed il Forum dei Giovani. Si comincia venerdì 7 maggio, ore 18.45, con la presentazione del libro di Giuseppe Braccolino e Fabiana Ippolito “Dannatamente Chef! Il romanzo reale, lontano dai riflettori dei divi contemporanei”, edito da D&P; con un intervento del giornalista de “Il Mattino” Alfonso Sarno. Nel corso della serata Andrea Donato rappresentanze presenta i vini delle Cantine Moio, dell’Azienda vinicola Conte D’Attimis, di Vini Le Origini; interverranno anche Biondo Cardaropoli e Giusy Di Vuolo, patron delle Cantine Cardaropoli. Venerdì 14 maggio, ore 18.45, il direttore organizzativo di incostieraamalfitana.it Alfonso Bottone incontrerà Lucia Cammarota autrice de “I diritti del turismo, per chi viaggia e per chi ospita”, pubblicato da Direkta Edizioni Giuridiche. Si chiude lunedì 24 maggio, ore 19.00, con una serata dedicata all’Amore. In collaborazione con l’Associazione culturale ACIPeA di Atripalda, dieci poeti e poetesse declameranno versi propri sul tema dell’Amore: Lucia Gaeta, Maria Clotilde Cundari, Adele Denza, Carmelina Di Paolo, Vincenzo Galluzzi, Alfonso Gargano, Gerardo Landi, Lucia Ruocco, Annamaria Tagliamonte, Marina Villani. A seguire, con il supporto dell’Azienda Agricola Cuonc Cuonc di Minori, saranno premiati i vincitori del Premio “Caro amore ti scrivo…” per il migliore whatsapp inviato nel giorno di San Valentino 2021: Teresa D’Amico di Cava de’ Tirreni prima classificata, Adriana Dell’Amico di Caserta e Alfonso Ferraioli di Mercato San Severino secondi ex aequo, Antonino Russo di Meta di Sorrento terzo. Chiuderà la serata l’anteprima del libro della poetessa Rosaria Zizzo “fogli e foglie”, edito da Terra del Sole. Tre anche gli appuntamenti di Minori, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco. Inizio sabato 8 maggio, ore 18.45, con la presentazione di Autilia Avagliano “Din Don Down” (Marlin), Alberto Sant’Elia “Il cancello di ferro battuto” (Reginè), Pino Lodato “Lezioni di Musica” (Printart). Sabato 15 maggio, ore 18.45, il direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Alfonso Bottone si intratterrà con Gioconda Marinelli autrice di “Destinazione Tina Pica”, edito da Giovane Holden, e con Piero Antonio Toma e Lino Blandizzi autori di “A suon di parole. Due racconti in 13 canzoni”, pubblicato da Guida. Al cantautore napoletano Lino Blandizzi la XV edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo consegnerà uno speciale premio alla carriera, per festeggiare i suoi 30 anni di attività artistica. Si chiude martedì 25 maggio, ore 19.00, con “D. Storie di donne”, libero adattamento teatrale con le attrici Maria Staiano e Wilma Perla, e l’intervento della violista Alyssia Cappotto. Le serate si snoderanno nel rispetto delle norme anti Covid 19. Sul fronte “concorsi” si avvicinano le scadenze del 13 Maggio per la partecipazione a “100 poeti e poetesse lungo il Sentiero dei Limoni”, tra Minori e Maiori, con il Premio “Cuonc Cuonc” Azienda Agricola, e del 31 Maggio per “Libero di essere”, contest poetico promosso dall’Associazione culturale “Poesie Metropolitane” (https://poesiemetropolitane.wixsite.com/liberodiessere): entrambi sull tema della XV edizione del festival: “Difendo la mia libertà…e anche la tua!”. Informazioni sul sito www.incostieraamalfitana.it, sulla pagina Facebook @incostieraamalfitana.it, o telefono 3487798939. 

LEGGI ANCHE Ermelinda Rocciolo: “Il piano scuola estate è una manovra politica improvvisata”

LEGGI ANCHE Milena Satriano: “Il Piano Scuola non è applicabile nei mesi estivi da noi”

LEGGI ANCHE Michele Cirino: “Perché oggi i giovani dovrebbero studiare e recepire la cultura dei loro padri?”

LEGGI ANCHE Poesia ed arte nella vita di Mirella

LEGGI ANCHE Hybrid & Zine, strumenti cartacei d’arte libera

LEGGI ANCHE Friends for Gospel: l’invenzione della gioia

LEGGI ANCHE Angri, l’anima del “Chianiello”: «Così combatto i vandali»

 

 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

PARLA VILLANI
“Dal Mipaaf un’ottima opportunità per i giovani agricoltori dell’Agro Sarnese Nocerino: arriva la misura “Più impresa”...

A novanta minuti dal sogno, l'attesa dei tifosi salernitani: "Non svegliateci"

di Antonio Mandia
Novanta minuti separano la Salernitana dal grande sogno chiamato serie A. Novanta minuti di ansia, trepidazione, incitamento nei quali i "castorizzati" sono...

Grave lutto per Salerno e la Salernitana: addio a Fulvio De Maio

E’ morto pochi minuti fa l’ex portiere granata Fulvio De Maio. Era ricoverato all’ospedale San Leonardo. Lo rivela il quotidiano "Cronache" diretto da Tommaso...

Pallavolo, il Salerno Guiscards chiude la regular season facendo bottino pieno e conquista la pole nella griglia della fase successiva

Otto su otto. Il team volley della Polisportiva Salerno Guiscards dopo aver liquidato Pianura e nei due derby Pastena e Pontecagnano supera l’Emilio Vietri Montoro e...

Giro d'Italia, il salernitano Albanese prima maglia azzurra dell'edizione 2021

Un salernitano è la prima maglia azzurra del Giro d'Italia: Vincenzo Albanese, l'unico ciclista professionista della provinica originario di Laviano (ma nato a Oliveto...

Tragedia a Nocera, 19enne morto dopo incidente stradale

La scorsa notte, a Nocera Inferiore, a causa di un incidente stradale, è morto un ragazzo di diciannove anni: il suo amico è ferito. Secondo una prima...

Eboli, sos sicurezza: maxi furto a Campolongo

Ladri a Campolongo, svuotata una villa nei pressi della Casina Rossa. Derubata una famiglia in spiaggia, sull’arenile pubblico a pochi metri da due lidi ebolitani....

Salernitana, l'appello di Ciccio Rocco: "Prevalga il buonsenso. Qualsiasi cosa accada rispettiamo l'emergenza che viviamo"

A seguito delle ultime vicende che hanno più il sapore della cronaca spicciola che di quella sportiva, arriva l’appello di Ciccio Rocco, storico capo ultrà...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?