Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Decreto Natale, tutto il paese in zona Rossa nei festivi e prefestivi: tutti i dettagli e il punto su scuole e vaccini

18/12/2020

Al termine di un lungo Cdm, Giuseppe Conte presenta il Decreto Natale per gestire l'emergenza Covid. L'Italia sarà zona rossa in tutti i festivi e prefestivi fino al 6 gennaio, con negozi, bar e ristoranti chiusi. "Senza misure andremmo incontro a grossi rischi, abbiamo trovato un punto di equilibrio", ha affermato il premier. E su chi ha subìto danni economici: "Abbiamo disposto un ristoro immediato di 645 milioni di euro per ristoranti e bar". Dopo giorni di discussioni, il governo vara la nuova stretta per evitare che i pranzi e le cene delle Feste facciano da detonatore per una terza ondata a gennaio e febbraio. Dal 24 dicembre al 6 gennaio si potrà dunque uscire di casa solo per ragioni di lavoro, necessità e salute.

Ristoro di 645 milioni per ristoranti e bar - Conte si è poi detto "a fianco" agli operatori che saranno coinvolti dalle misure. "Abbiamo sospeso contributi e tributi per coloro che hanno perdite. Chi subisce dei danni economici deve essere subito ristorato. Questo decreto dispone un ristoro immediato di 645 milioni di euro per ristoranti e bar".

"Decisione sofferta, il decreto è un punto di equilibrio" - Secondo Conte, il Decreto Natale "offre un punto di equilibrio tra la stretta necessaria e le deroghe necessarie in considerazione dell'importanza sociale e ideale che queste festività hanno nella nostra comunità nazionale". Si tratta di "una decisione non facile, sofferta: dobbiamo rafforzare il regime di misure necessarie per cautelarci meglio anche in vista della ripresa delle attività di gennaio".

Zona arancione negli altri giorni - L'intero territorio nazionale sarà zona arancione i giorni 28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio. In questi giorni ci si potrà spostare esclusivamente all'interno del proprio Comune senza giustificarne il motivo. Per venire incontro a comuni fino a 5000 abitanti fino a 30 chilometri, ma non nei capoluoghi di provincia. Rimangono chiusi bar e ristoranti tranne che per asporto e consegne a domicilio, mentre i negozi saranno aperti fino alle 21.

Il vaccino non sarà obbligatorio - Il governo non prevede l'obbligatorietà del vaccino, ha precisato Conte. "E' una scelta precisa, lo offriamo facoltativamente ma abbiamo già iniziato a promuovere una campagna per spiegare che il vaccino e' testato dalle istituzioni più qualificate in Europa. Sarà un vaccino sicuro, sarà offerto a tutti e speriamo tutti si predispongano a farlo".

"Fiduciosi sulla scuola in presenza a gennaio" - "La pandemia ci sta insegnando, tra le lezioni, che dobbiamo mantenerci sempre pronti a intervenire", ha proseguito il presidente del Consiglio. "Abbiamo programmato al momento un recupero della didattica in presenza al 7 gennaio. Nel corso del Cdm c'è stata una pausa durante la quale i ministri Azzolina, Boccia, e De Micheli mi hanno informato che i tavoli presso i prefetti stanno funzionando molto bene, con sinergia. Questo ci dà maggiore fiducia per la ripresa in presenza a gennaio".

"Le misure hanno funzionato, siamo partiti da Rt a 1,7" - Il premier ha dunque sottolineato che le misure del governo "hanno funzionato grazie alla responsabilità dei cittadini. E' un metodo che ci ha evitato il lockdown generalizzato. Siamo partiti con il metodo a zone con Rt a 1,7 e lo abbiamo riportato a 0,86, tanto che nei prossimi giorni tutte le Regioni potranno diventare zona gialla".

"Non entriamo in casa degli italiani, limite alla circolazione" - Il capo dell'esecutivo ha affermato ancora: "Non entriamo in casa degli italiani. Il divieto è stato concepito come limite alla circolazione nella zona rossa. Stiamo prevedendo forti limiti alla circolazione. Si esce con l'autocertificazione. Per compensare c'è questo piccolo attenuamento".

"I decessi dipendono da molti fattori, siamo i secondi più anziani dopo il Giappone" - I decessi "restano una ferita per tutta la comunità interazionale", ha osservato Conte. "Anche la Francia e il Regno Unito hanno superato i 60mila morti, ma non si tratta di stabilire classifiche. I decessi dipendono da molti fattori, abbiamo una popolazione molto anziana, la seconda al mondo dopo il Giappone. Le statistiche dicono che la morte colpisce chi ha delle co-morbilità. E ancora dagli stili di vita. Con gli scienziati stiamo studiando le risposte, ma qui la politica si ferma e lascia spazio alla scienza".

FONTE: TGCom24

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

De Luca torna nel mirino dei no-vax: "Bruciategli casa"

Vincenzo De Luca finisce di nuovo nel mirino dei “no vax”: anche ieri, infatti, su alcuni gruppi su web e social dove si “organizza la rivoluzione”,...

Antonio Caso, il futuro dell’influencer si tinge di cinema?

Antonio Caso punta in alto. Il giovanissimo influencer italiano ha diversi progetti, aspirazioni, ambizioni ma le idee sono chiare: alzare l’asticella fissando...

Domani inaugura Alchimia - Pizza & Fritti Concept in zona Arechi

C’è un nuovo viaggio sensoriale in città. Un nuovo gusto da comprendere e assaporare. Un nuovo viaggio tra terra, acqua, aria e fuoco. Mettetevi comodi e...

VI appuntamento con Salerno Classica SONATA DANTIS sabato 4 dicembre 2021

Salerno, sabato 4 dicembre, chiesa di San Giorgio, ore 20,30. Il concerto ha un tagliando d’ingresso che varia dai 7 agli otto euro, con biglietti ridotti per gli studenti...

Torna dal 17 al 30 dicembre 2021 CAFÈ CHANTANT CRAZY EDITION di e con Lara Sansone al teatro Sannazaro

Dal 17 al 30 dicembre 2021 al Teatro Sannazaro torna il mitico Cafè chantant di e con Lara Sansone, Corrado Ardone, Massimo Peluso, Mario Aterrano, Mario...

Pallanuoto, rinviate altre due partite de L'Ekipe Orizzonte: salgono a 4 le gare da recuperare in A1 femminile

Salgono a 4 le partite rinviate nel campionato di A1 femminile. Dopo la sfida tra Pallanuoto Trieste e Bogliasco (per casi di positività nel gruppo squadra alabardato) e...

Pallanuoto, VetroCar Css Verona alle Monte Bianco con Trieste. Sparano: "Evitare pericolosi cali di concentrazione"

È vigilia di settimo turno di campionato, in cui la VetroCar Css Verona ospita alle Monte Bianco la Pallanuoto Trieste. Le gialloblù di Paolo Zizza hanno un unico...

Pallanuoto, insidiosa trasferta ad Anzio per la RN Salerno. Citro: "Carattere e qualità". Luongo: "Sarà decisivo l'uomo in più"

Sabato 4 dicembre 2021 alle ore 16:30, allo Stadio del Nuoto di Anzio, si gioca la decima giornata del campionato di Serie A1 maschile di Pallanuoto. La Rari Nantes Salerno...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?