Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

De Luca vaccinato, attacchi bipartisan. Calderoli: "Lui la salta, io malato oncologico faccio la fila". Le altre reazioni politiche e non solo

28/12/2020

“Delle 720 dosi giunte oggi in Campania per i primi vaccini da inoculare a personale medico in prima linea ed ospiti di RSA spunta a sorpresa il nome di Vincenzo de Luca. Non ci risulta che il governatore sia laureato in medicina, né in infermieristica né tantomeno lo abbiamo visto lavorare come OSS, fare tamponi o processarli, né eseguire gli esami TC ai pazienti Covid. Tanto meno risulta essere ospite delle residenze sanitarie. Le dirette facebook ed i monologhi sono sempre stati fatti sapientemente distanti da ammalati ed anche dai tanto odiati giornalisti. Eppure al momento opportuno ha indossato arbitrariamente i panni di “sanitario” per un privilegio che non gli toccava. Al solito la legge vale solo per i suoi sudditi: “Mi dispiace, ma io so’ io e voi non siete un c...o!”. Così in una nota il Meet Up amici di Beppe Grillo Salerno.

“Una decisione che appare ai cittadini del tutto ingiustificata. Sarebbe opportuno conoscere i motivi che hanno portato il presidente della giunta a farsi vaccinare fuori dalle regole. Le priorità sono altre”. Così Stefano Caldoro, capo dell'opposizione di centrodestra in Consiglio regionale della Campania, sul suo profilo Twitter.

“Bene l’avvio della campagna vaccinale contro il coronavirus, ora attendo di essere vaccinato”. Oliviero Toscani, nel corso del Vax Day, dice chiaramente che si vaccinerà. “Contento” che siano finalmente partite le prime vaccinazioni, anche se il fotografo non approva affatto “l’esibizione di alcuni politici in queste ore. Il governatore De Luca ha saltato la fila. E’ un pulcinella come tanti altri politici. Trovo che sia più comico di Crozza, fa più ridere lui”, afferma all’Adnkronos Toscani, pensando al personaggio proposto in Fratelli di Crozza e stigmatizzando il fatto che il presidente della regione Campania si sia vaccinato tra i primi. “I politici, in generale, devono mettersi in coda come tutti gli altri. Ci sono delle priorità adesso: le persone più fragili”, sottolinea Toscani. Il fotografo poi spara a zero contro “l’incompetenza di diversi politici. Non vedo qualità politica oggigiorno, anche se persone preparate ce ne sono ma non sono certo quelli che vanno in tv ogni sera”, conclude.

“Io sono malato oncologico e faccio la fila per il vaccino. De Luca, invece, no”. Lo afferma il senatore della Lega Roberto Calderoli, vice presidente del Senato, dopo la vaccinazione ricevuta dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Le obiezioni dell’esponente della lega si aggiungono a quelle di molti altri politici di tutti gli schieramenti. “Credo nel vaccino anti Covid e credo che sia la soluzione alla tragedia che viviamo da un anno. Sono un malato oncologico, sono immunodepresso, sono medico ospedaliero ancorché in aspettativa, sono vicepresidente vicario del Senato, e aspetto diligentemente quando arriverà il mio turno per essere vaccinato, senza saltare alcuna fila”, dice Calderoli. “Poi vedo De Luca invece, che in base a non so quale norma, ha potuto vaccinarsi subito, nelle primissime ore, senza fare alcuna coda, precedendo sanitari, anziani e malati. Che dire? Credo che ci voglia un bel coraggio dopo questo gesto, soprattutto quando ti guardi al mattino allo specchio…”.

“A che titolo #DeLuca si vaccina il primo giorno? Non mi risulta essere un operatore sanitario in prima linea contro il virus. Certo, si può decidere che chi ricopre importanti incarichi pubblici venga incluso nelle categorie da vaccinare subito. Ma la decisione è stata un’altra. Non possiamo accettare che i rappresentanti delle istituzioni se ne freghino delle regole. Così è solo una dimostrazione di arroganza inaccettabile”. A scriverlo su Facebook è Nicola Fratoianni, deputato di Leu e portavoce nazionale di Sinistra Italiana. La vaccinazione di De Luca ha scatenato una serie di reazioni polemiche, a partire dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris fino a esponenti della sua area politica come, appunto, Fratoianni.

“Mentre il presidente Mattarella ancora una volta mette il bene del Paese prima di se stesso e dichiara che aspetterà il suo turno per il vaccino, come un comune cittadino, chi governa la Campania salta la fila e si fa vaccinare, mancando di rispetto a medici, infermieri e operatori sanitari, che rischiano le loro vite e che dovrebbero essere i primi della lista. Ma il comandante non dovrebbe essere sempre l’ultimo ad abbandonare la nave, dopo aver messo in salvo la vita di tutti? De Luca dà invece oggi l’ennesima dimostrazione che i suoi interessi personali travalicano sempre e comunque quelli di chiunque altro. Anche quelli del popolo che lo ha eletto”. Così la capogruppo regionale M5S Valeria Ciarambino.

“Trovo davvero inqualificabile e indegno l’abuso di potere del Presidente De Luca che approfitta del suo ruolo istituzionale per vaccinarsi quando il vaccino, nelle prime settimane, deve essere destinato esclusivamente, considerate le pochissime quantità disponibili, a medici, infermieri, operatori sanitari ed anziani delle Rsa. La salute del Presidente De Luca viene purtroppo prima del popolo campano. Si dovrebbe vergognare e chiedere scusa”. Lo dice il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Critico l’europarlamentare e dirigente nazionale di Forza Italia, Fulvio Martusciello: “De Luca? Ha saltato la fila. Non aveva alcun titolo per togliere una fiala a un operatore sanitario eppure lo ha fatto. Senza decenza. Senza rispetto. Ha saltato la fila e si è preso la fiala Nessun Presidente di Regione nel V Day si è vaccinato. Arroganza al potere”.

Dopo l’europarlamentare e dirigente di Forza Italia, Fulvio Martusciello, anche Matteo Salvini ha condannato il gesto di Vincenzo De Luca, che questa mattina si è sottoposto alla vaccinazione contro il Covid, avviando simbolicamente la campagna di vaccinazione anche in Campania. “De Luca salta la fila e toglie il vaccino a qualcuno che ne aveva più bisogno – scrive Salvini – Il presidente De Luca si fa vaccinare ma non è in lista: le dosi erano solo per medici e infermieri”.

“Oggi (ieri per chi legge, ndr) è un giorno importante, un giorno di speranza dopo tanto buio. Si vede, seppur in lontananza, un lumicino fioco e non ho voglia, né tempo per fare polemiche. Vorrei solo capire, penso sia legittimo, come mai il Presidente della Regione Campania, l’Assessore alla Sanità di una Regione tra le più importanti in Italia che non è un soggetto appartenente al personale medico, infermieristico e nemmeno un ospite di una Rsa, si è fatto vaccinare”. Così Tonino Scala, segretario regionale di Sinistra Italiana. “È un soggetto a rischio? Bene, domani anche mia mamma, mio padre e gli altri soggetti nelle stesse condizioni avranno la stessa possibilità? Da quel che leggo ai miei genitori sarà data questa opportunità a partire dal mese di aprile. È cambiato qualcosa? Ha fatto un altro miracolo il Presidente? Sarà, ma ogni volta che parla di miracolo inizio a camminare spalle al muro, spero di non doverlo fare anche questa volta. Oppure c’è altro? È abuso di potere o si è fatto assumere come in una Asl?”, conclude Scala.

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

LA CONDANNA
«Non è il caso che gli ultimi anni della tua vita li passi sulla sedia a rotelle. Togliti di mezzo, pensaci bene. Lascia perdere». Accade in...

Salerno, il TAR conferma altri 5 posti per personale educativo al Convitto Nazionale

Con la sentenza allegata il TAR Salerno, nel confermare quanto già statuito nella precedente pronuncia di merito (per la quale si chiedeva ottemperanza), ha confermato il...

L’artista Andrea Villa omaggia Seid Visin: "Un manifesto per non dimenticarlo"

Non esiste geografia o limite temporale per il dolore, né la fine tragica di un giovane uomo può fermarne la storia: questo il senso del breve percorso di Seid...

Eboli, gregge travolto dal treno: uccisi 15 animali. I cittadini: "Binari pericolosi anche per i bambini"

Uccise dal treno in transito circa quindici capre. Il gregge, secondo le informazioni fornite dai vigili urbani, pascolava incustodito lungo la linea ferroviaria che collega...

Vaccini, De Luca ribadisce: "In Campania niente Astrazeneca e J&J sotto i 60 anni"

“Ci auguriamo che le vicende degli ultimi giorni convincano tutti della necessità di porre fine al caos comunicativo e informativo sui vaccini. E’...

Niente firma, idroambulanza ferma: "La Regione non autorizza i soccorsi"

Il primo “gommone rianimativo” d’Italia resta attraccato alla banchina del molo Masuccio. Come qualsiasi altra imbarcazione. Senza potersi muovere per...

Salerno, ennesimo raid al centro: furto da 20, danni da 6.000€

Ancora furti e danni in un locale al centro di Salerno. Questa volta è toccato a “Mizzica“, che vende specialità siciliane in via Portanova (foto...

Busitalia, aumentano le ore di lavoro per i dipendenti: con lo sciopero scatta la denuncia

Una nuova giornata di sciopero e una denuncia all’ispettorato del Lavoro. Le organizzazioni sindacali ancora una volta scendono in campo per contrastare le decisioni di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?