Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Salernum Baronissi, la carica di Capitan Izzo: “Sono molto legato alla società ed al Mister; ho tanta voglia di ripartire”

13/04/2021

Il campionato d’Eccellenza è ripartito ma la scelta di Salernum di non ricominciare è stata condivisa da tutto il gruppo squadra e dalla dirigenza. La voglia era tanta, come ci ha confidato Isidoro Izzo in un’intervista esclusiva ai microfoni del club, ma la decisione presa è quella più saggia possibile. Con il capitano si sono toccati tanti argomenti vista la lunga inattività.

Isidoro sono passati quasi 6 mesi dall'ultima partita. Come ci si sente?

Sono passati sei mesi ed è dura psicologicamente. Per mesi, mi sono allenato per strada, con la speranza di ripartire ma, purtroppo, per via della pandemia ciò non è stato possibile. 

La scelta (giusta) di non ripartire, immagino sia stata condivisa anche da te in quanto capitano. Ti senti di aggiungere qualcosa in merito?

Da capitano io ho cercato di tutelare i miei compagni: noi avevamo tanta voglia di ripartire così come la società, il presidente La Marca, il direttore Noschese e il mister Calabrese. Avevamo tutti una grande voglia ma, il protocollo sanitario ed una complicata gestione della situazione ha fatto sì che la società optasse per la non ripartenza. Mi preme dire che il presidente, nonostante questa decisione, ha mantenuto ogni aspetto riguardo i rimborsi.

Diversi compagni stanno provando nuove "esperienze": come ti senti di salutare loro?

Io ho scelto di fermarmi e di non prendere in considerazione altre proposte: sono molto legato alla società e al mister; ho il desiderio che questa sia l’ultima maglia indossata in carriera. Sono qui da diversi anni e mi sento parte attiva della famiglia Salernum. Ai miei compagni faccio un grande in bocca al lupo. So che questo è solo un arrivederci e sono certo che faranno grandi cose.

Quali sono le prospettive future tue e del club?

Il calcio ha rappresentato ogni istante della mia vita: mi ha dato tutto e io ho dato tutto in campo. Ho avuto la fortuna, in questi 3 anni, di avere un allenatore (come un fratello per me) che ha saputo tirare fuori in campo e fuori il meglio. Sarò sempre grato a lui così come al presidente e al direttore che hanno creduto in me e spero di aver ricambiato in questi lunghi anni. La pandemia ci ha allontanati, dallo spogliatoio, dal campo, ma ha fatto venire fuori valori umani incredibili. Sono fiero di essere il capitano di un gruppo così e di rappresentare una società come poche. L’importanza umana vale più di ogni altro aspetto. Questa società, il mister e, soprattutto, i miei compagni meritano tanto perché sono uomini veri.

Cosa ti aspetti, infine, dalla prossima stagione?

Come prima cosa mi auguro una ripresa in sicurezza dell’intero sistema: visto ciò che abbiamo passato in questo anno e mezzo c’è solo da pensare positivo e aspettarci cose migliori. Personalmente non sono più giovane nella testa, con tanti pensieri, ma bisogna trovare stimoli quotidiani per mettersi in gioco a 37 anni e tornare a fare ciò che ho sempre fatto. Non è semplice ma occorre costanza e dedizione. Ritornare in campo, dopo tutto ciò che abbiamo passato e che stiamo vivendo, sarebbe la vittoria più bella.

Ufficio Stampa

Salernum Baronissi

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

LA CONDANNA
«Non è il caso che gli ultimi anni della tua vita li passi sulla sedia a rotelle. Togliti di mezzo, pensaci bene. Lascia perdere». Accade in...

Salerno, il TAR conferma altri 5 posti per personale educativo al Convitto Nazionale

Con la sentenza allegata il TAR Salerno, nel confermare quanto già statuito nella precedente pronuncia di merito (per la quale si chiedeva ottemperanza), ha confermato il...

L’artista Andrea Villa omaggia Seid Visin: "Un manifesto per non dimenticarlo"

Non esiste geografia o limite temporale per il dolore, né la fine tragica di un giovane uomo può fermarne la storia: questo il senso del breve percorso di Seid...

Eboli, gregge travolto dal treno: uccisi 15 animali. I cittadini: "Binari pericolosi anche per i bambini"

Uccise dal treno in transito circa quindici capre. Il gregge, secondo le informazioni fornite dai vigili urbani, pascolava incustodito lungo la linea ferroviaria che collega...

Vaccini, De Luca ribadisce: "In Campania niente Astrazeneca e J&J sotto i 60 anni"

“Ci auguriamo che le vicende degli ultimi giorni convincano tutti della necessità di porre fine al caos comunicativo e informativo sui vaccini. E’...

Niente firma, idroambulanza ferma: "La Regione non autorizza i soccorsi"

Il primo “gommone rianimativo” d’Italia resta attraccato alla banchina del molo Masuccio. Come qualsiasi altra imbarcazione. Senza potersi muovere per...

Salerno, ennesimo raid al centro: furto da 20, danni da 6.000€

Ancora furti e danni in un locale al centro di Salerno. Questa volta è toccato a “Mizzica“, che vende specialità siciliane in via Portanova (foto...

Busitalia, aumentano le ore di lavoro per i dipendenti: con lo sciopero scatta la denuncia

Una nuova giornata di sciopero e una denuncia all’ispettorato del Lavoro. Le organizzazioni sindacali ancora una volta scendono in campo per contrastare le decisioni di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?