Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

"Il fiore che ti mando l’ho baciato" vince il Premio della Stampa nella rassegna "Voci dell’Anima 2020"

07/10/2020

Uno scrigno antico che custodisce una luce. Un ricordo da far vivere. Un amore lontano nel tempo e nella distanza. Un'artista di raro talento, soprattutto, che possiede tutte le maschere del teatro. Un testo che porta in sè le storie italiane del secolo scorso". Con questa motivazione lo spettacolo "Il fiore che ti mando l’ho baciato", interpretato da Annarita Vitolo per la regia di Antonio Grimaldi di Teatro Grimaldello, produzione Centro Studi Teatro Napoletano, Meridionale ed Europeo, ha vinto il Premio della Stampa nell'ambito della XVIII rassegna di teatro e danza "Voci dell’Anima 2020" al Teatro degli Atti di Rimini, che si è tenuta dal 29 settembre al 5 ottobre 2020. Grande soddisfazione è stata espressa dalla presidentessa del Centro Studi Teatro Napoletano, Meridionale ed Europeo, Antonia Lezza. "Lo spettacolo nasce da una serie di circostanze: dalla mia curiosità verso le storie, le storie familiari, soprattutto, ma anche dall’interesse verso un evento importantissimo come il Centenario della Grande Guerra, al quale ho dedicato nell’anno accademico 2014/15, il corso di Letteratura italiana all’Università di Salerno, intitolato appunto 'Storia, storie e testi. La Grande Guerra degli scrittori'. Attraverso diari, lettere, fotografie, volevo dimostrare come è possibile ricostruire la storia di persone, apparentemente comuni, che assumono poi un valore universale, diventando dei personaggi, come Stamura e Francesco, gli autori del carteggio da cui è nato lo spettacolo. Quando ho incominciato a leggere le lettere sono rimasta colpita dal loro valore, eleganti e sobrie, ricche di riferimenti letterari. Ho pensato di utilizzarle per una messinscena ma al reading ho preferito una vera e propria drammaturgia. Ne ho parlato con Anna Rita Vitolo, una mia ex allieva, studiosa appassionata di teatro, attrice ricca di talento, che a sua volta ha chiesto la collaborazione di un regista sensibile, capace e brillante come Antonio Grimaldi, con il quale aveva condiviso altre esperienze importanti, e di Elvira Buonocore".  È nato così "Il Fiore che ti mando l’ho baciato", un raffinato, toccante monologo, in cui la protagonista ricostruisce attraverso le lettere il racconto della sua sfortunata battaglia d’amore. Stamura, in abito bianco, da sposa, si muove sulla scena con garbata femminilità. Racconta di sé, di Francesco e spesso guarda con amorevole sguardo materno Lorenzo, che non è in scena. La donna è una maestra elementare, originaria di Orvieto, Francesco, un ufficiale medico, nativo di Carano di Sessa Aurunca; i due si sono conosciuti durante il servizio di Francesco presso la caserma di Orvieto e si sono innamorati perdutamente. Ma sono due amanti infelici perché, causa la guerra, non hanno avuto la possibilità di vivere serenamente la loro meravigliosa storia d’amore.

 

Stefano Pignataro - Rassegna - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, il Settebello riacciuffa per i capelli un'ottima Grecia. Campagna: "Rimediato al black out". Echenique: "Italia vera dal quarto tempo"

Orgoglio, classe, forza fisica e psicologica. Il Settebello non lo puoi considerare battuto neanche se vai avanti di 4 gol a un tempo dalla fine. Anzi, rischi di rimanere...

Il ballerino Andrè De La Roche a Salerno e il ricordo di Raffaellà Carrà

Tre giorni intensi di danza si sono tenuti il 23 e 24 luglio al Polo Nautico di Salerno, in occasione di Salerno Danza d’aMare, l’evento dedicato alla danza a cui...

Cala il sipario sulla 33esima edizione del Premio Charlot, "Tortora: "Molto soddisfatti"

Sabato 24 luglio, all’Arena del Mare di Salerno, è calato il sipario sulla XXXIII edizione del Premio Charlot. Un’edizione, che mai come quest’anno, ha...

Assembramenti e mancato rispetto delle normative, altro locale sanzionato a Salerno

Nuove segnalazioni di assembramenti hanno portato i Carabinieri della stazione di Salerno Mercatello ad elevare la relativa sanzione al titolare di un noto locale del litorale...

Case vacanze abusive nel Cilento, nei guai imprenditori e turisti

Controlli straordinari interforze nelle case vacanza e nelle strutture ricettive di Marina di Camerota. I militari della guardia di Finanza, con l’ausilio del comando...

Il Giffoni Film Festival celebra Pino Daniele tra ricordi e solidarietà: show di Alessandro Siani e Clementino

«È l’icona più grande della musica napoletana nel mondo»: è il tributo di Clementino e di Alessandro...

Apre a Postiglione il “Parco Avventura degli Alburni”: primo polo in Europa per lo sviluppo sostenibile

Apre a Postiglione (Sa) il “Parco Avventura degli Alburni”, circondato da 400 ettari di bosco ad alto fusto nell’area comunale Sant’Angelo....

Diodato a Giffoni: "La pandemia ci ha insegnato a riscoprire la bellezza nelle piccole cose"

Sorrisi, emozioni e pure qualche lacrima. Nella Sala Blu, Diodato rivive con i giffoner della sezione IMPACT! l’anno della pandemia con tutto il suo carico di...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?