Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

A dieci anni dalla scomparsa del Sindaco Pescatore, Dario Vassallo: "Mio fratello ucciso da sistema criminale"

01/09/2020

“Ad uccidere mio fratello è stato un sistema criminale, che tutt’oggi insabbia e depista. Non cercate un unico responsabile. Dietro la morte di Angelo, c’è un sistema mafioso, composto anche da personaggi appartenenti al mondo delle istituzioni”. Dario Vassallo non ha dubbi: dietro la morte del fratello Angelo Vassallo, il “sindaco pescatore”, ucciso dieci anni fa con nove colpi di pistola mentre rincasava nella sua abitazione di Pollica, il 5 settembre del 2010, non c’è la mano di un “cane sciolto”, ma una vera e propria organizzazione criminale, con infiltrazioni nelle istituzioni. Eppure, nonostante siano trascorsi dieci anni da quei fatti, magistratura e forze dell’ordine non hanno ancora fatto chiarezza né sul movente né sulla dinamica di quel delitto. Dalla ricostruzione degli inquirenti emerge il quadro di una cittadina, quella di Pollica-Acciaroli, che sempre di piu’ si stava trasformando in una piazza di spaccio. “Il movente dell’assassinio di Angelo? Il suo coraggio e la sua fermezza nell’arginare i quintali di droga che arrivavano nel nostro territorio”, dice Dario Vassallo. E nonostante ciò, in dieci anni gli sforzi degli inquirenti per giungere alla verita’ non hanno prodotto i risultati sperati. Scagionati di volta in volta Bruno Humberto Damiani, spacciatore italo-brasiliano, e il colonnello dei carabinieri Fabio Cagnazzo, che nei giorni immediatamente successivi al delitto avrebbe avviato indagini senza alcun incarico ufficiale da parte della magistratura, resta in piedi l’indagine nei confronti di un altro carabiniere Lazzaro Cioffi, indagato per l’omicidio Vassallo e in carcere perchè imputato di collusione con il boss di Caivani Pasquale Fucito. Intanto, alla vigilia del decimo anniversario dalla morte del sindaco pescatore, tutto è pronto per la “Festa della speranza”, organizzata dalla “Fondazione Angelo Vassallo-Sindaco Pescatore” e dal Comune di Pollica per il giorno 5 settembre. “Sento il dovere di esprimere i miei profondi sentimenti di partecipazione per la grave mancanza di risposte dinanzi ad un fatto di sangue cosi’ grave”, ha scritto a Dario Vassallo il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, l’unico rappresentate della politica ad essere stato invitato e che non potrà essere presente per impegni istituzionali. “La lettera del presidente Conte mi ha fatto molto piacere. – spiega Dario Vassallo – L’invito per la “Festa della Speranza” era rivolta solo a lui perche’ non vogliamo politicanti di mestiere, specie quelli campani.”. Durante la manifestazione, Vassallo presentera’ il libro “La verita’ negata”, scritto con Vincenzo Iurillo. “Il libro e’ rivolto a chi sa leggere… – spiega Dario Vassallo – In quelle pagine, senza farli, faccio i nomi di mandanti ed esecutore materiale. Basta saper leggere”. “E’ gravissimo che, a dieci anni dall’omicidio di Angelo Vassallo, ancora non si conoscano i nomi dei responsabili. – dice Stefano Pisani, sindaco di Pollica – Non ci sono piu’ scusanti: e’ obbligatorio un maggiore impegno da parte delle istituzioni per giungere alla verità.

FONTE: Cronache

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Coronavirus, nuovi casi e vittime nel salernitano: esplode la polemica per la tombolata contagiosa

Continuano i decessi legati all’infezione: al “Loreto Mare” di Napoli, infatti, si è spento un uomo di 68 anni di Battipaglia, un autotrasportatore...

Pallanuoto, strepitosa rimonta dell'Arechi sull'Unime. Alla Canottieri il derby di Napoli

Inizio scoppiettante per il girone Sud del rinnovato campionato di A2 maschile di Pallanuoto. Una strepitosa rimonta dell'Arechi, sotto di tre gol, negli ultimi quattro...

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca e attualità da Salerno e provincia

LA PROTESTA
Si è propagata in tutta Italia e anche a Salerno la campagna #ioapro portata avanti e sposata da tanti ristoratori e titolari di attività commerciali...

Pastena, il caso | Donna vive nell'androne di un palazzo per un groviglio burocratico

 È un groviglio fatto di marginalità e impotenza, di incomprensibili scogli burocratici e di falle nel sistema di accoglienza quello che si sta stringendo...

Pallanuoto, sconfitta dolceamara per la RN Salerno: vince il Quinto ma la salvezza è giallorossa

Anno nuovo, palpitazioni vecchie. Al termine di un confronto tiratissimo e ricco di capovolgimenti di fronte in quel di Sori, la RN Salerno può brindare alla permanenza...

Salerno, mostrava i genitali ai bimbi nel parco e a Lungomare: arrestato 46enne

I Carabinieri della Stazione di Salerno Mercatello hanno tratto in arresto un 46enne, già protagonista di atti persecutori nel passato, per corruzione di minori....

Pastena a lutto per la scomparsa della signora Giovanna, moglie dell'immarcescibile Mister Ciacione

Lutto a Pastena per la scomparsa della Signora Giovanna. Come riporta Salerno Notizie, la donna era molto conosciuta in città e soprattutto nel noto quartiere...

Primavera, il Crotone sbanca il "Volpe": rientro amaro per la Salernitana

Dopo tre mesi di inattività forzata torna in campo il campionato Primavera 2. Un rientro amaro per la Salernitana che prima s'illude poi si scioglie come neve al sole e...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?