Notizie di Salerno In Web
L'informazione libera e indipendente di Salerno e provincia

login

Amleto, essere o apparire?

25/08/2020

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Dopo l’esordio con Riccardo III, per la rassegna Shakespeare ‘ s Summer Dream, arriva l’attesissimo Amleto. La location è la stessa, il Castello Lancellotti, a Lauro, che permette di raccontare il bello con lo strumento del teatro e fa diffondere il teatro con lo strumento della bellezza. E’ questa una parte della mission de “Il Demiurgo” , una delle compagnie teatrali in assoluto più seguite e più talentuose  del panorama Campano.

Ed eccoli, entrano in scena prima di cominciare. A condurre il gruppo Franco Nappi, attore, direttore artistico e regista, seguito dagli altri attori, tutti concentratissimi. Questa la rappresentanza della corte di Danimarca dopo la morte di re Amleto:

Franco Nappi – Claudio; Andrea Cioffi – Amleto; Chiara Vitiello – Ofelia; Alessandro Balletta – Orazio; Roberta Astuti – Gertrude; Nello Provenzano – Polonio; Antonio Torino – Laerte

Amleto incontra in sogno suo padre che gli chiede vendetta, e gli svela che è stato avvelenato da Claudio, suo fratello, per usurpagli il trono e per sposare Gertrude, mamma del giovane Amleto. Una responsabilità enorme per un impreparato principe.  L’educazione ricevuta basata sull’ obbedienza e sul coraggio lo spronano alla vendetta, ma dovrà attraversare una crisi profonda che lo porterà ad interrogarsi sulla vita e sull’animo umano in tutta la sua interezza. Il giovane Amleto fa ricorso alla follia per potersi salvare dal dramma dell’esistenza, e per smascherare quanti hanno la responsabilità della morte di suo padre, il re di Danimarca. E’ un vero dramma, moriranno tutti, tranne Orazio che, per volere di Amleto, racconterà al mondo intero quanto accaduto.

Ai tempi della scrittura dell’opera di Shakespeare, pare che Amleto avesse 16-17 anni, il nostro Andrea Cioffi mette in evidenza, con la sua interpretazione, la purezza di quella giovane età fino a farla confondere con la follia.  Anche il suo ricorso alla mamma rappresenta il rifugio da una situazione più grande di lui. Le domande che si pone il giovane Amleto ci fanno riflettere, sul quel passaggio della vita dove per poter continuare a vivere non ci chiediamo più niente, e diamo per nostre le verità degli altri. Solo la follia ci consente di esprimere il nostro autentico pensiero. “Noi sappiamo ciò che siamo, ma ignoriamo ciò che potremmo essere”, è forse quel percorso, chiamato follia che ci consente di interrogarci ancora e di utilizzare appieno le nostre capacità? Il bravo Andrea Cioffi porta ai nostri tempi il Bardo, con i suoi interrogativi e lascia che le pause aiutino il pubblico a riflettere, quello stesso pubblico che lui sfida e sollecita guardandolo negli occhi. Il suo racconto è caratterizzato dalla leggerezza, dalla battuta pronta e da una memoria di ferro.

Altro tipo di follia quella di Ofelia, che dopo aver perso l’amore di Amleto e aver vissuto la morte del padre, si rifugia nell’oblio praticando la cancellazione del ricordo. Si procurerà la morte. La brava Chiara Vitiello, con la sua interpretazione quasi ci porta con se in un altrove.

Complimenti a tutti gli attori, ognuno all’altezza del proprio ruolo, e al Demiurgo che rispetta la sua mission di Teatro che mescola ironia e poesia, potenza emotiva e leggerezza.

La platea ringrazia con ripetuti applausi.

 

Tag: AMLETO, teatro
Ilaria Cuomo - Extratime - - Vai alla Home

Rimani aggiornato:

Se vuoi essere tempestivamente aggiornato su quello che succede a Salerno e provincia, la pagina facebook di Salerno in Web pubblica minuto per minuto notizie fresche sulla tua home.

Altri articoli recenti

Pallanuoto, bilancio positivo per l'Under 18 della RN Arechi. Apicella: "Grato per la fiducia, miglioramenti costanti"

Terminata ormai da quasi due mesi la stagione della prima squadra, in casa BricoBros Arechi è tempo di bilanci anche sul fronte settore giovanile. Particolarmente...

Pallanuoto, l'Italia supera d'autorità l'ostacolo Romania e vola ai Quarti dei Mondiali Under 16

Soffre, alza la testa e vince di giustezza l'Italia che batte la Romania nel match valido per gli Ottavi di finale dei Mondiali Under 16 in corso di svolgimento a Malta e...

Pallanuoto, passaggio di consegne in casa Napoli Lions: Scotti Galletta smette e diventa president-coach

Ancora non smaltiti tutti i festeggiamenti per la storica promozione in A2, in casa GLS Napoli Lions è già tempo di guardare al futuro. Come già...

Pallanuoto Paralimpica, la GLS Napoli Lions fa il bis: secondo Scudetto per i partenopei

Domenica 16 giugno alla piscina "Scandone" di Napoli è calato il sipario sulla quarta edizione del campionato italiano di Serie A di Pallanuoto Paralimpica. L'edizione...

Salernitana, continuano gli stage per la nuova stagione del vivaio. Le date di inizio dei vari campionati

Altra calda settimana di programmazione e fine tornei, non solo per le temperature bollenti, in casa Salernitana sul fronte giovanile. Dal punto di vista del calcio giocato, una...

Pallanuoto, dopo Marletta anche capitan Palmieri saluta l'Orizzonte: sarà derby greco tra le due

Quello conquistato in gara 3 con il Plebiscito Padova a Nesima sarà l'ultimo titolo di una storia infinita insieme, arrivata all'atto conclusivo. Dopo Claudia Marletta...

Pallanuoto, Mondiali Under 16: l'Italia esce fuori alla distanza e travolge anche la Georgia

Si chiude con un'altra netta affermazione la prima fase dei Mondiali Under 16 in corso di svolgimento a Malta per l'Italia di Federico Mistrangelo. Georgia battuta 17-7 e...

Pallanuoto, B femminile: Tolentino ai play-off da seconda. Moie e Canottieri Milano travolgenti. Convince il baby Sori

Ultimi scampoli per l'infinita regular season spezzatino del campionato di Serie B femminile. Si continua a giocare in due gironi. In Lombardia la penultima giornata si snoda su...
Contatti - Privacy Policy

Informativa per la privacy del visitatore:

Questo sito e gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie sia tecnici che di profilazione, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'apposita policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Ho capito, non mostrare più questo banner.

Perchè vedo questo banner?