Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Scuola, FLC CGIL Campania scrive a De Luca e Fortini: “Gestione precaria e caotica”

01/02/2021

“I problemi attuali della scuola, legati al contesto pandemico non possano essere risolti dai TAR. La FLC CGIL Campania rinnova l’invito per l’apertura di un tavolo di confronto reale con le istituzioni scolastiche e le organizzazioni sindacali del mondo della conoscenza”. È la richiesta che la FLC CGIL Campania, ha rivolto al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e all’assessore regionale all’Istruzione, Lucia Fortini, in una lettera firmata dal segretario generale Ottavio De Luca, che contesta l’ultima ordinanza firmata dal Governatore sul rientro a scuola. 

“Con il suo ultimo atto di indirizzo – sostiene De Luca – sia venuta meno la collaborazione auspicata. Pur non volendo commettere l’errore di equivocare, attribuendo all’atto una veste giuridica che non ha, come non si dovrebbe attribuire ai documenti scaturiti dai tavoli dei Prefetti una veste precettiva che era altrettanto inesistente giuridicamente, sta di fatto che hanno condizionato non poco la già precaria condizione in cui versa il mondo della scuola nella nostra regione. Sicuramente la vaghezza di alcuni provvedimenti della ministra Lucia Azzolina ha determinato le non facili scelte delle istituzioni locali, il tutto però ricade sulle spalle della comunità educante che è sempre più provata dai continui provvedimenti. É superfluo ricordarle – prosegue il segretario generale della FLC CGIL Campania – che l’alto senso di responsabilità dei dirigenti scolastici, dei docenti e del personale ATA ha permesso che si potesse fare scuola anche quest’anno. I dirigenti scolastici – ricorda la categoria della CGIL Campania – sono in serie difficoltà per il susseguirsi continuo di provvedimenti, per i vari “stop and go”, le nuove disposizioni spesso improvvise e talvolta di difficile attuazione, come il suo ultimo atto di indirizzo che configura di fatto una sorta di una scuola “à la carte”.

“Inoltre, – prosegue la lettera – la campagna di screening, anziché prevedere l’incremento delle unità di organico dei dipartimenti di prevenzione e protezione delle Asl, riduce i dirigenti scolastici alla stregua di dipendenti di quest’ultime, con un carico di lavoro esorbitante attraverso la piattaforma Sinfonia e la responsabilità di profili di trattamento di dati sensibili tutti da approfondire. Questa gestione precaria e caotica che ne scaturisce ricade sui docenti che, sebbene siano sempre pronti a risolvere i problemi di qualsiasi natura per assicurare agli studenti i percorsi necessari, vivono da quasi un anno in uno stato emergenziale carico di stress e incertezze sulla reale sicurezza nelle scuole, mancando di fatto dati certificati sulla diffusione dei contagi in ambito scolastico”.

“Convinti che i problemi attuali della scuola, legati al contesto pandemico non possano essere risolti dai TAR, la FLC CGIL Campania le rinnova l’invito per l’apertura di un tavolo di confronto reale con le istituzioni scolastiche e le organizzazioni sindacali del mondo della conoscenza. Le perplessità per essere stati esclusi dai tavoli prefettizi, che hanno originato poi tensioni e proteste per le misure adottate in quei tavoli, continuano ad affiorare anche in questa circostanza. I problemi che investono il mondo della scuola si risolvono interloquendo con chi quel mondo lo vive e lo rappresenta, altrimenti – conclude la FLC CGIL Campania – si corre il rischio di generare solo confusione e la proposizione di misure insoddisfacenti come quelle che prefigurano una scuola “à la carte”.

Ufficio Stampa - Scuola&Università - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, il sabato di A2 maschile sorride alle napoletane. Bogliasco e Catania in finale play-off

Sabato 12 giugno si sono disputate le partite di gara 3 delle Semifinali dei play-off e play-out del campionato di Serie A2 maschile di Pallanuoto.Finali sempre al meglio delle...

Marina d’Arechi è tra i primi approdi Covid Free: vaccinati tutti gli operatori

Marina d’Arechi tra i primi approdi turistici Covid Free. Lo ha annunciato Agostino Gallozzi, presidente di Marina d’Arechi SpA evidenziando che tutto il personale...

Odissea vaccinazioni nei Picentini: "Dateci un pullman"

Odissea per gli anziani dei Picentini. Il vaccino diventa un calvario per chi non può spostarsi in auto. E i sindaci reclamano bus. E centri più vicini. Garantire...

Norme anti Covid, su spiagge salernitane tornano i vigilantes ma città verso zona bianca

Spiagge libere ma, anche quest’anno, dovrebbero tornare i vigilantes per verificare il corretto rispetto delle norme anti Covid. Lo ha annunciato l’assessore...

Salerno, il sindaco: "Chiederemo alla Regione un collegamento con Procida"

“Sicuramente faremo presente alla Regione Campania, la necessità di attivare una tratta via mare Salerno -?Procida, in vista delle iniziative che si terranno...

Salerno, al via le selezioni di Sanremo Giovani

E’ già tempo di selezioni per Sanremo Giovani e il 30 giugno a partire dalle ore 19, presso la stazione marittima, tanti aspiranti professionisti si presenteranno...

Salerno, recuperati gli affreschi a Santa Maria de Lama

Una piccola chiesa, estremamente grande per la sua storia, restituisce ai salernitani una parte degli affreschi in essa contenuta. Gli affreschi che sono stati riportati alla...

Pontecagnano, ripascimento del litorale: Legambiente va in tribunale

Dopo l’aggiudica del maxi-appalto a Pontecagnano Faiano, si riaccende la protesta degli ambientalisti contro il grande progetto di difesa e ripascimento della fascia...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?