Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Stadi aperti, teatri chiusi, a vincere è il danaro. Oren: "Dobbiamo sfruttare i mesi più caldi per tornare a fare musica"

16/04/2021

Ci saranno sedicimila persone all’Olimpico, per la partita inaugurale degli Europei di calcio, in programma l’11 giugno a Roma. La decisione è stata oramai presa, altrimenti, l’evento sarebbe stato immediatamente affidato ad altra nazione. In primo luogo bisogna salvaguardare il giro di danaro che ruota attorno a questa manifestazione che una nazione come la nostra non può assolutamente perdere. “Le partite di Euro 2021 non saranno giocate davanti a tribune vuote e tutti i Paesi ospitanti dovranno garantire la presenza dei tifosi”. Il presidente dell’UEFA, Aleksander Ceferin è stato chiarissimo. L’edizione degli europei già rinviata di un anno, la prima che sarebbe dovuta essere itinerante e forse ancora potrà esserlo. Le 12 città coinvolte (Roma, Amsterdam, Baku, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Dublino, Glasgow, Londra, Monaco e San Pietroburgo) hanno dovuto “presentare il loro scenario”, dagli stadi aperti a quelli chiusi passando per varie percentuali di presenza: il 19 aprile, nella riunione del comitato esecutivo Uefa, verrà presa una decisione. Se più città dovessero tenere chiusi gli stadi potrebbe addirittura cambiare la formula con un solo Paese ospitante: in pole c’è l’Inghilterra che riaprirà i suoi stadi in vista dell’ultima giornata di Premier League. C’è da scomodare Marx, ma è troppo semplice. Perché, nelle «Mille e una notte», i ricchi sono i mercanti e non i produttori o i banchieri, o la “peste nera” del Trecento, che spazzò via, fra atroci sofferenze, circa la metà della popolazione europea – ebbe, nel dopo-peste, conseguenze positive sull’economia? Sono le catastrofi e le rivoluzioni che cambiano i corsi della storia e affinano le leggi dell’economia. I legami fra storia, costumi ed economia seguono talvolta piste inattese e circuiti convoluti. Oggi si aprono gli stadi per un pubblico di “sportivi” seduti, proprio dove questa pandemia è esplosa, non dimentichiamo quell’Atalanta-Valencia del 19 febbraio dello scorso anno giocata a San Siro, ma lo sport di base, i “dilettanti” sono serrati da oltre quattordici mesi, si chiede da tutte le parti lo stesso impegno per riaprire palestre, sale per lo studio della danza, piscine, cinema, teatri, dopo che si è investito l’impossibile per porre tutto in sicurezza. Uno schiaffo in pieno volto anche al mondo dello spettacolo, del teatro, del cinema, della cultura tutta, per il quale si sta ancora a pensare e a studiare per una qualche stagione all’aperto e festival centenari, come quello dello Sferisterio di Macerata che ha spostato la nuova produzione del Barbiere di Siviglia al prossimo anno, ponendo le mani avanti anche per l’Aida del Centenario e lo spettacolo della Zacharova, devono barcamenarsi nella massima insicurezza di protocolli, pubblico e anche con gli artisti che hanno bisogno di spazi acusticamente adatti a performance di rilievo. La notizia degli stadi aperti ha fatto pensare anche qui a Salerno. Il mandato comunale per gli eventi estivi è stato firmato e le idee sono già su carta ma “Stiamo discutendo – sottolinea Daniel Oren – ancora sul luogo e i titoli da mettere in scena durante estate. Io ritengo che bisogna sfruttare i mesi più caldi e tornare finalmente a fare musica sinfonica e opera all’aperto per il momento. La speranza più forte è quella di tornare nei teatri. Ma questo è un discorso che si farà al livello nazionale quando ci sarà più gente e vaccinata in Italia e verrà raggiunta finalmente quell’unità di gregge che ci permetta di ritornare a vivere la nostra libertà”.

FONTE: Cronache - Olga Chieffi

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

LA CONDANNA
«Non è il caso che gli ultimi anni della tua vita li passi sulla sedia a rotelle. Togliti di mezzo, pensaci bene. Lascia perdere». Accade in...

Salerno, il TAR conferma altri 5 posti per personale educativo al Convitto Nazionale

Con la sentenza allegata il TAR Salerno, nel confermare quanto già statuito nella precedente pronuncia di merito (per la quale si chiedeva ottemperanza), ha confermato il...

L’artista Andrea Villa omaggia Seid Visin: "Un manifesto per non dimenticarlo"

Non esiste geografia o limite temporale per il dolore, né la fine tragica di un giovane uomo può fermarne la storia: questo il senso del breve percorso di Seid...

Eboli, gregge travolto dal treno: uccisi 15 animali. I cittadini: "Binari pericolosi anche per i bambini"

Uccise dal treno in transito circa quindici capre. Il gregge, secondo le informazioni fornite dai vigili urbani, pascolava incustodito lungo la linea ferroviaria che collega...

Vaccini, De Luca ribadisce: "In Campania niente Astrazeneca e J&J sotto i 60 anni"

“Ci auguriamo che le vicende degli ultimi giorni convincano tutti della necessità di porre fine al caos comunicativo e informativo sui vaccini. E’...

Niente firma, idroambulanza ferma: "La Regione non autorizza i soccorsi"

Il primo “gommone rianimativo” d’Italia resta attraccato alla banchina del molo Masuccio. Come qualsiasi altra imbarcazione. Senza potersi muovere per...

Salerno, ennesimo raid al centro: furto da 20, danni da 6.000€

Ancora furti e danni in un locale al centro di Salerno. Questa volta è toccato a “Mizzica“, che vende specialità siciliane in via Portanova (foto...

Busitalia, aumentano le ore di lavoro per i dipendenti: con lo sciopero scatta la denuncia

Una nuova giornata di sciopero e una denuncia all’ispettorato del Lavoro. Le organizzazioni sindacali ancora una volta scendono in campo per contrastare le decisioni di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?