Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Pallanuoto, L'Ekipe Orizzonte rialza la testa, il derby veneto è ancora di Padova. Nei play-out maschili blitz a stelle e strisce della Roma

03/04/2021

Week-end pasquale dal menù ricco in tavola, meno in acqua. Solo tre le gare disputate nel pomeriggio, due al femminile ed una al maschile. In ambito rosa, intanto, sale la preoccupazione per il serio rischio di far slittare a maggio inoltrato la Final Six di Coppa Italia. Ovviamente, come già accaduto per la A1 maschile, a mettere i bastoni tra le ruote è il Covid che ha imposto il rinvio delle due gare valevoli per la terza giornata del Final Round: RN Florentia-Bogliasco e Trieste-Vela Ancona. Due le positività tra le fila gigliate, una tra quelle alabardate: si attedono ora le disposizioni delle rispettive Asl in merito ad una possibile quarantena che pregiudicherebbe la partecipazioni di entrambe le compagini alla kermesse tricolore di Ostia con conseguente possibile slittamento della stessa.

Venendo alla Pallanuoto giocata, L'Ekipe Orizzonte (foto Ufficio Stampa) rialza la testa e s'impone proprio al Polo Natatorio sulla Lifebrain Sis Roma. Le capitoline recuperano Cecilia Nardini, ancora ai box Iza Chiappini. Confronto vivace, a larghi tratti equilibrato e giocato a ritmi alti. Le ragazze di Capanna, unica compagine italiana ancora in corsa per un titolo europeo, vanno subito sotto ma riescono a tenersi incollate alle etnee fino al 5-5 siglato da Serena Storai su rigore. L'allungo decisivo della truppa di Martina Miceli a cavallo degli ultimi 8' con la stoccata di Arianna Garibotti dai 5 metri e la doppietta flash di Valeria Palmieri che restituisce punti e morale alla plurititolata compagine presieduta da Tania Di Mario. A bersaglio anche Aiello, Barzon, Marletta su rigore, Emmolo e Vukovic per il Sette ospite; due volte il capitano del Setterosa Avegno, Galardi, Picozzi e Giustini per il 6-8 finale in casa Sis.

Non basta alla VetroCar CSS Verona una prestazione d'orgoglio per rompere il tabù del derby veneto. Alle piscine "Monte Bianco" è ancora l'Antenore Plebiscito Padova a far festa grazie alla maggior freschezza atletica nella seconda parte di gara. Le ragazze di Zaccaria pagano la stanchezza dovuta alla recente quarantena ma giocano comunque una gran partita. Avvio sprint con le scaligere subito avanti con Marcialis poi Ranalli e Millo trafiggono Nigro ma Gragnolati non ci sta e impatta su rigore. Posterivo suona la carica e prima Queirolo e poi Casson firmano il primo allungo biancoscudato. Al secondo sprint è rabbiosa la reazione veronese: Bianconi è micidiale e in tandem con Gragnolati porta le sue sul 5-4. Quindici secondi più tardi immediato pari a firma Cocchiere poi è la neo azzurra a riportare in vantaggio Padova, seguita a ruota di nuovo da Queirolo. Al cambio vasca Nigro da una parte e Teani dall'altra tengono chiusa la porta a chiave, l'unico pertugio lo trova Ranalli che mette l'ipoteca al successo ospite. Una gemma da posizione 1 di Esposito tiene a galla Verona ma la premiata ditta Queirolo-Cocchiere ci impiega poco a ristabilire le distanze. Nel finale arrivano la personale tripletta di Bianconi ed il secondo sigillo di giornata della sempre puntuale Casson in superiorità numerica (7-11). 

Sul fronte maschile procedono col contagocce i recuperi in chiave play-out. Dopo lo squillo infrasettimanale del Quinto che dopo Metanopoli e Florentia fa secca anche la Lazio al Foro Italico nel segno di Inaba e Panerai (tripletta), capitan Bittarello e Guidi (doppietta); alla "Cozzi" di Milano va in scena una spettacolare sfida tra Metanopoli e Roma. A spuntarla in un finale vietato ai deboli di cuore sono i capitolini di Massimo Tafuro, tra le formazioni più condizionate e svantaggiate dalla pandemia tra rinvii e quarantene forzate. Mattatori dell'incontro i due statunitensi Marko e Nikola Vavic: 6 le reti del primo letale in superiorità numerica e con un penalty fallito sulle spalle, 2 quelle del secondo. I due tecnici danno vita ad una partita a scacchi, con continui capovolgimenti di fronte e repentini botta e risposta. L'allungo decisivo ospite dopo il 9-8 lombardo siglato da Monari. I due portacolori a stelle e strisce in meno di un minuto infilano due volte Ferrari in extraplayer facendo pendere la bilancia dalla parte romana nonostante la replica di Busilacchi: neanche il tempo di esultare che Marko Vavic va di nuovo a segno e chiude i giochi. I ragazzi di Tafuro rischiano grosso allo scadere quando perdono banalmente palla e concedono una colossale occasione alla Metanopoli in controfuga prima e dai 5 metri poi ma De Michelis ipnotizza Lanzoni e consente ai suoi di assaporare per la prima volta in campionato il sapore della vittoria. Finisce 10-11, per i locali migliori marcatori Ravina e Lanzoni con una doppietta a testa, seguono con acuti singoli anche Baldineti, Brambilla, Di Somma e Giovanni Bianco. Di Ciotti, Casasola e Spione le altre non meno importanti realizzazioni giallorosse. 

Davide Maddaluno - Sport - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Parroco vende ripetitore Tv: il vescovo Andrea Bellandi chiamato in Tribunale

Un sacerdote, don Francesco Rimauro, ha venduto il ripetitore costruito da TeleSpazio1 Informazioni nel 1989, a seguito dell’autorizzazione della Curia Arcivescovile di...

Cava de' Tirreni, Mediateca chiusa: salta il piano Metellia

Un lucchetto al cancello di uno degli edifici storici simbolo del Borgo Grande ricorda che da oltre un anno la Mediateca di Corso Umberto I è chiusa. Non si sa ancora...

Farmaci senza bandi: "Affidamenti diretti dal Cfi pure nel 2021"

Medicinali e altri prodotti farmaceutici per un totale di 18 milioni di euro acquistati attraverso degli affidamenti diretti a fornitori e aziende produttrici. È la...

Eboli, concorsi pilotati: parte civile anche una delle partecipanti

Concorsi pubblici pilotati ed autorizzazioni per amici e parenti ad Eboli e Cava de’ Tirreni: il comune di Eboli e di Cav de’Tirreni si costituiscono parte civile....

Caso Riba Sud, Capezzuto (CGIL): "In corso azione giudiziaria per stabilire e accertare danno subito dai lavoratori, siamo al loro fianco"

È passato ormai un anno dall'ultimo pagamento dello stipendio da parte della Progetto Service ai 14 lavoratori ex dipendenti dell'azienda battipagliese Riba Sud. I...

Salerno, occupano casa in centro per consumare droga

 Carabinieri della Stazione di Salerno Principale, sempre attivi all’interno del centro del capoluogo, conducono quotidianamente pattugliamenti automontati e...

Pallanuoto, la RN Salerno sfiora l'impresa, rischia la beffa e inguaia l'Ortigia: alla "Vitale" finisce con un pazzesco pareggio

La RN Salerno saluta per quest'inedita stagione la "Vitale" con il rammarico di non poter brindare a tre punti che sarebbero stati meritati ma con la consapevolezza di aver...

Pasqua, pranzo col virus: 16 contagiati a Capaccio

Non hanno voluto rinunciare a trascorrere le festività pasquali con i parenti e insieme a loro ha festeggiato anche il Covid. Due famiglie numerose di Capaccio Paestum,...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?