Vuoi rimanere sempre aggiornato su Salerno e provincia? basta un click!

Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

I fatti del giorno | Tutte le principali notizie di cronaca da Salerno e provincia

01/09/2020

IL RESTAURO

Quasi ultimati i lavori di restauro degli affreschi realizzati da Angelo Solimena nell’abside settentrionale della Cattedrale di San Matteo a Salerno. Gli affreschi raffiguranti la Comunione degli Apostoli e la Caduta della Manna sono databili ai primi anni degli anni’80 del XVII secolo e comunque realizzati dopo il ciclo della chiesa di San Giorgio a Salerno, datati 1675. I dipinti del Duomo si pongono in linea con i nuovi apporti stilistici pittorici provenienti dalle atmosfere e risonanze barocche di Luca Giordano e Lanfranco, pienamente operanti a Napoli e non solo. Una cultura artistica di grande effetto a cui Angelo Solimena non si sottrae . Nella Cattedrale l’artista sigla il riquadro relativo alla Comunione degli Apostoli. I restauri voluti fortemente dal parroco della Cattedrale Don Michele Pecoraro, sono eseguiti dalla Ditta Magnificart (Conservazione e Restauro)di Loredana Mastromartino di Salerno. Il progetto è stato approvato a novembre 2019 e, sotto l’Alta sorveglianza della Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule, reso esecutivo. I lavori iniziati a giugno 2020 sono seguiti dalla dott.ssa Rosa Carafa funzionario storico dell’arte , nonché responsabile di zona.

L'APPUNTAMENTO

Mercoledì 2 settembre, alle ore 10, al Comune di Salerno si presenta la quarta edizione della Mostra Fiera delle piante officinali, aromatiche e da profumo che si svolgerà sabato 5 e domenica 6 settembre alle Grotte di Castelcivita. Nel corso della due giorni si accenderanno ancora una volta i riflettori sulle eccellenze del territorio, in una cornice che di fatto è uno spettacolo della natura. Castelcivita ospiterà gli esperti che da anni studiano le proprietà delle piante officinali, aromatiche e da profumo con un convegno dedicato; ci saranno anche dei laboratori didattici, una mostra fotografica, un percorso espositivo e un cooking show con la chef Giovanna Voria. Le tradizioni contadine dell’antico borgo medievale di Castelcivita, relative alla coltivazione e alla trasformazione di erbe e piante locali, si legano in qualche modo alla virtuosa esperienza della Scuola Medica Salernitana che da sempre rappresenta un importante riferimento. Per la seconda giornata sarà proposta una visita spettacolare alle grotte, firmata dalla direzione artistica di Gaetano Stella: 4 Pinocchi e 4 grilli parlanti condurranno gli spettatori in un viaggio delle meraviglie pensato per grandi e piccini. Alla conferenza stampa di presentazione, che sarà anche l’occasione per fare un bilancio delle attività delle Grotte di Castelcivita, sarà presente il sindaco di Castelcivita, Antonio Forziati; l’assessore alla cultura del Comune di Salerno, Antonia Willburger; il presidente delle Grotte di Castelcivita, Giuseppe Aversano; il direttore artistico, Gaetano Stella, e il direttore organizzativo, Alessandro Caiazza di TeatroNovanta.

LA DONAZIONE

Saranno consegnati il prossimo giovedì 3 settembre 2020 alle ore 11.00 all’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno i tre presidi sanitari acquistati dall’associazione Chiara Paradiso di Pontecagnano – Faiano. Presenti alla cerimonia una rappresentanza dei membri dell’associazione, il personale medico e sanitario del reparto insieme al direttore sanitario Vincenzo D’Amato e al Vice Sindaco del Comune di Pontecagnano Faiano dot. Di Muro. I dispositivi sanitari sono stati acquistati grazie al Progetto Ludo, promosso dall’associazione. Due presidi, la ludobarella e la ludocarozzina, serviranno per trasportare i bambini e i ragazzi all’interno della struttura sanitaria in modo allegro e amichevole; mentre il carrello medicazione sarà utilizzato dal personale sanitario. Gli ausili sanitari saranno consegnati al Day Hospital oncoematologico del reparto di Pediatria dell’ AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, diretto dal primario Rosario Pacifico. L’acquisto dei presidi si è realizzato con una prima raccolta fondi a cui hanno fatto seguito altre donazioni private. La cifra totale di spesa è stata coperta con i fondi del 5 per mille 2018. Il Primario, la caposala, il personale tutto, in segno di riconoscimento, hanno espresso il desiderio di dedicare il nuovo ambulatorio medico del Day Hospital in ricordo della piccola Chiara Paradiso. È stata realizzata una targa che sarà posizionata in reparto il giorno della consegna. Il progetto Ludo, commenta la presidente dell’associazione, Grazia Paradiso,è uno dei tanti sogni di Chiara che in questi undici anni abbiamo realizzato nelle diverse realtà ospedaliere del nostro territorio: “dal sogno di Chiara al sorriso dei bambini”. L’umanizzazione dei reparti ospedalieri con questo tipo di presidi aiuta a rendere la struttura più vicina al mondo dei bambini, così come desiderava Chiara, scomparsa 11 anni dopo aver a lungo combattuto contro il sarcoma di Ewing.

IL RESTYLING

Assegnato all’azienda Medaarch, studio di progettazione di Cava de’ Tirreni, il notevole compito di ridare un nuovo volto al lungomare della città di Cattolica. È notizia dello scorso venerdì, giorno in cui a Palazzo del Turismo di Cattolica è stata svelata l’idea vincente per il restyling del waterfront della città romagnola. L’azienda cavese aveva partecipato alla gara insieme ad oltre 50 progetti presentati provenienti da studi di tutta Italia. Dopo una prima selezione in cui la commissione del concorso, presieduta dalla stilista Alberta Ferretti, aveva annoverato Medaarch tra i tre progetti finalisti, venerdì scorso la proclamazione del progetto vincitore “in quanto capace di proporre un’architettura riconoscibile e uno sviluppo funzionale coerente con le richieste del Bando di Concorso…attraverso una soluzione capace di dare efficaci risposte, valorizzando gli spazi esterni e creando nuovi ambiti funzionali.”. Presente alla premiazione anche l’ingegnere Gianpiero Picerno Ceraso, amministratore della Medaarch, e l’architetto Giuseppe Luciano. Ottocento metri di lungomare con larghezza complessiva di oltre 20 metri e con un effetto visivo che non si interrompe ma che restituisce la visibilità verso l’orizzonte, grazie a soluzioni che sostituiscono l’attuale piattaforma stradale (pedonale, carrabile e ciclabile) di per sé discontinua, sia in termini di materiali che di quote, con un’unica piattaforma dalle caratteristiche uniformi. Biodiversità, mobilita dolce, mobilità elettrica, assenza di barriere architettoniche. Queste alcune caratteristiche del nuovo waterfront di Cattolica, che sarà dotato di spazi verdi, piste ciclabili, aree relax, una wellness arena, piazze sia riqualificate e nuovi spazi di socializzazione, per ospitare eventi, favorire incontri ed esperienze tra natura e città. “Abbiamo lavorato al progetto cercando di rendere la passeggiata del lungomare non solo ricca di scorci nuovi e di eventi architettonici caratteristici, ma anche che fosse in grado di donare alla città opportunità ed esperienze da vivere tutto l’anno. – racconta l’ingegnere Gianpiero Picerno Ceraso – Il lavoro mirava a tre obiettivi principali: valorizzare gli elementi storico-territoriali del contesto urbano e degli elementi identitari del Paesaggio; generare occasioni aggregative sociali e sportive durante tutto l’anno, sviluppare una progettazione del verde finalizzata sia alla rinaturalizzazione dell’area, sia per aumentarne la resilienza e restituire un maggiore grado di naturalità al waterfront. Siamo molto contenti di questo traguardo raggiunto grazie ad un lavoro di squadra straordinario.”. Il team interno di progettazione è stato composto da: Gianpiero Picerno Ceraso, Amleto Picerno Ceraso, Giuseppe Luciano, Roberta Truono, Laura Marsillo, GraziaMaria Cozzolino, Stefano Bucci, Francesca Luciano, Luisa Abatemarco. Tra le imprese compartecipanti la Saf&P Engineering srl e la Bea Barbaro Engineers & Architects associates. Video-rendering realizzato da Luca Grafner. Brand desgner, Max Gaeta. Da oggi si lavora al progetto esecutivo per i lavori, che molto probabilmente inizieranno nel settembre 2021.

CASO PARCHEGGI AD EBOLI

Sono partiti ieri i lavori per la delimitazione delle aree di sosta nel centro storico. E subito sono iniziate le polemiche di alcuni cittadini preoccupati per la riduzione dei posti auto. Con l’occupazione di molti spazi all’aperto lasciati a bar e ristoranti, le delimitazioni in corso sembrerebbero far “sparire” parecchi parcheggi. La polemica riguarda soprattutto piazza Pezza Paciana dove gli spazi si sono notevolmente ridotti. Molti residenti sono amareggiati per la promessa della zona a traffico limitato, per la videosorveglianza non ancora realizzata, per la quale sono stati spesi già diverse migliaia di euro. (La Città)

LA VILLA

Manutenzione del verde pubblico, finalmente riapre la villa comunale. L’unico polmone verde della città liguorina, infatti, era stato nuovamente chiuso al pubblico qualche giorno fa tra il malcontento dei cittadini, ma dopo alcuni lavori, i cancelli sono stati riaperti. A confermare la manutenzione del verde presso i giardinetti di corso Ettore Padovano è stato proprio l’amministratore unico della società partecipata Pagani Servizi, Francesco Toscano . «Presso la villa comunale è stato effettuato il diserbo ed è stata effettuata la pulizia - ha affermato il manager - . Nonostante le difficoltà cerchiamo di essere quando più operativi è possibile». Gli operai dell’azienda municipalizzata, che ha visto ridotti i costi relativi ai servizi che offre alla città, sono a lavoro e nei giorni scorsi hanno attenzionato la villa comunale con la manutenzione del verde pubblico, servizio questo affidato negli anni addietro proprio alla società di via Carmine. I dipendenti sotto la guida di Toscano, che non si è candidato alle ormai imminenti elezioni amministratrive, continuano a lavorare anche se il loro futuro occupazionale resta incerto. I problemi alla Pagani Servizi sono noti e il dissesto finanziario dichiarato quasi un anno fa al Comune liguorino ha portato al taglio dei costi e allo stesso tempo anche dei servizi. La municipalizzata, infatti, da 1 milione e 200mila euro circa ha ottenuto dal Comune la cifra di 830mila euro ed alcuni servizi, tra cui l’apertura e la chiusura della villa comunale che non rientrano nei costi. Più di due settimane fa, i cittadini di Pagani si sono ritrovati con i cancelli chiusi della struttura perché le chiavi erano state consegnate dagli addetti della Pagani Servizi ai commissari prefettizi. Per questo servizio, infatti, non è stato rinnovato il contratto, un gesto che ha creato un forte malcontento tra i cittadini ed anche per la commissione prefettizia che si è subito mobilitata per far riaprire i giardinetti e dare quindi i giusti spazi alla cittadinanza. La villa comunale è stata riaperta al pubblico ed è stata ripulita dai dipendenti della Pagani Servizi che hanno regolarmente provveduto ad effettuare la manutenzione del verde. Nonostante il malcontento che c’è stato nei giorni di chiusura della struttura, molti cittadini soprattutto attraverso i social hanno manifestato la gratitudine ai dipendenti della società municipalizzata, che hanno consegnato alla città dei giardinetti puliti. (La Città)

RISTOCEUTICA

Il prossimo sabato 5 settembre. con inizio alle ore 18,30, presso il Salone di Rappresentanza del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni, si terrà la presentazione del libro: Ristoceutica, di Vincenzo Lionetti, edito da Mondadori. L’evento co-organizzato dal Comune di Cava de’ Tirreni e dalla testata giornalistica “Ulisse online”, in collaborazione la Farmacia Penza Viola di Cava de’ Tirreni, vedrà la presenza dell’autore, il prof. Vincenzo Lionetti, medico-chirurgo e docente di Anestesia e Rianimazione presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, che avrà come interlocutori la prof.ssa Nunzia Armenante, nutrizionista, e il dottor Vito Bentivenga, giornalista. La presentazione sarà introdotta, dopo il saluto del Sindaco Vincenzo Servalli, dal vice Sindaco e Assessore alla Cultura e alla Tutela della Salute, Armando Lamberti. “Una interessante iniziativa di Ulisse online che abbiamo condiviso come amministrazione – afferma il Sindaco Servalli – Conoscere come curarsi mangiando con gusto, credo sia il desiderio di ognuno sarà certamente molto utile scoprire quali sono gli alimenti e come cucinarli per far star bene il cuore o per combattere l’invecchiamento”. A moderare gli interventi il giornalista Pasquale Petrillo, direttore responsabile di “Ulisse online”.

LE FIAMME

Un’incendio si è sviluppato intorno a mezzogiorno a Sala Consilina in Via Costantinopoli. A dare l’allarme alla Sala Radio dell’ente Comunità Montana è stato un cittadino che passando ha notato le fiamme propagarsi in un uliveto. Sul posto è  intervenuta la Squadra Antincendio Boschivo di Padula guidata dal Caposquadra Grieco Donato. Nel frattempo nel pomeriggio si è aggiunto un altro intervento, il secondo della giornata, il quarto consecutiva in territorio comunale di Polla, del Servizio Antincendio della Comunità Montana Vallo di Diano. Questa volta l’incendio è divampato poco distante dall’ex discarica in località Sarconi-Pozzicello. Due le squadre coinvolte: del distaccamento di San Rufo, con Caposquadra Ricciardone Giovanni, e di Padula, caposquadra Grieco Donato. Coordinati dalla Sala Radio dell’Ente Comunità Montana, sono giunti sul posto provenienti dall’altro incendio di Sala Consilina, e stanno portando avanti le operazioni di spegnimento e bonifica, sotto la supervisione di Agostino Coiro. (La Città)

LA DENUNCIA

Cartucce illegali e piante di marijuana: nei guai 59enne di Caselle in Pittari. L'uomo è stato scoperto dai carabinieri di Sapri con a casa 15 cartucce detenute illegalmente e in un terreno adiacente, tre piante di marijuana alte due metri e nascoste da una siepe.

VELENI

Non solo in località Piana del comune di Salento. I rifiuti tossici potrebbero essere stati interrati anche in altri centri del Cilento. È per questo che il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha ordinato uno screening dell’intero comprensorio con un elicottero attrezzato per il rilevamento di fonti radioattive e di rifiuti pericolosi. Lo ha reso noto il senatore del Movimento 5 Stelle, Francesco Castiello, che ha inviato personalmente al ministro una mappa delle aree a rischio del Cilento. Una radiografia dal cielo con georadar e magnetometri che consentirà di scovare fusti e materiali ferrosi sospetti. «Gli strumenti che verranno utilizzati - spiegano dal Ministero - sono in grado di individuare con precisione le masse metalliche nel terreno, e si riesce in alcuni casi anche a determinarne la forma e la dimensione». Lunga la lista dei comuni da sorvolare stilata dal senatore Castiello: Salento, Omignano (capoluogo e frazione Omignano Scalo), Castelnuovo Cilento (capoluogo e frazione Velina), Casal Velino, Ceraso, Rofrano, Prignano Cilento, Perito, Pisciotta, Ascea, Centola (capoluogo e frazione Foria), Piaggine (località Valli e località Spineto) e Laurino (località Valle di Pruno). E naturalmente ispezioni aeree anche lungo la strada “Cilentana” e sulla diga dell’Alento. (La Città)

LADRI E TURISTI

Ladri entrano in casa nel cuore della notte ad Acciaroli. La protagonista di questa disavventura, una turista, si è accorta della presenza estranea in casa ed è riuscita a farli scappare. Nonostante ciò, però, i ladri sono riusciti a portare via dei contanti. «Per fortuna non ci hanno fatto del male» dice la donna, che poi fa una domanda al sindaco Stefano Pisani. «Considerato che è ormai risaputo che ci sono ladri di appartamento ad Acciaroli, il Comune di Pollica ha attivato iniziative per arginare questo bruttissimo fenomeno? Certamente chi viene qui non si sente al sicuro e questo non giova alla principale fonte di guadagno di questi luoghi. Non è una bella presentazione». Ma il sindaco Pisani replica subito: «Quest’anno abbiamo fatto, in sinergia con le forze dell’ordine presenti sul territorio, molti controlli. Molti furti? Dovrebbero essere sempre zero, ma ad oggi per essere precisi sono solamente due gli episodi segnalati». (Giornale del Cilento)

IL PALIO DELLA STUZZA

È Antonio Salzano il vincitore della 119esima edizione del palio della Stuzza, lo storico palio dedicato quest’anno alla Polisportiva Santa Maria, locale formazione calcistica che ha ottenuto una storica promozione in serie D. Grande affluenza, nel rispetto delle normative anti Covid-19, sul lungomare Perrotti per la 119esima edizione del Palio della Stuzza, ormai un riferimento storico e tradizionale nella suggestiva Santa Maria di Castellabate. Antonio Salzano, oltre al primo posto con la bandiera dai colori giallorossi, ha ottenuto anche la terza bandierina. Secondo posto, invece, per Francesco Federico. Grande soddisfazione per l’associazione Cilentani doc (Giuseppe Villani, Franco Fragano, Francesco Federico, Domenico Di Sessa, Vincenzo Malzone, Gerardo Scola, Gianfranco Di Lorenzo e Clemente Migliorino), che ha organizzato l’evento con il patrocinio del Comune di Castellabate. “È stato una grande successo, nonostante le limitazioni - commenta Giuseppe Villani, insieme al suo staff organizzativo – Abbiamo fatto rivivere questa storica tradizione anche quest’anno e siamo felici di aver omaggiato la Polisportiva Santa Maria, che quest’anno ci ha regalato la serie D”.

 

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Eccellenza, clamoroso colpo della Scafatese: preso Fabio Orlando

Colpaccio della Scafatese Calcio 1922 che, grazie a una sapiente operazione di mercato condotta dal Direttore Ramon Taglianetti, comunica di aver chiuso l'accordo per il...

Giovanili, l'elenco delle richieste d'iscrizione ai campionati Under 18, Under 16 e Under 14

Il CR Campania ha provveduto a comunicare l'elenco delle società che nei tempi hanno provveduto a completare le domande di iscrizione ai campionati giovanili regionali...

Pallanuoto, varata la nuova formula ed il calendario: gironcino di ferro per la RN Salerno

Il campionato di Pallanuoto maschile di serie A1 inizierà il 7 novembre. Confermata la formula condivisa da federazione e società nel corso delle riunioni che si...

Copriifuoco alle 23, rientro in casa entro le 23.30: il testo integrale della nuova ordinanza firmata VDL

D’intesa con il Ministro della Salute, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato l’Ordinanza n. 83 che contiene ulteriori misure di...

Coronavirus, salgono a 90 i casi nel salernitano: aumento progressivo nel capoluogo

Sono 90 i nuovi casi di positivita’ al COVID-19 registrati ieri in provincia di Salerno. I nuovi casi sono emersi da 954 tamponi processati nei laboratori...

Prima Categoria, la stagione della Pol. Baronissi inizia con due pareggi in campionato e Coppa

Inizia con due 1-1 consecutivi la stagione ufficiale della Pol.Baronissi. Nella prima giornata di campionato (girone F), i ragazzi di mister Avellino impattano con l'F3 Nuceria...

Screening gratuito per il controllo della vista ad opera del Lions Club "Hippocratica Civitas"

Giornata dedicata alla prevenzione con i Lions “Salerno Hippocratica Civitas”, di cui è presidente la prof. Rosalba Agresti. Il service si svolto presso la...

Coppa Promozione, il punto: al turno successivo anche Temeraria e Giffonese

Si è disputata con la consueta frammentazione, aggravata dal Covid, la terza giornata (o in alcuni casi gare di ritorno) del primo turno preliminare della Coppa Campania...
Contatti - Privacy Policy
Realizzazione grafica e tecnica a cura di Vincenzo Vigilante

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?