Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

13/01/2021

IL CASO

Tenta di introdurre due telefoni cellulari in carcere che, successivamente, avrebbe consegnato al boss scafatese Vincenzo Starita: denunciato anziano avvocato salernitano. Il penalista è finito nei guai nel carcere piemontese di Saluzzo, dove venerdì scorso si era recato per incontrare Starita, alias a’ strega, in cella per una questione relativa allo spaccio di droga tra l’Agro nocerino sarnese e l’hinterland vesuviano. Una volta giunto all’interno della casa circondariale è scattata la perquisizione degli agenti di polizia penitenziaria che, immediatamente, hanno fatto scattare le procedure del caso. L’avvocato, al momento del controllo, era in possesso di due micro-cellullari. Non avendo fornito motivazioni valide ai poliziotti, è scattata la denuncia. Da chiarire l’intenzione del professionista, che dopo il controllo avrebbe incontrato Starita per il più classico dei colloqui tra avvocato e cliente. La scoperta dei telefoni prima di incrociare il detenuto scafatese, infatti, non ha portato alla consumazione del presunto reato, facendo scattare così soltanto una denuncia nei suoi confronti.

PROGETTO STEP

Attivare campagne di educazione e comunicazione che contribuiscano a promuovere cambiamenti nei comportamenti socio-culturali, al fine di eliminare pregiudizi, costumi, tradizioni e qualsiasi altra pratica basata su modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini, questi gli obbiettivi che si pone di raggiungere il Progetto Step realizzato dall’Università degli Studi della Tuscia in partenariato con Differenza Donna e agisce nell’ambito del programma finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. In particolare, le azioni previste nel progetto rispondono all’obiettivo di individuare e contrastare la diffusione di stereotipi e pregiudizi di genere nell’ambito, da un lato, del linguaggio giuridico (adottato in particolare da magistrati, avvocati e operatori delle forze dell’ordine) e, dall’altro, nelle forme del racconto giornalistico (con particolare attenzione al linguaggio della stampa quotidiana). Per quanto riguarda il campo normativo e giudiziario, il progetto si propone di investigare i pregiudizi e gli stereotipi di genere che colpiscono le vittime di violenze di genere, attraverso l’analisi della loro rappresentazione proposta all’interno dei tribunali penali italiani attraverso i testi delle proprie sentenze. Per quanto riguarda invece il sistema dei media il progetto mira a individuare, in maniera speculare a quanto fatto per le sentenze – ma tenendo conto delle specifiche peculiarità dei due dispositivi linguistici analizzati – la rappresentazione della violenza di genere offerta dalla stampa quotidiana, a livello nazionale e locale. La ricerca mira altresì a individuare eventuali fenomeni di contaminazione tra forme stereotipate e modalità non corrette di rappresentazione della violenza di genere presenti nel linguaggio giuridico e in quello giornalistico. (L'Ora di Cronache)

ISTANZA RESPINTA

L’ex sindaco di Eboli, Massimo Cariello, resta agli arresti domiciliari. E’ stata, infatti, rigettata la richiestabis di ritorno in libertà presentata al Tribunale del Riesame di Salerno, dall’ex primo cittadino ebolitano. Cariello è agli arresti domiciliari dal 9 ottobre scorso per le accuse di corruzione ed abuso d’ufficio ed attende l’inizio del processo con giudizio immediato, fissato per il 18 gennaio prossimo, davanti ai magistrati della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno. Il riesame bis era stato chiesto dal Pubblico ministero e riguardava sempre la posizione di Massimo Cariello ma in relazione alla vicenda Birolini. (Cronache)

VERSO LE COMUNALI

Una crescita lenta ma costante. Fratelli d’Italia e? il partito di destra che in questi anni sta vedendo crescere il suo consenso. In Campania ?e infatti il primo partito della destra con una percentuale di 5,98% superando la Lega Matteo Salvini fermo a 5,65% (3 seggi in Consiglio contro i 4 del partito della Meloni). ll docente di diritto amministrativo dell’Universita? degli Studi di Salerno Gherardo Marenghi, responsabile regionale del dipartimento per la Ricerca e l’Universita? di Fratelli d’Italia, nella qualita? di vice coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia per la provincia di Salerno: “Una alternativa credibile alla sinistra, nel solco dell’impegno civile e politico, siamo una forza politica aperta e inclusiva e ci aspettiamo altre adesioni a breve soprattutto da parte di coloro che hanno avuto una esperienza civica che sicuramente va valorizzata in un contesto piu? ampio quale oggi puo? fare proprio il nostro movimento guidato da Giorgia Meloni”. (Cronache)

VERSO LE COMUNALI/2

A Battipaglia il centrosinistra avvia formalmente il percorso verso le elezioni comunali che, salvo slittamenti a causa della pandemia, dovrebbero tenersi nella primavera inoltrata. E’ di ieri infatti un documento formale denominato “Documento d’intenti per il tavolo della coalizione di centro sinistra città di Battipaglia”. “In linea con le indicazioni del tavolo provinciale nei rispettivi coordinamenti, si insedia ufficialmente il tavolo programmatico del centro sinistra a Battipaglia – si legge nel documento – con PD (il commissario Roberto Brusa, Antonio Visconti e Luca Lascaleia), Italia Viva (il segretario cittadino Vincenzo Inverso, e il mebro del direttivo Arturo Denza), PSI ( il delegato comunale Luigi Di Muoio), Campania Libera (il coordinatore cittadino Gelsomino Megaro), Noi Campani (i delegati Romeo Leo e Luigi Restaino), Liberal Democratici – Democratici e Progressisti (il coordinatore Corrado Martinangelo), Centro Democratico (il coordinatore Pierino Ciotti), +Europa (il delegato Francesco Landiorio), Europa Verde (il commissario Dario Barbirotti), Ambientalisti (Valerio Calabrese), Per persone e Comunità (Angelica Ventriglia). Inizia dal territorio, nel segno del’unità della coalizione, la costruzione del nuovo progetto politico amministrativo (2021 – 2031) che candidiamo al governo della cità di Battipaglia. Il tavolo di lavoro è aperto a tutte le forme di partecipazione civica e/o di movimenti che ne condividono i valori e lo spirito e gli obiettivi che la coalizione rappresenta a tutti i livelli istituzionali, nell’esclusivo interesse dello sviluppo socio-economico del territorio e dela città di Battipaglia”.

Si terrà il giorno di venerdì, 15 Gennaio, a partire dalle ore 11:30 presso la Sala Conferenze “Dott. Domenico Vicinanza” del Comune, la conferenza stampa del Sindaco Cecilia Francese. Nel corso della stessa, il Primo Cittadino illustrerà alla stampa ed alla città gli obiettivi raggiunti nell’anno solare appena trascorso nonché le opere e le attività che verranno portate a conclusione entro il 2021. In rispetto delle norme anti-Covid, si precisa che la conferenza stampa sarà accessibile soltanto alla stampa/televisioni/testate web. Quest’ultime saranno allocate all’interno della Sala con distanziamento tra di esse di almeno un metro e mezzo. La stessa verrà trasmessa sia in diretta streaming sulla pagina Facebook “Sindaco Cecilia Francese” che in diretta televisiva su SUDTV (canale 663 dgt) e SEITV (canale 819dgt).

CARTA GIOVANI VIRTUALE

Sarà la piattaforma in cloud fornita dalla ditta ASTROTEL a gestire l’attivazione della “Carta Giovani  Virtuale”, strumento, quest’ultimo, che consentirà ai beneficiari, di età compresa tra i 15 ed i 34 anni, di beneficiare di sconti per l’acquisto di prodotti presso gli esercizi commerciali aderenti l’iniziativa ed iscritti in un apposito elenco comunale. In particolare, la stessa giungerà ai diretti interessati mediante mail o sms e potrà essere utilizzata sino al 35esimo anno di età; inoltre, non potrà essere ceduta a terzi né essere utilizzata presso esercizi commerciali non aderenti all’iniziativa né, tantomeno, operanti al di fuori del territorio battipagliese. A partire dall’11 gennaio, collegandosi con l’apposito link presente sul sito del Comune, i giovani potranno confermare i loro dati e ricevere, così, la “carta giovani”. Sotto altro profilo, possono manifestare interesse all’iniziativa gli operatori commerciali allocati con un punto vendita sul territorio battipagliese con indicazione dello sconto che si impegnano ad offrire. Inoltre, non devono trovarsi in una delle cause di esclusione di contrarre con la P.A. e non rientrare, infine, tra gli operatori commerciali che nell’ultimo quinquennio non hanno applicato lo sconto offerto, e sono stati denunciati dall’Ente. Per esercitare dette manifestazioni d’interesse si dovrà utilizzare – esclusivamente – l’apposito modulo predisposto e reperibile sul sito istituzionale del Comune di Battipaglia, SEZIONE CARTA GIOVANI. Le stesse dovranno poi essere compilate in modo completo, sottoscritte e corredate da un documento di riconoscimento in corso di validità e inviate/consegnate  entro il 20.1.2021, in una delle seguenti modalità: via PEC al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.battipaglia.sa.it;  all’ufficio protocollo dell’Ente tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 12:00, muniti di mascherina.  In rispetto delle norme anti-Covid, l’ingresso sarà consentito soltanto a 5 persone per volta. Il suddetto elenco è aperto, con possibilità di presentare la domanda, anche successivamente alla prima scadenza e sino al termine perentorio del 30.6.2021. Per informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio segreteria del Settore Politiche Scolatistiche e Sociali, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 12:00, contattando il seguente numero 0828677893/417.

SOLIDARIETA'

«Solidali per chi non può, aiutiamoci tra noi e insieme ce la faremo». Con queste parole, un piccolo negozio al centro di Battipaglia, in via Edmondo De Amicis, lancia l’iniziativa “cesta solidale”. Una versione rivisitata del caffè “sospeso” napoletano, nel momento di crisi economica e pandemica più spaventoso dell’ultimo secolo. “Pane fresco, servitevi da soli” recita così il cartello affisso all’esterno del negozio di prodotti biologici che, ogni sera, al termine della giornata lavorativa, lascia del pane fresco in una cesta a disposizione dei più bisognosi. L’idea è venuta a Caterina e Antonietta, le due titolari dell’attività, che hanno pensato a un gesto di solidarietà in un momento di forte difficoltà e sconforto per tante famiglie battipagliesi. Un’iniziativa di altruismo che ha riscosso forte successo soprattutto sui social network. Il post facebook pubblicato per diffondere il messaggio è stato condiviso a più riprese dagli utenti che hanno riempito le bacheche complimentandosi con le proprietarie. Già lo scorso marzo, infatti, era scattata la gara di solidarietà tra diversi negozi del centro che lasciarono cibo e vestiti all’esterno delle attività. (La Città)

QUI NOCERA SUPERIORE

A rischio la poltrona del sindaco Giovanni Maria Cuofano. Nei giorni scorsi, infatti, sette consiglieri hanno scritto un duro documento contro l’esecutivo, e pare che anche all’interno della maggioranza serpeggia un certo malessere per alcune scelte attuate dalla giunta. Critico anche l’ex consigliere comunale Pietro Torre che punta il dito contro la maggioranza: “é una giunta incapace di risolvere i tanti e gravi problemi del paese, non riesce a portare avanti neanche la normale amministrazione, devono andare subito a casa”. “Siamo, ormai, a 18 mesi dall’insediamento della “nuova” Amministrazione e tanto è avvenuto, in questo tempo, che necessita di un approfondimento concreto nell’aula consiliare. (Cronache)

CASSA INTEGRAZIONE

“Continuano scadenze e decadenze nella presentazione delle domande di CIG con la causale Covid-19. Se per l’INPS non sono previsti termini per l’emissione dell’autorizzazione alla Cassa Integrazione, come dimostrano i dati dei lavoratori che stanno ancora attendendo da mesi le somme, le imprese hanno scadenze più rigide. Nel Cura Italia è stato inserito il temine di 4 mesi per le domande e relativi adempimenti. Nei successivi decreti si è passati a 30 giorni come termine perentorio e non ordinatorio. I termini dell’INPS sono pertanto inesistenti mentre l’azienda viene penalizzata. Per l’imprenditore infatti, al 31esimo giorno, scatta l’obbligo di pagare l’indennità e contributi del lavoratore su una retribuzione che non ha pagato e per non aver ottemperato ad un disposto dell’INPS! Ma per l’INPS invece è tutto normale, con ritardi ormai assolutamente non più giustificabili! Continua pertanto il metodo dei due pesi e due misure, con tempi lunghi e ritardi atavici da parte di chi deve autorizzare le domande, e con obblighi invece perentori per le imprese ed i professionisti che, oltre a essere gravati dalla pesante crisi in atto, sono costretti a subire le ormai imperdonabili carenze dell’INPS che è diventato l’ente della pretesa, e spesso dell’offesa, ma giammai della tutela. L’ultima querelle sul cambio di rotta è riferito alla decontribuzione Sud, con un messaggio quasi allo spirare della data di assolvimento degli obblighi contributivi, rimettendo in discussione ciò che già aveva definito con precedente circolare dell’ottobre scorso, con evidenti ricadute economiche sulle imprese che saranno tenute a restituire somme che invece pensavano il Governo avesse destinato alle stesse per effetto della decontribuzione del decreto Agosto! A questo punto è d’uopo chiederci se davvero si possa pensare di proseguire in questo modo, con la costante e quotidiana incertezza dell’operato delle imprese, o si può davvero immaginare che la stessa immediatezza che viene richiesta alle imprese possa essere nello spirito e nelle corde di un Ente che oggi ha assunto un ruolo tanto determinante, ma anche tanto problematico per le imprese. Sarebbe davvero sconcertante dover prendere atto che dalle imprese si chieda collaborazione e spirito di corpo vista la fase emergenziale, ed alle stesse imprese non venga riconosciuta nemmeno la certezza del proprio impegno al rispetto delle regole, visti i continui e peraltro davvero ingiustificabili cambi di rotta improvvisi. Non possiamo che chiedere, e chiederci, se sia davvero ancora giusto che il Parlamento faccia le norme e l’INPS ne sovverta il senso e la disciplina, e soprattutto se può essere ancora attuale pensare di ottemperare ad obblighi di norma con mesi di ritardo e con le lungaggini burocratiche dell’INPS a dispetto di una immediatezza ed operatività che oggi ancor di più è diventata essenziale, e non più differibile! E’ davvero possibile che si possa iniziare a ragionare in ottiche di impegni economici ai quali, a lungo andare, potrebbe non essere più possibile ottemperare. Con l’immobilismo ed anche con un certo autoritarismo per nulla sostanziale e concreto, si rischia che, l’effetto combinato del Covid-19 e del calo dei consumi, provochi la chiusura definitiva di un numero troppo grande di imprese. E una falla non più colmabile nel tessuto economico del nostro Paese, e tutti coloro che hanno a cuore la nostra Italia non possono non preoccuparsi e spendersi per una stagione e per un rinnovamento sia di principi che di modalità operative e normative, a dispetto di un così sensibile ed evidente senso di abbandono che il Governo, a più riprese, ha provato a non rendere palpabile ai più, ma che poi, nel concreto, riemerge in maniera palese nelle evidenti quanto imperdonabili gestioni previdenziali!” – Così Nino Carmine Cafasso, Presidente AIS (Associazione Imprese di Servizi), Giuslavorista e Consulente del Lavoro.

FONDAZIONE RAVELLO

Resta commissariata la Fondazione Ravello. La giunta regionale ha disposto il prosieguo della gestione commissariale fino al 28 febbraio. Nelle prossime ore sarà formalizzata anche la nomina del commissario che sarà scelto tra i funzionari in servizio presso la giunta regionale e non si esclude che possa proseguire il suo incarico l’attuale commissario Almerina Bove. La gestione commissariale avrà il compito di perfezionare l’iter di approvazione delle modifiche statutarie apportate dal Consiglio generale di Indirizzo nella seduta dello scorso 4 novembre.

L'INCHIESTA

C’è l’inchiesta della Procura sull’incidente mortale sul lavoro di martedì pomeriggio a Siano. A perdere la vita un operaio di Eboli che lavorava nel cantiere ‘Sopracase’ in via XX settembre. Il 65enne, originario di Pontecagnano Faiano, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato investito dal crollo di un muro. Ma ora sarà la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore a fare luce sulla tragedia. Inoltre i lavori per la realizzazione del progetto denominato “Strada Sopra Casa” sono stati oggetti di ricorso al Tar da parte di alcuni residenti della zona e di proprietari di aree espropriate. Negli atti al vaglio del tribunale amministrativo regionale di Salerno si evidenziano anche criticità rispetto alle relazioni geologiche presentate all’atto del progetto. A quanto pare, infatti, la relazione geologica non è stata redatta per l’intervento, ma risulta dalla collazione di due relazioni geologiche, che pur riguardanti parzialmente l’area oggetto del progetto, in particolar modo la prima, risultano normativamente obsolete. “Nel caso specifico, entrambe le relazioni geologiche allegate sono state redatte in vigenza di normative sismiche e sulle strutture ormai datate, quindi, il modello geologico-geotecnico e sismico ricostruito all’epoca non risponde ai parametri di sicurezza imposti dall’attuale normativa sulle costruzioni”. Ma non basta. “La relazione geotecnica del progetto esecutivo non è firmata da nessun tecnico abilitato; reca sul frontespizio l’indicazione del probabile redattore della stessa, il geometra Nicola Leo che è un dipendente comunale”.

L'INCHIESTA/2

Caccia ai segreti sui telefonini dei due funzionari arrestati per concussione a Palinuro, frazione del centro cilentano di Centola. La Procura di Vallo della Lucania ha disposto accertamenti tecnici irripetibili sui cellulari di Giancarlo Giordano e Vittorio Bartoli , rispettivamente funzionario ed ex geometra del Genio Civile di Salerno, entrambi residenti a Nocera Inferiore e arrestati lo scorso 17 dicembre, dopo aver intascato una “mazzetta” di mille euro da un imprenditore. Lo scambio, avvenuto in località Isca, fu ascoltato in diretta dai militari che, avvisati preventivamente dalla vittima, prepararono la trappola con banconote segnate e un carabiniere nascosto per filmare l’incontro. L’analisi dei cellullari, sottoposti a sequestro successivamente all’arresto, rientra nell'attività istruttoria predisposta dal pm Luigi Spedalieri e dal procuratore Antonio Ricci. Si tratta di un passaggio importante per poter chiudere la fase preliminare dell’inchiesta. Un'inchiesta, a dire il vero, che potrebbe essere solo la punta di un iceberg. (La Città)

LA REVOCA

Un colpo di spugna sulla fabbrica del rifiuto. La Regione Campania cancella il mega- impianto di compostaggio che doveva sorgere a ridosso della Valle dell’Alento, tra le sponde del torrente Fiumicello e le pendici dell’antica torre di Castelnuovo Cilento. Dopo il dietrofront del sindaco Eros Lamaida , la dirigente dello staff tecnico-amministrativo che s’occupa delle valutazioni ambientali per conto di Palazzo Santa Lucia, Simona Brancaccio, ha decretato l’archiviazione dell’istanza del Comune di Castelnuovo Cilento. Con quella nota, datata 30 gennaio 2019, Palazzo di Città aveva reclamato il rilascio del provvedimento della valutazione d’impatto ambientale, integrata con la valutazione d’incidenza, nell’ambito dell’iter autorizzativo per la realizzazione della piattaforma per il trattamento della frazione organica. (La Città)

SERVIZIO CIVILE

Entro l’8 febbraio 2021 è possibile candidarsi a diventare volontario del Servizio Civile presso il Comune di Atrani. Sei le posizioni disponibili, da impiegare nel progetto “Riscopriamo la storia”, area di intervento patrimonio storico, artistico e culturale ( valorizzazione storie e culture locali). La durata dei progetti è di 12 mesi, per 5 giorni settimanali. Ente proponente: Associazione ExpoItaly. Agli operatori volontari spetta un compenso per lo svolgimento del servizio pari a € 439,50 mensili che sarà erogato direttamente dal Dipartimento per il Servizio Civile Universale con il quale sottoscriveranno un contratto – vedere Art. 1 del bando. Il progetto prevede un periodo di tutoraggio finalizzato a facilitare l’accesso al mercato del lavoro degli operatori volontari durante gli ultimi 3 mesi di servizio – vedere scheda elementi essenziali del progetto sul sito http://www.expoitaly.it e Art. 1 del bando. CLICCA QUI per tutte le info.

WEBINAR

Al via a partire da giovedì 21 gennaio ore 18 una rete di webinar tematici online a cadenza settimanale, il cui focus sarà la città di Salerno e il suo sviluppo a partire da grandi nodi concettuali come il turismo, l’ecologia, la digitalizzazione e molto altro ancora. La rassegna è curata dalla giovane associazione 86400, nata da cinque ragazzi del posto che hanno a cuore la propria terra. Primo panel in diretta sulle piattaforme streaming e sui canali social dell’associazione vede come protagonista il macro tema dell’ospitalità nelle sue molteplici forme, dal titolo “L’accoglienza a Salerno: ieri, oggi e domani”. Ogni evento vedrà la presenza di ospiti nazionali e locali, che grazie alle proprie competenze e professionalità potranno restituire agli utenti idee innovative e anche visionarie rispetto al futuro prossimo. Si parte con relatori del calibro di Mick Odelli, designer di esperienze e creatore digitale, cofondatore di DrawLight, il cui fulcro è rappresentato da installazioni sensoriali, emotive e audiovisive, che spiegherà una diversa modalità di fruizione del turismo 2.0 attraverso il concetto del phygital. A fare da contrappeso all’innovazione ci sarà come graditissima ospite Mariella Giaquinto, guida turistica di grande esperienza, che ci guiderà attraverso la tradizione. Altro relatore già confermato è Bruno Infante, presidente Pro Loco Salerno Città Visibile e altri ospiti che saranno svelati più avanti. L’associazione 86400 nasce dall’intuizione di cinque persone visibilmente toccate dall’esperienza così totalizzante come la pandemia da Covid-19 e dai suoi effetti evidenti soprattutto sull’espressione della socialità, nonché dalla modifica conseguente delle proprie routine. Tuttavia è proprio nei momenti difficili che nascono le idee più belle e profonde. Nasce così – da parte di questo giovane team – il desiderio di condividere esperienze professionali e non solo, dando vita a questa realtà come occasione per scoprire cosa c’è di nuovo, emozionante e diverso nella propria comunità, e come contribuire essi stessi al suo benessere ed alla sua crescita. La scopo è di semplice intuizione: do ut des. Si commerciano know how, esperienze, emozioni. E in cambio? Condivisione. Il fine ultimo di questo percorso di divulgazione e interscambio di idee qual è? Rendere esemplare la città di Salerno e farlo sfruttando appieno ogni singola giornata, la quale, in fondo, non è altro che una manciata di secondi. 86400 per la precisione.

IL FILM

Esce domani, giovedì 14 gennaio, su Prime Video, distribuito da 102 Distribution, il film ‘Anime Borboniche’ di Paolo Consorti e Guido Morra girato nella Reggia di Caserta. Prodotto da Opera Totale, con Paolo Coviello e Vittorio Maione, con la produzione esecutiva di Cameraworks, il film racconta il mondo delle rievocazioni storiche che coinvolge migliaia di persone in Italia: I figuranti, le ‘anime borboniche’ del titolo, sono le donne e gli uomini che, per pura passione e senza nessun compenso, vestono i panni degli aristocratici e delle figure di spicco dei Borbone nelle rievocazioni che si tengono alla Reggia di Caserta e in giro per la Campania. Qui si mischiano alle persone comuni, disfacendo la realtà, aumentandola e creando un effetto spiazzante e buffo. Il film si addentra dunque nel rapporto tra persone comuni e figuranti in costume del Settecento tra cui il protagonista, il cocchiere vestito di rosso interpretato da Ernesto Mahieux, lasciato a piedi dalla moglie (Susy Del Giudice) prima di raggiungere la Reggia di Caserta. Il povero uomo, vestito da cocchiere borbonico, senza portafoglio né telefono, avrà così una serie di incontri sorprendenti. Tra questi, Fra Giacinto, interpretato da Giobbe Covatta, alle prese con una madre in cerca di aiuto per il proprio figlio, interpretata da Margi Villa Del Priore, che suo malgrado si trova coinvolta nell’ironica contrapposizione tra figuranti e persone “in borghese”. Un personaggio che calza perfettamente alla verve comica dell’attrice napoletana che ha contribuito al film anche nell’organizzazione generale, diventata un’altra sua specializzazione professionale grazie alla spinta della gavetta nelle maestranze maturata negli anni con tante fiction di successo girate nella sua seconda città, Salerno, tra cui “Capri”, “Assunta Spina”, “2 imbroglioni e mezzo”, poi con il ruolo di location manager per film “Attenti al gorilla” di Luca Miniero fino alla collaborazione con una grande produzione come il film “Tenet” di Nolan girato in Costiera Amalfitana nel 2019. Napoletana di nascita, salernitana di formazione e romana di adozione, classe 1975, attrice, regista, direttrice artistica, Margi Villa Del Priore lavora da 30 anni in teatro. Formatosi alla corte del Teatro Popolare Salernitano, per poi trasferirsi per anni tra Parigi e Clermont Ferrand, dopo aver frequentato l’Accademia Drammatica del Teatro Bellini a Napoli frequenta corsi di perfezionamento dell’attore e laboratori in tutto il mondo dall’Odin Teatret all’Accademia Silvio d’Amico a Roma, alla New York Film Academy Los Angeles, conseguendo due lauree in Scienze Politiche e in Storia e critica del cinema. Pasionaria interprete sul palco come nel grande e piccolo schermo, tra film e fiction, ha all’attivo anche sei regie e si prepara alla sua settima regia, lavorando nel frattempo anche come affiancamento alla produzione e organizzazione in film e fiction prestigiose. ll lavoro è la sua arte di vita.

SALERNOIR

Una giuria di cinque professionisti esperti nei temi dei romanzi di genere, è al lavoro sui tre libri finalisti del Premio Barliario 2020, per la VI edizione del SalerNoir Festival le notti di Barliario, diretto dalla scrittrice Piera Carlomagno. Sono gli avvocati penalisti Massimo Ancarola e Arnaldo Franco, il regista teatrale Andrea Carraro, l’ispettore di polizia Mattia Raimondo e il magistrato Maria Rita Tartaglia. Una giuria qualificata che interviene dopo la prima selezione da parte di 35 cittadini salernitani appassionati lettori, donne e uomini di diverse età e diverse professioni, che hanno scelto la terna finalista. La giuria degli esperti deciderà il romanzo che vince il premio di mille euro messo a disposizione dalla Fondazione Carisal, che collabora e sostiene l’evento ideato e organizzato dall’associazione Porto delle Nebbie.

I tre romanzi finalisti sono, secondo l’ordine alfabetico degli autori:
“Alla fine del viaggio” di Antonio Fusco, edito da Giunti (Il commissario Casabona non è in vena di festeggiamenti: sui tetti esplodono i fuochi d’artificio quando la moglie gli annuncia che sta per andarsene di casa. Un duro colpo per Casabona, ma una telefonata lo richiama al dovere: un uomo è stato ucciso da un treno in corsa. Un incidente? No, visto che la vittima è stata legata a una sedia sui binari).

“L’isola delle anime” di Piergiorgio Pulixi, edito da Rizzoli (Li chiamano cold case. Sono le inchieste senza soluzione, il veleno che corrompe il cuore e offusca la mente dei migliori detective. Quando vengono confinate alla sezione Delitti insoluti della questura di Cagliari, le ispettrici Mara Rais ed Eva Croce ancora non lo sanno quanto può essere crudele un’ossessione).

“La danza dei veleni” di Patrizia Rinaldi, edito da E/O (La detective ipovedente Blanca e i suoi colleghi, il commissario Martusciello, l’agente scelto Carità, Liguori e Micheli, si ritrovano a dover risolvere due casi che sembrano scollegati: il traffico di animali illegali provenienti dall’estero e la morte di una donna, apparentemente avvenuta a causa del morso di un ragno, rarissimo e letale).

Per motivi legati alle restrizioni anti-Covid e al perdurante clima di incertezza sulla ripresa delle attività culturali dal vivo, la gara resta comunque congelata fino al momento in cui ci sarà la possibilità di organizzare la cerimonia in presenza a Salerno. Il vincitore sarà annunciato solo durante la serata. CLICCA QUI per altri dettagli.

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Atti persecutori dall'ex marito, donna valdianese ottiene storica condanna e risarcimento spese processuali

Un risultato molto importante è quello ottenuto da una donna del Vallo di Diano nel procedimento penale a carico dell’ex marito per il reato di atti persecutori,...

Coronavirus, altre vittime nel salernitano. Positivo un bimbo di 3 anni ad Eboli

Il Coronavirus porta ancora lutto sul nostro territorio: tre decessi ieri a Salerno, Bracigliano e Buccino. Va in ospedale per essere curato e invece contrae il Covid....

Scuola, gli aggiornamenti in base all'ultimo DPCM

È stato firmato il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con le nuove misure per il contenimento della diffusione del Covid-19 e tra queste c'è...

Battipaglia, morì dopo il parto: sanitari condannati

Nove anni. Tanto è passato dal giorno del decesso di Samanta Pillot , che esalò l’ultimo respiro al “Ruggi” di Salerno dopo aver dato alla luce...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

LA PROPOSTA
Affidare il centro agroalimentare ad un privato. È la proposta avanzata dal consigliere comunale d’opposizione Giuseppe Zitarosa che punta...

Agropoli, abusi sulla nipote: zio rinviato a giudizio

Abusi sulla nipote minorenne. E' stato fissato per l’11 febbraio, presso il tribunale di Vallo della Lucania, l'inizio del dibattimento a carico di G. M.....

Ritorna il bonus per l’acquisto di bici e monopattini

A partire dal 14 gennaio 2021 e fino al 15 febbraio 2021 chi ha effettuato acquisti di beni e servizi incentivati ??dal Programma Sperimentale Buono...

A Nocera Inferiore il delivery lo fa... il Comune

In quest’ultimo anno molti ristoranti, negozi d’abbigliamento e gioiellerie hanno dovuto reinventarsi: dall’attrarre clienti nei loro locali al raggiungerli...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?