Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

"Il fiore che ti mando l’ho baciato" vince il Premio della Stampa nella rassegna "Voci dell’Anima 2020"

07/10/2020

Uno scrigno antico che custodisce una luce. Un ricordo da far vivere. Un amore lontano nel tempo e nella distanza. Un'artista di raro talento, soprattutto, che possiede tutte le maschere del teatro. Un testo che porta in sè le storie italiane del secolo scorso". Con questa motivazione lo spettacolo "Il fiore che ti mando l’ho baciato", interpretato da Annarita Vitolo per la regia di Antonio Grimaldi di Teatro Grimaldello, produzione Centro Studi Teatro Napoletano, Meridionale ed Europeo, ha vinto il Premio della Stampa nell'ambito della XVIII rassegna di teatro e danza "Voci dell’Anima 2020" al Teatro degli Atti di Rimini, che si è tenuta dal 29 settembre al 5 ottobre 2020. Grande soddisfazione è stata espressa dalla presidentessa del Centro Studi Teatro Napoletano, Meridionale ed Europeo, Antonia Lezza. "Lo spettacolo nasce da una serie di circostanze: dalla mia curiosità verso le storie, le storie familiari, soprattutto, ma anche dall’interesse verso un evento importantissimo come il Centenario della Grande Guerra, al quale ho dedicato nell’anno accademico 2014/15, il corso di Letteratura italiana all’Università di Salerno, intitolato appunto 'Storia, storie e testi. La Grande Guerra degli scrittori'. Attraverso diari, lettere, fotografie, volevo dimostrare come è possibile ricostruire la storia di persone, apparentemente comuni, che assumono poi un valore universale, diventando dei personaggi, come Stamura e Francesco, gli autori del carteggio da cui è nato lo spettacolo. Quando ho incominciato a leggere le lettere sono rimasta colpita dal loro valore, eleganti e sobrie, ricche di riferimenti letterari. Ho pensato di utilizzarle per una messinscena ma al reading ho preferito una vera e propria drammaturgia. Ne ho parlato con Anna Rita Vitolo, una mia ex allieva, studiosa appassionata di teatro, attrice ricca di talento, che a sua volta ha chiesto la collaborazione di un regista sensibile, capace e brillante come Antonio Grimaldi, con il quale aveva condiviso altre esperienze importanti, e di Elvira Buonocore".  È nato così "Il Fiore che ti mando l’ho baciato", un raffinato, toccante monologo, in cui la protagonista ricostruisce attraverso le lettere il racconto della sua sfortunata battaglia d’amore. Stamura, in abito bianco, da sposa, si muove sulla scena con garbata femminilità. Racconta di sé, di Francesco e spesso guarda con amorevole sguardo materno Lorenzo, che non è in scena. La donna è una maestra elementare, originaria di Orvieto, Francesco, un ufficiale medico, nativo di Carano di Sessa Aurunca; i due si sono conosciuti durante il servizio di Francesco presso la caserma di Orvieto e si sono innamorati perdutamente. Ma sono due amanti infelici perché, causa la guerra, non hanno avuto la possibilità di vivere serenamente la loro meravigliosa storia d’amore.

 

Stefano Pignataro - Rassegna - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

VERSO LE COMUNALI
“Sbagliare è un diritto delle persone, credo che i miei dissidenti abbiano sbagliato, la loro è una condizione incomprensibile”. A...

Bando 118 tra polemiche e ricorsi

Bando di gara Asl per l’assegnazione delle postazioni 118 in provincia di Salerno, polemiche e ricorsi. Il termine ultimo per la presentazione delle buste da parte dei...

Parroco vende ripetitore Tv: il vescovo Andrea Bellandi chiamato in Tribunale

Un sacerdote, don Francesco Rimauro, ha venduto il ripetitore costruito da TeleSpazio1 Informazioni nel 1989, a seguito dell’autorizzazione della Curia Arcivescovile di...

Cava de' Tirreni, Mediateca chiusa: salta il piano Metellia

Un lucchetto al cancello di uno degli edifici storici simbolo del Borgo Grande ricorda che da oltre un anno la Mediateca di Corso Umberto I è chiusa. Non si sa ancora...

Farmaci senza bandi: "Affidamenti diretti dal Cfi pure nel 2021"

Medicinali e altri prodotti farmaceutici per un totale di 18 milioni di euro acquistati attraverso degli affidamenti diretti a fornitori e aziende produttrici. È la...

Eboli, concorsi pilotati: parte civile anche una delle partecipanti

Concorsi pubblici pilotati ed autorizzazioni per amici e parenti ad Eboli e Cava de’ Tirreni: il comune di Eboli e di Cav de’Tirreni si costituiscono parte civile....

Caso Riba Sud, Capezzuto (CGIL): "In corso azione giudiziaria per stabilire e accertare danno subito dai lavoratori, siamo al loro fianco"

È passato ormai un anno dall'ultimo pagamento dello stipendio da parte della Progetto Service ai 14 lavoratori ex dipendenti dell'azienda battipagliese Riba Sud. I...

Salerno, occupano casa in centro per consumare droga

 Carabinieri della Stazione di Salerno Principale, sempre attivi all’interno del centro del capoluogo, conducono quotidianamente pattugliamenti automontati e...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?