Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Scafati, alunne bendate durante l'interrogazione a distanza: arriva la replica delle studentesse

30/10/2020

Alunne bendati durante l'interrogazione a distanza per impedire loro di consultare gli appunti. È quanto accaduto nei giorni scorsi al liceo "Caccioppoli" di Scafati (Salerno) dove un'insegnante di Latino e Greco ha adottato questa decisione durante una lezione svolta con la didattica a distanza. "Si trattava di un esempio per dimostrare ai ragazzi che non hanno bisogno di sbirciare", ha detto il dirigente scolastico Domenico D'Alessandro che ha già parlato dell'accaduto con la docente. L'immagine "catturata" dai pc ha fatto rapidamente il giro delle chat, diventando di dominio pubblico.  Il fatto, riferisce il preside, ha coinvolto due studentesse. "A me è stato riferito da alcuni alunni - ha spiegato D'Alessandro -. Non sembra che questi ragazzi siano stati obbligati. Nei giorni precedenti qualche studente aveva effettivamente dato una sbirciata agli appunti, quindi la professoressa ha pensato di dimostrare loro quanto fosse inutile. Quindi ha fatto un esperimento con due ragazzine molto brave, facendole bendare. Sono state interrogate e hanno preso nove. Voleva essere un esempio". Il dirigente ha preferito non pronunciarsi "sulla bontà o meno" dell'iniziativa ma è certo che la professoressa "non ha alcuna intenzione di replicare l'esperimento. Parliamo di una docente molto amata e apprezzata dai ragazzi". Il preside, in ogni caso, nei prossimi giorni ascolterà anche gli studenti che, intanto "ne hanno riparlato anche con la docente e tutto è stato visto in forma ludica. Io non ero in classe, ma conoscendo la professoressa e il suo valore mi rifiuto di pensare che possa aver operato per violare la libertà dei suoi studenti". Il caso, intanto, arriverà anche in Consiglio regionale, sollevato dal consigliere Francesco Emilio Borrelli che ha presentato un'interrogazione all'assessore regionale all'Istruzione, Lucia Fortini.

LA REPLICA

“La nostra professoressa ci ha proposto, sottolineo proposto e non obbligato, di fare questo tipo di iniziativa. Una tecnica per sviluppare altre capacità di apprendimento ed esposizione. Ci dice sempre che dovremo essere i cittadini di domani, per una società migliore” – Queste le parole della giovane studentessa del liceo “Caccioppoli” firmataria della lettera insieme alle sue compagne pubblicata poche ore fa.

“Raggiunta la maggioranza dei consensi della classe, anche con un certo entusiasmo, si procede con l’interrogazione che è durata davvero poco proprio per evitare di lasciare bendati a lungo tempo i ragazzi. Nel mentre, però, qualcuno in classe ha fatto una foto finita al gruppo del comitato studentesco ed alla rappresentante di classe” – Ed è qui che comincia a crearsi il fenomeno che ha portato ad una bomba social-mediatica. In poche ore questa foto è diventata virale finché, sempre qualcuno, ha riportato il fatto in maniera distorta ad una testata locale. Ed è qui che non si capisce il perché lo abbia fatto, cosa c’è dietro ad un gesto che mira a screditare la prof.

La notizia del “Caccioppoli” come un effetto domino si è propagata a livello nazionale, riportata dai maggior organi d’informazione. Una vicenda che ha dell’incredibile. Si, perché la professoressa Scarpato da docente didatticamente visionario e innovativo, sta passando per un “mostro”.

FONTI: TGCom24/Agro Today

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Coronavirus, il punto sui nuovi casi e le vittime in provincia di Salerno

Sono 138 i tamponi positivi al Coronavirus comunicati oggi dall’Unità di Crisi della Regione Campania. Ieri i positivi erano 136. L'elenco: Angri 1, Auletta 1,...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

PORTA OVEST
Un tavolo tecnico di coordinamento a supporto del progetto di elettrificazione di Porta Ovest, denominato “Progetto Espo – Progetto di Elettrificazione...

Salernitana, pratica Pescara archiviata nel primo tempo. Gondo e Cicerelli: "Dimostrato di essere squadra"

Basta una partenza sprint alla Salernitana per archiviare la pratica Pescara sotto il diluvio. La rinnovata compagine abruzzese guidata dall'ex Breda cade 2-0 all' "Arechi" con...

Salerno, distribuite 5mila ecopalette ai possessori di cani

È iniziata questa mattina la distribuzione di 5.000 ecopalette ai possessori di cani residenti a Sant'Eustachio. L'iniziativa, promossa dal Comune di Salerno e Salerno...

Primavera, Salernitana umiliata dal Pescara

Trasferta abruzzese da incubo per la Primavera della Salernitana. Al "Delfino Sporting Center" il Pescara piega 6-0 l'undici di Rizzolo, mai in partita. I granatini si...

Salerno, alla ‘Villa del Sole’ attivato l’ambulatorio di gravidanza a rischio

E’ stato attivato presso la Casa di Cura “Villa del Sole” di Salerno l’Ambulatorio di “Gravidanza a rischio”. Questo Ambulatorio dà...

Pallanuoto, il campionato di A2 femminile inizia con lo show dell'Acquachiara

Parte nel miglior modo possibile il campionato dell'Aktis Acquachiara nel girone Sud del campionato di Serie A2 Femminile: vittoria nel derby contro il Napoli Nuoto nella gara...

Cetara, si spacciano per la Protezione Civile: tentata truffa ad anziani

di Cinzia Forcellino - L'Ora di Cronache
A caccia di anziani per truffarli facendoli allontanare dalle loro abitazioni. In realtà non si sa con certezza se si tratti...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?